Battista, un maggiordomo al Corriere

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

battista_maggiordomo.jpg
"Come si può in questo Paese davvero credere nella professionalità e nell'imparzialità dei giornalisti se a due giorni dalle elezioni un noto editorialista del Corriere della Sera, Pierluigi Battista, scrive menzogne sapendo probabilmente di mentire. Sostiene ad esempio che il M5S si sia interessato solo alla rendicontazione e non abbia fatto nulla sui temi della sua campagna elettorale: Reddito di cittadinanza, Imu, Irap ed Equitalia. Elenchiamo qui di seguito alcune delle cose fatte dai deputati e senatori M5S, solo per dimostrare, prove alla mano, come da parte di una certa stampa vi sia malafede e servilismo verso il Potere Unico. E laddove non si trattasse di malafede, allora è incompetenza o ignoranza. Siamo stufi di giornalisti che invece di fare un lavoro certamente più difficile e faticoso, quello di verificare con attenzione e in dettaglio se quel che scrivono corrisponda alla verità, pensano solo a dare notizie superficiali, concentrandosi su casi creati ad arte per avere la scusa di non parlare dei fatti concreti sottostanti. Se i politici, in passato, hanno potuto causare il disastro che ora è sotto gli occhi di tutti è anche grazie a una stampa disattenta, superficiale o forse venduta.
REDDITO MINIMO GARANTITO
Le cinque commissioni permanenti coinvolte, in sede congiunta Camera e Senato, stanno studiando la possibilità applicativa del provvedimento, le caratteristiche, gli esborsi, le possibili coperture e persino gli altri modelli europei. Si tratta di un tema complesso, a dispetto della leggerezza di alcuni nel trattarne, ma in poco tempo si dovrebbe arrivare a un documento M5S e poi a una proposta di legge.
IMU
E’ stata già depositata alla Camera il 13 maggio scorso una Proposta di legge sull’abolizione completa dell’Imu sulla prima casa (firmatari: Barbanti e Ruocco - proposta di Gruppo). Lo stesso è stato fatto al Senato il giorno dopo.
IRAP
In fase di elaborazione testo di legge per la graduale soppressione dell’imposta regionale. M5S ha comunque presentato un intero DEF alternativo (unico di opposizione) che contiene tutte le iniziative di prospettiva che il M5S prenderà nel corso della legislatura.
PROVINCE
Proposta di Legge sulla loro abolizione depositata il 14 maggio (firmatari: Toninelli, Cozzolino, Dadone, Dieni, Fraccaro, Lombardi, Nuti - proposta di Gruppo)
EQUITALIA
Risoluzione unitaria approvata dalla Commissione Finanze della Camera (22 maggio) che impegna il governo a cambiare una parte della disciplina riguardante l’agenzia di riscossione. Niente ipoteca sulla prima casa, rateazione più lunga e stop al pagamento anticipato in caso di ricorso. Al Senato sono stati presentati emendamenti per chiedere la sospensione delle cartelle Equitalia per chi vanta crediti verso la Pubblica amministrazione e la impignorabilità di stipendi e pensioni sotto i 5.000 euro. E' stato poi posto il tema della trasparenza degli atti amministrativi di Equitalia. Il M5S è, in prospettiva, per la sua abolizione.
Per una sintesi, anch’essa parziale, di tutto il lavoro svolto dai Cinque Stelle dall’inizio del loro mandato, consigliamo a Pierluigi Battista di leggersi questi documenti. E, la prossima volta, di informarsi meglio, se è una cosa che gli sembra utile per il suo lavoro." M5S Camera e Senato

Documenti Camera
Documenti Senato

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Tom Rossich 4 anni fa mostra
    Secondo me solo pochi di voi hanno letto l'articolo di Battista che peraltro io trovo lucido ed in parte veritiero. (Nei commenti vi posto quindi l'articolo). Innanzitutto Battista nel titolo parla di "Manovrette" e allora: 1)Non è forse una manovretta proporre di abolire l'IMU solo sulla prima casa ? L'IMU è una tassa patrimoniale e come tale và abolita TUTTA. PUNTO. Ciò che và tassata è la redditività del bene. Se una vecchiettà senza o quasi pensione ha, ad es. oltre al suo appartamentino buco, anche una mansardina non affittata.Lo stato con quell'IMU, prima indebita la vecchietta, poi viene Equitalia e completa l'opera pignorandole la casa. 2) Reddito minimo garantito:......stanno studiando.... (Battista ha ragione) 3) IRAP. ......in fase di elaborazione ( Battista ha ragione) 4)Equitalia: ...cambiare una parte della disciplina piripipapa.....Equitalia va CHIUSA SUBITO. PUNTO E BASTA. Sono morti già troppi imprenditori. P.s. La mia OPINIONE è che Battista abbia ragione .
    • Tom Rossich 4 anni fa mostra
      Le sirene del Palazzo lo stanno conquistando. La «società civile» tanto lodata, alla fine sparisce. Come bilancio dei primi tre mesi della nuova legislatura, il risultato appare sconfortante. Pierluigi Battista
    • Tom Rossich 4 anni fa mostra
      Non fanno che parlare di «streaming», stanno sempre a discutere sul blog della casa, si controllano l'un l'altro con uno zelo sconosciuto persino nei vecchi partiti centralizzati, istruiscono processi a chi ha osato recarsi a una trasmissione tv sgradita al Capo, usano in forme maniacali la parola «rendicontazione»: non che la rendicontazione non sia importante ma non può nemmeno essere il principio e la fine di ogni interesse. Lo scontrino è diventato un feticcio, la diaria rifiutata un segno di identità. Sono prigionieri delle loro liturgie, come se il chiamarsi «cittadini» anziché «onorevoli» fosse la cosa più importante del momento. E il reddito minimo garantito? Il premier Letta ne aveva persino accennato nel suo discorso per la fiducia. Ma i deputati 5 Stelle non lo incalzano, non lo mettono alle strette, non chiedono l'applicazione, almeno in parte, di un provvedimento che considerano decisivo e indispensabile. Beppe Grillo aveva detto che i deputati del suo Movimento avrebbero votato, fiducia a parte ovviamente, caso per caso. Ma questi buoni propositi sembrano svaniti. Prima ancora del voto sembra che un velo di indifferenza sia calato tra i parlamentari di Grillo e le cose che sarebbe necessario fare. E l'unico oggetto degno di attenzione appare il contenzioso sui portavoce, sui soldi dei rimborsi, sulle questioni interne al movimento. In campagna elettorale Grillo parlava di Imu, di Irap, di Equitalia. Ma tutto appare avvolto da una nebbia. La questione della pubblicità delle discussioni interne, e il controllo reciproco sui comportamenti altrui, hanno preso il sopravvento su tutto il resto. Gli altri partiti sono in difficoltà. Alcuni addirittura annaspano, commettono errori sconcertanti come la proposta per sbarrare a movimenti come quello di Grillo la porta delle elezioni. Ma il Movimento 5 Stelle non dà un'immagine molto diversa da quella offerta dai partiti tradizionali. Le sirene del Palazzo...
    • Tom Rossich 4 anni fa mostra
      Link: http://www.corriere.it/politica/13_maggio_24/nebbia-dietro-la-liturgia-dello-scontrino-pierluigi-battista_78e1bf26-c42b-11e2-9212-dfc1a4ff380d.shtml?fr=box_primopiano Le manovrette dei Cinque Stelle Dove sono finiti reddito minimo, Irap, Equitalia, Imu? Sui parlamentari di Grillo sembra sceso un velo d’indifferenza Beppe Grillo (Ansa)Beppe Grillo (Ansa) Quando un governo ancora non c’era, dicevano che il Parlamento avrebbe potuto funzionare nella pienezza delle sue prerogative, anche facendo a meno dell’esecutivo. Ma da quando un governo c’è, discettano compulsivamente solo di diarie, rimborsi, scontrini. Proposte di legge di quelli che in teoria dovrebbero interessare la «gente»? Zero: solo manovrette della più tradizionale bassa cucina della politica, come l’iniziativa sull’ineleggibilità di Berlusconi architettata per stanare il Pd e lucrare sulla sua devastante crisi. Ma davvero il Movimento 5 Stelle crede di star offrendo uno spettacolo di efficienza e operosità parlamentare a chi sperava che la «società civile» avrebbe avuto finalmente voce dentro le istituzioni? Si può essere efficienti anche dall’opposizione, imporre l’attenzione su alcuni provvedimenti, migliorare alcune leggi partorite dalla maggioranza e sulle quali non si è in disaccordo, fare proposte di legge, contribuire a stabilire un calendario di iniziative parlamentari, lavorare sodo nelle Commissioni, magari con minore eco mediatica ma con un’attività utile non solo al gruppo cui si appartiene, divulgare all’esterno ciò che accade nelle stanze in penombra del «Palazzo». Ma i parlamentari del 5 Stelle non sembrano portatori di qualche competenza. Difficile capire cosa sia esattamente la «società civile», ma è difficile immaginare che nella «società civile» si agitino questioni come quelle che ossessionano i grillini.
  • illy 4 anni fa mostra
    Beppe a furia di snobbare la tv la gente vi prenderà per "quelli che non fanno niente, anzi vogliono prendere i soldi per intero come tutti gli altri". Questo sento dire io da tanta gente che conosco e che vi aveva votato o guardato con curiosità e simpatia. Ripeto: vai in tv a dire cosa stanno facendo i nostri parlamentari, e i partiti che si oppongono alle vostre proposte di legge.Guarda il nano cosa fa con 6 canali (si, anche la rai, eccome!!!), Sembrava morto, un pò di polverone mediatico poco prima delle elezioni, e voilà, il governo è servito!(si, perche crederete mica che comanda Letta, vero???) Cazzo Beppe, ti facevo più furbo!
  • valeria conti 4 anni fa mostra
    Ma tutte quaeste proposte non sarebbe stato meglio presenarle da facenti parte di un governo e poi magari, se non soddisfatti, sfiduciare il governo stesso? Nooo! troppo difficile, troppo compromettente, forse troppo in antitesi con il tentativo di arrivare a una dittatura e non a una democrazia.
  • valeria conti 4 anni fa mostra
    Ma perchè continuate a chiamare Troll quelli che non la pensano come voi? Forse c'è gente che, seppur stanca dei politici, anche di tutti.. e pur vivendo e scontando la crisi, magari senza un lavoro ma solo titoli accademici accumulati col sudore.... cerca di analizzare le cose un poco più a fondo. Forse c'è qualcuno che non è completamente convinto che Grillo sia la risposta, non così. Forse pensa che se Grillo avesse voluto rappresentare una risposta si sarebbe dovuto alleare con chi gli chiedeva alleanza. Forse c'è chi pensa che sia una scusa quella di chi dice che Bersani (chiamato "morto che parla" solo all'indomani di un voto popolare) VOLESSE SOLO VOTI...anche perchè chi ha il 25% dei voti avrebbe il dovere-diritto di provare a fare un governo e di imporre le proprie idee da dentro, non stare sull'Aventino a continuare la campagna elettorale.Forse c'è chi pensa che se si è arrivati a fare un governo tenuto per le palle da Berlusconi (che pure, purtroppo, ha preso 10.000.000 di voti) un pò di colpa c'è l'hanno anche gli ELETTI e PURI del M5S. Forse c'è chi non approva l'idea sull'opposizione di SEL, accentata come "di cartone". Forse la dovreste smettere di sputare in faccia a chi non si sente di dire "ITALIANI"!!!!!!
    • Cecilia C. Utente certificato 4 anni fa mostra
      Forse lei dovrebbe smettere di frequentare questo blog.
  • Valter B. Utente certificato 4 anni fa mostra
    "Elenchiamo qui di seguito alcune delle cose fatte dai deputati e senatori M5S" A casa mia non è la stessa cosa "fare" e "dire" o "proporre". Con il vostro atteggiamento vi siete autoesclusi dai luoghi dove poter "fare" o "decidere" e ora vi consolate con i "noi lo abbiamo detto". Contenti voi!
  • lino meschieri Utente certificato 4 anni fa
    Se Grillo prende il 50, Battista diventa grillino.
    • valeria conti 4 anni fa mostra
      Credo che Berlusconi sia più vicino al 50 di qualunque altro!! Peccatissimo possiamo sempre andare via dall'Italia democratica di Grillo
  • pino cor Utente certificato 4 anni fa
    Solo parole, proposte, programmi, manifesti, ma fatti niente. Ottomilioni di voti buttati al vento, il più grande partito in Italia per non contare nulla. Se mi permettete vorrei sintetizzare la strategia del M5: - siamo casti e puri, e poichè mai faremo alleanze con altri (sono tutti brutti sporchi e cattivi), ci faremo governare dal nano e famigli,....aspettando il 51%- Forse dobbiamo dirci la verità, oggi il M5S è un movimento troppo giovane che non ha alcuna capacità strutturale per partecipare a qualsiasi forma di governo ed è condannato ad una sterile opposizione.
    • valeria conti 4 anni fa mostra
      Nella famosa Diretta streaming Bersani ha chiesto al M5S di votare la fiducia e ha anche detto (meno male che c'è la diretta streaming) che la fiducia come data, si sarebbe potuta anche togliere. a me sembra che l'impostazione di Grillo fin dal dopo voto e(naturalmente prima) fosse: " con nessuno, solo un governo a 5 stelle, solo un nostro candidato ecc..) tutto ok , ma nessuno può dire che questa fosse (ed è) democrazia. Con il 25% dei voti, volendo (questa è la chiave), si sarebbe potuto tenere per le palle il governo e non FARLO TENERE PER LE PALLE A BERLUSCONI!!!!!!!!!!! grazie comunque!!!
    • marcello archia Utente certificato 4 anni fa
      caro adriano il disinformato sei tu. Nella diretta streaming con bersani non c'è stata trattativa ma solo "niet". Si poteva dire chiaro e tondo noi votiamo la fiducia solo a patto che alcuni provvedimenti vengano presi subito ecc. ecc altrimenti la togliamo ed il governo cade. Invece i cittadini eletti M5* hanno chiuso le porte e le hanno sprangate, a prescindere.
    • adriano 4 anni fa
      Ma perchè prima di scrivere non ti informi? L'hanno detto in tutte le salse che il PD non voleva alleanze con noi ma solamente i nostri voti! Gli unici responsabili saono i loro vertici, e ne pagheranno pesanti conseguenze, oltre naturalmente il popolo.
    • maurizio 4 anni fa
      ma se per 20 anni i grandi Partiti hanno fatto solo promesse e hanno rovinato al Paese? Con che coraggio accusa i 5 stelle che sono arrivati da 2 mesi e già hanno fatto risparmiare allo stato (ossia anche a quelli che scrivono e attaccano i 5 stelle) 42 milioni di euro di rimborsi più altri che saranno risparmiati ogni mese.. Si vede che è un masochista che preferisce tenere chi ha mangiato soldi pubblici per 20 anni e hanno portato l'Italia ad avere un debito pubblico a oltre 2 mila miliardi di euro, il PIL a - 2, tre milioni di disoccupati, decine di piccoli imprenditori suicidati per mancanza di credito dalle Banche. E' PRATICAMENTE E MATEMATICAMENTE IMPOSSIBILE CHE I 5 STELLE POSSANO FARE PEGGIO DI QUANTO FATTO DAI GRANDI PARTITI NEGLI ULTIMI 20 ANNI
    • Roberto Borrino Utente certificato 4 anni fa
      sterile direi di no se i partiti per stargli dietro iniziano a proclamare in quella direzzionedel movimento. Poi bisogna dare + voti per scardinare la casta. Non vedi come si sono fusi assieme piuttosto di dare centralità al parlamento delle persone e non dei prediletti?
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus