In California il glifosato avrà l'etichetta ''cancerogeno'', e in Europa quando?

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Dario Tamburrano, EFDD - MoVimento 5 Stelle Europa

A partire dal 7 luglio il diserbante glifosato della Monsanto è stato etichettato come cancerogeno in California. Lo ha stabilito la OEHHA (Office of Environmental Health Hazard Assessment), l'agenzia incaricata di proteggere ambiente e salute. E' un elemento che dovrà essere tenuto presente nel dibattito ora in corso a proposito del rinnovo del permesso a vendere il glifosato nell'UE. Noi siamo contrari al rinnovo, dal momento che il glifosato é cancerogeno non solo per la California ma anche e soprattutto per lo IARC, l'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro dell'Organizzazione Mondiale della Sanità.

L'Unione Europea, almeno finora, sembra orientata a permettere di usare il glifosato addirittura per i prossimi otto o dieci anni, dal momento che questa sostanza non é stata giudicata cancerogena né dall'EFSA (l'agenzia europea per la sicurezza alimentare) né dall'ECHA, l'agenzia europea per la chimica.

Le due agenzie hanno basato il loro giudizio su studi mai resi pubblici e mai soggetti ad esame da parte della comunità scientifica internazionale perché l'UE li considera legati a segreti commerciali. Tuttavia una revisione indipendente dei dati su cui essi sono basati ha concluso che anche questi dati contengono prove di cancerogenicità; inoltre un'inchiesta giornalistica ha trovato le impronte digitali della Monsanto sull'autorizzazione UE ora in vigore all'uso del glifosato, che scade in dicembre. È il corso la campagna tramite la quale i cittadini europei vogliono impedirne il rinnovo.

La California ha reso nota l'intenzione di etichettare il glifosato come cancerogeno nel settembre 2015, prima ancora che lo IARC si pronunciasse nello stesso senso, e ha formalmente adottato la decisione nel marzo 2017. Tuttavia la Monsanto ha fatto causa alla California e la questione dell'etichetta é rimasta in sospeso finché il tribunale ha pronunciato la sentenza e ha dato torto alla Monsanto. Ora quest'ultima annuncia di voler continuare a lottare "in modo aggressivo" contro la decisione della California, dove comunque, dal 7 luglio prossimo, l'avviso di cancerogenicità dovrà figurare sull'etichetta di questo diserbante.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • tullio s. Utente certificato 5 mesi fa
    E il grano avvelenato che il Canada ci manda in Puglia, e per giunta su navi che hanno trasportato rifiuti tossici, grano che gli stessi canadesi considerano tossico, e lo mandano a noi per smaltirlo, mi pare di aver sentito dire che molte industrie nazionali lo comprano perchè costa poco, e che la Barilla abbia minacciato ritorsioni legali a chi ha diffuso questa notizia sui media. Rammento giusto ???
  • Andrea Andolina Utente certificato 5 mesi fa
    SECONDO ME,BISOGNA IMPEDIRE IL RINNOVO DEL GLIFOSATO,ASSOLUTAMENTE..è CANCEROGENO E COMPORTA MALATTIE PER CHI LO INGERISCE!!!SONO ASSOLUTAMENTE PER L'IMPEDIMENTO DEL RINNOVO E NATURALMENTE CONTRO QUESTA SOSTANZA
  • VINCENZO RUFO Utente certificato 5 mesi fa
    POSSO DARVI UN CONSIGLIO, FINO A PRIMA DELLE PROSSIME ELEZIONI: A GIORNI ALTERNI, UNA VOLTA AL SENATO E UNA VOLTA ALLA CAMERA, IL 20/30% DI VOI METTEVI ALL'INGRESSO DELLE STESSE, INVITATE I GIORNALISTI E NON I GIORNALAI DI STATO E COMINCIATE A DIRE QUANTI EURO CI COSTANO OGNUNO SIA I DEPUTATI CHE I SENATORI E NON VENITE E DIRMI CHE CI COSTANO SOLO 100 MILA €. L'ANNO PERCHE' SOLO IL BARBIERE CI COSTA OLTRE 160 MILA € E DOPO DI CHE COMINCIATE A DIRE TUTTE LE MALEFATTE CHE ALCUNI DI QUESTI MALEODORANTI COMPIONO QUASI TUTTI I GIORNI FREGANDOSENE DEL POPOLO ITALIANO...DENUNCIATE....DENUNCIATE...E COSI POTETE SICURAMENTE VINCERE LE ELEZIONI...PERO' NON FATE COME I COMUNISTI, PDS DS PD CHE HANNO PROMESSO MARI E MONTI E DOPO HANNO FATTO CARNE DA MACELLO AGLI OPERAI ALCUNI IMPIEGATI E QUANTI ALTRI, ....OLTRE AD OBBLIGARE I PAGAMENTI ON-LINE...PER INGRANDIRE LE LORO BANCHE PER POI TRUFFARLE...E BUTTANDO DALLA FINESTRA ANCHE QUALCUNO CHE FORSE SI ERA RICREDUTO...VEDERE MPS E TUTTE LE ALTRE BANCHE CHE SONO IN LORO MANI.....E BASTA CON LA GERMANIA NAZISTA E LA FRANCIA PSEUDO SINISTRORSA CHE PER VINCERE LE ELEZIONI IL MACRON HA FATTO UN SACCO DI MARCE INDIETRO....CACCIATE DALL'EUROPA I SIGNORI DELLE LOBBI E FATE IN MODO CHE CAMBINO LE REGOLE, PERCHE C'E' QUALCUNO (TIPO GIORGIO I IL GRANDE DELINQUENTE) CHE VUOLE AFFOSSARE L'ITALIA INTERA E SMETTETELA DI PIAGNUCOLARE E TROVATE GENTE SERIA E PREPARATA DA METTERE NEI POSTI CHIAVE...PER ESEMPIO A ROMA...DATEVI DA FARE E ASCOLTATE LA GENTE SIA UMILE CHE COLTA MA CHE VUOLE IL BENE DEL PAESE...E BASTA CON GLI ORACOLI CHE CAMBIANO CASACCA OGNI VOLTA...VEDI I GIORNALAI DI STATO...NON SONO ISCRITTO AL VOSTRO MOVIMENTO, MA SONO SICURO CHE CHI COME ME VUOLE IL BENE DEL PAESE, NEL MOMENTO IN CUI FATE IN MODO CHE QUESTE COSE ACCADONO NON CI SARANNO I MA CHE TENGONO MA CI SARA' NEI VOSTRI CONFRONTI UN PLEBISCITO.....NON VI FERMATE A CONTROBATTERE GLI AVVERSARI POLITICI MA SEMPLICEMENTE A FAR CAPIRE A CHE LI VOTA CHE STANNO SBAGLIANDO..RUFOV
  • sergio boscariol 5 mesi fa
    se un prodotto e' nocivo ne va proibita la produzione non bastano le avvertenze perche'una volta prodotto come l'amianto sara'nocivo per molti e utile solo per poche multinazionali!!!
  • Pietro M. Utente certificato 5 mesi fa
    Intanto ognuno di noi può DA SUBITO consumare prodotti BIOLOGICI , perchè anche un pessimo BIO è sempre meglio di un convenzionale........Quando si smetterà di acquistare prodotti trattati chimicamente è facile pensare che il problema si risolverà da solo .......Non dobbiamo sempre delegare agli altri delle azioni che DOBBIAMO attuare noi stessi !!
    • Renzo Riva Utente certificato 5 mesi fa
      Un pessimo bio è un pessimo alimento.
    • Zampano . Utente certificato 5 mesi fa
      Pietro il BIO costa più degli altri prodotti, non è accessibile alle fasce povere!
  • Franco B. Utente certificato 5 mesi fa
    Un terzo degli Argentini, soffre per colpa del glifosato. In Argentina dove il glifosato, ha il totale via libera del 1996, le conseguenze, sulla salute, sono pesantissime. Guardatevi questo: http://www.lifegate.it/persone/news/el-costo-humano-de-los-agrotoxicos-glifosato o questo https://www.greenme.it/informarsi/agricoltura/21880-glifosato-erbicida-cancerogeno Da noi il glifosato è vietato. ma se non vietiamo l'ingresso di prodotti esteri, trattati con questo prodotto, avremo chiuso la porta per farlo entrare dalla finestra.
  • Zampano . Utente certificato 5 mesi fa
    ...in Europa quando???? Ma se lo sanno tutti che l'UE fa gli interessi dei massoni, delle lobby e delle multinazionali, e che se ne fotte altamente dei popoli, e la malattia riguarda appunto il business delle grandi case farmaceutiche! Altro che Europa! Preoccupiamoci invece dell'Italia e fuori dall'UE subito!!!!
  • Franco B. Utente certificato 5 mesi fa
    Ho provato a inserire un commento con l'elenco dei pricipali produttori mondiali di glifosati, per dare l'idea della potenza economica con cui abbiamo a che fare ma, incomprensibilmente, non passa. Misteri e censure incomprensibili del blog.
    • Zampano . Utente certificato 5 mesi fa
      Non è detto che sia censura, magari hai postato il messaggio in contemporanea con qualche altro e questo non è uscito, succede a tutti e a prescindere da ciò che scrivi...
  • Clesippo Geganio Utente certificato 5 mesi fa
    ma non esiste un prodotto chimico antiparassitario che fa male solo ai politici professionisti?
  • Gian Paolo Marchini 5 mesi fa
    Sarebbe opportuno anche sapere come viene utilizzato. Boicottare i produttori che lo utilizzano sarebbe un saggio inizio.
    • Franco B. Utente certificato 5 mesi fa
      Comodo è! Vorresti sapere troppo. Ma dove credi di vivere?
  • Danyda bologna Utente certificato 5 mesi fa
    Purtroppo MAI......o chissà quando visto che MONSANTO è diventata BAYER e si sa, Bayer e tesdesca chi più della germania condizione le linee politiche Europee ? ..... I pesticidi potrebbero essere eliminati nel breve periodo, le tecnologie indistriali ci sono già....... Trump è la scheggia imprevista del sistema americano che aveva scelto di liberarsi dell'ingombrrante fardello monsanto, in una visione futura a stelle e strisce di sostenibilità ambientale (pre Trump). Adesso che l'anno rifilata a noi europei, sono liberi di praticare una politica contro la chimica insostenibile di Monsanto / Bayer http://danydabologna.blogspot.it/2016/09/bayer-monsanto.html
  • Maria 5 mesi fa
    Bisogna ridurre la popolazione mondiale: cosa c'è di meglio di un veleno letale sui tempi lunghi, di modo che nessuno possa correlare i decessi a uno dei tanti inquinanti ambientali?
  • Pep Gatto Utente certificato 5 mesi fa
    Una ragione in più per dire "good bye" all'Europa!
  • marco ferro Utente certificato 5 mesi fa
    è strano che gli americani si siano svegliati solo ora dopo anni. proprio adesso che la monasanto è stata acquistata dalla bayer ed è diventata tedesca...
  • Tukko67 aka (acronik-nauta) Utente certificato 5 mesi fa
    Come tutte le "mode" che nascono oltreoceano da noi arrivano con un certo ritardo.
  • Fernando Tornese 5 mesi fa
    A proposito di pericolo ( malattie), e vero che la Monsanto ed altri producono pesticidi; ma anche il sistema ospedaliero non (tutto) fortunatamente, non e da meno in fatto di pericoli per la salute del cittadino. Alcune strutture sono prive di dirigenti e medici responsabili e gli ambienti sono nel degrado assoluto questo porta ai visitatori ed ai ricoverati la probabilità di contagio (aggiunto), di ulteriori malattie. Visto i costi di questo settore non converrebbe isttuire delle commissioni che con giri ispettivi a campione verificassero l'efficienza?
  • flavio guglielmetto mugion Utente certificato 5 mesi fa
    OGGI COM'E' LA SITUAZIONE?
  • Dino Colombo. Utente certificato 5 mesi fa
    O.T. A proposito di pubblicità di piattaforme 'miracolose' di TRADING ONLINE che promettono gudagni stratosferici in pochi giorni (addirittura!) riporto solo due commenti presi su un sito che tratta questo argomento (commenti e sito ai quali conferisco TUTTA LA RESPONSABILITA' di quanto affermano) ed è facilissimo trovare sui motori di ricerca tantissimi altri dello stesso tenore. Il sito è questo: https://www.mercati24.com/metodo-italiano-trading-truffa-giovanni-berti/ i due commenti: Mamma disperata ha detto: 12 aprile 2017 alle 13:12 Purtroppo ho perso più di 1000 euro perché mi sono fidata del metodo xxxxx. Non ho alcuna esperienza in investimenti, guadagno 600 euro al mese e ho rate da pagare fino al collo. Non mi era sembrato vero poter finalmente risolvere i problemi finanziari che mi perseguitano da quando sono nata. Purtroppo ho perso quel poco che avevo e non mi sono resa conto che mi stavano letteralmente truffando. Spero solo che chi ha organizzato il metodo xxxxxxx paghi caro quello che ha fatto, io non ho nemmeno i soldi per andare da un avvocato ma chi ce li ha dovrebbe denunciarli". il secondo: mario ha detto: 11 marzo 2017 alle 14:15 perchè la polizia postale non multa molto salatamente queste società e non blocca questa loro divulgazione di vera e propria truffa? ---- Beppe...giorni fa ti ho chiesto un Post al riguardo...è possibile continuare così??? Se lo hai già fatto e mi è sfuggito a proposito di queste vere e proprie truffe...qualcuno sa indicarmelo?
  • giorgio peruffo Utente certificato 5 mesi fa
    Quando il glifosato verrà etichettato cancerogeno nella UE? Dipende da quanto pagano quelli della Monsanto.
  • Roberto Maccione Utente certificato 5 mesi fa
    Abbiamo bisogno di commemorazioni funebri.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus