De Benedetti e l'energia fossile del pd

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
debenedetti_sorgenia.jpg

"Come mai, mentre a Montecitorio la Commissione Attività Produttive svolge il suo quotidiano lavoro, rappresentanti della Sorgenia di De Benedetti aspettano nei corridoio del Palazzo, davanti alla porta? Ve lo spieghiamo noi. Alcuni quotidiani nazionali raccontano che la Sorgenia di Carlo De Benedetti dichiara ingenti perdite. Fortunatamente per l'ingegnere, c'è il governo che prende a cuore il caso e corre in soccorso. Non a caso, nella Stabilità si decide di andare in direzione opposta a una sentenza del Tar Lazio dello scorso aprile. E si fa uno sconticino di 22 milioni di euro di oneri di urbanizzazione alla centrale Sorgenia nel territorio lodigiano. Pagare il Comune per i servizi che deve fornire al tuo impianto? Niente da fare: tutto gratis, tutto passa in cavalleria. Giovedì il Movimento 5 Stelle aveva presentato un emendamento tale da rendere obbligatorio il pagamento degli oneri. Emendamento bocciato dal Pd (unico 'pezzo' di maggioranza presente). Ci chiediamo se la presenza nei corridoi di Sorgenia Rapporti istituzionali sia stata utile a ricordare al Partito democratico di votare contro il nostro emendamento, confermando ancora una volta il loro servilismo reverenziale verso le energie fossili. L'"energia sensibile" è molto brava a sensibilizzare i politici di riferimento, controllandoli fin sulla porta. Fossili proprio come loro." M5S Camera

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Roberto FESTA 4 anni fa
    Sicuramente è cosi', ormai noi abbiamo imparato che queste persone vanno, li solo a far affari con i soldi dei cittadini, questo ormai non è piu' sostenibile. Chi ha sbagliato o chi sbaglierà in futuro deve, fallire, è si una piccola o media azienda, quando fa debiti fallisce perciò per equità anche le grandi aziende che non gestiscono bene lo devono fare. Se l'ITALIA non impara a fare le cose che vanno fatte, dopo sarà lei a rimetterci, anzi,direi, i cittadini dell'italai. Questo vale per mps, tlecom, unicredit, alitalia, ETC, ETC ETC. Queste aziende lo stato deve farle camminare con le loro forze altrimenti non ha senso che esse restino in piedi. Mi spiace per i lavoratori onesti di queste aziende ma la verità è questa e se ne dovranno fare una ragione. La mia azienda è fallita a luglio perchè i proprietari hanno fatto scelte sbagliate. Allora per giustizia anche verso di loro dico che anche le grandi aziende devono essere messo allo stesso livello, altrimenti meglio andarcene in qualsiasi altro paese del mondo.
  • Luigi P. Utente certificato 4 anni fa
    RICORDO A TUTTI QUELLI CHE NON LO SAPESSERO CHE IL MALEDETTIS COME LO CHIAMANO A IVREA E'.... IL 20ESIMO CITTADINO PIU'... RICCO DELLA SVIZZERA!!!! MA COME DIREBBE MONTI.... E' RICCO PERCHE' E'... BRAVO E GIUSTO.......... IHIHIHIHIHIH..... E POI NON CI SONO I SOLDI PER GLI ESODATI
  • Franz Ventura 4 anni fa
    Non mi meraviglio ! È dai tempi dello sfascio dell'OLIVETTI che funziona questo metodo. Cercate di impedire che i debiti di questa gente siano a carico dello Stato, questa gente è il cancro dell'Italia.
  • corrada cardini Utente certificato 4 anni fa
    Solo in piazza Grillo può usare toni insultanti e volgari? Ma perché non si modera il linguaggio e si promuove una politica del confronto invece della rissa da osteria?
  • corrada cardini Utente certificato 4 anni fa
    Spiegami meglio... non si capisce bene! Chi era fuori esattamente! Una delegazione?e con quali richieste? E di che legge si tratta?.
  • Ennio Zanatta 4 anni fa
    Ecco un altro motivo per non fidarsi MAI del PD ed i suoi compari
  • R.devecchis 4 anni fa
    Se alle prossime elezioni europee la gente continua a votare x questi individui,vuol dire proprio che ci meritiamo il collasso e anche di peggio. Gente che va in piazza x un evasore fiscale,gente che fa la fila e paga x dare un voto alla nuova DC. Se questo vogliono purtroppo nn possiamo farci nulla. Ma io nn mi arrendo e ogni giorno,ogni qual volta posso,cerco di far aprire gli occhi alle persone che mi circondano. Speriamo che finalmente l italiano capisca e nn si fermi all aspetto fisico o alla simpatia.
  • Alessandro P. Utente certificato 4 anni fa
    prima di coprire il buco da 1,8 miliardi mi sa che di aiutini gliene daranno parecchi, farei notare che le stesse banche che guadagneranno milioni di euro dalla rivalutazione di bankitalia sono guardacaso proprio i creditori (intesa e unicredit + tante altre e persino una banca tedesca ora fallita) a cui s'aggiunge l'immancabile paraculata Mps: i soldi di questo pseudoimprenditore alla fine sono soldi pubblici.... vale quindi il solito adagio che son buoni tutti a fare i grandi imprenditori col culo e i soldi degli altri.
  • AleTop 4 anni fa
    Dopo Olivetti, Sorgenia; ecco i manager di successo! Più li mandi su più loro ti tirano giù!
  • tiziano chiarin 4 anni fa
    Siamo conciati male
  • giovanni . Utente certificato 4 anni fa
    Renzi che dice? Sarebbe interessante sapere l'opinione di Renzi o cadrebbe dal cielo dentro il cesto di Aristofane?
  • Alessandro B. Utente certificato 4 anni fa
    Questo è il PD. Quando si dice un "partito padronale".
  • Alberto Preziuso Utente certificato 4 anni fa
    I fatti spazzeranno via tutti gli speculatori energetici. Quelli che vogliono speculare e non investire sulle rinnovabili e quindi sul nostro futuro, saranno spazzati via. Perchè non sarà permesso a nessuno di speculare a spese del futuro degli italiani.
  • ibis redibis 4 anni fa
    E così ci siamo fottuti altri 22 milioni di euro... grazie PD....
  • IL KOGLLIONEITALICO 4 anni fa
    PER FORTUNA LI AVETE VISTI VOI!!! SE LI AVESSI VISTI IO, I LECCACULI DI DEMALEDETTI LI AVREI APPESI PER I PIEDI AD UN ATTACCAPANNI E LASCIATI LI' A MARCIRE. PECCATO CHE IO NON POSSO ACCEDERE AL PALAZZO DEL MALAFFARE!!
  • angelo v. Utente certificato 4 anni fa
    Niente di nuovo sotto il sole, il PD servo del potere.
  • Giulio Aliberti Utente certificato 4 anni fa
    Quando il lobbismo si fa duro e irrita tutte le parti dell'organismo, prova enterogermina e tira lo sciacquone. Questa è la realtà, anzi, è uno dei tanti modi in cui la politica si è venduta e continua a svendersi agli interessi dei grandi druppi finanziari, imprenditoriali e lobbistici. Così come è successo oggi, potrebbe succedere (e succede!) tutti gli altri santi giorni, legge dopo legge, si favoreggiano coloro i quali riescono a portare più "pressione" (loro la chiamano così, io li chiamo "$$$$$") al governo. Servi del potere. Dobbiamo tornare ad essere padroni dei nostri interessi, dei nostri ideali e dei nostri diritti. Arriverà il giorno della ribalta, non si sa bene quando, ma arriverà...
  • gianluca carnevali (elianto72) Utente certificato 4 anni fa
    eh già...chissà quanto gli ha promesso de benedetti ora che ha i soldini del berlusca.....tanto ho capito che hanno tutti un prezzo, e si venderebbero anche la madre !!! mi ricorda il regime castrista quest'oligarchia politica, ci manca solo che facciano sparire la gente che non gli va a genio tra un po'......mah
  • lucifero 4 anni fa
    Ma il giornalista con la schiena dritta, Paolo Zanca, che dite lo farà un articolo su questa vicenda, sul suo giornalino il Falso Quotidiano ?
  • andrea mincato 4 anni fa
    Questa vera e propria faccia da culo è emblematico di come la casta conniva con lobbisti confindustriali e come poi il conto venga fatto pagare ai cittadini, in termini di maggiori tasse e in termini anche di salute. Sono decenni che personaggi come De Benedetti si abbuffano nella spesa pubblica italiana. Poi dalla loro residenza Svizzera e grazie ai loro giornalisti pennivendoli di Reubblica propongono per gli italiani ricette a base di tasse: c'è da pagare il conto dei favori fatti dai governanti a simili luridi individui. E' quello che vediamo col governo Letta: il governo della casta, di Renzi e di quel Berlusconi che fa finta di essere all'opposizione.
  • GIOVANNI I. Utente certificato 4 anni fa
    ogni giorno che passa , mi convinco sempre di più che il danno fatto da questo signore , che all'epoca disse di no al genio dell'informatica di tutti i tempi (Apple), ha fatto più danni lui alla nostra Italia che non il Cavaliere . A questo signore gli possiamo imputare il collasso della Olivetti, il ritardo da medioevo per la rete ,internet, il ritardo delle energie rinnovabili. Io non mi meravigliere se fosse lui l'artefice del fallimento di MPS. Chiedo ai deputati del M5s di fare attenzione a chi andranno tutti i gioielli che un governo corrotto sta mettendo all'asta.
    • fantasma olivetti 4 anni fa
      questo tizio ha 3 punti a suo favore 1 è ebreo 2 è simpatico a magistratura democratica e piace dai traditori della patria 3 è cittadino svizzero ci sarebbe una 4 cosa ma non la dico perché puzza troppo quel che è ..... la rovina dell'olivetti!
  • virgilio palla Utente certificato 4 anni fa
    MA COME E' POSSIBILE,NELLO STATO IN CUI SI TROVA LA NOSTRA NAZIONE SI DEBBA CONTINUARE AD ELARGIRE CENTINAIA DI MIGLIAIA DI EURO SEMPRE AI SOLITI FURBETTI ED EVASORI FISCALI CONCLAMATI.VOGLIO DIRE MA SE CE UN PICCOLO IMPRENDITORE CHE SI TROVA NELLA CRISI NESSUNO MUOVE UN DITO,LO SI FA SUICIDARE E TUTTO FINISCE LI.E' ARRIVATO IL TEMPO CHE GLI ITALIANI SI DESTINO DA QUEL SONNO CHE ORMAI DURA DA OLTRE 20 ANNI,ORMAI SIAMO AL LIMITE DELLA SOPPORTAZIONE,VISTA LA SITUAZIONE PARLAMENTARE CHE REGNA NEL NOSTRO PAESE,TUTTA QUESTA BANDA DI DELINQUENTI ANTICOSTITUZIONALI,E'QUASI MATURATO IL TEMPO PER UNA RIVOLUZIONE UNA RIVOLUZIONE PER LA DEMOCRAZIA,LA LEGALITA',E LA DIGNITA' ORMAI PERSA DA TANTO TEMPO.OGGI E' PRESENTE IN TUTTA LA NAZIONE UN MOVIMENTO DI CITTADINI AL SERVIZIO DEI CITTADINI,QUESTI SI CHIAMA MOVIMENTO 5 STELLE,DOVE L'ONESTA E' IL CAVALLO DI BATTAGLIA,QUESTO E' PARAGONABILE AD UN TRENO QUEL TRENO CHE POI NON TORNERA PIU,IL TRENO E' LI CHE CI ASPETTA NON LASCIAMOCELO SFUGGIRE.L'ALTERNATIVA E'ALTRI 20 ANNI DI INFERNO CON LA STESSA CLASSE POLITICA CHE CI HA PORTATO ALLO SBANDO....
  • L.P P.L Utente certificato 4 anni fa
    DAI MA NON CI CREDO LORO SONO ONESTI, SOPRATTUTTO ADESSO CHE C'è PURE JERRY LUISRENZI... QUANDO LI VEDETE CHE ASPETTANO NEI CORRIDOI DATEGLI UN COLPO DI PC IN TESTA, MA DI TAGLIO PERò..... TUTTI A CASA O IN GALERA.. CAZZ E IO CHE MI DEVO PAGARE LA MORA DEL BOLLO PERCHé NON SON RIUSCITO A PAGARLO QUEST'ANNO... W L'UGUAGLIANZA..SEE DOMANI...
  • GIOVANNI I. Utente certificato 4 anni fa
    Si M5s questa è una delle strade dello sperpero. Questo signore è uno dei principali mali del nostro paese . L'altro sappiamo chi è (Silvio). Questi due singoli signori hanno affossato la rete informatica, le energie rinnovabili e cosa più grave essersi comprato l'intero parlamento Italiano. Il nuovo gasdotto , la privatizzazione delle aziende a chi credete che andranno dopo che con leggi appropriate verranno svendute ???? Mentre le tv, e i giornalisti parlano di aria fritta. i nostri due clan faranno piazza pulita a prezzi di saldi delle poche realta che ancora funzionano. Non credete a quello che vi dico ??? Informatevi sulle altre privatizzazioni e leggi che sono state fatte in questi ultimi 20 anni , dove gli unici beneficiari sono stati il clan Be Benedetti e il clan Berlusconi.
  • massimo manca 4 anni fa
    A me ha fottuto 7000 euro con le azioni cdweb ma quei soldi non gli basteranno per curarsi tutte le maledizioni che gli ho mandato bladro bastado
    • Agostino Manni Utente certificato 4 anni fa
      Vero sig. Massimo: fu anche censurato dalla Consob perché faceva "trading" sulle proprie azioni vendendole al ribasso per poi ricomprarle ad un prezzo inferiore. Lui obiettò che lo faceva "per la liquidità del titolo" ma la Consob glielo vietò. Non mi ricordo se fu anche multato, sarebbe interessante verificarlo.
  • giorgio grassi 4 anni fa
    Ogni giorno che passa ne escono delle nuove, ma quando finira' questa mattanza per i cittadini Italiani Di questo passo arriveranno a toglierci anche la vita: dobbiamo ingoiare il rospo ancora per molto tempo? quando sara' troppo tardi!"!
  • Luca Storchi 4 anni fa
    E mi piacerebbe tanto sapere cosa ne pensa Renzi di De Benedetti, il quale durante la campagna delle primarie ha speso così tante parole di elogio per il fiorentino che pareva parlasse di suo figlio.
  • Pier Luigi Caffese 4 anni fa
    1 miliardo in piu' al gas(per 3 anni) e 2 miliardi di perdite Sorgenia ha perdite mostruose sui 2 miliardi e 1500 morti di Vado ligure sono al 38% suoi.I De Benedetti sono svizzeri,impuniti,pagano un misero 20% di tasse a Zug ma trattavano con Finmeccanica per prendersi Ansaldo E.di Genova senza pagarla ovviamente.Ora si vogliono buttare sul gas liquido tra Livorno e Gioia Tauro dove vorrebbero fare un porto franco senza pagare tasse.Sono quelli che hanno abbindolato i Senatori del famoso comma 99 in legge di stabilità che darebbe 1 miliardo al gas importato come capacity payments.Questo emendamento è anticostituzionale,antieconomico,lesivo concorrenza e come aiuto di Stato soggetto a multe UE che ovviamente De Benedetti come svizzero non paga.Speriamo solo che il Governo e la Camera levino questo emendamento approvato al Senato con i voti PD che ovviamente Sorgenia,Eni,Assoelettrica hanno orientato.Ma che a sinistra fossero ciechi mi sorprende e rammarica.
  • pietro marceddu (sarduspater4) Utente certificato 4 anni fa
    i poveri son poveri perchè rubano meno, i ricchi son ricchi perchè rubano più dei poveri, ma non tutti poveri o ricchi rubano, molti lavorano
  • pietro marceddu (sarduspater4) Utente certificato 4 anni fa
    questo stato ruba ai poveri per dare ai ricchi, vogliamo uno Stato al contrario
  • alfonso minutolo Utente certificato 4 anni fa
    Avete dimenticato di mettere alla fine: "DE BENEDETTI RISPONDI ANCHE SE SEI IN SVIZZERA"...
  • Miriam Sforzan 4 anni fa
    E' chiaro, OPPORTUNISTA!!!!!1
  • Francesco M. Utente certificato 4 anni fa
    Il PD-L è il partito del "tiriamo a campà", "volemose bene", "una mano lava l'altra", "mi manda amico dell'amico". Il PD-L è il partito che ha portato allo sfascio l'Italia, avendo creato una rete di clientele, di amicizie, dove tutto e sempre è consentito. Il PD-L è il partito della corruzione legalizzata. De Benedetti ha la tessera nr 1.
  • frank pit Utente certificato 4 anni fa
    De benedetti dovrebbe finire in galera solo perche' e' tessera numero 1 del pd che risiede in svizzera e evade centinaia di milioni di euro di tasse.
  • severino turco Utente certificato 4 anni fa
    queste sono informazioni sulle quali si può prendere posizione e noto che sono sempre del M5s camera o senato.devo ammettere che faccio sempre più fatica a comprendere i post firmati grillo o chi per lui...........!forza M5s e speriamo bene.
  • Gabry . Utente certificato 4 anni fa
    A me cadono le braccia. A volte penso (da non violenta) che con questi bisogna passare alle maniere forti.
    • manuela dori 4 anni fa
      la penso come te credo che solo le maniere forti possano risolvere qualcosa
    • verdolini sergio 4 anni fa
      tu sarai anche una non violenta .. e te ne rendo merito .. ma io proprio non ce la fò .. il sistema ha tolto l'avvenire ai miei figli ed a una intera generazione .. e sono molto , molto arrabbiato .. se questi 20 enni domani prendono il fucile ( e la zappa ) chi avrà il coraggio di criticarli ? spero solo che i vari de benedetti e company siano ancora in vita quando presenteremo loro il conto .. questo mascalzoni stanno commettendo un crimine che equivale ad un secondo olocausto .
  • alvise fossa 4 anni fa
    CIAO BEPPE, NON DURERANNO A LUNGO,E NEANCHE DE BENEDETTI ED I SUOI ALVISE
  • Roberto Borrino Utente certificato 4 anni fa
    maledetto!
  • Gedeone M. Utente certificato 4 anni fa
    Bisognerebbe subito interpellare il giovane renzie , neo eletto segretario pd , per sapere cosa ne pensa del suo illustre tesserato !
  • Mauro 4 anni fa
    È IL MOMENTO DI ROVESCIARE TUTTO!!!
  • Aldo Secco 4 anni fa
    Ma questo pd mi fa pensare male di se stesso, nn so, voi cosa dite!!!
  • stefano21 4 anni fa
    sicuramente per il sig. RENZI de benedetti è uno dei migliori imprenditori e va assecondato senza se e senza ma, come da RENZI dichiarato quando difendeva la FORNERO , ICHINO , MARCHIONNE.....e questo è il nuovo che avanza ? svegliatevi questo è il peggio di tutti. ma che ha fatto di così importnte per diventare bravo.....mi pare che a firenze non gi buttano le rose quando passa, anzi....
  • Daniele M. Utente certificato 4 anni fa
    In quanto a conflitti d'interesse non si finisce mai di imparare.....
  • Gian A Utente certificato 4 anni fa
    Ecco qui. Ennesimo esempio di CHI è stato votato da qualcuno. Che stranamente è voto numeroso, in direzione opposta a ciò che si vede nelle piazze: un Grillo applaudito da migliaia di italiani con un comune pensiero, mentre i rappresentanti dei partiti tradizionali sono contestati e fischiati. Poi il risultato elettorale NON conferma la piazza. Strano. Davvero strano. Sarà l'ipocrisia dell'elettore dalla piazza alla cabina elettorale? Un "mah!" molto dubbioso.
  • eleonora . Utente certificato 4 anni fa
    SORGENIA DI DEBITI...MONTEPASCHI SEPPELLITO PER 600 MILIONI...DE BENEDETTI DIFESO SOLO DAL SILENZIO DELLA SUA REPUBBLICA...CIR DA SHORTARE ALLA GRANDE... http://ilpunto-borsainvestimenti.blogspot.it/2013/12/sorgenia-di-debitimontepaschi.html 5 dic – C’è un buco che minaccia le banche italiane di cui si dice poco o niente. Una voragine profonda come quella di Alitalia, Telco-Telecom o Tassara-Zaleski. Si chiama Sorgenia ed è il gruppo energetico controllato dalla Cir della famiglia De Benedetti, che negli ultimi 10 anni ha accumulato debiti su debiti, fino a raggiungere la soglia da allarme rosso di 1,8 miliardi. E qui ha dovuto chiedere alle banche una moratoria e una ristrutturazione del debito. Il gruppo, fondato nel ’99 dall’Ingegnere in vista della liberalizzazione del settore, da un lato non riesce più a rispettare le scadenze; dall’altro dovrà far fronte nel 2014 e 2015 (tra linee «corporate» e «project») a rimborsi per oltre un miliardo. Le banche tremano. Mentre la Cir chiede uno «sconto» sui debiti senza però voler metterci del suo. Il che, specie dopo il fresco ingresso nelle casse dei De Benedetti dei 350 milioni netti pagati da Fininvest per il Lodo Mondadori, sta irritando non poco le banche coinvolte nella faccenda. Tra queste, prima fra tutte c’è il Monte dei Paschi di Siena che, per non farsi mancare niente, è la maggiore sostenitrice creditizia del gruppo Sorgenia, leader di vari pool di finanziamento erogati negli anni della gestione di Giuseppe Mussari. La banca guidata da Alessandro Profumo, interpellata, non ha voluto fornire alcuna indicazione per «policy aziendale». Ma secondo voci di mercato Mps dovrebbe essere esposta per circa 600 milioni (un ordine di grandezza pari a un quinto dell’aumento di capitale da 3 miliardi che la banca senese ha in cantiere). Intesa è la seconda più esposta seguita poi da Unicredit, Mediobanca, Banco Popolare, Ubi Banca, Bpm e in misura minore anche Carige, Bnl, Cariparma, Pop Etruria e qualche estera.
    • eleonora . Utente certificato 4 anni fa
      Nei soli primi 9 mesi di quest’anno Sorgenia ha annunciato una perdita di 434 milioni, in gran parte dovuta a svalutazioni. Il nuovo manager operativo, Andrea Mangoni, arrivato a luglio, deve ora negoziare con le banche, che gli hanno chiesto un piano industriale, in calendario per martedì prossimo, nel quale oltre a qualche dismissione ci sarà la richiesta al governo di sovvenzioni (il capacity payment). Ma il punto è che la società si trova in queste condizioni per un errore di fondo commesso dai De Benedetti: quello di investire miliardi nelle centrali a «ciclo combinato» (quelle che funzionano a gas) e di averlo fatto fino a pochi anni fa, quando il crollo della domanda da un lato, e la priorità nel dispacciamento delle energie rinnovabili dall’altro, hanno reso la tecnologia di Sorgenia marginale. Centrali programmate per lavorare 7-8mila ore l’anno si trovano a funzionare per 2.500. Per il resto stanno ferme, non producono ricavi, tanto meno margini, ma solo costi fissi (appesantiti dai famigerati contratti «take or pay») e di ammortamento degli investimenti effettuati. E Sorgenia, a differenza di altri produttori, ha poche o nulle possibilità di diversificazione. Le banche si trovano quindi di fronte un mix di fattori tutti negativi: il peso del debito e la crisi del settore, a cui si aggiunge un azionariato frammentato: la Cir dei De Benedetti controlla il 52% delle attività Sorgenia con gli austriaci di Verbund al 48%; mentre in Tirreno Power Sorgenia ha il 39%, con il 50% dei francesi di Gdf. Per risolvere il rebus Sorgenia ha chiamato Lazard, che se ne occupa con l’ad Marco Samaja e il partner Igino Beverini. Anch’essi, interpellati, non hanno voluto fornire chiarimenti sulla situazione, a conferma della cintura di protezione che si sta stringendo intorno a una vicenda esplosiva. Gli scenari sono diversi e arrivano fino a quello, estremo, secondo il quale il socio Verbund sarebbe deciso a chiedere il concordato preventivo per fermare l’emorragia.
  • Mauro Q. Utente certificato 4 anni fa
    A Savona e La Spezia questo essere (con il consenso del governatore e dei dirigenti regionali in carica) sta procedendo ad aumentare la diffusione di tumori sul territorio con le sue centrali a carbone!!! Renzi cosa hai da dire in proposito (ah, scordavo, tu sei l'amico degli inceneritori...).
  • Massimo Lafranconi Utente certificato 4 anni fa
    Anche Repubblica, il giornale dell'espatriato in Svizzera e ormai organo di partito non ufficiale del Pd, del tutto incidentalmente, continua a riversare merda sul Movimento (che è peggio di Alba Dorata secondo il solito Francesco Merlo che bissa gli insulti di settimana scorsa): "Mai però ho avuto così chiaro che Grillo e Casaleggio non sono stati ancora circoscritti e bene identificati. È vero che non sono Alba dorata ma, in un certo senso, sono peggio perché lì almeno funziona la profilassi ideale e culturale, come è sinora accaduto in Francia con Le Pen. Mentre qui c'è una complicità diffusa e una sottovalutazione, come fossero solo troller del web e non teppisti pericolosi, goliardi ingenui e non eversori malati, comici e non drammatici. "Grillo non è un nuovo sessantotto, i grillini non sono i figli sulle barricate contro i padri. I capi sono miei coetanei inaciditi che innescano, danno fuoco alle polveri e nella black list dove oggi stanno i giornalisti domani metteranno i manager, gli artisti, le figure pubbliche..., sino a quando non arriveranno al vicino di casa. Ecco perché di notte, mentre gli insulti continuavano a piovere, io ho sognato che quella marcia di tasti diventava un unico boato, un solo grande insulto che tornava finalmente al mittente, come uno sputo controvento."
  • antonio gentile 4 anni fa
    La sorveglianza va fatta in quei luoghi piccole leggine emandamenti alla finanziaria ognuna corrispondonti a persone o società amiche per spennare i polli popolani.
  • Daniele C. Utente certificato 4 anni fa
    sistema marcio da dentro... la soluzione e' rovesciare la baracca col m5s
  • a b 4 anni fa
    Come mai... rappresentanti della Sorgenia di De Benedetti aspettano nel corridoio del Palazzo, davanti alla porta? Perché in inglese la parola "lobby" vuol dire proprio questo: corridoio
  • giuseppe polixzi 4 anni fa
    Come al solito il PD di Renzo fa gli interessi dei potentati economici e della casta. Che tristezza il PD! E la piccola e media impresa? E i disoccupati? Un vaffa ai politici di professione.
  • Giorgio Cigolotti Utente certificato 4 anni fa
    Strano, queste info mi aspettavo di riceverle dai "liberi informatori" di repubblica, huffington post e del gruppo espresso in generale! Loro che si considerano giornalisti... Strano, vero?!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus