Il #RedditoDiCittadinanza M5S approvato dall'ISTAT

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

rdc_istat.jpg

Il Reddito di Cittadinanza è la priorità dell'Italia. L'ISTAT ha certificato che il costo per realizzarlo è di 14,9 miliardi di euro, il M5S ha trovato le risorse attraverso tagli di sprechi per finanziarlo, l'Europa ce lo chiede, manca solo la volontà dei partiti di discuterlo in Parlamento e approvarlo. Il Reddito di Cittadinanza è ora in Commissione al Senato, ora chiediamo al Presidente del Senato Grasso, che in una capigruppo si impegnò con Alberto Airola a calendarizzare in aula il nostro ddl sul reddito di cittadinanza, di farlo quanto prima (come previsto dall'art. 53 comma 3 del Regolamento del Senato). Ogni giorno perso è un nuovo schiaffo in faccia ai 10 milioni di italiani sotto la soglia di povertà. Nessuno deve rimanere indietro: Reddito di Cittadinanza subito!

"Questa mattina in Commissione Lavoro al Senato, è stato ascoltato il Presidente dell'ISTAT accompagnato da diversi tecnici dell'Istituto, il quale ha presentato un rapporto, contenente uno studio economico approfondito, sulla nostra proposta di legge sul Reddito di Cittadinanza.
Negli ultimi mesi abbiamo ricevuto molteplici attacchi e critiche infondate da diversi esponenti politici che affermavano per screditarci, che la nostra misura avrebbe un costo di oltre 30 miliardi. Oggi è stato l'ISTAT a confermare la validità della nostra proposta !

VIDEO Come funziona il Reddito di Cittadinanza nei Paesi UE

Secondo il rapporto ISTAT depositato in Senato, il sostegno al reddito contenuto nella nostra misura, ha un costo di 14,9 miliardi di euro, ovvero, 600 milioni di euro in meno, rispetto alla stima che era stata da noi presa come modello iniziale.

immagini: Le valutazioni dell'ISTAT sul Reddito di Cittadinanza proposta dal M5S - Scarica il documento

istat1.jpg

istat2.jpg

Interessante notare che anche secondo l'ISTAT la proposta di Reddito di Cittadinanza del M5S risulti la più completa tra quelle in discussione.. Questo perché non vi è dispersione di risorse a favore di chi non è in seria difficoltà economica. La spesa, infatti, è interamente destinata a 2 milioni e 759 mila famiglie (circa 10 milioni di persone) con un reddito inferiore alla linea di povertà stabilita da Eurostat che corrisponde a 780 euro.
L'ISTAT aggiunge, che il reddito di cittadinanza è una misura che "tende a costruire una rete di protezione sociale compatta, compensando eventuali insufficienze del sistema di welfare. Favorisce il contrasto alla povertà minorile e a quella dei giovani che vivono da soli".
Grazie al risparmio di 600 milioni certificato dall'ISTAT si liberano ulteriori risorse per misure aggiuntive come: potenziamento dei Centri per l'impiego, promozione per la creazione di nuove imprese e start up innovative. Non ci sono più scuse, ora chiediamo al Presidente del Senato Pietro Grasso, che in una capigruppo si impegnò con Alberto Airola a calendarizzare in aula il nostro ddl sul Reddito di Cittadinanza, di farlo quanto prima (come previsto dall'art. 53 comma 3 del Regolamento del Senato). Pietro Grasso mantenga quindi l'impegno, rispetti il Regolamento e provveda subito
Con il Reddito di Cittadinanza nessuno rimarrà più indietro." M5S Parlamento

E' online il nuovo libro del Blog "A volte rimangono: Ritratto dei padroni d'Italia" sui profili di noti personaggi del panorama politico ed economico del nostro Paese. Potete vederlo qui:

avolte_bg_calce.jpg

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • manuel 2 anni fa mostra
    La vostra propaganda sul r. di c. degli ultimi anni va parecchio in conflitto con quanto oggi dichiarate(vi dico bravo solo per aver reso pubblico il doc istat). Morale avete raccontato balle per diversi anni, nn fa onore a chi si propone come onesto e trasparente. Il filtro applicato secondo il vostro modello (basato sul reddito del nucleo familiare) e la così detta e fantomatica soglia di povertà avvantaggerà due categorie ben note...gli evasori al Sud visto che il reddito di c andrà maggiormente là e coloro che volontà o capacità di lavorare nn hanno, quindi proporre lavori a questi soggetti, fare formazione ecc avvantaggierà solo gli speculatori formatori pagati a peso d'oro. In tutta questa vicenda e al solo scopo di propaganda, avete mescolato la parola disoccupazione con poveri assoluti, ma tenete presente che nel mezzo ci stanno parecchie altre persone! I 30mld ipotizzati da altri seguendo le vostre propagande nn sono poi così errati quindi.
    • Incasnero 2 anni fa mostra
      Manuel..qui l' unica cosa di errato sei tu!! Smamma che e` mejo!
  • Lùçìo P. Utente certificato 2 anni fa mostra
    Cittadini o onorevoli? http://youtu.be/tGqMKfgW8kk
    • Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 2 anni fa mostra
      https://www.youtube.com/watch?v=D0dV_l8PvpQ
  • Lùçìo P. Utente certificato 2 anni fa mostra
    Facciamo una cosa: voi onorevoli vi prendete il reddito di cittadinanza e i disoccupati si prendono lo stipendio dimezzato di un onorevole. Incominciamo dall'"onorevole" Alessandro Di Battista: http://youtu.be/tGqMKfgW8kk
    • Lùçìo P. Utente certificato 2 anni fa mostra
      Harry, mi sembri Buzzi quando parla con Carminati...
    • Terry E. () Utente certificato 2 anni fa mostra
      Ciao rosicone,sempre qui a spargere zizzania? Tanto non riuscirai mai perché non hai argomenti validi.
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa mostra
      Ar trollone, 'o lasciamo 'ndietro, me sa.....
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus