Lettera dei senatori 5 Stelle al Corriere della Sera

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

senatori5stelle.jpg

"Gentile Direttore e Gentile Aldo Cazzullo,
nell'editoriale di ieri si rimprovera al Movimento 5 Stelle di oltrepassare il confine tra "protesta e sceneggiata". La nostra non è sterile protesta, ma una battaglia di civiltà e democrazia. Ci siamo seduti al tavolo del confronto per migliorare una legge elettorale frutto dell'accordo tra Renzi e Berlusconi. Consapevoli dell'importanza di arrivare a un punto di mediazione, e nonostante avessimo una nostra proposta votata in Rete, abbiamo fatto non uno, ma dieci passi in avanti verso le richieste di Renzi su governabilità e stabilità. Verso di noi, nulla. E ad oggi ancora aspettiamo risposte.
Caro Cazzullo, chi ha fatto davvero la sceneggiata?
Sulla riforma della Costituzione, abbiamo presentato 200 emendamenti: parlamentari scelti dai cittadini anziché nominati dai partiti; nessun privilegio da Casta come immunità e stipendi d'oro; dimezzamento reale dei parlamentari così da tagliare davvero i costi della politica.
Il governo, che finge di volere il dialogo e invece ha paura del vero cambiamento, ha estromesso il Movimento 5 Stelle bocciando tutti i suoi emendamenti. E lo ha fatto stravolgendo il Regolamento e piegandolo ai suoi interessi con la complicità del Presidente Grasso, che ha applicato ghigliottina, tagliola e canguro su una riforma costituzionale.
Caro Cazzullo, chi ha impedito davvero il dialogo?
Abbiamo deciso di uscire dall'Aula solo quando i giochi erano ormai chiusi, e il ruolo della nostra opposizione definitivamente svilito. E lo abbiamo fatto anche per richiamare l'attenzione sulla vera priorità del Paese, che non è lo sfascio della Costituzione, ma la crisi economica.
I giornali, inebriati da Renzi, non ci hanno dato ascolto quando spiegavamo che il bluff degli 80 euro era solo merce di scambio per vincere le elezioni europee e che non avrebbero fatto ripartire i consumi. E i dati Istat di oggi purtroppo ci danno ragione. Adesso non ci ascoltano quando diciamo che la nostra democrazia viene ferita da una riforma che fa del Senato un carrozzone senza poteri ma con un apparato costoso come lo è oggi. Oscurando le nostre ragioni, la stampa censura quei milioni di cittadini che noi rappresentiamo.
Le ''pulsioni istintive e disperate'' degli italiani non le abbiamo assecondate, ma trasformate in proposte concrete. Proposte che puntualmente sono andate a sbattere contro l'arroganza di questo governo.
Caro Cazzullo, finché daremo voce agli italiani il nostro patrimonio non andrà disperso ma sarà una speranza per il futuro".
Senatori del Movimento 5 Stelle

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Gigi C. Utente certificato 3 anni fa
    Quello che trovo inaccettabile è che si consideri FI il secondo partito quando invece noi del M5S abbiamo preso più voti di loro sia alle politiche del 2013 che alle europee del 2014. La realtà è che Renzi si è fatto incantare dalle chiacchere di Berlusconi ( o forse dai soldi....)e circondatosi di veline (le sue ministre...)crede di poter emulare il satiro di Arcore...... Nelle loro mani presto saremo peggio della Grecia....
  • Salvatore 3 anni fa
    Beh...leggete e imparate. Stanno attuando il piano dal punto 1 in poi... http://it.wikipedia.org/wiki/Piano_di_rinascita_democratica
  • Pier Luigi Tenci Utente certificato 3 anni fa
    Anni or sono si diceva che quel partito era del popolo e avrebbe tutelato i lavoratori e le classi sociali meno abbienti. Oggi chi rappresentano costoro? E quegli italiani che per anni e anni hanno ciecamente creduto in loro, oggi che cosa pensano? Chi sono realmente costoro? Dai fatti appaiono governanti non ligi al dovere ed ancor meno del rispetto della giustizia di cui si son sempre fatti paladini! Gli squilibri che si origineranno, a causa della corruzione adottata nelle istituzioni italiane, acuiranno la tensione tra i vari ceti sociali con grave rischio per la stabilità del nostro Paese e il lavoro si ridurrà ulteriormente, trascinando i disoccupati e coloro che non riusciranno ad accedere al sostegno pensionistico, in un baratro il cui fondo sarà assai oscuro. Le spaccature tra le parti sociali si tradurranno in disordini di vario genere aprendo sipari imprevedibili? Cosa vedranno i nostri figli ed ancor più i nostri nipoti? Buona cosa è invece, il rispetto della Costituzione Italiana che è alla base di una società civile e democratica ed è quanto si evince nelle azioni illuminate del Movimento 5 Stelle. Infatti operando con la rettitudine si governa un Paese mentre più vi sono leggi e divieti più il popolo precipita in miseria e con tanto più il governo di un Paese è corrotto con tanto più il Popolo si fa scaltro e più ci sono grassatori e ladri. Ma ora s’è visto Caino nella piazza e nel fratello e in molti si fortificheranno, non faranno la fine di Abele e si moltiplicheranno!
  • scat arron Utente certificato 3 anni fa
    Scrivete agli italiani, perchè Cazzullo è Cazzullo....molti milioni di italiano sono (purtroppo) dei veri CAZZONI!
  • rosario familio 3 anni fa
    UNA VOLTA...TANTO TEMPO FA... ERA UN GIORNALE.."AUTOREVOLE" ..
  • WORCOM : Consigli, guide Utente certificato 3 anni fa
    Forza M5S
  • Alessio Santi Utente certificato 3 anni fa
    Cazzullo, un nome una garanzia di cazz.... Al servizio dell'ex salotto buono degli industriali italiani, che con Fiat azionista di riferimento del corriere hanno portato il lavoro all'estero, hanno delocalizzato, hanno spolpato lo spolpa bile da questo Stato e poi ci vengono a rimproverare coi pennivendoli allaCazzullo? Quando non solo le fabbriche sono in Polonia e all'estero,ma la sede legale e quella responsabile del pagamento tasse in Olanda e Inghilterra.... Sulla Fiat e su Mediobanca questo Cazzullo che cazzate dice?
  • Federico T. Utente certificato 3 anni fa
    E perdete pure il tempo di rispondergli? Un uomo che vuol essere servo, servo resta, anche se si tenta d fargli vedere la libertà
  • franco dimasi Utente certificato 3 anni fa
    Perchè si rimprovera il m5s di non saperci fare quando è palese che il moVimento è virile,credibile e entusiasticamente encomiabile a governare il paese ormai ridotto alla arroganza e all'insipienza da rendere i cittadini esasperati e incolumi perchè i problemi del benessere non vengono risolti anzi ampliati e senza nessun risultato per incapacità governativa che ha solo un merito demerito di avere un consenso del 40%.Insomma decidiamoci: perchè il renzi tratta in modo irrispettoso il Nostro MoVimento che è l'ancora di salvezza dell'ITALIA?Perchè il renzi sceglie i parlamentari collusi quando c'è il M5S che ha i parlamentari puliti se scelti daranno un governo pulito,capace e risolutorio in grado di risolvere le sorti del paese nell'inTeResse comunitariO? perchè tutto è centrato su renzi il quale potrebbe scoppiare come una rana interessandosi del paese quando c'è il Movimento che ha diverse persone capaci coraggiose in grado di risolvere uno x uno i diversi problemi che stanno inginocchiando l'italia che forsE in fine d'anno caDrà in defoult(Economiazero,scuola sottozero,crescita-1,petrolio 20% e energie alternative+1%,identità nazionale facogitata dall'epoca berlusconiana e condotta a zero con l'era nefasta renziana).Ma cara stampa ci vogliamo rendere conto che non bisogna prendere in giro i cittadini,e dicendo la verità abbisogna che tutti i giornali dicano che solo il m5s è in grado di governare il paese con metodi nuovi e salubri atti a cancellare i partiti e promuovere una nuova economia da rinascimento in grado di risorgere e far partecipare i cittadini alla politica e soliti a significare che la gente seria e volenterosa farà della nazione italia competitiva,virile e civile anche in europa e nel mondo.Quindi bando alle chiacchiere del m5s e spronate con ogni mezzo che essi amando la COSTITUZIONE SONO PER IL BENE DEL PAESE,mentre gli altri partiti che con la riforma elettorale vogliono cancellare la COSTITUZIONE VOGLIONO DIVIDERE IL PAESE E CREARE MALESSERE.
  • Giancarlo Tronci Utente certificato 3 anni fa
    Al 5 giugno 2014 l'azionariato di RCS MediaGroup S.p.A., aggiornato secondo le comunicazioni pervenute alla Consob, è così composto: Fiat S.p.A. - 20,552% Mediobanca S.p.A.[37] - 9,93% Diego Della Valle - 8,995% di cui: tramite Dorint Holding S.A. - 5,668% tramite Di.Vi. Finanziaria di Diego Della Valle C. S.r.l. - 3,307% Finsoe S.p.A. - 5,651%, di cui: tramite UnipolSai S.p.A. - 5,547% tramite Saifin S.p.A. - 0,097% tramite Siat S.p.A. - 0,007% Pirelli C S.p.A. - 5,445% Intesa Sanpaolo - 5,124%, di cui: direttamente - 3,713% tramite Banco di Napoli S.p.A. - 0,001% tramite Cassa di Risparmio del Veneto S.p.A - 0,001% tramite Banca IMI S.p.A. - 1,409% Invesco Ltd 5,026 % (dal 15 aprile 2014)[38] Urbano Cairo - 3,669%, tramite U.T. Communications S.p.A. Efiparind BV della famiglia Pesenti - 3,378%, tramite Italmobiliare S.p.A. Eredi di Giuseppe Rotelli - 3,370%, tramite Pandette S.r.l. Il flottante ammonta al 30,085%. Il 30 ottobre 2013 il patto di sindacato non è stato rinnovato. Da novembre 2013, la Società ha quindi un flottante pari a oltre il 25%. [39]
  • Paolino Vitolo Utente certificato 3 anni fa
    MA LA QUESTIONE MORALE ? Le Regioni si sono dimostrate per la maggior parte una fonte di sperperi e di corruzione... Sarebbe logica una loro abolizione, riformando il Titolo V della Costituzione, in modo da riaccentrare tutti i servizi, in particolare la Sanità, affinchè tutti i cittadini, indipendentemente dal luogo, possano fruire dello stesso standard qualitativo... Purtroppo, questo governo "fantoccio" di nominati, al servizio della "casta", non ha nè le capacità nè le competenze per farlo... Unica preoccupazione dell'ebetino e dei "nuovi padri costituenti" è la sopravvivenza del "malaffare", riciclando i consiglieri regionali nel futuro "senato", anche, con la protezione di una riesumata immunità... Per dirla "pane al pane, vino al vino" una vera e propria ASSOCIAZIONE A DELINQUERE di "furbetti" che con le loro (contro)riforme stanno finendo di defraudere il POPOLO SOVRANO di quel poco che resta del suo potere decisionale... FORSE, NON SAREBBE ORA PROPRIO DI SVEGLIARSI ?
  • Silvano G. Utente certificato 3 anni fa
    Bravi ragazzi, grazie per l'impegno. Dal pompiere della sera non ci si può aspettare di più
  • marco i. Utente certificato 3 anni fa
    grazie beppe ..grazie ragazzi in parlamento siete eroi
  • marco i. Utente certificato 3 anni fa
    beppe grillo e' da due anni che dice che l'italia e' in recessione 9 milioni gli hanno creduto .....beppe grillo ha sempre ragione
  • Pino de gennaro Utente certificato 3 anni fa
    Cari Senatori 5 Stelle, dovendo ragionare non da iscritto al movimento, ma da cittadino al di sopra e al di fuori dalla politica, pongo una domanda: Mario Draghi ha detto chiaramente che dobbiamo cedere sovranità, dunque l'inutilità del Parlamento, che avrebbe dovuto gestirla, è palese. Dobbiamo chiederci se vogliamo quest'Europa. Se sì, Renzi è nella giusta direzione e la sovranità, lui e quelli prima di lui, ce la sta togliendo. Se no, discutere in Parlamento con questi signori, diventa assolutamente inutile. Gente, come Cazzullo, che si appoggiava al sig. Bocca per convalidare una storia italiana a loro sconosciuta, valgono come il due di picche.
  • osvaldo g. Utente certificato 3 anni fa
    Da domani non acquisteremo più questi pseudo-giornali,costruiti con carta straccia da direttori genuflessi ai poteri forti
  • Luigi De Romanis 3 anni fa
    E' un po' che non scrivo commenti ma prima di partire per un po' di vacanze ci tengo a dire ai nostri parlamentari che sono dei grandi, degli eroi e li ringrazio tutti per quello che stanno facendo per noi che, comodamente leggiamo su un monitor e commentiamo. Grazie ancora Luigi De Romanis
  • donatella davanzo 3 anni fa
    Di questi giornalisti asserviti non se ne può più. Uno peggio dell'altro. Io sono anni che non leggo giornali, non ne parliamo poi del corriere della sera potrei utilizzarlo giusto come carta per il gabinetto. Comunque un sentito grazie al M5S
  • Alessandro morigi Utente certificato 3 anni fa
    Forze di giustizia fortemente controverse e costruttori abusivi di persona, non chiedano ma fanno per te ma in realtà è solo un contro di te. Caserme di Polizia e carabinieri culle e sorgenti di malavita organizzata, veri unici artefici del degrado popolare e cittadino (sul territorio italiano). Amnistratori di estorsioni morali e distruttori di democrazia (quella vera che abbiamo conosciuto solo sui libri di scuola, ma poi mai più vissuta). Quanto mai detentori di potere, ma di un potere talmente sciapo che perfino la fantasia rimane imprigionata nelle papille gustative. Polizia che fa sembrare quello che è un respiro in fase di annegamento, una disobbedienza agli alti vertici di regime in cui viviamo.Lentamente e silenziosamente si instaurano dentro la società dividendo amore e passione (poichè troppo scomodi) per i loro interessi espansionistici. Polizia nascosta dentro un triste furgone targato Romania, ma neanche il loro mezzo riesce a trasportare la loro frustrazione repressa dedita all'abbattimento della felicità popolare e del semplice sorriso.E adesso già stanno cercando un motivo o un destinatario banale e effimero per indirizzare queste parole...Ponzio Pilato si lavò le mani...ma il male era l'intero impero del male, il guaio è che era anche sale, ma non condiva abbastanza l'estro.
  • john f. 3 anni fa
    @ Johnny Gaspari: io abito molto vicino al Vesuvio, quindi dovrei crepare per far contento te ed altri pover'uomini come te, sei solo un paraculo leghista, credevo che tu riuscissi a pensare, ma dio sa quello che fa.
    • john f. 3 anni fa
      Bisognerebbe che lo staff filtrasse le merdate che leghisti infiltrati scrivono sul blog. (Beppe disse: 'I leghisti sono gente pericolosa').
  • Leonardo Lombardi 3 anni fa
    Chi nasce servo non capisce nemmeno l'importanza della libertà. Ma poi cosa ti vuoi aspettare da uno che si chiama Cazzullo. I nostri cognomi raccontano chi siamo.
  • roberto fiaschi Utente certificato 3 anni fa
    buona sera lettori ma questi giornalisti i che cianno per il capo a me manno a spiegare un senato nominato dai partiti i che vorebbe dire che senzo a andare a votare per noi popolo italiano ed e' uno spregio alla democrazzia,e se i 5 stelle la stanno difendendo questa poca democrazzia che ce'rimasta sti giornali gli massacrano questi poveri 5 stelle,ma io e' da tempo che non compro piu'giornali e questi soldi li dono in offerta agli zingari che sono piu'sinceri e meglio di noi e se non ci credete leggetevi un po di storia sul popolo rom e cambierete idea...
  • giovanni c. Utente certificato 3 anni fa
    Cazzullo il giornalista di Pavullo / con la biro si crede un gran bullo/ lo sento non è più un novello/ ma t'accorgi che s'è bevuto il cervello/ Coi compari scribacchini/ crede di parlar coi cretini/ ma non t'accorgi che sei da tempo sgamato/ quello che dici è da gran maleducato/ Pensi al papà che t'allevò fiero/ mentre dimostri d'essere poco serio/ un giornalista con la bava e biro egli abbia/ poco racconta se non la sua rabbia/ poi sbatte la sua faccia sul solito muro/ e in coro gaudenti ti mandiamo affanculo/
  • Rolando D. Utente certificato 3 anni fa
    Mi sbaglio oppure questa gente è la solita, quella del pensiero unico; quei pennivendoli che hanno sempre appoggiato i pupazzi (monti,letta,renzie) messi a governare(in realtà distruggere) l'Italia dalle lobbies bancarie europee. Non mi sembra gente degna di considerazione alcuna, non cambieranno minimamente il loro comportamento servile.
  • giorgio p. Utente certificato 3 anni fa
    Certo è che quel "gentile direttore" non ci sta proprio bene, certa gente non merita rispetto.
  • maria . Utente certificato 3 anni fa
    Renzie, il bullo toscano, stasera andrà in TIVU' e spiegherà tutto agli italiani. Ma non aveva detto, anzi promessoe giurato, che... se le "riforme annunciate" mese per mese non fossero state realizzate si sarebbe dimesso? Renzo SPERGIURO! NON hai realizzato neppure una vera e concreta riforma per migliorare l'economia e le finanze dell'Italia. Draghi ha detto che .... meglio "FARSI da PARTE!" Allora, Fatti più in là! Fatti da parte! DIMETTITI!
  • Angelo D'Ambrosio Utente certificato 3 anni fa
    Cazzullo...che Dio ci scansi e ci liberi.
  • Leonardo metalli 3 anni fa
    Gli italiani non sanno nulla. La rai e' in mano a Renzi e voi la lasciate conquistare giorno per giorno. Non vi lamentate se il messaggio non passa. SVEGLIATEVI. NOI SIAMO PRIGIONIERI LIBERATECI.
  • FABRIZIO P. Utente certificato 3 anni fa
    cazzullo come sechi .....bla bla bla ...mai preso in considerazione 1 proposta del mov mai ....non gli conviene ...giornalisti con le labbra a c...di gallina ..comunque ottima risposta forza5s !!!!!!!!!!
  • Viola Banin (grillottina) Utente certificato 3 anni fa
    Cari senatori 5 Stelle ricordatevi che non siete dei politici comuni, siete combattenti, difensori e democratici, quindi siete dei ribelli; oh, andiamo ma come pretendete che nessuno replichi ai vostri atti d'esemplare idealismo e coraggio? Oh, ehm, no, cioè volevo dire; le vostre bravate. Caspita, non volete proprio capire, eh? Ma chissene frega degli italiani, chissene frega se i loro diritti vengono calpestati mentre il Paese se lo spartiscono pochi venduti e traditori, oh, ehm, no, cioè volevo dire, onorevoli e senatori degni di questo nome e queste cariche; lasciate perdere, fatevi i fatti vostri, no? Scherzi a parte, e scommetto che l'ultima frase vi ha fatto ridere eccome, ci sarà sempre qualcuno che indicherà il vostro essere e il vostro fare come quello sbagliato e più sarà considerato sbagliato, più significherà che state andando nella direzione giusta; ma aumenteranno queste persone, almeno quanto aumenteranno le adesioni al Movimento 5 Stelle, almeno quanto la vostra pericolosità per chi oggi cerca di sminuirvi e maltrattarvi. Siete l'unica speranza per questo Paese; non mollate! Senza di voi, siamo muti.
  • walter p. Utente certificato 3 anni fa
    Cazzullo le faccio presente che proprio il genere di FINTA opposizione in tutti questi anni sia di sinistra che di destra ci ha portato alla deriva. Naturalmente anche con il vostro benestare visto i milioni che stato-ladro paga per chiudervi la bocca e anche gli occhi che in fin dei conti sono soldi della povera gente.VERGOGNATEVI.
  • Stefano M. Utente certificato 3 anni fa
    Pensare che uno come cazzullo possa obiettivamente scrivere del M5S è come pensare che Schettino sia un Comandate. I giornalisti come lui sarebbero in condizione di svelare le menzogne dei governi, di analizzare le azioni secondo le cause e i moventi, e sovente le intenzioni recondite. Nel mondo occidentale almeno hanno il potere che deriva loro dalla libertà politica, dal libero accesso alle fonti d'informazione, e dalla libertà di espressione. A una minoranza privilegiata come la loro,, la democrazia occidentale fornisce l'agio, le possibilità e l'istruzione per ricercare la verità che giace nascosta sotto il velo delle distorsioni, delle false rappresentazioni, dell'ideologia e dello interesse di classe attraverso il quale gli avvenimenti della storia contemporanea ci vengono presentati. Le responsabilità dei giornalisti sono quindi molto più gravi delle "responsabilità dei popoli", dati i privilegi eccezionali di cui essi godono. E' loro responsabilità "dire la verità e denunciare la menzogna". Ma in realtà le cose vanno ben diversamente.La maggior parte dei giornalisti e Cazzullo ne è un valido esempio(e le lodevoli eccezioni non servono a consolare granché) appaiono profondamente asserviti al blocco di potere.Non conosco nessun altro paese in cui l'indipendenza di pensiero e la reale libertà di discussione siano così limitate come in Italia.Di fronte al conformismo di questa classe e al loro asservimento al potere , torna alla memoria il comportamento di tanti intellettuali e giornalisti di fronte al fascismo e al nazismo.Diceva Martin Heidegger :”"la verità è la rivelazione di ciò che rende un popolo sicuro, deciso e forte nelle sue azioni e nelle sue cognizioni".
  • marcello acquaviva (giobbe - 1943) Utente certificato 3 anni fa
    Non ho mai assistito ad una discussione in Parlamento e non avevo idea di cosa potesse accadere in Aula. Credo che in un aula del primo anno di scuola media inferiore, i ragazzini di circa 11 anni avrebbero avuto un comportamento molto, ma molto più serio!! Ci rendiamo conto chi sono e cosa stanno facendo? Per agire in questo modo ricevono emolumenti di circa 25.000 euro mensili. E noi permetteremmo che accada ciò? Il video potrebbe essere stato registrato e mandato in visione all'estero, giusto per prendersi gioco dei nostri Parlamentari. E NON AVREBBERO TORTO !! Abbiamo mostrato il nostro migliore lato di noi!! Un video simile lo farei visionare, con i dovuti commenti, agli "amici" ed ai compaesani del condannato per fare rendere loro conto chi sia il loro amico e compaesano e ne darei una visione speciale nell'ospizio, presso cui si reca il noto pregiudicato per assolvere alla condanna comminata. Se questi sono i comportamenti dei deputati di F.I., quale potrebbe essere quello degli iscritti a questa specie di partito? Come siamo messi male !!! Aveva ragione chi affermò che si era fatta l'Italia, e che bisognava fare gli Italiani!! Dall'epoca in cui fu pronunciata questa frase ad oggi, sono trascorsi 150 anni. Per raggiungere lo scopo che ci proponiamo, cioè la civilizzazione, credo che ce ne vorranno altri 150 (di anni). Qualcuno mi contesterà. A costui rispondo che dovremmo vergognarci di essere italiani e, per di più, avere simili rappresentanti governativi
  • Michele Salis 3 anni fa
    ma da uno che si chiama CAZZULLO cosa mai possiamo aspettarci? che sia un po obbiettivo? o non sarà anche lui un prezzolato dall' ebetino?
  • Andrea B. Utente certificato 3 anni fa
    cari cittadini,è inutile scrivere a cazzocazzullo e al corriere della serva,sono parte del sistema,l'unico modo per fargli capire la realtà dell'informazione è ELIMINARE il finanziamento pubblico all'editoria,come da programma 5 stelle. adesso non abbiamo le forze per attuarlo,ma quando le avremo sarebbe anche il caso di RELEGARE questi INCOMPETENTI E PER GIUNTA CORROTTI nei ranghi che gli si adattano meglio,tipo minatori o spalatori di letame nelle porcilaie emiliane. altrimenti che andassero anche loro ad ingrossare le fila dei disoccupati. ECCHECCAZZO!!!!! Un abbraccioa Beppe e a tutti gli uomini liberi.
  • giordano 3 anni fa
    Caro Luca, secondo me stai sbagliando, Renzi non avrebbe mai accettato i M5S perché avrebbe dovuto accettare almeno alcune proposte del 5Stelle È dato che le proposte del M5S erano tutte all'insegna dei tagli ai costi della politica, che era L'UNICO MODO per non alzare tasse e balzelli vari, Tasi, Tarsu ecc.. Ma sai quel'e' il motivo principale per ciò al PD NON ANDAVA BENE TAGLIARE I COSTI DELLA POLITICA (e parliamo dei compagni di sinistra), perché il PD su territorio ha un sistema capillare di uffici e personale che vengono pagati anche bene (si generano così clientelismo) e se gli si tagliano i fondi questa gente "va a spasso" e non ti vota più! Poi non vedi cosa a fatto il PD dopo che il M5S ha accettato di dialogare ? GLI DEVE ANCORA RISPONDERE! E INTANTO CONTINUA UN DIALOGO OCCULTO CON IL PDL. E ancora:se PD e PDL sono alleati L'OPPOSIZIONE DOV'E' ? DOBBIAMO ESSRE GRATI A TUTTI I PARLAMENTARI DEL M5S PER QUELLO CHE FANNO; PER ME E'VERAMENTE A RISCHIO LA DEMOCRAZIA
  • francesco degni Utente certificato 3 anni fa
    una proposta.. quella del '' senato semplificato'' cioè sostituire l'attuale proposta della boschi di un senato tipo dopolavoro per sindaci e consiglieri regionali con un numero verde con 100 addetti che raccoglierebbero le proposte dei cittadini per poi trasmetterle al governo. vantaggi::riduzione dei costi , avvicinamento dei cittadini alle istituzioni, niente immunità. ci sarebbe però un problema::chi nomina gli addetti al centralino???
  • Roberto Borrino Utente certificato 3 anni fa
    Non scriviamo sempre, ma siamo con voi e vi seguiamo. Tra l'altro non mi è ancora stata associata l'iconcina del finanziamento alle europee. Non è importante, ma è chic se me la mettete :)
  • alvise fossa 3 anni fa
    AVANTI COSI' 5 STELLE,E NON MOLLATE
  • mic.r. 3 anni fa
    ho commentato quell'articolo di Cazzullo, nel sito del Corriere, (in un altro articolo di Politica in quanto quello di Cazzullo non è commentabile). il mio commento è il seguente: Cazzullo per una volta nella vita fai informazione e illustra le proposte di legge fatte dai Parlamentari M5S. Poi semmai critichi quelle.
    • mic.r. 3 anni fa
      Cazzullo: bastalaparola
    • cecilia c. Utente certificato 3 anni fa
      Giustissimo. Bisogna sfidare questa gente NEL MERITO. Ed e' nostro preciso compito muoverci per constringerli a farlo.
  • gennaro gorruso 3 anni fa
    Pentastellati,spero che non intendiate perdere tempo con i giornalisti, che per la maggior parte godono di una scrivania, a dir poco, grazie a conoscenze e ad amicizie, a differenza di voi che siete saliti sul palcoscenico della notorietà per onestà, trasparenza e principalmente per le idee che propugnavate durante la campagna elettorale. Non perdete l'obiettivo di mandare tutti a casa e di attuare il programma presentato ai cittadini. Ignorate i giornalisti e rivolgetevi agli elettori.
  • 0reste m ( 5 ,,,,) Utente certificato 3 anni fa
    Come sfondare quel muro di gomma costruito ad arte contro il Movimento? Possibile che non ci sia uno strumento che possa permettere al Movimento di parlare papale,papale al cittadino? Possibile che esista solo la rete? Con tutti quelli che parlo le risposte sono quelle della TV e dei media. Posso pensare che l'Italiano è disinformato,ma non deficiente. Posso pensare che l'italiano ha trovato sempre comodo che qualcuno gli risolvesse i problemi al posto suo,ma credere che il Bomba possa risolvere i problemi attuali,mi sembra troppo inverosimile. Infatti pensa alla riforma della costituzione(lui dice) per conto del Re,invece di pensare a risolvere i problemi del lavoro e quello della disoccupazione dei giovani. Ultima pirla del Tosco,abolisce il decreto che permetteva ad insegnati e medici di andare in pensione. Come fanno ad avere lavoro se impedisci di andare in pensione? Anche la fornero ha fatto le stesse cose,metre per Lei e suo figlio ci si è comportati in modo diverso. Tranquilli che con la riforma del costituzione il lavoro aumenterà,le aziende riapriranno,i giovani troveranno lavoro,gli stipendi saranno come la media europea,le aziende non delocalizzeranno più,le banche faranno credito,i ladri non ruberanno più,i costi della politica dimuniranno,lo spread sparirà,il debito pubblico si azzererà. Vaffanculo Tosco! E un vaffanculo a quelli che lo hanno votato!
  • Lone Wolf Utente certificato 3 anni fa
    Il Potere è sempre maligno. Non ci sono Poteri diversi, ma diversi aspetti dell’unico, solo Potere. Quando Beppe ha detto che quando il Movimento dovesse arrivare alla sua meta, la realizzazione della Democrazia, non ci sarebbe più bisogno di questa alternativa politica, e il Movimento si dissolverebbe. È giusto che sia così, è coerente proprio per la lotta al Potere che è l’antitesi della Democrazia, perché chi restasse oltre la rivoluzione compiuta, si trasformerebbe automaticamente per “Forza al Potere”. Non esiste un “Nostro Potere” noi non lo vogliamo un Potere. Il Potere è maligno. Noi siamo la gente che vive, che ama, si ammala, guarisce, lotta e muore. Non siamo e non saremo mai il Potere.
  • domenico v. Utente certificato 3 anni fa
    OTTIMA RISPOSTA
  • Paolo C. Utente certificato 3 anni fa
    L'articolo di Cazzullo è la lampante dimostrazione di quale enorme responsabilità abbiano i giornalisti per la recessione morale,prima che economica, dell'Italia
    • maria . Utente certificato 3 anni fa
      I cosiddetti GIORNALISTI sono veri e propri SERVI della Casta, anzi, " ESCORT " dell'OLIGARCHIA dei Partiti . Da un Cazzullo, poi, con un nome così, cresciuto ad ALBA(CN,sede delle Edizioni Paoline, che ci si può aspettare?
  • Marcello Paganelli Utente certificato 3 anni fa
    Adesso vediamo se hanno le palle di pubblicare questa lettera. Grazie per come vi opponete a questo vergognoso governo. Vi appoggerò sempre!
  • Luca 3 anni fa
    Il Corriere della Sera è la nostra Pravda. Non merita di essere letto. Le vere ragioni della crisi ce le ha già spiegate la BCE un anno fa, e i media hanno taciuto. http://lumiebarlumi.blogspot.it/2014/08/atene-2013-quando-la-banca-centrale.html Lo scopo del Governo è solo quello di far approvare al Parlamento delle riforme costituzionali, e una legge elettorale, che permettano, ad una minoranza, di imporre alla maggioranza degli italiani eventuali riforme che essi non vogliono http://lumiebarlumi.blogspot.it/2014/07/perche-il-governo-non-fa-niente-contro.html
  • Danila R. Utente certificato 3 anni fa
    Quel Cazzullo che nel 2012, alla presentazione di un suo libro, diceva " il mio giudizio sul berlusconismo è molto severo. Berlusconi non ha fatto gli interessi dell’Italia, ha fatto gli interessi propri. Non ha fatto quelle riforme liberali che aveva annunciato. Non ha fatto neanche la destra: non ha tagliato le tasse, la spesa pubblica. Ha galleggiato facendo i propri interessi, trattando con i leader che si sentiva più affini: Putin, Gheddafi, Bush." "“Berlusconi che farà? Sicuramente non mollerà l’osso anche perché le sue aziende sono un po’ vecchie: la TV generalista è vecchia, perciò lui cercherà un compromesso con la politica per tutelare i propri interessi" http://ospitaletto.org/2012/04/23/aldo-cazzullo-la-nostra-storia-e-le-nostre-prospettive/ Ora che il suo pupillo Renzi ci fa accordi non ha nulla da ridire sul patto del Nazareno. Uno dei tanti che pensano solo di tenere il proprio c**o al caldo
    • cecilia c. Utente certificato 3 anni fa
      Cazzullo si colloca in quel purgatorio che sta tra l'essere parte del problema e, pero', l'avere (forse suo malgrado) una testa pensante, che gli sta finalmente suggerendo che Renzi e' un affamatore e traditore del popolo italiano. Cazzullo e' una voce del mainstream indubbiamente, eppure nella sua coscienza di essere umano si sta insinuando un dubbio, un varco, nel quale il M5S deve sapersi inserire: questo e' esattamente cio' che oggi hanno fatto i nostri bravissimi senatori. Ed e' cosi' bisogna fare con ogni altro giornalista che cominci a porsi in modo dialogico con il M5S. E comunque restare alla lavagna a compilare la lista dei buoni e dei cattivi in questa fase e' inutile: sfruttiamo le buone occasioni la' dove si presentano, ogni volta che si presentano, per fare arrivare ai cittadini la verita'. E se poi Cazzullo ha qualche peso sulla coscienza, ne rispondera' al suo dio - se mai ne ha uno.
    • Danila R. Utente certificato 3 anni fa
      Per una velata critica, è onesto intellettualmente? Se lo fosse non sparerebbe a zero sull'unica opposizione credibile. Ok allora aspettiamo il suo prossimo editoriale, magari gli suggeriamo il titolo, che ne pensi? "In un paese piegato dalla crisi, Renzi non serve a nessuno, solo a se stesso e a Berlusconi"
    • cecilia c. Utente certificato 3 anni fa
      Scusa Danila, ma l'hai letto l'editoriale di Cazzullo? No, perche' a me pare che ci sia scritto: "Il governo Renzi, dopo un avvio promettente e il successo elettorale, procede alternando proclami ed errori. Berlusconi sembra aver rinunciato a fare del centrodestra un’alternativa credibile, accontentandosi di una sorta di appoggio esterno all’esecutivo per gestire il proprio declino. L’Italia è l’unico grande Paese che non ha ripreso a crescere: la sfiducia e il disagio sociale si toccano con mano." Cioe', non mi pare proprio che Cazzullo stia facendo i complimenti a Renzi. Forse all'inizio ci avra' creduto anche lui, si sara' lasciato infinocchiare anche lui, come tanti. Ma la luna di miele mi pare abbondantemente finita... Se oggi non capiamo che si stanno ricreando le condizioni ideali per rifarci avanti come autentica ed unica alternativa di governo, daremo davvero ragione a chi ci vuole incapaci e irresponsabili.
  • frank pit Utente certificato 3 anni fa
    Cazzullo idiota falso e bugiardo fai la bella vita con i nostri soldi sei un ladro e un meschino anche te
  • luciano passalacqua Utente certificato 3 anni fa
    Durante la discussione del ddl Boschi, Lello Ciampolillo, senatore Movimento Cinque Stelle, scova una pallina di carta incastrata nella tastiera della senatrice di Forza Italia Manuela Repetti che le permette di esprimere il voto anche mentre è assente. Scoppia il caos in aula con Ciampolillo che urla: “Repetti dove sei!” e i senatori del centrodestra che lanciano fogli di carta verso la “spia” Cinque Stelle. Il presidente del Senato Pietro Grasso chiede al questore d’aula Lucio Barani di rimuovere le tessere degli assenti per evitare il ripetersi di episodi simili..SIAMO VERAMENTE MESSI MALE..INVECE DI PRENDERNE ATTO E SCUSARSI,QUESTI SIGNORI SI PERMETTONO DI DERIDERLO,TIRARGLI PALLINE DI CARTA,E CHIAMARLO SPIA..IL TUTTO NEL SISENZIO PIU TOTALE DEI MEDIA..SONO QUESTI I SENATORI CHE VOGLIONO?
  • harry haller Utente certificato 3 anni fa
    Cominciano ad arrampicarsi sugli specchi, dicendo che per vedere gli effetti degli 80 euro ci vorranno almeno altri sei mesi, e che i "mille giorni" necessari al salvataggio della Patria, partiranno da Settembre...Seeeeeeeeee, 'a cazzariiiiiiiiiiiii.....
  • Gigi C. Utente certificato 3 anni fa
    Cazzullo.......un nome una garanzia!!!!!!Bisogna vedere chi gli da il pane quotidiano, al soldo di chi è.....ma credo che non sia difficile capirlo!!!Uomo (o quaquaraquà?) senza dignità, amor proprio e rispetto di sé, come purtroppo oggi ce ne sono tanti.........
  • adina lucchesi 3 anni fa
    No vi prego, non dite che un figlio di.... Toscana! Noi siamo stati sempre poco creduloni, pensate a Galileo Galilei che era di Pisa che si è opposto alle teorie Copernicane e della Chiesa, tanto da essere stato scomunicato (una macchia indelebile per l'epoca), o a Dante che addirittura è dovuto fuggire da Firenze, per colpa delle sue idee! Potrei portare infinite prove, non per nulla ci identificano come "maledetti Toscani" proprio perchè non crediamo quasi a nulla! Il "Fenomeno Renzi" non ci appartiene. E' tutto creato ad arte da voleri oscuri (chiamateli come volete) ma non mescolateci noi Toscani, vi prego. Se ci conosceste davvero non lo direste mai. Lui non è "toscano", è solo uno stronzo e gli stronzi sono apolidi per natura!
    • maria . Utente certificato 3 anni fa
      Con il mio intervento l'aver utilizzato la parola TOSCANA è stato solo un pretesto per non usare la parola che , infelicemente, fa rima con putt- ANA! Avresto dovuto capirlo, NO? Spero tu possa scisarmi.
    • Alberto Messedaglia Utente certificato 3 anni fa
      Posso? Battuta: adesso tutti gli apolidi (cittadini del mondo) ti massacreranno! Auguri!
  • gabriella c. Utente certificato 3 anni fa
    Sbrighiamoci.. a settembre è troppo tardi! Domani è venerdì, questi del senato chiudono e se ne vanno in vacanza! Ideaaaa andiamoci noi in tv, sì noi comuni cittadini, sono sicura che i talk show pur di fare audience accettano, ma non so da che parte cominciare come si fà? A chi dobbiamo chiedere? Aiutatemi
    • nives b. Utente certificato 3 anni fa
      Sono tutti in vacanza anche i talk-show. Hanno scelto questo periodo apposta per agire indisturbati, bisogna aspettare che passi almeno ferragosto, ma non ci daranno retta neanche allora. La comunicazione è in mano loro le nostre sacrosante ragioni non passeranno mai
  • Marcello G. Utente certificato 3 anni fa
    BraVi.
  • liuzzi.nicola 3 anni fa
    Per domani al senato farei una proposta a tutte le opposizioni, appena ininzia a parlare Renzie non prima uscite tutti dall'aula senza casino,solo cosi lo colpirete nel suo orgoglio ed eviterete battute inutili e superficiali di un toscanello da stadio.Che traspari a tutti l'inciuccio
    • maria . Utente certificato 3 anni fa
      Anch'io penso che non sia una buona idea quella di uscire dall'aula quando Renzie proclamerà il conseguimento del risultato della Riforma del senato. Occorrerà essere lì e dissentire con un intervento CHIARO e NETTO, in modo che resti negli annali del senato il dissenso di una Riforma scriteriata che raffora l'OLIGARCHIA dei partiti. Una VERGOGNA-PORCATA!
    • marina s. 3 anni fa
      Non mi sembra una buona idea: Renzi è interessato al consenso della maggioranza e non a quello delle opposizioni; inoltre meno è presente l'opposizione e più si velocizzano le approvazioni. Non hai sentito Renzi: " ABBIAMO FRETTA".
  • paolo b. Utente certificato 3 anni fa
    l'80% degli italiani , secondo voi legge il blog ,o ascolta le cazzate de sta gente ? cazzullo (aproposito di cazzate ) il suo obbiettivo l'ha raggiunto !! è inutile , sono troppo potenti !!
    • cecilia c. Utente certificato 3 anni fa
      E' vero: a volte e' proprio Beppe che, indulgendo in formule dialettiche, usate a mio avviso un po' troppo alla leggera, del tipo "O noi o loro", "O gli italiani capiscono, o me ne vado" eccetera, sdogana questo atteggiamento massimalista del tutto e subito e questa visione della realta' che consisterebbe esclusivamente in una lotta tra fazioni contrapposte. Un atteggiameto che all'inizio e' servito sicuramente, ma che oggi gli si sta ritorcendo contro - e noi dovremmo avere la maturita' e l'indipendenza di giudizio sufficienti per ammetterlo e - se ci teniamo davvero a lui e al M5S - per farglielo notare.
    • paolo b. Utente certificato 3 anni fa
      io non sono ne scoraggiato ne demoralizzato , prendo solo atto di come stanno le cose . anzi , ultimamente , ho l'impressione che BEPPE la pensi come me !! ciao
    • marina s. 3 anni fa
      Paolo, non si può pretendere di ottenere in tempi brevi; ha ragione cecilia: pazienza, costanza e tenacia. Le idee hanno bisogno di tempo per consolidarsi singolarmente e per legarsi insieme. Solo in quel momento sarà possibile costruire intorno ad esse "qualcosa" ( in questo contesto non oso dire la parola ideologia) di sufficientemente solido da trovare riscontri e conferme sociali.
    • marina s. 3 anni fa
      Il diritto ( nella forma di studio della Costituzione e dell'organizzazione dello Stato)e l'economia sono materie presenti nei programmi didattici del primo biennio di alcuni Licei (Scienze Sociali, Linguistico, Artistico, Sociopsicopedagogico e Scienze della Formazione). Penso che questo insegnamento meriti un maggiore approfondimento e vada esteso almeno ai Licei Classici e Scientifici. Lo studio di queste materie è importantissimo in quanto concorre alla formazione del futuro cittadino adulto, capace di comprendere ed interpretare la realtà sociale e giuridico-economica in cui vive e quindi di parteciparvi in modo consapevole. E' dai giovani e dalla scuola che dobbiamo ripartire: gli adulti che non hanno un certo bagaglio culturale sono belli che "andati" e anche se sono armati delle migliori intenzioni, non riusciranno mai ad imparare ciò che non hanno "fatto proprio" negli anni più fertili della loro vita. Del resto, si sa che a partire dai 30 anni il cervello va incontro ad un progressiva perdita di neuroni e ad una riduzione della plasticità delle sinapsi; in sostanza avviene un lento ma progressivo suicidio biologicamente programmato delle cellule del cervello. Se a questo aggiungiamo il fatto che, in età adulta, la quotidianità e l'esigenza di sopravvivere non favoriscono certo la riflessione, il gioco è fatto.
    • cecilia c. Utente certificato 3 anni fa
      Caro Paolo, qui ci vuole pazienza, determinazione e costanza. Abbiamo fatto tanto, tantissimo - eppure davvero non e' stato che l'inizio. E che questo pensiero non ci scoraggi, anzi! Se sapremo inquadrare temporanei e solo parziali arretramenti, come il risultato delle europee, in una visione a lungo raggio, non rischieremo di cadere nello sconforto per ogni inevitabile battuta d'arresto. In questo modo sapremo portare avanti il nostro compito - che e' poi quello di rivoluzionare in modo non cruento il Paese, e scusa se e' poco :-) - con rinnovata forza e con un'incrollabile fiducia nelle nostre capacita' e idee. Ma nella possibilita' di fare realmente svoltare il Paese ci dobbiamo credere noi per primi! Un abbraccio.
    • paolo b. Utente certificato 3 anni fa
      x cecilia : dobbiamo iniziare a fare le cose sul serio ?!? fino adesso cosa abbiamo fatto ?? abbiamo giocato ?? se dopo ventanni di berlusconismo , la gente vota berlusconi , abbi pazienza , ma a sto punto, che andassero tutti a morì ammazzati !!
    • cecilia c. Utente certificato 3 anni fa
      Trovo questo autodisfattismo decisamente irritante e sinceramente inspiegabile. Se siamo noi i primi ad arrenderci prima ancora di aver cominciato a fare le cose sul serio, di fatto consegnamo il paese nelle mani dei nuovi dittatori. E allora potremo prendercela solo con noi stessi.
    • maria . Utente certificato 3 anni fa
      Purtroppo, secondo una ricerca del Prof. Tullio DE Mauro, l'80% degli italiani NON è in grado di decifrare e comprendere un Brano-messaggio-notizia- tratti da un testo di 3° levello( libro di Scuola media superiore). Il 50% degli italiani è affetto da ANALFABETISMO di ritorno. Figuriamoci se la maggior parte degli Italiani ha provato a leggere e comprendere la Costituzione! E' accertato che il testo di Educazione Civica adottato alla Scuola Media inferiore e Superiore resti quasi sempre INTONSO! ********************************************** Se sette italiani su dieci non capiscono la lingua De Mauro: cresce l'analfabetismo di ritorno http://www.corriere.it/cultura/11_novembre_28/di-stefano-italiani-non-capiscono-la-lingua_103bb0fa-19a8-11e1-8452-a4403a89a63b.shtml
  • angela b. Utente certificato 3 anni fa
    si...è diventato il mantra quello di criticare il movimento per la sua pseudo "mancanza di presa di posizione" credo sia una politica concordata con renzusconi...imputare all'avversario quello che fanno loro lo si evince dal finto temporeggiare messo in atto da renzi i suoi sodali (prima vedremo, poi si si ma, prima orale poi scritt, poi riassunto e poi per esteso...il martedì, forse la settimana prossima ma nn di venerdì...eccc) per arrivare alle palesi prese per i fondelli della boschi che invita al dialogo ma riceve solo sel e lega... devo dire però che, negli ultimissimi giorni, vedo dei cambiamenti di rotta da parte di alcuni osservatori e frequantatori di blog che stanno ammorbidendo le loro opinioni e valutazioni sui pentastellati... per grillo no, lui è additato quale brutto e cattivo irriscattabile ma leggerissimamente meglio per i ragazzi ora gli eventi stan dando, a malincuore lo dico e per il dolore della mia italia, ragione alle grida di allarme dei 5 stelle...
  • maria . Utente certificato 3 anni fa
    Renzie ? Un gran figlio di....TOSCANA!
    • mic.r. 3 anni fa
      @Maria: se permetti la Toscana ha dato i natali a Galileo, il padre della scienza moderna! Scusa se è poco. Altro che Dante.
    • maria . Utente certificato 3 anni fa
      Scusami, ma non hai inteso perchè ho utilizzato la parola "TOSCANA" che, malauguratamente e incidentalmente, fa rima con PUTT-ANA! Nulla da dire verso la TOSCANA, che amo come terra, come gente, e per aver dato i natali al SOMMO PDRE DANTE!
    • adina lucchesi 3 anni fa
      No ti prego, non di Toscana! Noi siamo stati sempre poco creduloni, pensa a Galileo Galilei che era di Pisa che si opposto alle teorie Copernicane, o a Dante che addirittura è dovuto fuggire da Firenze, per colpa delle sue idee! Potrei portarti infinite prove, non per nulla ci identificano come "maledetti Toscani" proprio perchè non crediamo quasi a nulla! Il "Fenomeno Renzi" non ci appartiene. E' tutto creato ad arte da voleri oscuri (chiamali come vuoi) ma non mescolarci noi Toscani, ti prego. Se ci conoscessi non lo diresti mai. Lui non è "toscano", è uno stronzo e gli stronzi sono apolidi per natura!
  • fabrizio castellana Utente certificato 3 anni fa
    Fra "dichiaro aperta la votazione" e "dichiaro chiusa la votazione" pronunciati da grasso, passa un secondo, forse due: possibile che in un secondo centinaia di persone riescano a votare? Nessuno in ritardo, nessuno che sbaglia? Queste votazioni hanno visto violare il regolamento e i diritti delle minoranze, non è possibile ricorrere, che so ... al TAR, e farle ripetere?
    • maria . Utente certificato 3 anni fa
      Infatti, ascoltando la diretta, mi è ventuta in mente quella memorabile ed indecente seduta diretta da Rosi Mauro! Soltanto "GRasso che cola" avrebbe potuto acettare uno sconcio simile!
  • maria . Utente certificato 3 anni fa
    Chi si fosse messo all'ascolto della diretta radiofonica o Tv del Senato durante le votazioni della "porcata" della modifica del Senato, si sarà reso conto che il RITMO odierno delle votazioni è simile ad un precedente, ma senza la "bagarre": Ricordate? Quello di ROSI Mauro(Lega) Eccolo! Bagarre al Senato durante la votazione degli emendamenti al ddl Gelmini sulla riforma dell'Università. Secondo Pd e Idv alcune norme della legge sono in contraddizione fra loro e chiedono di fermare i lavori, ma la vicepresidente di turno del Senato Rosy Mauro, della Lega, dà comunque il via alle votazioni. Partono le rimostranze dell'opposizione, ma la vicepresidente continua imperterrita dando vita a una votazione convulsa. Fra gli emendamenti approvati anche uno del Pd. Il presidente del Senato Schifani ha stabilito che si dovrà ripetere la votazione. Senato, Rosi Mauro e la votazione a raffica sul ddl Gelmini . https://www.youtube.com/watch?v=j3WIQ1vTOm4
  • GIOVANNI I. Utente certificato 3 anni fa
    Questa classe politica ha avuto un sacco di tempo per consolidarsi , sapendo che erano criminali e malfattori , hanno cercato e cercano in tutti i modi di tirare a campare , ma cosi ci porteranno verso il baratro perchè sanno bene che sono le loro ultime legislature . Ed ecco la grande truffa , far credere all'Europa e al mondo che si stanno facendo le famose riforme strutturali , ma non sulla ECONOMIA e TASSE che è quello che occorre , ma sulla Costituzione , cosi blinderanno le loro poltrone a vita come dei veri MONARCHI Italiani a cui spetta per diritto di sangue governare sul popolo Italiano . Ma avete mai visto dei criminali fare delle regole contro loro stessi . Secondo me sanno anche come gestire il voto , se non si interviene in modo deciso , potremmo votare 20 volte , ma il risultato sarà sempre Pd e pdl che nessuno vuole , ma che sono sempre davanti ai coglioni .
  • giovanni.p(vicenza) 3 anni fa
    Tralasciando Renzoski Co. e di tuttle le promesse di aria che sta facendo ai soliti imbecilli, il problema base di tutta questa triste vicenda nella quale la nostra povera Italia si è infognata in questi ultimi anni , è che se non usciamo in tempo da questo meccanismo già arrugginito di questo malandato euro; senza guardare in faccia alcun partito o movimento in un discorso totalmente apolitico dobbiamo uscire da questo sistema europeo per ritornare alla nostra vecchia lira, e non dobbiamo minimamente lasciarci intimorire dalle solite notizie che, hanno solo il compito micidiale di annullare la nostra poca forza di reagire contro chi ci sta rubando tutti i nostri beni portandoci lentamente ad una povertà del terzo mondo.
  • luca martinelli Utente certificato 3 anni fa
    caro Beppe, sai che ti voglio bene e ti ho sempre votato ma ora, col senno del poi, possiamo dire che hai sbagliato a non entrare al governo? La politica è l'arte del compromesso, te lo sei dimenticato e hai commesso un grave errore.....le conseguenze sono sotto il naso di tutti...
    • sergio marchetti 3 anni fa
      Ancora non è chiaro che Bersani non voleva fare accordi,l'altro è un delinquente ,quindi impossibile trattare,il terzo è un puro cialtrone"Letta stai sereno".In che cavolo di mondo vive?
    • vincenzodigiorgio digiorgio Utente certificato 3 anni fa
      Ci si può accordare con tutti , mai con gli scorretti in tutto !
    • Luca M. Utente certificato 3 anni fa
      ancora questa storia???è stata relegata alla storia e bene abbiamo fatto allora e sempre faremo così.mai nessun accordo!mai!!
    • barbara f. Utente certificato 3 anni fa
      ancora?
  • vincenzodigiorgio digiorgio Utente certificato 3 anni fa
    Potenza dei nomi ,il povero Cazzullo può darsi che sia un superdotato ma ciò non toglie che ogni volta che si presenta , un brividino di imbarazzo percorre lui e l'altro . Alla lunga si sarà inacidito e logorato e , si sa , uno sfogo ci vuole ! Così è diventato una grande penna per compensare . quale destino attende un grande giornalista? Scrivere per far sapere , per spiegare alla massa poco incline a strizzare il neurone , che le cose stanno così o colì , che ciò che appare a volte non è vero , che sopratutto in politica ci sono forze che sembra che si diano da fare per il popolo , ma in realtà hanno obbiettivi immondi e ladroneschi e da attori consumati recitano la parte degli indignati . Quale definizione migliore per il suo pagatore di stipendio ! Lei ha centrato in pieno l'obbiettivo della verità : il suo PD , non il Movimento che sta lavorando anche per lei e per la sua genia ! Un giorno , quando vedrà i suoi nipoti ben vestiti andare in una bella scuola con il computer sottobraccio penserà a noi , al M5s che ha impedito a gente come lei di trasformare l'Italia in un Paese del terzo mondo . Su con la vita !
    • harry haller Utente certificato 3 anni fa
      Nel caso, sarebbe, piuttosto, un Cazzone (e non sarebbe un complimento): Cazzetto, pure.....
  • Claudio P. Utente certificato 3 anni fa
    INDEGNITA’ Il comandante Francesco Schettino ha tenuto una lezione sul tema dell’autocontrollo nei casi di emergenza, durante un seminario organizzato dalla cattedra di Criminologia alla Sapienza. I quotidiani hanno dato fuoco alle polveri, hanno parlato del declino degli atenei italiani, della perduta misura della decenza, aiutandosi con metafore anche ingegnose, ad esempio: come se ad un convegno sulle scoperte copernicane si invitasse a parlare Tolomeo. Insomma, lo spunto della lezione di Schettino ha generato ogni sorta di considerazioni sulla deriva morale del nostro paese. Tra le tante considerazioni, non ho rilevato la principale: l’indegnità. Abbiamo perso i paletti fondamentali, basterebbe valutare l’indegnità di un individuo per bandirlo da mondo civile. La nostra società è ormai troppo lontana e in modo irrecuperabile da questa sensibilità morale, infatti, il problema è generazionale. Sono troppi anni ormai che i mezzi d’informazione sono usati come strumento di condizionamento dell’opinione anziché come veicolo d’informazione. Si discute sul contenuto delle dichiarazioni di uno Schettino, di un Berlusconi con cui grottescamente si discute su temi legislativi, o altri personaggi indegni di rappresentare chicchessia, compresi coloro, come nel caso di Berlusconi, che l’hanno votato. Anche quegli incapaci di criterio andrebbero tutelati, come accadde nella vicenda di Vanna Marchi, che fu condannata per aver raggirato i suoi clienti. Ricordiamo dunque che non si tratta di valutare l’opportunità o meno di interloquire con persone indegne, con esse non si interloquisce, semplicemente. E’ inquietante che criminali condannati ad anni di reclusione, non abbiano mai varcato il cancello di un penitenziario. Nel caso di Schettino, poi, qualsiasi marinaio che conosca l’abc delle regole marinare, sa che il responsabile di ciò che accade a bordo è il comandante, che altro vanno cercando? Le eventuali sottoresponsabilità verranno appunto, dopo, ma che il responsabile d
    • harry haller Utente certificato 3 anni fa
      Come se un maniaco sessuale assassino, tenesse una lezione alle coppiette su come evitare di farsi massacrare.......
  • giordano 3 anni fa
    Dai, Cazzullo, sei un bravo giornalista perché devi ROVINARTI COSÌ RACCONTANDO BALLE. Lo sappiamo che sei sottoposto a pressioni e che devi dire che il M5S non ha fatto niente. Però non dimenticarsi che sulla rete si trovano, sia le bugie come le tue che la verità! Qualcuno, obietterà; come si fa a capire chi dice la verità in rete? Semplice; 100 dicono una cosa 10 il contrario MOLTO PROBABILMENTE I 100 DICONO LA VERITÀ, poi per essere sicuri al cento per cento, si legge la stampa straniera usando eventualmente traduttori on line. Dopo una serie di questi controlli si riesce a capire chi dice la verità. Inoltre va considerato che l'Italia, da oggi con il tuo aiuto, si trova circa al 60esimo posto per la libertà di stampa. Un'altra cosa che devi considerare e' che voi giornalisti di partito ( cioè voi costretti a scrivere ciò che DICE IL CAPO)usate le STESSE PAROLE, MA PROPRIO LE MEDESIME, perciò anche coloro che non avendo internet non possono fare confronti in rete SENTONO PUZZA DI BUGIE! Per cui, un consiglio; almeno usa PAROLE DIVERSE da quelle dei leader di partito. Ha, per tua curiosità io uso INTERNET da quando è nata, edHO QUASI 70 ANNI. Per cui stai attento a racco tare balle sperando che gli ANZIANI LE BEVANO!!
  • Michele Rinella 3 anni fa
    Cazzullo dice cazzate per continuare a spalleggiare un bamboccione paraculo di presidente del consiglio, il PD e FI fatti di nominati e piduisti. La smetta Cazzullo di continuare a bersagliare quelli che difendono uno straccio di democrazia.Vergognati aldo Cazzaro!
  • Alessandro P. Utente certificato 3 anni fa
    la lettera bisognerebbe scriverla a quei fessacchiotti che comprano la carta straccia dei pennivendoli che glissano sull'abolizione del voto per i cittadini e distorcono le giuste proteste delle opposizioni. Senza la propaganda di regime l'Italia sarebbe un paese migliore. Gli italiani sono mediamente più furbi degli altri e quindi proprio per compensare tale furbizia il regime fa di tutto per disinformare i cittadini con una stampa che è la meno libera dell'occidente: purtroppo gli italiani non sono abbastanza furbi da schivare la propaganda e non si accorgono che gli entra nel cranio senza dare alcun sintomo.
  • Edoardo O. Utente certificato 3 anni fa
    Il ruolo dell'opposizione in Italia non è mai stato ne svilito nè gli opppositori tacciati o estromessi per il solo motivo che in Italia non c'è mai stata un'opposizione. La vera opposizione si arrampica sui tetti, fa casino, prende sberle, morde le caviglie, insomma rompe i coglioni, fa parlare di sé i cazzulli e gli zucconi di turno.....Questo lo hanno fatto solo i Radicali (amatissimi sigh) in passato quando riuscivano ancora a mettere insieme 4 voti in croce......Andate avanti cosi fatevi sentire.
  • Luca M. Utente certificato 3 anni fa
    al senato adesso votano gli assenti con le palline di carta!!e continuano anche dopo i richiami!!io dico di chiamare i carabinieri e rovesciare i banchi e poi andare in tv ovunque!!!o cosa si fa???cosa facciamo???guardate che succede!altro che toni bassi!!è una vergognaaaaaa pazzescaaaaaaaaaa!!!!!! http://webtv.senato.it/3861
  • Gianmarco Galli 3 anni fa
    Bravi forza tanti italiani siamo con voi .
  • Michele Fusco 3 anni fa
    Ancora con questa puttanate dei giornalisti e ancora l'ennesimo post del c...o,vedo che si continua ancora con le solite litanie...mi chiedo,dopo i risultati economici di ieri ma,santo dio,quando gli italiani si incazzeranno sul serio e noi del 5S faremo una rivolta vera marciando su Roma e buttandoli fuori dal Parlamento con la forza aiutati dalle migliaia di cittadini ONESTI che ci hanno votato sempre con convinzione? Ragazzi tutto il resto è fuffa,solo parole scritte sul blog con l'ossessione e la compulsività di un mantra. Paroleparoleparole e ancora ogni giorno PAROLE su questo blog, a quando i fattifatti fatti e solo FATTI concreti accompagnati da bottebotte BOTTE da orbi per tutti sti politicanti e giornalai. Ormai l'Italia non ha più tempo e nulla da perdere,l'unica via che rimane a noi italiani ancora onesti sono le vie della VIOLENZA fisica, riuscite a capirlo. Qualche post in meno e qualche bastone in più.
    • barbara f. Utente certificato 3 anni fa
      trova un bastone, comincia a partire per Roma, magari qualcuno ti segue
  • franco red Utente certificato 3 anni fa
    MI PIACE PENSARE CHE FIRMANDO FINALMENTE SI METTONO LE COSE IN CHIARO. SENATORI DEL M5S SIGNIFICA SOLO ALCUNI E NON IMPEGNA IN ALCUN MODO IL MOVIMENTO, DOVE UNO VALE UNO,...ANCHE SE SENATORE (PRO TEMPORE) E CIASCUNO PARLA PER SE. per il resto di questa cosa non sono d'accordo ne sul metodo ne sul merito. franco red.
    • franco red Utente certificato 3 anni fa
      io non festeggio proprio niente. TROVO ASSOLUTAMENTE DEMENZIALE DARE IMPORTANZA A QUESTI FIGLI DI BUTTANA CHE CI INSULTANO. chi è questo cazzullo. nomen homen. se diciamo che gli togliamo i finanziamenti, mica ci possono rispondere con un APPLAUSO, E NELLA LOGICA DELLE COSE CHE REAGISCANO, E DI BRUTTO. Che gli vuoi scrivere a fare. questa per loro è una medaglia. perlomeno cerchiamo di evitarlo. franco red.
    • Alessandro P. Utente certificato 3 anni fa
      ecco uno che festeggia se gli tolgono il voto per il senato...
  • Angelo Ubaldi Utente certificato 3 anni fa
    Pienamente d'accordo con il commento di Cassetti Cristina, e basta di dircele e darcele tra di noi,ma nel corsera chi ha la maggioranza della proprietà,basterebbe sapere questo per capire,ma noi ostinati,duri e puri ancora ci meravigliamo e orgogliosamente snobbiamo il media principale LA TV.
  • arnaldo . Utente certificato 3 anni fa
    Senza contributi pubblici raccoglierete i cartoni.
  • fabrizio castellana Utente certificato 3 anni fa
    Le possibilità delle minoranze di incidere sui lavori d'aula sono state drasticamente ridotte dalla maggioranza? Perchè? Perchè loro hanno la maggioranza e fanno ciò che voglono: è la nuova filosofia di governo. Il regolamento vieta una cosa? Non c'è problema, loro votano a maggioranza che lo possono fare lo stesso. Il delitto perfetto della democrazia. A questo punto propongo di eliminare il parlamento e sostituirlo con una segreteria, oppure se vogliamo mantenere una parvenza di democrazia, potrenmmo sostituire i parlamentari con dei dispositivi meccanici che votano automaticamente e senza perdere tempo e senza fare interventi rosiconi o, peggio, gufi, e senza palline sui tasti e senza proteste. RE-nzi entra in aula, comunica le decisioni prese, e i robottini simulano una discussione parlamentare ma in pochissimi minuti. (ok, penso di aver reso il concetto, scusate le ripetizioni) Non sarebbe perfetto?
  • Luca Salaris Utente certificato 3 anni fa
    Cazzullo: "nomina sunt omina". Destino segnato dalla nascita, poveraccio...
  • fabrizio castellana Utente certificato 3 anni fa
    Democrazia? Se domani renzi si sveglia per una telefonata di papi che gli intima di reistituire il diritto alla prima notte con le novelle spose? Potrebbe presentare un disegno di legge, metterlo in calendario a maggioranza, discuterlo e votarlo in pochi giorni con ghigliottina e canguro, prima alla camera e poi al senato. napolitano lo firmerebbe entusiasta. E se decidesse di eliminare il diritto di voto? O legalizzare la schiavitù? Il fatto che abbia potuto in pochi giorni eliminare la camera dei senatori, pur avendo contro la minoranza del parlamento e la maggioranza del paese, ci fa capire che a questo punto la democrazia è finita, e tutto può succedere.
  • Path Walker Utente certificato 3 anni fa
    o.t. http://www.valigiablu.it/le-promesse-del-governo-renzi-alla-prova-del-countdown/ solo per non dimenticare come "lavora" costui..... ....buona giornata
  • fabrizio castellana Utente certificato 3 anni fa
    A questo punto siamo pronti per la monarchia. RE-nzi potrebbe mandare le sue ancelle in tv a raccontare ai sudditi che il parlamento intralcia il processo decisionale. "Non è possibile che se voglio fare una legge devo aspettare i tempi del parlamento, che fra l'altro è molto costoso e a tenerlo aperto si spende un sacco". Il 40.8 dei telecittadini sarebbe subito daccordo. Considerando che grazie alle sistematiche violazioni del regolamento delle camere e delle pratiche d'aula, la maggioranza è in grado di far passare qualsiasi cosa (anche la porcata del senato, che peggio non si può), tantovale sveltire il processo. RE.nzi si sveglia la mattina, legge i pizzini e ordina ... Non sarebbe meglio? E poi ci sarebbe grande risparmio di soldi e di tempo. Sarebbe bello vedere la base pd felice in piazza coi cartelli: "viva la monarchia"
  • P B 3 anni fa
    È un anno e mezzo che ci dicono in via di sgretolamento, intanto si sono spaccati o dissolti quasi tutti i partiti e anche il turbo-PD di Renzi va sotto ogni volta che si vota senza metterci la faccia. Ma di che Cazzullo stiamo parlando?
  • fabrizio castellana Utente certificato 3 anni fa
    Se domattina re-nzi decidesse di spostare la capitale d'Itaglia a Firenze, non gli sarebbe difficile. O se volesse reistituire lo ius primae noctis, o legalizzare la schiavitù. Arriverebbe uno dei suoi (magari proprio casson) con la proposta di legge, la metterebbero in calendario a maggioranza, la discuterebbero in pochi giorni tagliando emendamenti con canguro e ghigliottina, e l'approverebbero! napolitano firmerebbe col sorriso. Le opposizioni e i cittadini non ci potrebbero fare niente. E' questo quello che ci rimane della democrazia? Troppo poco per chiamarsi tale.
  • Lone Wolf Utente certificato 3 anni fa
    Lettera al Potere. Non hai un indirizzo preciso, non hai una casa ma, per questo, non sei un “senzatetto” che sbarca la giornata di vita come fosse l’ultima in questo mondo. Tu non hai il senso di morte, anche se uccidi senza pietà. Tu non hai un volto, non hai un’anima, anche se prendi i volti e le anime di quelli che cadono nella tua perfidia, usi le loro sembianze, le loro membra, le loro mandibole, per avvicinare gli sprovveduti, gli inconsapevoli, e convincerli che il male del mondo è nella loro vita spesa male. Convincerli che devi essere tu a regolargliela, a decidere quando, come e se dovranno morire. Tu non hai sangue nelle vene, hai i caveau, i forzieri, e hai sostituito l’essenza del denaro al plasma della gente. Il sangue vero lo spargi nelle trincee, facendo scannare tra di loro i disgraziati che hai saputo dividere con mille falsi ideali, religioni, confini, odio reciproco. A volte accade, però, che la gente tutto questo lo comprende e nelle trincee (è accaduto davvero) invece di spararsi ci si divide pane e vino…. Se questo accade, sopprimi immediatamente questa pericolosa consapevolezza con un plotone di esecuzione. A volte accade che la consapevolezza aleggi spontanea tra la gente che si organizza nel tuo stesso ambito “istituzionale” e comincia a sputtanarti, a dire COSA sei in realtà, e a smascherarti dietro la faccia dei prezzolati che di volta in volta decidi di cambiare, perché tu non puoi avere un solo volto. A volte succede che anche chi ti scopre e decida di combatterti, soccomba. Anche questa è una CONSAPEVOLEZZA. Perché Tu il Potere, non puoi morire. MAI.
    • luna piena 3 anni fa
      Ciao Lone, per tentare un riequilibrio delle forze in campo, cerchiamo allora di far VIVERE il "nostro Potere" e di farlo rinascere con ogni nuova generazione. Ciao :)
  • TINO LISSU Utente certificato 3 anni fa
    Se l'Italia versa in questa drammatica situazione è resposanbilità anche e soprattutto dei giornalisti leccapiedi disinformatori,censori della verità appartenenti a una stampa asservita ,che fa da megafono propagandistico ad un regime partitocratico scellerato.Quindi caro Cazzullo se lei è onesto e vuole veramente bene a questo martoriato Paese,scriva la verità sui misfatti compiuti da questi delinquenti della politica, vedrà che se lei farà il suo dovere onestamente,la sua coscienza le dirà che ha lavorato per il bene di tutti.
  • Maria Pia Caporuscio Utente certificato 3 anni fa
    Quello che fa rabbrividire e indignare quella parte onesta di cittadini (che per fortuna sono ancora la maggioranza in questo paese) è il comportamento della vostra categoria signor direttore di uno dei più importanti quotidiani italiani, è la totale mancanza di serietà non soltanto sua, ma di quasi tutta la stampa di questo paese, che riteniamo colpevole della più vergognosa disinformazione di massa e l’asservimento ai potenti di turno. Il vostro assordante silenzio sulle leggi vergogna che da oltre venti anni si abbattono come una mannaia sul popolo italiano è intollerabile. Ma ancora più vergognosa è la sua/vostra arroganza di salire in cattedra, per criticare chi sta facendo quel che era un vostro sacrosanto dovere: informare i cittadini! Spettava a voi essere i guardiani dei potenti, sottolineandone le storture e gli abusi, ma è assai più comodo schierarsi dalla parte dei più forti, dalla popolazione non avreste ricevuto altro che gratitudine, ma questa lo sappiamo bene, non arricchisce le tasche, ma solo la dignità (che non si mangia). Dovreste solo vergognarvi di criticare quando dovreste sostenere chi si sta battendo per la giustizia contro una classe politica incompetente, oltre che dannosa per tutti noi. Stanno stravolgendo tutte le regole che hanno fatto grande questo che era anche il vostro paese. Stanno massacrando la classe lavoratrice trascinando questo nostro povero paese ai margini della società civile dell’intero pianeta. Stanno trasformando il popolo italiano in un popolo di barboni mentre voi luridi ignavi, girate la faccia dall’altra parte. VERGOGNATEVI!
    • Bruna A. Utente certificato 3 anni fa
      Brava, condivido totalmente il tuo commento è aggiungo: W il Movimento 5 ! Tenete duro, anche i muri di gomma si logorano e l'onesta opposizione porterà dei risultati.
    • Maria Pia Caporuscio Utente certificato 3 anni fa
      Luna i 5 Stelle non sono giornalisti, fanno un altro mestiere e più che bastonarli con una sferzante critica che altro possono fare? Se siamo al 68° posto è grazie al tradimento di questa categoria, non sono più il quarto potere ma i servi del potere!
    • luna piena 3 anni fa
      Maria Pia, la critica è sacrosanta, non credi però che il m5s dovrebbe prendersi la personale responsabilità di intervenire direttamente nell’informazione mediatica – cercando di alzarne il livello - che è attualmente al 68° posto mondiale? Ciao :)
  • Bob C. Utente certificato 3 anni fa
    Giornali come il corriere sono come il panda, in via di estinzione (ma a differenza del citato e simpatico animale non saranno protetti!!). Avranno tirature da 200 copie al giorno e solo nel mese di maggio, data in cui si svolge il Giro D'italia. Copia utile nelle discese, per non far prendere freddo ai ciclisti. Cazzullo, avete fatto più danni voi che la grandine!!!!
  • 0reste m ( 5 ,,,,) Utente certificato 3 anni fa
    A parte cazzullo,il Corrierino dei Piccoli pubblicherà questa lettera? O rimmarrà lettera morta,cioè solo fra noi? Grazie Beppe, la gente deve sapere!
  • cecilia c. Utente certificato 3 anni fa
    Per Luca (posto anche qui, cosi' chi lo desidera magari puo' partecipare alla discussione). Immagino che il link che mi hai gentilmente fatto avere riguardi il dibattito in corso al Senato sulle (contro)riforme. Un dibattito che io sto seguendo in diretta fin da quando e' iniziato - e anche ora che ti scrivo. Temo che sia in atto un tragico fraintendimento. Quello che succede in Parlamento NON E' specchio della societa' italiana. Da anni li' dentro alligna una casta di privilegiati (al netto dei nostri parlamentari, ovviamente) la cui principale preoccupazione e' quella salvaguardare i vantaggi della poltrona e fare gli interessi delle proprie lobby; una casta completamente autoreferenziale e ormai completamente avulsa dalla realta'. La realta', nel paese, e' DIVERSA. Tanto per dirne una: proprio il qui tanto vituperato Corriere della Sera l'altro giorno ha effettuato un sondaggio in merito all'immunita' per il Senato (immunita' che i Senatori si sono ovviamente autovotati). Ebbene, e' risultato che quasi l'80% delle persone che hanno partecipato (e che verosimilmente non erano "grillini") si e' detto CONTRARIO all'immunita'. Questi sono gli "itaglioti" che qualcuno qui tanto disprezza: uomini e donne come me e te, che hanno intelligenza, cuore e una coscienza, e che hanno bisogno dei valori di cui il M5S e' portatore come dell'aria per respirare. Prendere quelle poche centinaia di sciagurati asserragliati in parlamento come metro e misura per giudicare in modo generalizzato i nostri concittadini e' sbagliato. Cerchiamo pre favore di recuperare seduta stante lucidita' e buon senso, e cominciamo a parlare a tutti gli italiani (come oggi giustamente hanno fatto i senatori del MoV), o nei fatti anche noi ci faremo responsabili del disastro.
    • cecilia c. Utente certificato 3 anni fa
      Luca, cerchiamo di capirci. Quello che ho segnalato non era un sondaggio di Ixe' o Pagnoncelli. Era una consultazione rivolta ai lettori del corriere.it, a cui e' stata data la possibilita' di esprimere un semplice parere sull'opportunita' di introdurre l'immunita' al Senato oppure no. E la maggioranza dei lettori del Corsera - quotidiano notoriamente appiattito sulle posizioni del governo - ha detto che NON VUOLE l'immunita'. Il giorno dopo questi risultati sono entrati nel dibattito in Senato, e portati proprio dalle opposizioni all'attenzione dell'aula, a dimostrazione che gli italiani non la vedono come Renzi.
    • Luca M. Utente certificato 3 anni fa
      cecilia i sondaggi son falsi.lo dimostrano le europee dai!"!!e il parlamento attuale è lo specchio dellla società o nn si spiegherebbe il voto al pd delle europee!!qui si tratta di svegliare coscienze e nn di blandirle!ripeto a chiunque voglia partecipare alla discussione:http://webtv.senato.it/3861 seguite per 5 minuti e poi ditemi se dobbiamo o meno abbassare i toni noi del M5s!!son gli italiani che devono seguire e informarsi su queste cose e poi scegliere.nn è il M5S che deve solleticare solo l'interesse di tutti ma son i tutti che devono partecipare,altrimenti nn ne usciamo più cecilia!che ognuno si prenda le proprie responsabilità!!
  • gianluigi s. Utente certificato 3 anni fa
    Ottima risposta nel metodo e nel contenuto ... può apparire frustrante che i nostri senatori siano costretti ad utilizzare tempo e risorse per replicare agli opinionisti del sistema mediatico nostrano ... ma di questi tempi purtroppo o per fortuna è indispensabile!!! ...
  • andrea i. Utente certificato 3 anni fa
    cazzulo cazzullo il nome è tutto un programma, e x niente ti appartiene ci sono puttane e puttane scegli te a quale categoria appartieni darti del lei sarebbe offendere la dignita umana
  • davide di noia Utente certificato 3 anni fa
    Una persona, Mondadori Editore, dipendente.
  • marcello acquaviva (giobbe - 1943) Utente certificato 3 anni fa
    Sono il solito non iscritto al M5S. Sto seguendo il dibattito che si svolge al Sento e mi vergogno di essere Italiano (non italiota). La cattiva nomea che avevamo circa 10 anni fa, è riapparsa, a nostro danno. Per ottenere questo "traguardo" ci serviva un "GRANDE STATISTA". Non sapevamo di averlo già "bello e pronto". Per essere certi che apprendesse bene il modo di governarci, lo abbiamo fatto affiancare dal ladro di Stato, cioè da quello che ci ha rubato qualche, dalle nostre tasche, milioncino di euro. Ora la frittata è fatta!! Loro ingrasseranno i propri portafogli, mentre noi stiamo a guardare, come dei bravi spettatori durante le partite di calcio. Qualcuno dice di porre molta attenzione a quello che si scrive, altrimenti si potrebbe incorrere in eventuali sanzioni. Non credo di fare alcuna inflazione scrivendo la verità che è sotto i nostri occhi. Ora chiedo: è normale buttare la "polvere" sotto il tappeto o cercare di toglierla con l'aspirapolvere? Qualcuno dice che è bene conservarla, nel caso servisse "per qualche dossier". Mi meraviglia constatare che, all'indomani di un acceso diverbio tra due politicanti, sui giornali di parte inizia una serie di dossiers denigratori contro la "controparte". Abbiamo ridotto la politica (che dovrebbe essere una cosa seria) ai pettegolezzi che si fanno le "comari". Chiedo scusa alle "comari". Invece di prodigarsi per attuare il bene di un popolo, tenere presente le esigenze che pone loro la classe lavorativa (che sta diventando la classe dei disoccupati), questi uomini, forse ho errato,"omminicchi" (così venivano definiti nel film "IL GIORNO DELLA CIVETTA"), dimenticando i loro obblighi verso una nazione, non tralasciano i propri interessi e quelli dei loro amici. Spero che a breve si ritorni ritornare alle urne, per votare e per cambiare una gran parte di questi grandi "lavoratori".
  • hercules Olimpo Utente certificato 3 anni fa
    @ Per il giornalettaio, quello col cohgnome del..... "Qualcuno spettegola sul tuo conto? Lo fa perché ritiene giusto comportarsi così. Sono discorsi suoi. e quindi ne subirà le conseguenze. Il danno lo paga sempre chi inganna se stesso" Epitteto Quindi, servo pennivendolo, passi pure a ritirare la decima dai suoi padroni; le conseguenze arriveranno, ne stia certo! allons.beppé@allons
    • er fruttarolo Utente certificato 3 anni fa
      Alfre',a stasera...vado...
    • er fruttarolo Utente certificato 3 anni fa
      Timido e indeciso so' du cose diverse...puro pavido,me pare...parlavo de timidi tipo Bill Gheits o Ainstain...
  • luna piena 3 anni fa
    A proposito di battaglie di civiltà e democrazia e di paura del vero cambiamento, ritengo che l’unico modo per uscire dal degradante status quo in cui i cittadini non contano una cippa, sia quello di abbandonare la posizione a 90 gradi e mettersi finalmente in posizione eretta. Ritengo che questo nuovo atteggiamento eretto debba iniziare da ciascuno di noi, a partire dal suo piccolo ambito, per poi estendersi ad ambiti sempre più ampi. Ritengo che questo nuovo atteggiamento non sia compatibile con qualsiasi decisione ci venga imposta dall’alto. Ritengo che una vera rivoluzione inizierà quando, per esempio, saremo in grado di ottenere spigazione sui motivi per cui “dall’alto” sia stato definito un errore andare in TV e quando, in buona sostanza, saremo in grado di partecipare – effettivamente – alle decisioni che ci riguardano. Un lungo cammino, di rivoluzione culturale e politica, inizia con un piccolo passo.... a testa alta. Buongiorno
  • Arjuna Utente certificato 3 anni fa
    Ribadisco e spiego per Cecilia che mi sotto-commenta: "Caro" Cazzullo un cazzo! A meno che "caro" non sia diminutivo di carogna! Io la luna la vedo, non mi fisso sul dito...non ci appiccica un accidente. Signor Cazzullo mi va ancora bene e siamo al limite. "Caro" no!
  • Gian A Utente certificato 3 anni fa
    "Oscurando le nostre ragioni, la stampa censura quei milioni di cittadini che noi rappresentiamo." E la censura, che non è nell'oblio, nasconde la propaganda. E sappiamo bene di cosa si parla. "Le ''pulsioni istintive e disperate'' degli italiani non le abbiamo assecondate, ma trasformate in proposte concrete." Eh no! Sono le pulsioni istintive e disperate che vanno ascoltate e gestite, non represse come vorrebbe Corsera e il suo padrone. L'editoriale conferma (ma forse va oltre la conferma) come il "regime" vorrebbe il popolo: suddito e silenzioso. Il M5*, che altro non è che voce di cittadini che protestano e non sono certo abili in sceneggiate che, in vero, ne è abile maestro l'informazione come quell'editoriale. Sono voci di persone che non sono mestieranti della politica o smaliziati faccendieri che calcano le stanze dei poteri, ma che hanno, anche a voi dell'informazione, rotto le uova nel paniere. L'informazione è talmente distorta e lontana dalla realtà, che neppure si rende conto, volutamente o no, di cosa è la vita quotidiana e gli effetti concreti di certe scelte. Non i paroloni, gli incomprensibili (anche per voi) concetti di qualcuno che crede di aver fatto "l'uovo dai due rossi", ma le cose di tutti i giorni; che non dipendono dai paroloni, dalle assurdità dette per farsi notare. Sono solo invenzioni tanto per distinguersi. L'invito è quello di prendere "ferie" dalla Vs stessa informazione per un breve periodo, un mesetto circa, e poi rileggervi. Allora ne potremo ridiscutere.
  • Luca M. Utente certificato 3 anni fa
    O T doveroso per mia amica cecilia: guarda il link che ti posto,solo 5 minuti e poi dimmi se resti convinta che il M5S debba abbassare i toni e cercare altre forme di comunicazioni più pacate!te lo chiedo senza polemica ma ti prego guarda 5 minuti!! io resto dell'idea che i toni vadano rialzati e si urli!!chi vuole la comunicazione col sorriso e la tranquillità può votare pd!!!!!!qui stanno uccidendo la democrazia e solo la lotta feroce può salvarci!!ti prego guarda 5 minuti!!! http://webtv.senato.it/3861
    • cecilia c. Utente certificato 3 anni fa
      Luca, sei disinformato. Punto primo, il Pd non e' stato affatto "votatissimo" alle europee. Questo e' quello che vuole farci credere l'Ufficio Propaganda, ma la verita' e' che il Pd ha preso solo i voti di 11 milioni di elettori su 49 milioni di elettori complessivi. Ovvero, ha votato Pd SOLO 1 italiano su 5. Non e' davvero questo gran successo. La verita' e' che in Italia ci sono 38 milioni di italiani che non votano Pd. Punto secondo, questo Parlamento non rappresenta affatto gli italiani. E' un parlamento di nominati (tranne ovviamente i nostri, che almeno sono stati designati dalle votazioni in rete), uscito da una legge elettorale incostituzionale. E questa legge e' stata dichiarata incostituzionale dalla Consulta proprio in quanto - attribuendo un premio di maggioranza abnorme alla coalizione vincente - non rappresenta l'autentica volonta' degli italiani e la reale distribuzione del consenso. Si tratta quindi, lo ripeto, di una casta il cui unico vero scopo e' tutelare se stessa e ricompattarsi sempre e comunque sul fronte della difesa dei propri interessi. Non confondiamo questa accolita di privilegiati chiusa nella sua torre d'avorio con i cittadini italiani. Il comune sentire, nel Paese, e' ben diverso, e molto piu' vicino al sentire del M5S di quanto non si pensi.
    • Luca M. Utente certificato 3 anni fa
      cecilia...il pd è stato votatissimo alle europee!!il parlamento è lo specchio della società!!
    • cecilia c. Utente certificato 3 anni fa
      Ciao Luca. Immagino che il link che mi hai gentilmente segnalato riguardi il dibattito sulle (contro)riforme in corso al Senato. Un dibattito cheio sto seguendo in diretta fin da quando e' iniziato - anche ora che ti scrivo. Temo che sia in atto un tragico fraintendimento. Quello che succede in Parlamento NON E' specchio della societa' italiana. Da anni li' dentro alligna una casta di privilegiati la cui principale preoccupazione e' quella salvaguardare i vantaggi della poltrona; una casta completamente autoreferenziale e ormai completamente avulsa dalla realta'. La realta', nel paese, e' DIVERSA. Tanto per dirne una: proprio il qui tanto vituperato Corriere della Sera l'altro giorno ha effettuato un sondaggio in merito all'immunita' per il Senato (immunita' che i Senatori si sono ovviamente autovotati). Ebbene, e' risultato che quasi l'80% delle persone che hanno partecipato si e' detto CONTRARIO all'immunita'. Questi sono gli "itaglioti" che qualcuno qui tanto disprezza: uomini e donne come me e te, che hanno intelligenza, cuore e una coscienza, e che hanno bisogno dei valori di cui il M5S e' portatore come dell'aria per respirare. Prendere quelle poche centinaia di sciagurati asserragliati in parlamento come metro e misura per giudicare tutti gli italiani e' sbagliato. Cerchiamo di recuperare lucidita' e buon senso, e cominciamo a parlare a tutti gli italiani (come oggi giustamente hanno fatto i senatori del MoV), o purtroppo sara' vero che anche noi ci facciamo responsabili del disastro.
  • annibale 51 3 anni fa
    Se siamo al 67° posto nella libertà e indipendenza dell' informazione significa che siamo al 67° posto come livello di democrazia. Io domando ai senatori M5S perché rincorrete il Corriere della Sera? Non mi risulta che sia diverso da altre testate. Io penso che il M5S deve trovare sistemi diversi di comunicazione verso il popolo...poi chi vuole si informa, gli altri facciano quello che gli pare. Ciao a tutti
  • dario fertoli Utente certificato 3 anni fa
    il "fenomeno" ministro Lupi (un cretino) si vanta per aver concluso l'accordo con Etihad e aver svenduto di fatto la NOSTRA compagnia di bandiera che era già stata saldata nell'operazione del 2009 in cui il maledetto nano l'aveva scorporata in due, sana e malata lasciando quest'ultima al debito pubblico. Ancora licenziamenti, ancora prese per il culo...ma io metto tutto in conto, poi passeremo dal sig.r lupi e compagnia all'incasso del maltolto! Chi fa i danni poi li dovrà risarcire, statene certi!
  • vincenzo rosciano Utente certificato 3 anni fa
    Caro Cazzullo, finché daremo voce agli italiani il nostro patrimonio non andrà disperso ma sarà una speranza per il futuro". A questa frase avrei aggiunto dopo le parole "una speranza per il futuro", "anche per te Cazzullo".
    • cecilia c. Utente certificato 3 anni fa
      Cazzullo lo sa benissimo, e infatti nel suo commento lo ammette: "Grillo poteva rappresentare non soltanto uno sfogo alla protesta, ma anche una novità utile a scardinare un sistema ingessato. Chi l’ha votato, oltre a denunciare corruzione e privilegi scandalosi, voleva sbloccare un assetto in cui al fallimento di Berlusconi corrispondeva l’inadeguatezza del Pd di Bersani. Grillo è stato il volto italiano di una tendenza diffusa in tutto l’Occidente (determinante anche per il successo di Renzi): la rivolta contro le élites , il rigetto dell’establishment ; e la dinamica in cui i 5 Stelle si muovono non è più tra destra e sinistra, ma tra l’alto e il basso della società. È un fenomeno che può anche avere effetti positivi, se diventa motore del cambiamento." A me sembra molto chiaro.
  • cecilia c. Utente certificato 3 anni fa
    Allo staff della Comunicazione del M5S: avete preso contatto con il Corriere della Sera perche' pubblichi questa replica dei senatori nelle proprie pagine? Credo che sia loro assoluto dovere farlo, visto che i senatori sono stati chiamati direttamente in causa da Cazzullo. Cio' si potrebbe tradurre nell'apertura di un dibattito pubblico molto interessante sul terreno di quella parte di elettorato che dobbiamo riuscire a portare dalla nostra.
  • Ale 69 Utente certificato 3 anni fa
    Cazzullo chi? NOn è quello che non conosce nemmeno excel? E voi perdete tempo a rispondere ad un simile ebete?
  • Lone Wolf Utente certificato 3 anni fa
    Va bene la battaglia di democrazia, va bene la battaglia di civiltà. Andrebbe bene anche una buona dose di CONSAPEVOLEZZA. Va bene la lettera al Corriere, ma occorre tener presente che è un organo del potere. Quel potere che il Movimento deve combattere. Il potere è il nemico. Non puoi contattare il nemico e spiegargli il perché lo stai combattendo, solo per il fatto che lui, il nemico, va dicendo in giro che stai sparando munizioni che gli fanno male. E certo che gli fanno male. E certo che non smetterà di dirlo, solo perché gli si spiega che noi abbiamo ragione e lui torto. Ma forse mi sbaglio io. Capisco che forse è l'unico modo di ribattere e, quindi, di cercare che la gente comprenda cosa sia questo nemico. Perché lo si vuol combattere. Il Corriere dà voce persuasiva al potere, per convincere la gente che LO SVILUPPO SI OTTIENE GETTANDOLA NELLA MISERIA. La gente ci ha creduto, ci crede e ci crederà. Spero torni utile questa lettera... Lo spero.
    • cecilia c. Utente certificato 3 anni fa
      Questa operazione di spersonalizzazione dell'altro (Il Potere, Il Nemico, I Media, etc) rischia di farci perdere il senso della realta'. Bisogna recuperare la consapevolezza che il Corriere della Sera viene materialmente fatto da migliaia di uomini e donne, che sono ne' piu' e ne' meno che persone con un cervello, un cuore, una sensibilita', una cultura. Molti simili a noi, insomma. Credere che ciascuno di loro sia asservito a Renzi e aprioristicamente contro il M5S, e che ciascuno di loro si sia personalmente assunto il compito di abbattere il M5S con l'arma della disinformazione, e' dimostrare di aver perso lucidita'. E comincio anche a pensare che sia un atteggiamento che a qualcuno fa comodo: in fondo dirsi di avere tutti contro e' un ottimo alibi per l'inazione, oppure per dare sfogo a un'aggressivita' che trascende le circostanze. La rivoluzione armata e la violenza passiva dello stare in un angolo ad accusare indiscriminatamente tutti coloro che non sono "noi" sono due prassi entrambe sbagliate, che non porteranno mai alla costruzione di quel mondo nuovo e migliore che auspichiamo.
  • Ale 69 Utente certificato 3 anni fa
    Cottarelli continua a lavorare, fonzie non lo caga. Cosa mi sfugge?
  • cecilia c. Utente certificato 3 anni fa
    Un messaggio per lo staff della Comunicazione del M5S: avete preso contatto con il Corriere della Sera perche' pubblichi questa replica dei senatori nelle proprie pagine? Credo che sia loro assoluto dovere farlo (visto che sono stati chiamati ridettamente in causa da Cazzullo) e che cio' si potrebbe tradurre nell'apertura di un dibattito pubblico molto interessante su un quotidiano letto da quella parte di elettorato che dobbiamo riuscire a portare dalla nostra.
  • Arjuna Utente certificato 3 anni fa
    "Caro" Cazzullo un cazzo!
    • Arjuna Utente certificato 3 anni fa
      Cecilia, questa bellissima frase del dito e della luna può essere piegata ad ogni logica, lascia perdere. Ribadisco: caro un accidente! Eventualmente Signor Cazzullo!
    • cecilia c. Utente certificato 3 anni fa
      Caro. caro: va benissimo cosi'. Abbiamo sempre detto che non e' la forma che conta, ma la sostanza. Critichiamo sempre gli altri perche' si fissano sul dito (la parolaccia di Grillo) e non riescono a guardare la luna (il problema in oggetto). Be': vale anche per noi. Oggi e' necessario anche sapere usare un minimo di strategia, o al governo non ci andremo mai.
  • pietro tinchi 3 anni fa
    cazzullo tiene fede.....al suo cognome. negano l'evidenza, a partire da renzi!! a proposito...pare sia nato dalle parte di....collodi, mezzo prente di..geppetto!!
  • giovanni puntin 3 anni fa
    Era da un po che non leggevo il corriere della sera ieri l'ho comprato per caso.Questo articolo di Ca..ullo mi ha fatto pensare a cosa si debba fare per uno stipendio
  • f.d. 3 anni fa
    La perplessità è che, in tutti i settori economici-sociali, si chiede la libera concorrenza in libero mercato, mentre per l'editoria vige la regola dell'aiutino. Vorrei vedere la regola dell'ottimo-buon articolo premiato dal compratore, come in altre testate. Ora, che il proprietario non sia un “imprenditore come gli altri” lo si capisce dalla sua non rinuncia. Sorge il dubbio: vuoi che il sottosegretario sia andato ad assicurare la continuità?
  • Edoardo Zamarra 3 anni fa
    Ma perchè il Movimento risponde a Cazzullo? Ignoratelo!!!
  • cecilia c. Utente certificato 3 anni fa
    Bravissimi i senatori del M5S, ottima risposta, pacata e nel merito: avanti cosi'. A tutti: ma l'avete letto, il commento di Cazzullo? L’INCONCLUDENZA A CINQUE STELLE Come disperdere un patrimonio di Aldo Cazzullo [Esplora il significato del termine: Esiste un confine tra la protesta e la sceneggiata, tra la critica anche dura e la sparata quotidiana, tra amministrare in modo più vicino alla sensibilità dei cittadini e assecondare le pulsioni istintive e disperate. Questo confine i 5 Stelle lo stanno oltrepassando. Al punto che il movimento, divenuto appena 18 mesi fa il primo d’Italia, rischia oggi di sgretolarsi, senza che i partiti abbiano concluso molto più di nulla nella riforma della politica e nel rilancio dell’economia. Certo, le cose non vanno bene per nessuno. Il governo Renzi, dopo un avvio promettente e il successo elettorale, procede alternando proclami ed errori. Berlusconi sembra aver rinunciato a fare del centrodestra un’alternativa credibile, accontentandosi di una sorta di appoggio esterno all’esecutivo per gestire il proprio declino. L’Italia è l’unico grande Paese che non ha ripreso a crescere: la sfiducia e il disagio sociale si toccano con mano. Eppure la forza che si proclama unica opposizione non soltanto non trae alcun beneficio dall’impasse , ma continua a dare prove di inconsistenza. ] Esiste un confine tra la protesta e la sceneggiata, tra la critica anche dura e la sparata quotidiana, tra amministrare in modo più vicino alla sensibilità dei cittadini e assecondare le pulsioni istintive e disperate. Questo confine i 5 Stelle lo stanno oltrepassando. Al punto che il movimento, divenuto appena 18 mesi fa il primo d’Italia, rischia oggi di sgretolarsi, senza che i partiti abbiano concluso molto più di nulla nella riforma della politica e nel rilancio dell’economia. segue
    • cecilia c. Utente certificato 3 anni fa
      4 Liquidare il Movimento 5 Stelle come un’ondata populista destinata a rifluire rapidamente sarebbe sbagliato, oltre che irrispettoso del vastissimo consenso raggiunto alle elezioni politiche (e in parte confermato alle Europee). Al netto di un linguaggio inaccettabile, Grillo poteva rappresentare non soltanto uno sfogo alla protesta, ma anche una novità utile a scardinare un sistema ingessato. Chi l’ha votato, oltre a denunciare corruzione e privilegi scandalosi, voleva sbloccare un assetto in cui al fallimento di Berlusconi corrispondeva l’inadeguatezza del Pd di Bersani. Grillo è stato il volto italiano di una tendenza diffusa in tutto l’Occidente (determinante anche per il successo di Renzi): la rivolta contro le élites , il rigetto dell’establishment ; e la dinamica in cui i 5 Stelle si muovono non è più tra destra e sinistra, ma tra l’alto e il basso della società. È un fenomeno che può anche avere effetti positivi, se diventa motore del cambiamento. Ma se alimenta un falò di rabbia in cui ardono allo stesso modo colpevoli e innocenti, se liquida il dissenso con il rito catartico del linciaggio e dell’espulsione online , se asseconda le paure e le superstizioni antiscientifiche, se specula sulla fragilità e sulla rassegnazione di un Paese piegato dalla crisi, allora Grillo non serve a nessuno, neppure a se stesso. ] Liquidare il Movimento 5 Stelle come un’ondata populista destinata a rifluire rapidamente sarebbe sbagliato, oltre che irrispettoso del vastissimo consenso raggiunto alle elezioni politiche (e in parte confermato alle Europee). Al netto di un linguaggio inaccettabile, Grillo poteva rappresentare non soltanto uno sfogo alla protesta, ma anche una novità utile a scardinare un sistema ingessato. Chi l’ha votato, oltre a denunciare corruzione e privilegi scandalosi, voleva sbloccare un assetto in cui al fallimento di Berlusconi corrispondeva l’inadeguatezza del Pd di Bersani.
    • cecilia c. Utente certificato 3 anni fa
      5 Grillo è stato il volto italiano di una tendenza diffusa in tutto l’Occidente (determinante anche per il successo di Renzi): la rivolta contro le élites , il rigetto dell’establishment ; e la dinamica in cui i 5 Stelle si muovono non è più tra destra e sinistra, ma tra l’alto e il basso della società. È un fenomeno che può anche avere effetti positivi, se diventa motore del cambiamento. Ma se alimenta un falò di rabbia in cui ardono allo stesso modo colpevoli e innocenti, se liquida il dissenso con il rito catartico del linciaggio e dell’espulsione online , se asseconda le paure e le superstizioni antiscientifiche, se specula sulla fragilità e sulla rassegnazione di un Paese piegato dalla crisi, allora Grillo non serve a nessuno, neppure a se stesso.
    • cecilia c. Utente certificato 3 anni fa
      3 La battaglia contro una riforma che non convince i costituzionalisti e non appassiona certo i cittadini è senz’altro legittima; ma i grillini non sono riusciti ad aggregare il dissenso né dentro né fuori dal Senato, e ne escono di fatto sconfitti, con il consueto corollario di scene imbarazzanti e difficoltà ortografiche. Mentre i parlamentari dimostrano la loro inadeguatezza, il Comune più importante conquistato dai 5 Stelle alle ultime e elezioni, Livorno, si schiera in difesa di Stamina. Alla crisi del movimento si aggiunge quella del leader. Beppe Grillo in questi anni ha dimostrato straordinarie doti di rabdomante e di comunicatore, ha intercettato e dato voce a un disagio trascurato dai partiti; ma ora appare intento a disperdere quel patrimonio con una serie di dichiarazioni balneari - è l’unico politico già in vacanza - con cui un giorno definisce Bossi «il più grande statista degli ultimi cinquant’anni», il giorno dopo sostiene che i suoi avversari sono peggio di un dittatore da migliaia di morti, in un crescendo che sarebbe ridicolo se non fosse preoccupante.
    • cecilia c. Utente certificato 3 anni fa
      2 Certo, le cose non vanno bene per nessuno. Il governo Renzi, dopo un avvio promettente e il successo elettorale, procede alternando proclami ed errori. Berlusconi sembra aver rinunciato a fare del centrodestra un’alternativa credibile, accontentandosi di una sorta di appoggio esterno all’esecutivo per gestire il proprio declino. L’Italia è l’unico grande Paese che non ha ripreso a crescere: la sfiducia e il disagio sociale si toccano con mano. Eppure la forza che si proclama unica opposizione non soltanto non trae alcun beneficio dall’impasse , ma continua a dare prove di inconsistenza. ] Certo, le cose non vanno bene per nessuno. Il governo Renzi, dopo un avvio promettente e il successo elettorale, procede alternando proclami ed errori. Berlusconi sembra aver rinunciato a fare del centrodestra un’alternativa credibile, accontentandosi di una sorta di appoggio esterno all’esecutivo per gestire il proprio declino. L’Italia è l’unico grande Paese che non ha ripreso a crescere: la sfiducia e il disagio sociale si toccano con mano. Eppure la forza che si proclama unica opposizione non soltanto non trae alcun beneficio dall’impasse , ma continua a dare prove di inconsistenza.
  • Lorenzo M. Utente certificato 3 anni fa
    meno male che si inizia a rispondere a questi boccaloni della stampa. dovreste farlo quotidianamente e attraverso un sito apposta affiliato al blog, con lettere, video, interviste, videomontaggi, pubblicando le risposte più importanti come questa anche come articolo del blog. sul contenuto, che dire, totalmente con voi, c'è un accanimento demenziale contro m5s: più il governo becca mazzate, svarioni e pernacchie, dimostrando che m5s ha ragione su tutta la linea, più questi dementi bastardi della stampa inveiscono contro il m5s con idiozie pretestuose e false, dei bambini coglioni e capricciosi che hanno in mano il giocattolone per influenzare una (sempre minore) platea e si divertono a premere i tasti a casaccio, con bocca e mani sporche di nutella (spie della loro competenza e professionalità). fatti allarmanti come la certificazione della recessione di ieri fanno bruciare l'ano e stringere le chiappe un po' a tutto il sistema, per non sbagliare la mazzata gratuita a 5s ci sta sempre.
  • Roberto C. Utente certificato 3 anni fa
    Visto che siamo in vena di iniziative.... Perche' non invitare LORO sul blog ? Esempio : il mov 5 stelle invita Renzi in rete a rispondere a tot ... domande. Oppure : Paola Taverna ' intervista ' Finocchiaro , Moretti, Serracchiani ecc ecc. Invitate , invitateli tutti , VEDIAMO CHI VIENE A RACCONTARE PALLE in rete , dove tutto resta scritto. Sarebbe un modo di " metterci la faccia " PER DAVVERO, senza travestimenti da bradipo, lumaca o gufo....
  • Giancarlo iaboni 3 anni fa
    ....se valeva qualcosa al posto delle due elle nel cognome avrebbe avuto una ti...... Corriere della ...sega!!!!
  • fabiola rossi 3 anni fa
    Tutto giusto quello che avete scritto ma purtroppo giornalisti come Cazzullo non possono prendere neanche in condiderazione argomentazioni così logiche. Purtroppo non sono giornalisti liberi rispondono a padroni ben definiti e possono solo allinearsi altrimenti non avrebbero più un posto...siamo ridotti così in questo paese in alternativa potrei pensare che a lui va bene così! Anzi visto che la informazione e' ormai ridotta a bollettino di esaltazione di regime potrebbero anche ordinargli di scrivere un bel pezzo stravolgendo il senso di quello che avete scritto! Non per niente la nostra informazione è considerata a livello di terzo mondo! Bisogna avere una rete televisiva o radiofonica senza distorsioni! Forza Movimento 5 Stelle
  • cristian l. Utente certificato 3 anni fa
    Non mi piace essere volgare ma piu' che Cazzullo questo è un Cazzone! per oggi passatemela
  • franco selmin Utente certificato 3 anni fa
    1)I giochi erano già fatti da tempo per cui proprio non dovevate entrare in aula e lasciare che si scannassero da soli senza dargli alcun alibi polemico con il m5s. Anzi fate proprio a meno di entrarci così si spareranno pippate sull'approvazione in anticipo della grande riforma.Non bisogna essere neanche spettatori di una simile porcheria.Altro che quelli che volevano il dialogo\appoggio a babbo morto al Pd e che se lo sono andati a rivotare alle europeee. 2)solo il cognome dovrebbe bastare per capire che non si può polemizzare o cercare di "redimere" un tal giornalista.
  • Ale 69 Utente certificato 3 anni fa
    Invece di perdere tempo a scrivere a questi coglioni che non leggeranno e non risponderanno mai, perchè a libro paga del buffone, perdete tempo per organizzare una manifestazione a Roma, tipo un sabato di settembre, perchè al lunedì o martedì non serve ad un cazzo, e portando in piazza più gente possibile. Quello NON E' TEMPO BUTTATO! CAZZO
  • Ada Martinelli Utente certificato 3 anni fa
    Molto bella la lettera, peccato che i vari Cazzullo -e ce ne sono tanti - non ammetteranno mai di aver preso un grosso abbaglio con l'innamoramento nei confronti di Renzi. Non vorranno ammettere l'evidenza, cioè il fallimento totale di questo meschino imbroglione, perché anche i loro lettori, per quanto pigri e obnubilati, vedrebbero anche la loro "pochezza" di persone e poi di professionisti. E' una sconfitta non solo di una classe politica, ma anche di un ceto di pseudo-intellettuali che non hanno saputo prevedere il disastro (i mitici bocconiani!), né indicarne le soluzioni. In tutto questo sfacio resta solo il faro della Costituzione che sembra provenire da un altro pianeta e da un'altra razza di esseri umani.
  • marina s. 3 anni fa
    " il bluff degli 80 euro era solo merce di scambio per vincere le elezioni europee e che non avrebbero fatto ripartire i consumi". Non li hanno fatti ripartire con la velocità che Renzi C. si erano auspicati ( o ci volevano far credere), ma quegli 80 euro sono serviti sia perché costituiscono un' embrionale volontà di redistribuzione del reddito (una timida e tiepida prova di riduzione dell'irpef sul lavoro), sia perché hanno effettivamente prodotto un piccolo rialzo dei consumi, come indicano i dati ISTAT relativi ai consumi. Qui c'è da capire che gli italiani hanno una forte propensione al risparmio e che preferiscono tenersi in tasca tutto il "di più" senza spenderlo, perlomeno fino a quando non acquisiscono la certezza che quegli 80 euro sono una componente stabile del loro reddito. Infine, i dati ISTAT relativi al Pil riguardano la stima aggregata, quantitativa e globale, del valore della produzione di beni e servizi in tutti i comparti e non misura il livello di benessere né può essere letto come un parametro di crescita.
  • Vittoria (PC) 3 anni fa
    Adesso caro Cazzullo pubblica questa bellissima lettera.i lettori del tuo giornaletto han diritto di sapere non ti pare? Grazie ai meravigliosi senatori 5S,grazie per cio' che fate. Spero che al piu'presto il popolo bue si svegli dall'intorpidimento e vi voti,ci vorrebbe solo il M5S al potere.che bello sarebbe davvero,io ci spero perche no?
    • cecilia c. Utente certificato 3 anni fa
      Giustissimo: Casalino prenda subito accordi con il Corriere della sera e faccia pubblicare questo testo come lettera aperta, e si apra il dibattito.
  • liuzzi.nicola 3 anni fa
    Bravi! Era quello che volevo sentire da tempo
  • Nicola da Mantova Utente certificato 3 anni fa
    Ecco una foto del governo italiano: http://image.tmdb.org/t/p/original/eSEZ9dpT0Zc1AYEAN2ZU6wDdbIi.jpg
  • Marc Svetava Utente certificato 3 anni fa
    Io SONO IN GUERRA CON IL GOVERNO! BASTA TRATTATIVE! QUI NON SI MANGIA PIU', NON SI VIVE PIU' E I SUICIDI AUMENTANO...ALTRO CHE TRATTATIVE . GUERRA CONTRO QUESTI LADRI COMPRESI BANCHE EU ECCC............. W M5S!!!!!!!!!!! SVEGLIATEVI!
  • Antonio S. Utente certificato 3 anni fa
    Giustissimo replicare in modo pacato, contenutistico ed esaustivo alle "critiche" del corriere della sera. L'unico problema è che è inutile perchè quelle "critiche" sono assolutamente ingiustificate e false, pregiudiziali e strumentali contro il Movimento 5 Stelle. Lo sanno i giornali e chi vi scrive, continuano e continueranno a farlo perchè la rivoluzione culturale auspicata dal Movimento mette in discusssione lo status quo, privilegi ed interessi ormai consolidati dei salotti buoni che controllano l'editoria italiana, purtroppo mai libera ed oggettiva al servizio del paese e della democrazia. Sempre forza al M5S, ai suoi meravigliosi parlamentari, attivisti ed elettori!!!!!!!!!!
    • cecilia c. Utente certificato 3 anni fa
      Bravissimi i senatori del M5S, ottima risposta, pacata e nel merito: avanti cosi'. A tutti: ma l'avete letto il commento di Cazzullo? L’INCONCLUDENZA A CINQUE STELLE - Come disperdere un patrimonio - Aldo Cazzullo [Esplora il significato del termine: Esiste un confine tra la protesta e la sceneggiata, tra la critica anche dura e la sparata quotidiana, tra amministrare in modo più vicino alla sensibilità dei cittadini e assecondare le pulsioni istintive e disperate. Questo confine i 5 Stelle lo stanno oltrepassando. Al punto che il movimento, divenuto appena 18 mesi fa il primo d’Italia, rischia oggi di sgretolarsi, senza che i partiti abbiano concluso molto più di nulla nella riforma della politica e nel rilancio dell’economia. Certo, le cose non vanno bene per nessuno. Il governo Renzi, dopo un avvio promettente e il successo elettorale, procede alternando proclami ed errori. Berlusconi sembra aver rinunciato a fare del centrodestra un’alternativa credibile, accontentandosi di una sorta di appoggio esterno all’esecutivo per gestire il proprio declino. L’Italia è l’unico grande Paese che non ha ripreso a crescere: la sfiducia e il disagio sociale si toccano con mano. Eppure la forza che si proclama unica opposizione non soltanto non trae alcun beneficio dall’impasse , ma continua a dare prove di inconsistenza. ] Esiste un confine tra la protesta e la sceneggiata, tra la critica anche dura e la sparata quotidiana, tra amministrare in modo più vicino alla sensibilità dei cittadini e assecondare le pulsioni istintive e disperate. Questo confine i 5 Stelle lo stanno oltrepassando. Al punto che il movimento, divenuto appena 18 mesi fa il primo d’Italia, rischia oggi di sgretolarsi, senza che i partiti abbiano concluso molto più di nulla nella riforma della politica e nel rilancio dell’economia.
  • fabio martello Utente certificato 3 anni fa
    Cazzullo, guarda che il posto riservato al fido giornalista se l'è già acchiappato minzolini. Al limite sono rimasti posti come autista. E per te sarebbe un bel progresso: finalmente condurresti qualcosa per davvero.
  • Ale 69 Utente certificato 3 anni fa
    Tempo perso, purtroppo!
  • alfonsina p. Utente certificato 3 anni fa
    Ma ci sono ancora degli IDIOTI che comprano questi giornali? Ve l'ho detto e lo ripeto: AFFAMIAMOLI!!!!!!!!!!!!!!!
  • Lavanderia DDVR 3 anni fa
    e che ci voleva l'ISTAT a far capire che le cose non vanno per il verso giusto?Noi poveri mortali da un bel po' di tempo ci siamo resi conto della realtà economica e politica del nostro bel paese.Questo governo sembra come quelle persone che si nascondono dietro santi e santini senza mostrare il loro vero volto perverso,creano una falsa facciata per poter meglio ingannare e poter,così, raccogliere il consenso degli ingenui.E quando vengono scoperti...attaccano!
  • giulia genito Utente certificato 3 anni fa
    Senti senti da quale pulpito!! Il corriere della sera fa 'sceneggiate' per il potere già dai tempi di Mussolini!! Senza vergogna...
  • daniele n. Utente certificato 3 anni fa
    una lettera al corriere della sera? ma quelli non sanno neanche leggere !!
  • Massimo Poretti Utente certificato 3 anni fa
    Be, ma cosa pretendiamo dal "Corrierone"? In fin dei conti rispetta la migliore tradizione giornalistica italiana: durante il fascismo si prendevano le "Veline", negli anni della "DC" andava bene tutto, poi arrivò il "Monti salvatore della Patria", poi il Letta "ultima spiaggia" ed ora il "Ronzino Fiorentino" fatto passare da grande statista. Servilismo in cambio di finanziamenti per l' editoria. Tradizione italiana al 100%. Serve un cambio di mentalità, sopratutto di "noi cittadini", altrimenti saremo condannati dalla "Storia".
  • Roberto C. Utente certificato 3 anni fa
    Cosa possiamo aspettarci ? Magari la pubblicano... E poi daranno spiegazioni sul loro comportamento... Dubito. Comunque l' iniziativa a me e' piaciuta, proviamole tutte, chissa.... Magari a giornali e giornalisti, non e' piaciuto il monito , ( si legga minaccia ), di togliere il finanziamento pubblico alla loro ' categoria ', soppravvivono anche loro...sono tempi duri per tutti, peccato che siano ricattabili, niente finanziamento niente lavoro, capirai , tengono falmiglia pure loro.
  • Paolo B. Utente certificato 3 anni fa
    Le lettera é tempo perso. Inesistente in internet e per contrasto ben in evidenza della lettera sdoganamento dell´incontro renzi-berlusconi: http://www.corriere.it/politica/14_agosto_07/portai-matteo-ad-arcore-calcio-battute-due-si-capirono-subito-cb21801e-1e0c-11e4-832c-946865584d19.shtml PARLIAMO DI NOI, DEI NOSTRI SINDACI, DELLE NOSTRE PROPOSTE E IDEE! L´Italia vuole un´alternativa reale credibile subito. (Lo siamo ma non lo abbiamo ancora comunicato!) … é inutile perdersi a dar le colpe ai media o altro, questo é il GAP che abbiamo e va colmato subito! Serve un Beppe al contrario ora che non ridicolizzi solo il nemico ma valorizzi il M5S!
  • Nuccio Paternostro Utente certificato 3 anni fa
    Cari Senatori, avete perso del tempo prezioso nel scrivere questa lettera aperta al Corriere e Cazzullo . Ormai lo sanno anche i neonati che il Corriere è filo governativo, infatti come me in tanti non lo comprano più da diverso tempo . Cazzullo mi piacerebbe leggere un tuo articolo sulla casa di Renzi (interrogazione parlamentare) Perchè non scrivi nulla sulla vicenda ?
  • Michele L. Utente certificato 3 anni fa
    Ma da Cazzullo cosa pretendete un riconoscimento della vostro modo di agire ? non ve la darà mai perchè significherebbe legittimarvi e quindi legittimare le nostre idee che comprendono anche il taglio dei sussidi ai giornali che garantiscono lauti guadagni a figure come il Cazzullo. Lui fa solo il suo lavoro di gran lecchino, probabilmente tiene famiglia anche lui la coerenza è un lusso che pochi giornalisti italiani possono permettersi
  • Patrizia Martinelli Verona 3 anni fa
    Secondo me questa lettera è una genialità. Bravi. Avete fatto bene. Io sarei stata forse un po' più ficcante e/o piccante ma va bene così. In fondo siete tutti dei gran Signori nonostante tanta marmaglia dica il contrario. Siete sempre sotto attacco mediatico e non solo. Ma la forza che vi contraddistingue è questa. Andare avanti sempre di più. Tutta la mia famiglia è con voi; tutte le volte che mi si presenta l'occasione parlo del M5S fortissimamente.
  • Gianni B. 3 anni fa
    IL "PATTO DEL LAZZARONE" SI ALLARGA.... Ora vogliono fare insieme anche le misure per l'economia, come non sapessimo chi ha ridotto l'economia in questo stato....se la soluzione del problema la fa chi il problema lo ha creato....meglio emigrare! Ma a sto punto perchè non fanno il passo finale e si fondono questi cialtroni, al voto potrebbero presentarsi uniti sotto il nuovo simbolo del partito unico, un bel GIAGUARO che si staglia sopra un'Italia in macerie! Se mai ci saranno elezioni, stavolta il 51% non ce lo toglie nessuno, io ci credo, la gente non può dormire in eterno, di eterno c'è solo l'aldilà. P.S. Comunque il governo con il suo alleato (ahahah) NCD una proposta per la soluzione della crisi ce l'hà, dice Sacconi che bisogna togliere l'articolo 18 e l'Italia VOLA!!! Capito miei cari? La colpa dell'attuale stato dell'economia è colpa dei lavoratori.....se non l'avessi sentito con le mie orecchie non ci crederei! Questi Vampiri a casa non hanno specchi perchè com'è noto non riflettono la loro immagine!
  • Gaetano Sgueglia 3 anni fa
    Non ricordo il nome della buontempona che disse che con 80 euro si poteva fare la spesa per due volte.Mia moglie vuole l'indirizzo del supermercato!Mi potete dare anche l'indirizzo della casa di cura da dove ha rilasciato questa dichiarazione.Forse è meglio dare noi un consiglio a lei:Chiudersi in un convento a pensare al male che stanno facendo a tanta gente.
  • nives b. Utente certificato 3 anni fa
    Ora è tempo di vacanze per Beppe, per i nostri parlamentari, e per tutti noi che abbiamo bisogno di rilassarci un po'. Ma da settembre in poi devono cambiare molte cose se vogliamo che il movimento nel quale crediamo possa davvero vedere le stelle. Il Movimento è riuscito a trovare delle eccellenze come i nostri ragazzi/e da inserire all'interno delle istituzioni, ora deve trovarne altre per trovare il modo di infrangere il muro della disinformazione che impedisce di vedere quanto c'è di buono e vero al suo interno. Moltissimi cittadini non usano la rete e sono in balia di un informazione corrotta, che li inganna quotidianamente e gli fa passare per cose buone e giuste, delle porcate come la riforma della legge elettorale e del senato, mentre quelli che veramente lottano per i diritti, e la democrazia, vengono fatti passare per saltimbanchi,esaltati, inaffidabili. Se non vogliamo darla vinta a quelli che stanno distruggendo il nostro Paese dobbiamo sollevare a gran voce il problema durante i prossimi meet up, agorà, e in ogni altra occasione che ci mette in contatto, con attivisti e rappresentanti di governo.
  • Johnny Gaspari Utente certificato 3 anni fa
    Le uniche cose che possono risolvere i problemi dell'Italia sono 2 L'Etna e il Vesuvio. Con il Vesuvio probabilmente si riesce a risolvere anche i problemi di mezza Europa. Buona giornata blog. Ho finito le chiacchiere per oggi
    • john f. 3 anni fa
      io abito molto vicino al Vesuvio, quindi dovrei crepare per far contento te ed altri pover'uomini come te, sei solo un paraculo leghista, credevo che tu riuscissi a pensare, ma dio sa quello che fa.
  • Lalla M. Utente certificato 3 anni fa
    Renzi sulle orme di Berlusconi e Monti http://www.tlaxcala-int.org/article.asp?reference=13013 Renzi sulle orme di Berlusconi e Monti Vicenç Navarro Tradotto da Marina Zenobio La nuova stella della socialdemocrazia europea è il Sig. Matteo Renzi, ex sindaco di Firenze e attuale Primo ministro del governo italiano. Viene presentato come voce del rinnovamento, portatore di aria fresca, che cambierà l’immagine della socialdemocrazia europea, attraverso cambiamenti, sia in Italia che in Europa, che romperanno gli schemi delle politiche portate avanti dai precedenti governi socialdemocratici e che sono risultate estremamente impopolari. La socialdemocrazia è in caduta libera, ma il Sig. Matteo Renzi ritiene che potrà invertire la rotta e riguadagnare il sostegno popolare che una volta aveva in Europa. A coloro che come me hanno seguito l’evoluzione della socialdemocrazia europea negli ultimi trent’anni, questa fascinazione per il Sig. Matteo Renzi ricorda moltissimo quanto avvenuto quando Tony Blair emerse come nuovo leader del Partito laburista, impegnato a modernizzare il laburismo britannico. Si propone come il nuovo leader che avrebbe cambiato il Regno Unito e l’Europa. Oggi, trent’anni dopo, Blair è una delle figure politiche meno popolari nel Regno Unito, sia all’interno del partito laburista, sia tra le classi popolari e della base elettorale di questo partito. Un dettaglio significativo e sintomatico, e per le persone di sinistra dettaglio preoccupante, è che il Sig. Matteo Renzi, come già accaduto con Tony Blair, è stato ricevuto a braccia aperte dall’establishment (ossia, la struttura del potere finanziario, economico, politico e mediatico) italiano. In poche occasioni, dall’epoca di Blair, i più importanti mezzi di informazione e persuasione avevano promosso con tanto entusiasmo una figura come quella riservata oggi a Matteo Renzi. Molti rotocalchi lo hanno definito “statista dell’anno”. Le politiche economiche e fiscali di Renzi E’ vero che
  • gianfranco ferroni Utente certificato 3 anni fa
    Ma perche' invece di scrivere a CAZZULLO non ci avete chiamato a scendere nelle piazze ? Forse avreste potuto evitare questa pagliacciata ancora ai danni di questo oramai povero bistrattato e disgraziato paesino alla merce' di personaggi non adatti a governare ma solo adatti a seguire le direttive dei comodi personali e di quelli del Cav.Berlusconi. Ma Bravi ! Ed ora aspettiamoci che si accodino all'America contro la piccolina RUSSIA che non fa piu' parte dei grandi mentre invece noi -piccolini - facciamo parte dei sette grandi ! E non diciamo che abbiamo quasi dieci milioni di poveri,mulioni di famiglie che non arrivano piu' neanche alla seconda settimana del mese, il 42 per cento dei giovani senza lavoro, migliaia di fabbriche che chiudono, centinaia di imprenditori che si tolgono la vita e una CASTA che,nonostante le pressioni e le raccomandazioni del M5S continua imperterrita a NAVIGARE NELL?ORO in barba alla povera gente !! POVERA ITALIA e Poveri noi come siamo ridotti |
  • rino cicu (cicu-rino) Utente certificato 3 anni fa
    Adesso mi banneranno di nuovo. Si quello che dicono i Senatori è tutto vero.Il fatto è che ogni volta sembra che il M5S faccia di tutto per autoescludersi.Per esempio nell'ultimo incontro del M5S con il PD, un super Di Maio aveva stretto Renzi all'angolo, bisognava solo stare zitti ed aspettare, invece in un giorno il M5S ha prima rotto il tavolo poi è rientrato poi ha cominciato di nuovo ad insultare.In pratica ha dato modo a Renzi di poter dire che il M5S inaffidabile. Per sconfiggere questi squali voraci, non basta essere onesti.La strategia degli insulti e del noi siamo meglio di voi non funziona.Per vincere bisogna studiare e valutare ogni mossa ci vuole intelligenza.E' questo che manca al M5S
  • Giovanni Potente Utente certificato 3 anni fa
    Tra i quotidiani, il Corriere della sera assieme a Repubblica è il più importante strumento di controllo dell'"opinione pubblica" a disposizione dei "poteri forti" italiani . Ergo: non informa, ma disinforma. E quasi tutti quelli che ci scrivono non sono giornalisti, ma scribacchini squallidi e servili, letteralmente assoldati dai potentati finanziari-economici e politici per travisare la realtà.
  • Roberto B. Utente certificato 3 anni fa
    Ormai è chiara la partita che si sta giocando in Italia. Da una parte i politici. Dall'altra imprese e cittadini comuni. I primi vogliono comandare sempre di più ed in modo rapido, autoritario, senza dover sottostare alle leggi, scaricando sui cittadini i costi della politica e del debito pubblico clientelare. I secondi che debbono solo subire, anche perchè gran parte di essi, al momento del voto, si vende per pochi spiccioli o perchè crede nelle favole che vengono propinate.
  • Luca M. Utente certificato 3 anni fa
    al senato ora è in atto la vergogna assoluta.col pd che vuole solo affossare la democrazia .pensatela come volete ma o i cittadini si svegliano o il Paese è morto.e la colpa è di chi vota ancora la casta!! unica speranza è un governo M5s !!
    • Roberto B. Utente certificato 3 anni fa
      hai ragione .. la colpa non è di Renzi. E neppure di Letta. Neppure di Monti, di Berlusconi, D'Alema, Prodi, Dini, Amato e compagnia. La colpa è soprattutto dei citrulli che abboccano.
  • Antonio C. Utente certificato 3 anni fa
    LA RESPONSABILITA' DEI GIORNALI Finchè esisterà un legame così forte tra politica e informazione il M5S non otterrà mai i risultati ai quali aspira. Le ultime Europee lo dimostrano: i giornali hanno urlato ai 4 venti "Se vince Grillo sarà una catastrofe" e 11 milioni di Italioti hanno abboccato, votando Renzie per non dare il voto a M5S. Occorre far capire agli Italioti che i giornali sono di parte, che devono andarsi a cercare le informazioni da soli e che devono smetterla di farsi imboccare. Ma non ne hanno voglia....pensano solo a godersi gli 80 euro con i quali si sono fatti comprare e poi domani chissenefrega! L'unica speranza è in quelle persone nella fascia di età 18/35 anni che hanno votato in massa M5S, loro sono il futuro...peccato che di tempo non ce ne sia molto, il Fiscal Compact scatta dal prossimo anno e allora saranno dolori veri...
  • Roberto B. Utente certificato 3 anni fa
    bravi !! .. alla fine la ragione prevarrà, nonostante la disinformazione che impera
  • Davide Marini 3 anni fa
    Se fossero persone oneste e non vendute sarebbero dalla vostra parte! Se solo si fermassero a riflettere sulla vostra immensa statura morale e sul vostro combattere instancabilmente per questo paese ormai piegato al volere dei loro padroni, si dovrebbero vergognare per tutta la vita davanti a loro! Non capiscono quanto sia importante il suo ruolo! Ribellatevi cari cazzullo Mauro etc! Meglio vivere un giorno da Leone che cento da conigli! Ai parlamentari del m5s e a Beppe Grillo dovteste solo dedicare lodi ed erigere monumenti! Là storia ricorderà questi uomini e donne dal coraggio intaccabile sta a voi da che parte essere ricordati! Se al loro fianco o se come pusillanimi dalla parte dèi criminali!
  • giovanni d. Utente certificato 3 anni fa
    MA COOOMEEEEE??? ...IO NON HO MAI NEANCHE IMMAGINATO DI PARLARE CON IL MIO DI "CAZZULLO"(EPPURE C'HO CONFIDENZA E LO VEDO TUTTI I SANTI GIORNI).....ED ORA DEVO VEDERE CHE VOI SCRIVETE ADDIRITTURA LETTERE A QUELLO DEL REGIME Beh, cari AMICI PORTAVOCE, AVETE PROPRIO BISOGNO DI UNA VACANZA!
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 3 anni fa
    Cari cittadini senatori, da questa politica, da questa stampa, da questa societa' " what did you expect ". Sveglia! Come dice Beppe, siamo in guerra, questa e' una guerra, altro che tavolo di trattative (fasulle ) per un cucchiaio ( manco un piatto ) di lenticchie.
  • john f. 3 anni fa
    per piacere, togliamo l'Italia dalle mani del bambino dispettoso, i figli della troika dalla germania si avvicinano come i re Magi, nel mondo si diffonde sempre più la paura di ebola e qui continuano ad arrivare poveri disgraziati che possono portarci il bel regalo.
  • Matteo Pietri Utente certificato 3 anni fa
    Io non capisco se gli italiani ci sono o ci fanno. Nella nostra democrazia il governo ha il potere di fare le riforme e attuarle, mentre l'opposizione ha solo il potere di proporre alternative e di denunciare ciò che secondo loro non va nel governo. Allora come si fa a dire che il M5S non ha fatto nulla e dare al M5S le stesse colpe di Renzi ? Alla luce poi degli ultimi avvenimenti dove l'opposizione è pure stata azzittita in modo illegale come fa il M5S a fare qualcosa se neppure può parlare ? Questo popolo è troppo stupido è inutile falliremo. Mia moglie è andata a Londra e la sono gentili, il lavoro non manca e seguono le regole e quando giri per la città non sei assalito da vocumprà illegali e abusivi
    • faust b. Utente certificato 3 anni fa
      bravo, tu sì che hai capito tutto....infatti tanto per dirne una dovrai ad M5S i vucumbrà che ti assalgono, perchè non so se ti risulta che una grossa mano a farli entrare gliel'hanno data loro. O dall'opposizione non si poteva fare nemmeno questo?
  • Filippo D. Utente certificato 3 anni fa
    Tempo sprecato scrivere a certi personaggi, cosa volete che ne capiscano di Democrazia e Libertà, fanno gli schiavi succubi da anni ormai...
  • marina s. 3 anni fa
    La "vera priorità del Paese, che non è lo sfascio della Costituzione, ma la crisi economica". Vero. Tuttavia, quest'ultima si combatte anche attraverso il contenimento della spesa pubblica ( potatura dei rami secchi della PA) e lo snellimento della burocrazia e dell' organizzazione dello Stato. Il piano del Movimento circa la ripresa economica qual è? Non è nel Programma, né può esserci, data la sua totale mancanza di flessibilità e di contingenza. Da osservatrice esterna, vedo che la percezione che gli italiani hanno del Movimento è quella di non essere riuscito a realizzare ciò che aveva promesso ( sembra strano, ma quello che viene contestato a Renzi è lo stesso che si contesta al Movimento!) nonostante l'innegabile buona volontà e giustezza dei propositi: "apriremo il Parlamento come una scatola di tonno, cambieremo il Paese, sbugiarderemo la casta, ecc.ecc.". Chi ha creduto in questo ha pensato che l'onestà e la buona fede fossero sufficienti a "capovolgere" un sistema. Ma non è così semplice ed infatti non è avvenuto né può avvenire nei modi e nei tempi idealizzati dal Movimento.
    • marina s. 3 anni fa
      Matteo e Lillo, è esatto quello che dite: l'opposizione può proporre e "aggiustare" ma non può decidere ( altrimenti che votiamo a fare se poi decide la minoranza ?). Ed è proprio questo che il Movimento ha sottovalutato: come opposizione non puoi fare molto, ma se ti poni come il "risolutore" dei mali dell'Italia, l'impotenza effettiva si trasforma presto in promessa mancata. Luca, tu pretendi una volontà / consapevolezza che agli italiani manca e che neppure interessa. Inoltre vorresti anche che venga acquisita nel modo a 5 Stelle. Stefano, la possibilità di "fare" è stata offerta al Movimento ed è stata anche rifiutata. Non è tanto il rifiuto in sè che ha segato le gambe al Movimento e gli ha impedito una partecipazione maggiore e più incisiva alla vita politica ( anche come opposizione), quanto le modalità del rifiuto, ovvero la presunzione di possedere delle certezze assolute che nascono dalla convinzione aprioristica di una superiorità morale tutta autodeterminata. Ma ce lo siamo scordato l'atteggiamento di Crimi e della Lombardi ( Voi i ladri, noi i giusti) o di Grillo che ha manifestato tutto il suo disprezzo per Renzi come se a 39 anni fosse responsabile dello sfacelo attuale che affonda le sue radici in un momento storico nel quale non era neppure nato? Il vostro spazio politico ve lo siete mutilato da soli. In ogni caso, la vostra scelta( o meglio, quella di Grillo)va rispettata, però...però, lo stesso rispetto è dovuto ANCHE A TUTTE LE ALTRE.
    • Luca M. Utente certificato 3 anni fa
      povero faust....
    • stefano 3 anni fa
      Il suo commento è molto pertinente e dato che è stato posto senza la minima arroganza, mi permetto comunque di farle osservare che se è vero che anche il m5s non è stato in grado di concretizzare tanto quanto ci si aspettava, è anche vero che il movimento è all'opposizione e il PD sta governando col PdL da vent'anni. Sono abbastanza sicuro che desideriamo le stesse cose per il nostro paese, io forse, a differenza sua trovo corretto sostenere il m5s fino a quando non avrà come tutti l'opportunità concreta di cambiare le cose. Saluti.
    • faust b. Utente certificato 3 anni fa
      Ma il piano M5S è pefetto. Imbrigliamo la protesta, promettiamo un po' di tutto senza però un piano preciso come dei gelatai(infatti non è nè di destra nè di sinistra..e te credo, sennò come fai a raccogliere un voto di protesta trasversale mettendoci dentro euro, mica euro, dazi, globalizzazione, reddito di cittadinanza tutto come se fosse fragola, limone e pistacchio insieme), la gente ci crede e ci vota perchè ognuno vede quello che vuole vedere e non quello che è veramente, ci piazziamo all'opposizione in duecento in modo che i governi tecnici che invece faranno tutt'altro possano fare il loro lavoro, poi andiamo ad estinguerci in guanti bianchi. Se proprio la gente s'arrabbia cioè non sa nemmeno bene con chi pigliarsela, perchè noi eravamo all'opposizione, come cantava bennato " se ti conviene bene, io più di tanto non posso fare". Ne usciamo da pulitissimi, scendendo gradualmente nel consenso, ma intanto le leggi che dovevano passare sono passate. Intanto c'è il blog, le finte lettere ai giornali che invece queste cose le sanno benissimo,...i finti comunicati andiamo, facciamo, apriscatole, scendiamo in piazza proclamati 25 volte poi in realtà nulla.. Dei geni, questi sono dei geniacci da applausi, questa roba verrà riportata nei libri di storia come la più grande operazione strategica che sia mai stata fatta in Italia per evitare la rivoluzione vera, quella con il sangue e i morti. Menti sopraffine, veramente.
    • Luca M. Utente certificato 3 anni fa
      ti ha risposto bene matteo!!scrivi da osservatrice esterna...eh no!!votaci e partecipa!!gli italiani hanno la percezione di cosa??se nn si informano avranno solo la percezione che vorranno e si prendano la colpa dello sfascio!!il M5S ogni giorno è in aula e ovunque per il bene del Paese.il resto è chiacchera!!
    • Lillo Sorrentino 3 anni fa
      "Da osservatrice esterna, vedo che la percezione che gli italiani hanno del Movimento è quella di non essere riuscito a realizzare ciò che aveva promesso" Parole superficiali che non tengono conto di una sostanziale differenza. Il M5S è all'opposizione e viene osteggiato sistematicamente da tutti quelli che cucinano e mangiano le polpette avidamente da tanti anni, e non consentono a nessuno mai che mai ai cittadini di sedersi a quel tavolo,Gli unici che si battono per il bene della collettività sono i 5S. Di chi è la colpa di tutto questo? Solo e soltanto degli elettori: sordi, orbi e muti.
    • Matteo Pietri Utente certificato 3 anni fa
      il M5S è all'opposizione. Se vuoi che il M5S abbia la forza di cambiare il paese deve andare al governo e lo può fare solo se la gente lo vota. Non si può chiedere all'opposizione di fare le riforme se il governo non vuole, perchè 100 parlamentari non possono competere con 800 che remano contro
  • john f. 3 anni fa
    cazzillo, pensa a fare commenti al tuo padrone e al suo partito di turpi individui.
  • Toto A. Utente certificato 3 anni fa
    La lettera andava chiusa con chiaro .... VAFFANCULO allo scribacchino "cazzillo" che come al solito ha dimostrato tutto il suo servilismo. Cordialità
  • salvatore morra (maestrosalvatoremorra) Utente certificato 3 anni fa
    è più corretto portavoci!!
    • Anna Pia Di Pinto 3 anni fa
      A volte due parole dicono molto più di una lunga lettera. Mi chiedo se sei consapevole dei retroscena che la tua giusta osservazione racchiude e del fatto che hai messo il dito nella piaga. Non gli 80€ di Renzi,altri sono i fattori che hanno determinato l'avvilente risultato elettorale dele Europee. Di questo io sono convinta e spero che si possa rimediare. Ti auguro una buona giornata. Anna Pia.
  • Lalla M. Utente certificato 3 anni fa
    Troika di una notte di mezza estate L'annuncio di De Bortoli (poi silurato) e Scalfari: si prepara il terreno della propaganda. mercoledì 6 agosto 2014 08:52 http://www.lantidiplomatico.it/ di Cesare Sacchetti Qualcosa sta accadendo nei piani alti del giornalismo italiano. A rompere il tabù e a prospettare l'arrivo di quel famigerato triumvirato tecnocratico conosciuto come "Troika" composto dal Fondo Monetario Internazionale, dalla Banca Centrale Europea e dalla Commissione Europea è stato il direttore del Corriere della Sera Ferruccio De Bortoli. Il direttore del Corriere ci descrive lo scenario che ci aspetta il prossimo autunno, quando vedremo realizzarsi le peggiori nemesi nella manovra economica che prevederà un probabile prelievo forzoso sui conti correnti, mandando in scena una riedizione del 1992 quando l'allora Presidente del Consiglio Giuliano Amato decise di approvare questo furto a danno del risparmio dei cittadini italiani. Solo allora verrà dichiarata la resa ai tecnocrati e quel governo presieduto da Matteo Renzi che non ha vinto nessuna elezione democratica ma è stato nominato dal Capo dello Stato di sua sponte, verrà messo in un angolo mentre i signori della Troika manderanno in onda lo stesso trattamento che fu riservato alla Grecia nel 2011 che fino ad oggi ha ricevuto un prestito di 50 miliardi di Euro che sta per essere ripagato con un'ondata di privatizzazioni selvagge come la (s)vendita di porti, aeroporti, isole ed acquedotti. È questa la forma più subdola e criminale con la quale il colonialismo finanziario distrugge e depreda gli stati sovrani, ostaggi di un debito sovrano denominato in una valuta straniera che non possono stampare; "datemi il controllo della moneta di una nazione e non mi importa di chi farà le sue leggi" le parole di Mayer Amschel Rothschild che sono state portate a compimento nella moderna eurozona. Gli stati ex-sovrani sono messi nelle condizioni di una colonia e per poter finanziar
    • Lalla M. Utente certificato 3 anni fa
      finanziare la propria spesa devono bussare alle porte dei colonizzatori che vorranno in cambio la linfa economica degli stati e prenderanno il possesso monopolistico di tutti i settori strategici di quel paese. L'Italia è già da tempo in vendita, e gli investitori stranieri stanno facendo man bassa dei suoi gioielli, gentilmente offerti dal Governo Renzi, come la Cassa Depositi e Prestiti che ha ceduto il 35% del capitale sociale di Cdp Reti, dell'EVAV la società responsabile per la fornitura dei servizi di controllo del traffico aereo e del servizio informazioni aeronautiche che venderà il 49% delle sue partecipazioni, delle Poste Italiane che dismetterà il 40% delle sue partecipazioni, di ENI ed ENEL che potrebbero cedere il 5% delle azioni come annunciato recentemente dal sottosegretario all'Economia, Giovanni Legnini. Mentre gli italiani provano a godersi quei pochi spicchi di sole di quest'estate anomala, l'ipotesi che la Troika venga qui nel Belpaese non è più remota. Il giorno dopo che De Bortoli ha annunciato questo scenario, Rcs fa sapere che non si avvarrà più della collaborazione del direttore. È stato infranto un vincolo di riservatezza, qualcosa che doveva essere taciuto è stato rivelato e forse il direttore ha pagato questa delazione, anche se l'impressione è quella di un Ponzio Pilato che vuole lavarsi le mani del sangue degli italiani e non intende accollarsi la responsabilità morale di un disastro sociale ed economico senza precedenti. Non passano che pochi giorni dalle scioccanti dichiarazioni di De Bortoli che il Barbapapà del giornalismo italiano, Eugenio Scalfari di Repubblica ci fa dono di una delle sue memorabili articolesse domenicali dove si augura una venuta della Troika che "deve combattere la deflazione che ci minaccia e quindi punta su una politica al tempo stesso di aumento del Pil, di riforme sulla produttività e la competitività, di sostegno della liquidità e del credito delle banche alle imprese" e manda un messaggio a Renzi "cap
  • Lalla M. Utente certificato 3 anni fa
    Sorial Girgis Giorgio 1 h · Per mesi hanno inondato le aule parlamentari con la parola crescita, inneggiando a questa come panacea di tutti i mali. Sistematicamente noi li correggevamo dicendo che si sarebbe dovuto parlare di sviluppo sostenibile, perché é stata proprio questa irrefrenata ricerca di crescita ad averci portato dove siamo. Ieri il dato peggiore sulla crescita degli ultimi 14 anni... Alle 14 il ministro Padoan verrà a riferire in aula, ed ho intenzione di dirgli un po' di cose..... http://youtu.be/PUlRcSckUns
  • Cosimo 3 anni fa
    Brutti gufi e brutte cassandre che non siete altro... Ma li volete spendere o no, 'sti cazzi di 80 euri? 80 euri al mese sono la bellezza di 2 euri e 50 cent. al giorno ... Potete comprare: - 1 pacco di caramelle; - 1 pacchetto (da 10) di sigarette; - 1/2 Kg. di pane; - 1 L. di benzina; ... al giorno, al gioooornoo. ... dai, forza spendeteli, così facciamo ripartire i consumi. ... forza dai, spendeteli.
    • Toto A. Utente certificato 3 anni fa
      Per quel che hai elencato, credo che non bastino 2,50 euri, ma sicuramente la "picerno co." Ti direbbero che forse sarebbe meglio: 1° smettere di fumare 2° non mangiare caramelle, perché rovinano i denti 3° andare in giro in bici, quindi della benzina puoi farne a meno 4° il pane ????? evitalo, fa ingrassare. Cordialità
    • Lalla M. Utente certificato 3 anni fa
      e ora aumenteranno le rendite catastali delle case proprio mentre il mercato le svende, olè!!!
    • gaiaterra 3 anni fa
      ahahahahah purtroppo se li son presi i comuni con l'aumento (già prima della buffonata degli 80 euro) delle aliquote per la tasi.
  • carlo 3 anni fa
    il m5s si dovrebbe guardare attorno in parlamento e creare maggioranze alternative per promuovere le leggi che servono. parte gia' dal 25%, non ci vuole molto, tanti parlamentari saranno stanchi della situazione che sono ormai almeno 20 anni che si e' creata, di presa in giro e tentativi costanti di andare avanti sempre nella stessa direzione, schienamento del diritto delle persone e dei loro averi. e se c'e' un impegno costruttivo, scendendo dal pero dove il m5s si e' messo da subito dopo le elezioni, ce la si puo' fare. deleterio e' lasciare fare all'attuale maggioranza che poi non si sa neanche chi sono (il governo e' sorretto da pd e alfano e le riforme le fanno con berlusconi). anche l'attuale maggioranza e' incasinatissima, per tenere in piedi la truffa devono fare salti mortali di supercazzole. va composta una maggioranza o varie maggioranze, a seconda dei temi da affrontare e delle proposte da portare avanti. in parlamento in tanti saranno disposti ad appoggiare le proposte di buon senso e veramente utili al paese. non bisogna rimanere passivi davanti a quello che sta succedendo, limitandosi a denunciare (dove poi, su 'sto blog? classica riserva indiana) o a fare gli indignati in parlamento con menate tipo aventino. bisogna passare all'attacco, e si puo' fare se si resta con i piedi per terra e ci si toglie quella puzza odiosissima da sotto il naso e il concetto di copyright che hanno contraddistino il m5s fino ad ora. la maggioranza vince, e berlusconi, renzi e napolitano almeno per adesso non potebbero farci niente. e' la passivita', anche se urlata, che permette a 'sti qui' di sgovernare. in parlamento ora e' possibile creare una maggioranza alternativa, si parte gia' dal 25%, la meta' di quello che serve.
  • gaiaterra 3 anni fa
    Gli onesti dei miei stivali! I giornalisti un po più onesti si ricordano del M5S solo quando questa classe politica arriva a porcate come la reintroduzione dell'immunità parlamentare. Caro Cazzullo, combatti in redazione per dare sul M5S una informazione più seria. Come Casson che se la prende col M5S perchè il PD (il suo partito) approva questa porcata. Casson, esci dal PD e passa all'opposizione.
  • MARINA 3 anni fa
    Parole che riempiono il cuore e l'anima, siete l'unica stella - anzi 5 - che brilla nel cielo buio della dittatura governativa. Ragazzi grazie per il vs impegno continuo e democratico, la vs onestà sarà contagiosa ma ci vorrà tempo!
  • Doriano B. Utente certificato 3 anni fa
    Complimenti, questo post mi è piaciuto. Ma bisogna far conoscere questi discorsi a molta più gente. Cazzullo e colleghi, leggete e pubblicate, se avete senso dell'onore e amor proprio. Serve ai vostri figli.
  • giovanni . Utente certificato 3 anni fa
    NON CREDO CHE LA PUBBLICHERA' Il corsera è da sempre schierato a favore della grande industria che da sempre ha trovato il modo di fare accordi con il governo di turno. Da sempre ha fatto approvare leggi che schiacciassero gli artigiani oppure far approvare leggi per finanziare la grande industria a scapito della piccola. Cazzullo ha sempre trovato il modo di parlar male dei 5 stelle perchè visti come i veri innovatori del sistema politico vecchio e incancrenito ma nel quale ci ha sguazzato alla grande.
  • Pier Luigi Tenci Utente certificato 3 anni fa
    Anni or sono si diceva che quel partito era del popolo e avrebbe tutelato i lavoratori e le classi sociali meno abbienti. Oggi chi rappresentano costoro? E quegli italiani che per anni e anni hanno ciecamente creduto in loro, oggi che cosa pensano? Chi sono realmente costoro? Dai fatti appaiono governanti non ligi al dovere ed ancor meno del rispetto della giustizia di cui si son sempre fatti paladini! Gli squilibri che si origineranno, a causa della corruzione adottata nelle istituzioni italiane, acuiranno la tensione tra i vari ceti sociali con grave rischio per la stabilità del nostro Paese e il lavoro si ridurrà ulteriormente, trascinando i disoccupati e coloro che non riusciranno ad accedere al sostegno pensionistico, in un baratro il cui fondo sarà assai oscuro. Le spaccature tra le parti sociali si tradurranno in disordini di vario genere aprendo sipari imprevedibili? Cosa vedranno i nostri figli ed ancor più i nostri nipoti? Buona cosa è invece, il rispetto della Costituzione Italiana che è alla base di una società civile e democratica ed è quanto si evince nelle azioni illuminate del Movimento 5 Stelle. Infatti operando con la rettitudine si governa un Paese mentre più vi sono leggi e divieti più il popolo precipita in miseria e con tanto più il governo di un Paese è corrotto con tanto più il Popolo si fa scaltro e più ci sono grassatori e ladri. Ma ora s’è visto Caino nella piazza e nel fratello e in molti si fortificheranno, non faranno la fine di Abele e si moltiplicheranno!
  • domitilla cremonensis Utente certificato 3 anni fa
    OGNI METODO USATO PER ATTIRARE ATTENZIONE E' ASSOLUTAMENTE BEN ACCETTO! Mi piace molto questo modo di rispondere in quanto verba volant scripta manent! Nuovamente buon giorno al blog ed un caro saluto a tutti gli amici! Anto B
  • nello ianniello 3 anni fa
    è un vergogna ma quando lo capiranno gli italiani di m...a che ci stanno finendo di rovinare. ancora a dire è però il M5S non può solo protestare ma deve collaborare...scusate ma se viene a lavorare nella vostra azienda un ladro, voi ci dovete collaborare!?! o non sarebbe semplicemnte meglio mandarlo a casa!?!
    • carlo 3 anni fa
      non devo collaborare col ladro a rubare, ma standogli a contatto, lavorandogli di fianco, gli imepdisci appiunto di rubare. se te ne vai e lo lasci fare rubera'.
  • Silvana M. Utente certificato 3 anni fa
    Se la vera informazione non esiste in questo paese è per gente come lei. Se desidera un esempio di onestà e professionalità prenda esempio dai Senatori del M5S che hanno risposto in modo puntuale e preciso alle sue false accuse. Spero di vedere un giorno l'informazione del mio amato paese nelle mani di seri giornalisti che denunciano la cattiva politica invece di rendersi suoi servi.
  • ANNAGRANITO 3 anni fa
    UN APPELLO A GIORNALISTI PE RUN MONDO PIU PULITO SE ALMENO NON VOLETE SOSTENERE M5 STELLE PER PAURA CHE VI LEVINO IL VITALIZZIO ALMENO STATE CON IL POPOLO VOLEVAMO IL OTO AL SENATO SALDARE I DEBITI ALLE IMPRESE REDDITO AI CITTADINI CHE HANNO FAME ORA SUBITO RIFORMARE I SINDACATI NE BASTA UNO E BUONO I NOSTRI SOLDI LE TASSE SONO PER AVERE DEI SERVIZI E NO MORIRE PER UN TEMPORALE...I NOSTRI SOLDI SERVONO PER VIVERE TUTTI DIGNITOSAMENTE E NO PER FA ARRICCHIRE DEI PARASSTI VITALIZZIO ANCHE A CHI E INCARCERE CARI GIORNALISTI MA VI SEMBRA NORMALE??PERCHE CI DATE ADDOSSO???SIETE IN TEMPO...SIATE DI PARTE SI MA CON IL POPOLO!!
  • giò b. Utente certificato 3 anni fa
    Guerrieri del M5S ! e' ora il momento migliore per scendere nelle piazze e aiutare la gente a capire bene tutta la situazione a cui siamo sottoposti. Renzi e tutta la boria comunista repressa e prossima alla sconfitta definitiva sta incidendo un solco profondo che potrebbe sfociare sulle barricate. lo stato e' degli italiani e non certo di 4 ignoranti mafiosi e collusi interfacciati da leggi e comportamenti fallimentari. Quindi tocca a noi riprenderci lo stato con le buone o con le cattive e siamo pronti . secessioni regionali isolare la centralita' di roma mantenere il parlamento italiano e solo quello per discutere le leggi che le regioni discutono e che possono essere diverse per le peculiarita' delle regioni stesse. una regione di montagna ha istanze e richieste e esigenze diverse da una regione alloggiata sul mare. Una sana competizione fara' di nuovo l'italia il primo paese al mondo . Lotta all'immigrazione inviando l'esercito sui confini di partenza come la libia e se e' il caso attaccare militarmente. Rastrellamenti citta' per citta' e schedatura microcippando tutte le etnie non residenti per procedere ad una deportazione di massa verso i paesi di origine . Le guardie regionali provvederanno a questa azione di rastrellamento. Tempo stimato 3 mesi . svuotamento delle carceri e costruzioni di nuove per aumentare la certezza della pena ai connazionali e l'espulsione coatta contemporanea di tutti gli indesiserati. tempo stimato 3 mesi sono alcuni dei provvedimenti del nuovo governo nazionale multiregionale per meglio dire il nuovo stato federale d'italia. c'e' da lavorare , e non stare a discutere con dei sordomuti inutilmente e quindi scendere nelle piazze anche informatiche per chiarire a tutti le idee. Elezioni politiche ogni 3 anni elezioni regionali ogni 5 anni il tutto senza possibilita' di inserire il lista gli stessi nomi addestrando in parallelo le migliori menti italiane per la sostituzione. forza beppe lascia questo parlamento
  • marco m. 3 anni fa
    Un articolo che mi ha fatto fare una piccola riflessione: .... dall'abolizione del finanziamento pubblico all'editoria .... alle motivazioni date a cazzullo .... qualcosa non torna. Lo sappiamo cosa è necessario fare, "come un'ariete incazzato, a testa bassa, caricare e abbattere il finanziamento all'editoria e poi x i cazzullo saranno caz...
  • DAVIDE GOBBIN Utente certificato 3 anni fa
    TENIAMO DURO SIAMO IN GUERRA CONTRO QUESTI DELINQUENTI MASCHERATI DA SIGNORI.
  • pietro marceddu (sarduspater4) Utente certificato 3 anni fa
    è inutile cercare il dialogo, questi le nostre proposte non le vogliono nemmeno ascoltare, tantomeno discuterle.
  • salvatore budroni (budros) Utente certificato 3 anni fa
    Come avviene questo finanziamento? La parte più cospicua delle provvidenze se ne va in "contributi indiretti": agevolazioni postali, telefoniche, elettriche, ecc. che premiano in particolare i grandi gruppi editoriali con molte testate, alte tirature e ampi organici. Così la Rcs-Corriere della sera è arrivata in un anno a prendere 23 milioni, la Mondadori 19 per le poste e 10 per la carta, Il Sole-24 Ore 19, la Repubblica-Espresso 16, l'Avvenire 10 milioni di euro. Il Foglio di Giuliano Ferrara si portava a casa 3,4 milioni come organo della "Convenzione per la giustizia". Libero e i suoi confratelli organi di movimento hanno continuato a prendere quattrini in quanto trasformatisi in "cooperativa" editoriale nella quale non era nemmeno richiesta una maggioranza di cooperatori giornalisti, requisito finalmente introdotto nel disegno di legge approvato nei giorni scorsi dal governo e che ora sarà discusso in Parlamento. Vedremo se questo stillicidio di denaro pubblico a favore di una casta già ricchissima verrà arginato. Anche perchè la ricchezza dei gruppi editoriali nuoce alla libertà di informazione: perfino i giornali free-press fanno parte uno del gruppo Rcs-Corsera l'altro del gruppo L'Espresso-Repubblica (che controlla una ventina di quotidiani locali anche regionali come Il Tirreno e La Nuova Sardegna); gruppi che fanno capo a potenti industriali fortemente legati a logiche di potere politico e sovvenzionati dallo Stato. Dove sta l'indipendenza? L'aiuto statale, a dire il vero, potrebbe essere una garanzia alla libertà di stampa, nel senso di consentire a tutti di poter esprimere le proprie idee. Ma quando la concentrazione dei giornali è nelle mani di pochi, e c'è una preoccupante tendenza all'omologazione, gli aiuti statali non sono più garanzia di libertà, ma la limitano: all'interesse politico ed economico che lega l'imprenditore alla politica. Ecco perchè sarebbe il caso di finirla con i finanziamenti ai ricchi editori e incoraggiare invece le
  • Luca M. Utente certificato 3 anni fa
    sia in ogni caso chiarissimo che nn c'è più nessun tavolo di confronto col pd.mai più!!!!!!!
  • un'arrabbaita 3 anni fa
    ho sentito ieri in TV gli interventi in parlamento, dalle condivisibilissime motivazioni del M5S al decreto è chirissomo che tutti i parlamentari della maggioranza sono solo dei (perdonatemi il vocabolo) paraculi
  • calamandrei giggetto 3 anni fa
    Bisogna resistere a questi cialtroni al servizio degli squali della finanza" Il Corrierino " è una testa di ponte di chi scappa e lascia l'Italia spogliata e battuta !
  • Giuseppe Nobile Utente certificato 3 anni fa
    Finalmente una posizione politica seria scritta con parole chiare da persone con la testa sulle spalle. Apprezzo molto questo cambio di strategia di comunicazione rispetto a quella davvero ridicola rubrica "Il giornalista del giorno". Bravi, avanti così, questa è comunicazione seria.
  • Jan Niedzielski Utente certificato 3 anni fa
    CAZZULLO? NOMEN OMEN....
  • deu seu (gundar) Utente certificato 3 anni fa
    CARO CAZZULLO SE NON SEI UN LECCACULO PD PRATICAMENTE DEVI FARE IL GIORNALISTA SERIO E SCRIVERE COME VANNO REALMENTE LE COSE CHE PER COLPA VOSTRA SIAMO NELLA MERDA.GRAZIE!!
  • cristina cassetti 3 anni fa
    Bellissima lettera, ma rimarrà lettera morta finchè non si andrà in tv e sui giornali a divulgarne il contenuto. Ancora una volta ce la cantiamo e ce la suoniamo qui sul blog!
  • Luca M. Utente certificato 3 anni fa
    http://webtv.senato.it/3861 intanto qui,cazzullo,vada a sentire come uccidono la democrazia ogni giorno!!è in diretta,faccia clik e ascolti e poi si vergogni a vita!!giornalaio da strapazzo!!!
  • vincenzo truden 3 anni fa
    Bene, bravi, BIS!
  • Steven H. Utente certificato 3 anni fa
    Caro Cazzullo, adesso pubblichi la lettera integralmente sul Corriere e se possibile non a pagina 42 in un angoletto in fondo a destra. Grazie!
  • io 3 anni fa
    1bis
  • https://www.youtube.com/watch?v=NDlPnExilKc 3 anni fa
    1?
    • hercules Olimpo Utente certificato 3 anni fa
      Cero che se il tuo nick è così, chissà il tuo codice fiscale... In ogni caso, first! ^I^
    • Alberto Messedaglia Utente certificato 3 anni fa
      http://digiphotostatic.libero.it/giusyian/med/50c22 2264b_3097426_med.jpg
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus