Capire il futuro per inventare il futuro

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

La lettera di Davide Casaleggio al direttore del Corriere della Sera

Caro direttore,
circa un anno fa il suo giornale titolava in prima pagina: «Addio al leader che ha portato la politica in Rete», si trattava di mio padre, Gianroberto Casaleggio, che si era spento il giorno prima, dopo aver combattuto la malattia fino alla fine. Il 12 aprile sarà la prima ricorrenza della sua scomparsa. Per ricordarlo e tenere vivo il suo pensiero alcuni amici di mio padre, sua moglie ed io abbiamo organizzato un evento questo sabato a Ivrea. Lo abbiamo chiamato «SUM Capire Il Futuro». Ci ospiteranno le strutture dell’Officina H dell’Olivetti, azienda per la quale mio padre aveva lavorato in gioventù come sviluppatore di sistemi operativi.

Il tema che affronteremo con i nostri ospiti è quello del futuro. Sia perché era l’argomento preferito di mio padre, ma anche perché siamo convinti che progettare il futuro sia ciò di cui il nostro Paese ha assolutamente bisogno. Vogliamo portare al centro del dibattito pubblico l’esigenza di comprendere come sarà il mondo negli anni a venire e di conseguenza far riflettere i nostri concittadini sulla direzione da seguire nei vari campi del lavoro, della tecnologia, della scienza, del potere, dell’informazione e infine dell’uomo.

Capire il futuro serve per inventare il futuro che vogliamo. Se alcune condizioni sono determinate dall’evolversi della tecnologia, la decisione su come reagire, come posizionarci o come adeguarci spetta solo a noi. Le faccio un esempio che renderà più chiaro il mio ragionamento.

Il programma Watson di Ibm è l’avanguardia dell’intelligenza artificiale: è capace di rispondere alle nostre domande facendo connessioni di idee che per un uomo sono assolutamente impensabili. Ha accesso a 200 milioni di pagine di contenuti e impiega 4 terabyte di memoria. Nel giro di dieci anni, secondo Jerry Kaplan, professore di Intelligenza artificiale a Stanford, avremo questa tecnologia a nostra disposizione in un dispositivo mobile. Potremmo rivolgergli ordini vocali per farci arrivare una macchina «autoguidante» o fargli fare la spesa semplicemente elencando ciò che ci serve di modo che venga consegnata a casa in tempo per il nostro ritorno. Nel giro di dieci anni faremo un salto tecnologico incomparabile rispetto a quello fatto in tutto il secolo scorso. La velocità con cui si sta evolvendo la tecnologia è impressionante: il problema per la società è proprio questo. Non abbiamo mai dovuto affrontare uno stravolgimento cosi repentino e massiccio. Lo shock più forte sarà nel mondo del lavoro. Avremo milioni di disoccupati in tutto il mondo perché ci saranno software e robot intelligenti molto più efficienti. Certo: ci saranno nuove esigenze, nuove competenze saranno richieste, ma un’intera generazione di lavoratori rischia di essere esclusa da un giorno all’altro perché non saranno più necessari e non potranno riadattarsi, nel giro di così poco tempo, per le nuove mansioni di cui ci sarà bisogno. Questo scenario non deve spaventarci, anzi: la sfida è trarne il meglio. Il prossimo decennio può riservarci un’altra drammatica crisi o una straordinaria opportunità in cui potremmo affrancarci dall’esigenza del lavoro per vivere. Tutto sta nel gestire questi anni di passaggio al meglio delle nostre capacità, con la massima generosità, per inventarci il futuro che vogliamo. Tasse sui robot, come propone Bill Gates? Reddito di cittadinanza universale, come suggerisce Elon Musk? Per dare una risposta a queste domande è necessario capire il futuro.

Con noi sabato a Ivrea ci saranno l’amministratore delegato di Google Italia Fabio Vaccarono, il direttore di Ispi Paolo Magri, l’astronauta Paolo Nespoli, Gianluigi Nuzzi, Enrico Mentana, Domenico De Masi, Franco Bechis, Luca De Biase, Marco Travaglio e tanti altri per portare la loro esperienza e dare il loro contributo a questo dibattito che auspico continuerà ad alimentarsi nei prossimi mesi. Sarà presente in platea anche Beppe Grillo che ringrazio per la sua disponibilità. La giornata di studi si concluderà con una riflessione sul futuro del bambino di oggi, che è l’adulto di domani, ma a cui le istituzioni e la politica non sembrano dedicare sforzi sufficienti. L’evento è completamente gratuito ed è finanziato tramite libere donazioni che, chiunque voglia sostenerlo, può fare sul sito www.GianrobertoCasaleggio.com, dove ci si può anche registrare all’evento e trovare altre informazioni utili sulla giornata.

Infine mi consenta una breve riflessione sulla situazione politica italiana. Come lei sa presiedo, a titolo gratuito, l’Associazione Rousseau che si occupa di sviluppare gli strumenti di democrazia diretta online del MoVimento 5 Stelle, in particolare il Sistema Operativo Rousseau. Tramite questo, da alcuni mesi, stiamo discutendo e votando in Rete il programma di governo. Abbiamo concluso le votazioni sul programma Energia e ora stiamo terminando la discussione sul programma Esteri. Il MoVimento 5 Stelle è attualmente l’unica forza politica italiana che si preoccupa di programmare l’attività di governo che proporrà agli elettori alle prossime politiche ed è l’unica forza politica al mondo a farlo in modo partecipato in Rete, consentendo a ogni singolo iscritto di contare e dire la sua. Molti commentatori si sorprendono del fatto che ormai, nei sondaggi, il MoVimento 5 Stelle goda della fiducia di un terzo degli elettori, in particolare dei giovani dove arriva circa al 50% e se anche i sedicenni avessero diritto di voto, come penso sarebbe giusto, la percentuale sarebbe ancora più alta. Forse dovrebbero soffermarsi a capire come funziona il nostro sistema e come funziona quello dei partiti, che ormai non sta più in piedi neppure economicamente. Garantiamo un servizio migliore e siamo più efficienti nel portare le istanze dei cittadini dentro le istituzioni, sia dove siamo opposizione, ma soprattutto dove governiamo. Per rimanere in tema digitale: la vecchia partitocrazia è come Blockbuster, noi siamo come Netflix. Il futuro è nella Rete, nella partecipazione. E siamo coscienti degli oneri che derivano dall’avere questa prospettiva. Il MoVimento 5 Stelle, come già detto da vari portavoce, presenterà la sua squadra di governo prima del voto, che ci auguriamo sia fissato il prima possibile. Su Rousseau i nostri iscritti voteranno i candidati al Parlamento che finiranno nelle liste e anche il candidato premier, che contiamo di poter presentare ufficialmente, assieme al programma completo, alla prossima edizione di Italia 5 Stelle che si terrà questo autunno.

C’è chi teme il futuro perché non sa cosa gli riserva. È una reazione comprensibile. Come per ogni paura l’unico modo per sconfiggerla è la conoscenza. Capiamo il futuro e affrontiamolo. Sarà una sfida entusiasmante.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Signora Pina Utente certificato 6 giorni fa mostra
    Caro Casaleggio, per capire intanto il presente del M5S, vorrei sapere chi è il responsabile del Blog e chi decide i Post da pubblicare. Chi è il responsabile di Rousseau e chi decide cosa mettere in votazione. Vorrei inoltre sapere se il Progetto politico del M5S ha ancora la Finalità, sancita dal Non Statuto, di Testimoniare la Democrazia dal basso, una Democrazia Diretta senza deleghe a rappresentanti e con semplici Portavoce della volontà della comunità degli iscritti. Vorrei infine sapere se tale Volontà è da da accertarsi Direttamente sulla Piattaforma, uno spazio dove ognuno veramente conta uno. Quello stesso spazio online dove sarà sviluppato il programma .. http://www.beppegrillo.it/2013/03/gli_esperti_e_l.html .. ovvero - la scaletta - del programma elettorale che, come modestamente garantito dal Garante, sarà “deciso dagli iscritti.” Grazie
  • Pina Volpi Utente certificato 6 giorni fa mostra
    Caro Davide Casaleggio, per capire intanto il presente del M5S, mi permetto di chiederle chi è il responsabile del Blog e chi decide i Post da pubblicare. Chi è il responsabile del S.O. Rousseau e chi decide cosa mettere in votazione. Grazie
  • corine maruzi Utente certificato 6 giorni fa mostra
    Sono grazie corine Josina Gomez posso ottenere un prestito di 20.000 euro con un tasso del 2% in 72 ore bonifico bancario ho avuto difficoltà a credere sono stato truffato più volte tutti questi documenti sono approvati in Europa America Asia e certificare perché le imprese europee di che signora Gomez vi offre qualsiasi tipo di prestito per il vostro progetto viaggiano finanziamento progetto , si prega di studiare nelle Università di contatti si sarebbe non essere delusi dalla posta prestitobancario2017@gmail.com
  • Pina Volpi Utente certificato 6 giorni fa mostra
    “... il futuro che vogliamo.” Noi cittadini.. o Chi?? @ Antonello C. Pescara, “ Con il MoVimento 5 Stelle è il cittadino che fa politica, il politico è solo un portavoce della volontà della comunità degli iscritti e per un periodo limitato La partitocrazia la si può trovare rappresentata, con annessi e affini nei vari ambiti Amministrativi e Pubblici L'opposto di ciò che propone il nostro Progetto politico, che vive di Democrazia dal basso.” “Altrimenti si comunichi nelle TV, ai Media dis-servizio che a decidere politicamente come M5s sono qualche eletto e pochi altri .. e che il cittadino è completamente estromesso dall'essere parte decisionale nel nostro Progetto Nazionale.” ---- Dunque, il Progetto politico di un M5S che vive di Democrazia dal basso, una Democrazia Diretta senza deleghe a rappresentanti e con semplici Portavoce della volontà della comunità degli iscritti. Volontà da accertare Direttamente sulla Piattaforma, uno spazio dove ognuno veramente conta uno. Quello stesso spazio online dove sarà sviluppato il programma ... http://www.beppegrillo.it/2013/03/gli_esperti_e_l.html ...ovvero - la scaletta - del programma elettorale che, come modestamente garantito dal Garante, sarà “deciso dagli iscritti”. Buongiorno
    • antonello c. Utente certificato 6 giorni fa mostra
      Cari Saluti @ Max
    • antonello c. Utente certificato 6 giorni fa mostra
      La piattaforma per la partecipazione attiva e diretta del cittadino esiste e si chiama Rousseau se si hanno idee da proporre , come iniziative da condividere nel nostro MoVimento 5 Stelle basta utilizzare le funzioni attive nel sistema operativo , come chiaramente indicato . scritto sul Blog A titolo informativo , Il commento riportato in questo post e da elementi anonimi , non sono assolutamente riconducibili ai post , al pensiero pubblicato come iscritto certificato . Consiglio , Se vuoi partecipare cerca il gruppo di iscritti attivi a livello di territorio dove vivete , proponi progetti di Legge . Ad oggi non pervenuti .
    • Max Stirner Utente certificato 6 giorni fa mostra
      @ Pina Volpi Vi sono persone che, nella miseria della loro economia, concepiscono la lettura del giornale al bar come una compensazione del costo del caffè che hanno consumato; nulla da ridire. Il problema è che costoro, appena s'impossessano del giornale, lo usano come tovaglia alla loro tazzina da caffè, poi cominciano a sfogliarlo all'indietro, iniziando dall'ultima pagina, soffermandosi in modo particolare agli annunci pubblicitari. Giunti alla prima pagina, continuano a sfogliare il giornale a ritroso, lentamente e fino all'ultima pagina poi, ritornano alla pagina dei programmi TV e, dopo sosta adeguata, finalmente giungono alla pagina dei necrologi, l'unica pagina del giornale che sono in grado di comprendere e, con quella tirano a mezzogiorno dopo di che, salutano e vanno a pranzo. SIGNORA! Lei ha erroneamente scambiato il blog di Grillo con il giornale del bar; pazienza! Ma non si è accorta che l'orologio sta quasi suonando mezzogiorno ed il suo pranzo si raffredda.
  • gatuso guisiippi () Utente certificato 6 giorni fa mostra
    Ciao Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è che la signora Josina gomez offerte di prestito diversi per i vostri progetti prima fino a 70.000 euro con un tasso del 2% -Viaggi e project financing per studi all'estero -costruzione sfondo imprese e gli investimenti in vari commercio e costruzione progetto e altro -Acquisto di affitto casa e appartamento -Acquisto di auto e prestito per la salute e l'educazione dei vostri figli -pronto soccorso per chiunque in pericolo -settore agricolo e mondo degli affari -finanziamento del progetto milioni Contattare il nostro servizio e-mail prestitobancario2017@gmail.com
    • Carlo A. Utente certificato 6 giorni fa mostra
      anche gatuso guisiippi !!!!!!!!!!!!!!!! Ma non se ne puo' piu'.................Vogliamo eliminare sti stronzi ???????????
    • mollalagrana 6 giorni fa mostra
      Il MOV c' ha bisogno di grana.. Gatuso sii bono....http://bep.pe/SostieniRousseau
    • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 6 giorni fa mostra
      vai a cagare anche te!
  • adelina rosina gomez Utente certificato 6 giorni fa mostra
    La mia gioia è così tanto immensa che non socome dividerla con voi. Ho visto prove susignora ANISSA e la ho contattata per ilmio prestito da 15 giorni e con la grazia di dio, ho infine ottenuto questo prestito questamattina. Sinceramente, siamo salvati costosepopolazione e vi raccomando di contattarla se nonvolete farvi volare. Questa donna è così tanto piacevole e li chiederei di andate da essa. Ilsuo indirizzo è developpement.aide@gmail.com e bastaappena di lui scrivono e vi dà le sue esigenze chetrovo meglio delle esigenze della banca e deiprestatori falsi. Io li ho avuti il mio prestito e?
    • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 6 giorni fa mostra
      ma va a cagare ...strozzino!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus