5 giorni 5 stelle: Il Paese tradito

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.


di M5S Parlamento

#Trivellopoli: il MoVimento 5 Stelle ha posto la sfiducia al governo Renzi, irrimediabilmente compromesso dalle inchieste sul petrolio lucano ma soprattutto dal comportamento di ministri e sottosegretari, che hanno fatto della legge e del Parlamento un mercato di emendamenti a favore di lobby e parenti.

Da lunedì, poi, alla Camera si discutono le riforme costituzionali volute proprio da questo governo così delegittimato, per questo abbiamo anche chiesto un incontro al Presidente Mattarella. Vogliamo, con lui, parlare di Trivellopoli e chiedergli di rimandare la votazione sulle riforme. La Costituzione non può essere “toccata” da certa gente.

Al Senato intanto il governo reinserisce l’anatocismo bancario, gli interessi sugli interessi come fanno gli usurai, denuncia Laura Bottici. E fa nuove cartolarizzazioni con i soldi che dovevano essere usati per pagare i creditori verso la Pubblica Amministrazione. Nulla viene mai realizzato a favore dei cittadini e dell’economia.

Alessandro Di Battista, in aula alla Camera, chiede al Ministro Gentiloni se non sia ora di dire qualcosa sul caso Regeni. L’Egitto ci mente, un ragazzo italiano è stato ucciso e l’Italia sembra continuare ad abbassare la testa. Cosa ha intenzione di fare il governo? Bisogna essere chiari una buona volta, con il Parlamento e l’opinione pubblica.

Manifestazioni di cittadini a Roma e a Bagnoli. Davanti a Montecitorio le vittime del salvabanche e di Banca Etruria: il nostro Daniele Pesco denuncia come la colpa sia in buona parte della Banca d’Italia, ed Elio Lannutti di Adusbef ricorda come il governo legiferi solo a favore delle banche. In Campania, i cittadini protestano contro il progetto del governo per Bagnoli, fatto per agevolare solo gli imprenditori e non i cittadini, come sostengono Vega Colonnese e il candidato sindaco Matteo Brambilla che presentano in alternativa il progetto M5S.

A Bruxelles la sesta conferenza su Euro promossa dal M5S, con gli illustri economisti Sapir e Oppenheimer. Marco Zanni racconta le conclusioni dei lavori: l’euro si mantiene in vita solo attraverso la violazione delle Costituzioni nazionali, e il tempo che rimane è poco, perché questa estate scadranno 3 miliardi di bond della Grecia e si terrà il referendum Brexit. L’Eurozona è sull’orlo della spallata fatale, rischiando il Grexit e la dissoluzione di tutta l’area.

Uranio impoverito alla Camera. Massimiliano Bernini denuncia come il Ministro Pinotti abbia affermato che “il problema non esiste” proprio mentre muore la 331 vittima, Gennaro Giordano. Oltre 3000 militari italiano soffrono di tumore da uranio impoverito al ritorno da missioni internazionali o per vaccinazioni scriteriate. Tutti gli Stati difendono e tutelano il loro personale, il nostro no.

Infine un “portavoce” speciale. Beppe fa gli auguri a “Il parlamentare che ti serve” che si è tenuto a Bruxelles, dove i portavoce in Europa hanno ospitato e servito la pizza a tanti attivisti. Ignazio Corrao coglie l’occasione per invitarci tutti a votare sì al referendum del 17 aprile.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • marco andrea antonio guerrieri Utente certificato 1 anno fa
    Il salvataggio del sistema bancario italiano https://soundcloud.com/marco-guerrieri-3/il-salvataggio-del-sistema-bancario-italiano-16-aprile-2016-fonte-goofynomics?utm_source=soundcloud&utm_campaign=share&utm_medium=facebook
  • tina ghigliot 1 anno fa
    sai che novità !?
  • M. Mazzini 1 anno fa
    Fino a quando fiumi di soldi arriveranno nelle casse dei partiti da fondazioni e conti esteri di società offshore - vedi Panama Papers - non c'è gara. Questi partiti dispongono di tutti i mezzi a loro disposizione per disorientare l'elettorato italiano. Gli italiani, rimbambiti da anni di berlusconismo, non hanno più gli anticorpi per riflettere e approfondire. Spero, naturalmente, di sbagliarmi.
  • alessandro breda 1 anno fa
    Bene qualche querela, se aiuterà a tenere in piedi le indagini. Attenzione alle attività di distrazione di massa che vengono messe in atto su tutti i media. Cercano tutti di cambiare argomento. Stiamo saldi sul pezzo!
  • Andrea Zanella Utente certificato 1 anno fa
    Mattarella, chi tace acconsente a tutto questo schifo!
  • Roberto A. Utente certificato 1 anno fa
    Continua così l'allegra compagnia,tutti d'accordo, tutti sanno tutto, gli altri non devono sapere, dico di quelli che ogni mattina si alzano alle 6 del mattino e la sera alle 9 sono a dormire perchè non c'è la fanno più.Caro Sig ex presidente Pertini se mi ascolti dammi un un segno...........
  • giuseppe centrone 1 anno fa
    Sull'affare Regeni ho qualche dubbio; mi domando infatti se chi combatte individualmente per una causa giusta in un territorio estero, come al tempo loro Che Guevara o lo stasso Garibaldi, abbia diritto, oltre all'ammirazione e alla qualifica di EROE, anche al coinvolgimanto del proprio Stato in una guerra, speriamo solo diplomatica, che in ogni caso coinvolge gli interessi di milioni di pesone. Intendiamoci: non voglio dire che l'Egitto, come altri Stati, non meritino sanzioni, ma queste devono essere decise dai Governi per ragioni indipendenti dalle iniziative, sia pur nobili, di singoli cittadini. Detto questo, sono del tutto convinto che non siano accettabili buoni rapporti con l'Egitto o la Turchia solo per interessi economici, ma le decisioni non devono essere prese emotivamente, magari con un occhio ai sondaggi elettorali.
  • Ciro Cuciniello Utente certificato 1 anno fa
    Il peggiore di tutti è mattarella.
    • Beppe C. Utente certificato 1 anno fa
      Mattarella è una costola di Napolitano e chi vuole intendere intenda.
    • maurizio s. Utente certificato 1 anno fa
      Meglio non fare niente come mattarella che fare le cose male come napolitano........c'è solo da sperare che arrivi un altro pertini
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus