Decreto salva-ILVA incostituzionale. Depositato un esposto

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Rosa D'Amato, EFDD - M5S Europa

Abbiamo depositato un esposto per chiedere alla Procura di Taranto di sollevare l'incostituzionalità dei decreti salva-Ilva che hanno riesaminato l'Autorizzazione integrata ambientale. Crediamo che, innanzitutto, la sentenza della Corte Costituzionale dell'aprile 2013 sia stata elusa. Quel pronunciamento stabiliva che lavoro e salute sono pari, ma nel rispetto delle prescrizioni ambientali ottemperate che andavano ultimate entro 36 mesi. Quel periodo è abbondantemente scaduto e, quindi, riteniamo che vada ripristinato il sequestro senza facoltà d'uso, disposto nel luglio 2012 dal gip Todisco.

Questo significa andare alla base del problema e sradicarlo completamente. Il che vuol dire stabilire finalmente che quello stabilimento è incompatibile con la vita e con le altre economie del territorio e che quindi chiudere, smantellare, bonificare, riqualificando i lavoratori dentro e fuori la fabbrica, vuol dire offrire un futuro diverso alla città di Taranto. Abbiamo ravvisato irregolarità anche nei decreti successivi, perché l'azienda non ha ottemperato alle prescrizioni. E l'Arpa, nel 2013, con la Valutazione del danno sanitario introdotto dalla legge regionale, evidenziò un rischio cancerogeno non accettabile anche in caso di rispetto di tutti gli interventi previsti dall'Aia.

Tra promesse, proroghe e decreti del governo, lo stabilimento continua a generare perdite e soprattutto a inquinare. Tra le prescrizioni non attuate mancano ancora le più importanti per la salute. Cumuli di minerali di ferro e carbone si alzano col vento e si disperdono nell'ambiente, fino a ricoprire di rosso tutte le strade nei pressi dello stabilimento per poi arrivare nelle case dei tarantini e nei loro polmoni.

L'Europa che vogliamo dialoga, si confronta e risponde ai problemi dei cittadini. Chiediamo la riconversione industriale delle aree e tutele per la salute dei cittadini. Bisogna ricollocare i lavoratori anche nelle bonifiche e la formazione. I fondi europei ci sono e servono proprio a questo. Chiediamo di abbandonare il modello industriale inquinante e quello energetico del fossile verso una riconversione dell'area che guardi a un futuro sostenibile e resiliente, alle vocazioni del territorio, al turismo e all'agroalimentare. Vogliamo sostenere l'imprenditorialità creativa e l'economia sociale, che metta al centro le energie rinnovabili e l'economia circolare. Noi ci siamo. Abbiamo le idee chiare. E non lasceremo mai soli i cittadini!

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Benita Ghera ieri
    O.T. @ Patty Ghera: Fai la campagna contro Fornero e ultimamente la Fornero è risorta in tutte le televisioni! Hai fatto la campagna contro la meningite e Beatrice Lorenzin impone 10 vaccini obbligatori agli Italiani! Sei contro i comunisti e il pd fa una nuova legge più repressiva contro l'apologia del fascismo! Sei contro i musulmani e il governo li importa! Fai campagna contro gli immigrati e il trattato di Dublino resta colonna portante dell'unione europea! NON ABBIAMO BISOGNO CHE IL PD VINCA LE PROSSIME ELEZIONI ANCHE CON IL TUO APPORTO!!! Chi ti legge nutre grossi dubbi sulla credibilità del Blog e di conseguenza per il Movimento Cinque Stelle. Chi ti legge preferisce astenersi dal voto piuttosto che votare il M5S! Forse sarebbe il caso che rivedessi la tua paranoia contro comunismo e comunisti. Tu sei qui solo perchè il Movimento professa che anche gli ultimi (paranoici patologici) non devono rimanere indietro! CURATI!
  • Giovanni Giarratana 4 giorni fa
    Volevano risolvere il problema dell'inquinamento dell' Ilva di Taranto portando il polverino d'altoforno in una discarica abusiva tra Priolo e Melilli nel siracusano.
  • massimo m. Utente certificato 5 giorni fa
    Rosa D'Amato, EFDD - M5S Europa Grazie!
  • max 5 giorni fa
    Il governo infame amico dei delinquenti se ne fotte altamente della salute dei cittadini ovviamente. Forza 5stelle, unica speranza per questo paese.
  • Paola 5 giorni fa
    I tarantini come i Siciliani. L'anno scorso avevano la possibilità di nominare un sindaco non della casta e invece hanno continuato a votare i soliti. Ora nessuno risolve i loro problemi.
  • giuseppe belotti Utente certificato 5 giorni fa
    Dove stanno le istituzioni che dovrebbero tutelare i cittadini che vivono questa catastrofe ambientale? I sindacati, con in testa Landini, per la milionesima volta vogliono farci credere del vincolo del lavoro senza tutela della salute ed ancora una volta hanno dimostrato di essere degli irresponsabili salvo poi fingere di piangere sui morti. Si sono "venduti" per qualche poltrona ben pagata o di prossima consegna. Grazie della tua iniziativa Rosa Damato. Beppe
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus