I servizietti del tg1

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
claudia_mazzola.jpg

"Siamo stanchi di assistere all'ennesimo servizio fazioso del tg1. Ieri sera a fare disinformazione è stata la giornalista Claudia Mazzola: nel suo servizio dedica 15 secondi al videomessaggio di Beppe Grillo, riportando solo le parole rivolte a Renzi e oscurando completamente la parte importante del videomessaggio, quella in cui Grillo parla della crisi economica e dello stato drammatico del nostro Paese, temi evidentemente scomodi per la propaganda del governo e che è meglio tenere nascosti agli italiani. Il resto del servizio, invece, ruota tutto su una meschina bugia costruita ad arte per infangare il MoVimento 5 Stelle sostenendo che Di Battista sia a favore dei terroristi. E per rafforzare la menzogna, si dà largo spazio alle dichiarazioni altrettanto false e bugiarde dei vari politici di turno.
La vera vergogna è una tv pubblica che non è più in grado di raccontare la realtà, ma che sa solo deformarla e fare disinformazione." Rocco Casalino Responsabile Comunicazione M5S Senato

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Francesca Ortu Utente certificato 3 anni fa
    Rocco, mi posti il video incriminato, per piacere? Altrimenti come posso valutare?
  • nicola antonio guerrini Utente certificato 3 anni fa
    Pultroppo è cosi e sarà sempre peggio la maggior parte degli italiani si informa in tv telegiornale e giornali AL70% DEGLI ITALIANI VA BENE COSI AMANO INCULARE E ESSERE INCULATI SU TUTTO LA FINE PULTROPPO DEL 5 STELLE SARA LA RESA
  • Mike di Vito 3 anni fa
    Questi giacobini non cambiano mai. La Disinformazia Stalinista è nata sulla Pravda e oggi si è sviluppata sul TG1 del PD.
  • Stefy Asplanato Utente certificato 3 anni fa
    https://www.change.org/p/beppe-grillo-fondate-una-tv-del-m5s-sul-digitale-terrestre-non-commerciale-comunitaria
  • marco vignaroli 3 anni fa
    Caro Beppe non diamogli più la possibilità di usare le parole in modo distorto. Iniziamo ad evitare: "Ebetino", per chi lo ha votato è un motivo i più per demonizzarti, parliamo solo del loro non fare e degli errori, evidenzando come sempre la loro inattendibilità. Qualcuno si preoccupa del tono, ma più del tono, sencodo la mia esperienza di 51enne, è importantissimo non usare parole offenzive, lasciamole a loro e tiriamo dritto con le proposte. L'esperienza delle ultime elezioni ce lo ha insegnato, non facciamo lo stesso errore, affiniamo il nostro (il tuo) modo di comunicare, rendiamolo produttivo di voti che ci daranno la possibilità di mettere in atto il programma. Ci ho pensato su, ed un'altra cosa che vedo dura é l'andare a governare con il 51% da soli, in questo paese dove c'è gente che ancora vota FI la possibilità che ciò avvenga è molto improbabile. Dobbiamo trovare un partner, simile a noi con cui condividiamo punti del nostro programma, poterne attuare alcuni se non tutti, in modo da dimostrare, che abbiamo concretamente fatto quelle cose che ci prefiggiamo di fare! A riveder le
    • Patrizia tucceri 3 anni fa
      Sono una sostenitrice delM5S e condivido in pieno il Programma del Movimento e le Proposte presentate ma dissento,a volte,nella forma con cui ci si confronta con i rappresentanti delle altre forze politiche.Cerchiamo di collaborare con chi a noi più' vicino, non rifiutiamo il dialogo per non dar loro possibilità' di polemiche sterili e di non rimanere isolati. Solo rimanendo nell'arena e dando voce alle nostre proposte potremo smascherare le bande che vorrebbero comprare anche le nostre coscienze e il nostro grido di indignazione.
  • francesco . 3 anni fa
    appena twittato a TG1 RAI . W il Movimento 5 Stelle
  • Giorgio. F. Utente certificato 3 anni fa
    @Inca Tsato Quegli spot pro-Europa fanno parte di una comune strategia di MANIPOLAZIONE MEDIATICA, attuata da tutti i principali mezzi d'informazione, per indirizzare il consenso delle masse a favore degli interessi del Sistema Dominante. Comunicare a senso unico su un argomento, tralasciando volutamente di dare risalto in maniera imparziale a visioni e opinioni diverse, TRASFORMA L'INFORMAZIONE IN PROPAGANDA. E' quello che stanno facendo tutti i media (televisioni, giornali, ecc.), più potenti e diffusi. Tutti schierati a difendere lo status-quo e gli interessi politico-economici delle caste al potere. Che lo faccia anche una rete televisiva pubblica come la Rai è però inammissibile! Come pure, nel caso degli spot pro-Europa...e non solo, è inaccettabile che denaro pubblico venga speso dalla Rai per produrre contenuti NON realizzati ..."PER INFORMARE, NON INFLUENZARE" ...come appare alla fine dei filmati sotto la scritta "di Europa, si deve parlare". Quella scritta..."PER INFORMARE, NON INFLUENZARE" è forse l'unico errore che hanno commesso i professionisti della comunicazione di cui si avvale la Rai (perché di professionisti si tratta...soprattutto “SPIN-DOCTORS”...). Un'autoaccusa da evitare...un classico esempio di “Excusatio non petita”... P.S. Il nostro ROBERTO FICO tempo fa ha presentato un quesito alla Rai proprio in merito agli spot con tema l’Europa che la tv pubblica sta trasmettendo... Chissà se ha avuto risposta...? P.P.S. I migliori professionisti della comunicazione...gli “SPIN-DOCTORS”, ...e il M5S ne avrebbe estremamente bisogno per veicolare efficacemente le proprie idee...i propri “pensieri puliti”, ...sono i seguaci di EDWARD BERNAYS... http://it.wikipedia.org/wiki/Edward_Bernays Sempre M5S!!
  • Alessandro Enrico Marsiglia Utente certificato 3 anni fa
    BISOGNA AL PIU' PRESTO CREARCI UNA NOSTRA TELEVISIONE : " 5 STELLE TV "!!!!!!!! E' L'UNICA SOLUZIONE !!!! AL PIU' PRESTOOOOOOO !!! Marsiglia Alessandro
  • Gino Rascio Utente certificato 3 anni fa
    è per questo che il movimento deve crearsi un canale televisivo per combattere ad armi pari ed arrivare a tutta quella gente che si nutre di malainformazione !
  • fabio palla 3 anni fa
    Ma Figo presidente della commissione vigilanza rai cosa fa?
  • salvatore pescatore 3 anni fa
    quello che mi fa rodere è che sembra che sia cuba dove stesi nel 98 , 3 reti TV dove hablaba Fidel in contemporanea. Pensateci voi !!
  • Giancarlo Milani 3 anni fa
    I TG della TAI sono faziosi come del resto quasi tutta l'informazione al soldo di qualcuno. Per questa vicenda in particolare vorrei che qualche nostro rappresentante M5S in Parlamento facesse un intervento sottolineando la porcheria della RAI e dei giornalisti servi.
  • enzo menichetti 3 anni fa
    Berlusconi ha vinto le elezioni con le sue televisioni;il pd prende voti grazie alla disinformazione delle reti televisive obbedienti;noi siamo riusciti ad essere il partito piu` votato dai cittadini italiani e siamo "vergognosamente sputtanati"senza possibilita` di DIFESA.Dobbiamo avere un canale televisivo a diffusione nazionale prima che sia troppo tardi.Grazie beppe per quello che fai per questo paese di servi e vi ricordo che mussolini disse che governare gli italiani ERA INUTILE.Un caro saluto enzo menichetti
  • Ermanno faccio 3 anni fa
    Ma l'istanza di plagio alla par condicio da presentare al garante della com. Al copasir alla vigilanza Rai alla corte europea ecc. Devo buttarvelo giù io o magari riuscite a trovare il tempo voi? Direttori Rai da sanzionare subito
  • gerardo lofoco 3 anni fa
    l'informazione è un capitolo importante per governare,loro lo sanno e la utilizzano benissimo, polotandola a dovere!(lo ha fatto anche Mussolini). Per noi é solo una scatoletta di tonno da aprire, e lasciarla aperta in modo tale che si senta quanta puzza fa, egli iitaliani capiscano. viva Di Battista!
  • Vincenzo Grippa Utente certificato 3 anni fa
    PURTROPPO IO NON GUARDO LA SPAZZATURA DELLA STAMPA DI REGIME
  • Federico da Verona Utente certificato 3 anni fa
    Abolire la TV pubblica sarebbe il primo passo di civiltà contro la dittatura che governa il paese.
    • Vincenzo Grippa Utente certificato 3 anni fa
      PURTROPPO NON LO VISTO POICHE' NON VEDO LA RAI DA ANNI ANCHE PERCHE' LA SPAZZATURA PUZZA DI PUTRIDO.
  • marco canepa 3 anni fa
    Da sempre la Rai è figlia dei partiti al potere che altro non sono che l'espressione, una volta si diceva sovrastruttura, dei gruppi d'interesse che dominano la vita del nostro paese i cui cittadini, a pare la lingua e la storia, non possono vantare lo stesso senso di appartenenza degli attuali Stati guida d'Europa. Questa è l'Italia, erede delle Signorie, delle Repubbliche marinare, dei Re Borboni, dello Stato pontificio, messa insieme grazie all'aiuto interessato di francesi ed inglesi che volevano bilanciare l'egemonia Austroungarica. A 160 anni dalla fondazione rimane una nazione incompiuta con forti differenze tra i territori specie se rapportate all'esiguità territoriale del paese, differenze che altrove hanno portato alla frammentazione ed alla nascita di nuovi Stati. Se questi sono i legami non c'è poi da stupirsi che a tenerla molto insieme siano le Chiese, i partiti, le mafie, i gruppi d'interesse e poco l'amor patrio. Chi pensa di infilarsi in questo ginepraio per scardinarlo deve tenere in conto la reazione a riccio dei sodali storici che governano la barca.
  • Inca Tsato 3 anni fa
    "La realta' e' quello che gli mostriamo. E' questo, cio' che sanno o devono sapere. Se una cosa non gliela fai vedere, non esiste." V. Putin Le sole armi contro il sistema sono l'informazione e la conoscenza. E' con queste che bisogna armare i cittadini. E' necessario agire con determinazione nel creare un'informazione di massa alternativa a quella esistente. Solo cosi' si potra' raggiungere il Popolo nella sua completezza e, quindi, creare un elettorato numericamente valido. Le manifestazioni di piazza, l'assembramento di poche migliaia di persone sotto i palazzi del potere non servirebbero a molto. Le recenti europee lo hanno dimostrato. Senza un controllo dei media, nessuno lo verrebbe neanche a sapere e, qualora succedesse, gli eventi sarebbero facilmente strumentalizzabili, un possibile boomerang.
    • Inca Tsato 3 anni fa
      gli interventi su queste TV potrebbero portare conseguenze peggiori dell'assenteismo. E' quello che vogliono: avere il Movimento dedito a smentire le accuse, farlo passare per un bambino che si lamenta perche' gli hanno tirato i capelli. Al contrario, credo che l'idea, ormai proposta da molti, di disporre di un giornale e di un network proprio del movimento potrebbe essere la giusta via da percorrere. Quindi la via di "fare informazione" e non quella della polemica su "chi ha parlato male di chi". "il solo modo di combattere il male e' quello di procedere energicamente nella direzione del bene" (I Ching - 43. KUAI; sentenza punto 4) Disponendo di tali mezzi "difensivi", avrebbe molto piu' senso,inoltre, partecipare anche alle trasmissioni delle TV gia' esistenti.
    • PIETRO CALACIURA () Utente certificato 3 anni fa
      CONCORDO PIENAMENTE CON TE SECONDO ME BISOGNA ANDARE IL TELEVISIONE IN TUTTI I PROGRAMMI E SPUTTANARLI E SICURAMENTE TANTISSIME ALTRE PERSONE SAPRANNO LA VERITA
  • maria cavuoti 3 anni fa
    L'avevo visto ma sono tutti cosi purtroppo dobbiamo partecipare in prima persona a tutti gli show telesivi anche quelli della maria de Filippi la gente deve vedere e sentire che non siamo i sovvertivi pericolosi che dicono...altrimenti non ci voteranno mai
  • Alberto Ragazzi 3 anni fa
    il problema dell'informazione si risolve alla radice smettete di ascoltare le loro menzogne SPEGNETE TUTTI LA TV e andate a spasso è l'arma migliore per dire BASTA !!! E SE NE ACCORGONO SUBITO, MEGLIO DI QUALSIASI RACCOMANDATA cordiali saluti
  • Notizie informatiche Utente certificato 3 anni fa
    Grazie M5S
  • Paola Bernetti 3 anni fa
    Ma il ns FICO cosa fa???
    • Daniele C. Utente certificato 3 anni fa
      Ahaha, mica è sua la Rai che può espellere e punire chi gli pare...
    • kevin altieri 3 anni fa
      In effetti la commissione parlamentare di controllo sulla RAI non si fa vedere. Almeno riuscisse a sottolineare la deformazione del servizio pubblico sempre a favore del governo. E' dall'inizio di questa legislatura che sto ascoltando il classico fragoroso silenzio proveniente da questa commissione. Il sito che le compete è incomprensibie. Mi ricordo solo di una protesta sotto il palazzo della RAI, ma poi più nulla. Effettivamente FICO dov'è?
  • bruno cini 3 anni fa
    Complimenti a Rocco Casalino, iniziassero tutti gli italiani a denunciare il sistema informativo, sono anni che abbiamo sollevato il problema delle caste. Dalla politica alle scoperte su Leonardo, occultate dall’ ex sindaco di Firenze. Basta chiedersi che differenza passa tra Renzi e Casalino? Come tipologia di personaggio televisivo nessuna come appartenenza alla mafia di stato l’ evidente nomina di premier da parte di Napolitano, quel anziano signore che presentò ad Acerenza il presunto ritratto di Leonardo non di mano del maestro ma presentato come opera autentica di Leonardo. Questo per farvi comprendere come l’informazione di stato può occultare , promuovere , sporcare… come questa sia una componente del potere politico. Se l’informazione fosse vera sarebbe logico rivedere assieme tutte quelle promesse fatte da Renzi e mai mantenute…. L’economia italiana deve riprendersi partendo dalla riforma dell’informazione, dalla legge elettorale che stia bene agli elettori non ai politici del porcellum, dalla revisione della spesa pubblica: un politico che guadagna mille euro al giorno per uno stato fallito, caro il signor Renzi che non ha mai lavorato è questa una vergogna che gli stati europei dovrebbero conoscere…
  • Bruno Sordini Utente certificato 3 anni fa
    COMINCIO AD ERSSERE STUFO DEI VOSTRI PIAGNUCOLAMEMNTI !! MA CHE VI ASPETTAVATE? ASPETTAVATE CHE VI AVREBBERO MESSO UN TAPPETO DI FIORI SOTTO I VOSTRI PIEDI? QUESTO VE LO METTERANNO DOPO CHE VI AVRANNO AMMAZZATI. BASTA PIAGNUCOLARE !!!
    • Francesco Saladino 3 anni fa
      che ragionamenti sono? qui nessuno piagnucola, qui si denuncia un atteggiamento davvero allucinante e vergognoso a cui dovrebbero porre rimedio altre figure istituzionali (come il PdR, per esempio, o l'organo dei giornalisti, o il cda della Rai, o il Parlamento stesso, se tali istituzioni fossero coperte da persone serie e con le palle). C'è poco da fare: quello messo in atto contro il M5S dai media italici non ha dell'umano, per bassezza e falsità. Cosa dovrebbe fare il Movimento? Tacere?
  • Inca Tsato 3 anni fa
    Appare anche troppo evidente che la dittature moderne, nei paesi economicamente sviluppati, non si applicano più con il manganello e l'olio di ricino. Sono sistemi ormai antiquati. L'arma del PESTAGGIO MEDIATICO e' molto più efficace. Si pesta qualcuno per farne un esempio: "colpirne uno per educarne cento". Ma oggi "cento" non bastano più, bisogna "educarne" milioni. Un risultato che solo i media di potere coalizzati possono ottenere. Si puo' bombardare impunemente per decenni uno Stato semi-inerme uccidendo donne e bambini, distruggendo scuole e ospedali; sparare, durante il cessate il fuoco, a civili indifesi, ripetutamente, fino ad accertarsi che siano effettivamente morti, e diverse altre atrocità basta che i media dicano che "è giusto così" Si puo' assolvere un mafioso accertato, evasore fiscale per milioni di euro e ripulirne la coscienza e l'immagine dandogli l'indulgenza plenaria basta che i media dicano che "è giusto così" Si puo' ridurre la democrazia di un Paese ad una dittatura sorretta da uno scheletro dall'aspetto democratico basta che i media dicano che "è giusto così" Berlusconi prese il potere "perché lo dicevano i media", adesso il PD ha potuto fare altrettanto per la stessa ragione Decine, centinaia, sono gli esempi citabili, di tutti i generi di nefandezze che "si possono fare, perche' i media dicono che è giusto così" Per ristabilire l'equità e la democrazia è necessario AGIRE CONCRETAMENTE PER CONTROBILANCIARE IL POTERE DEI MEDIA. Gli spazi televisivi costano. Ogni qualvolta si ascolta un frammento di opinione, un commento, un'immagine, qualsiasi cosa arrivi tramite una TV o un giornale, a monte di cio' vi è SEMPRE un investimento economico di qualcuno che ha speso molto denaro affinché "quel messaggio", di suo interesse, venga diffuso, e vuole riavere quel denaro indietro traendone profitto. Un principio di base che spesso si dimentica. Ormai la vita altro non è che una televendita.
  • Rinaldi Domenico Utente certificato 3 anni fa
    La parola d'ordine del regime di Renzolini é far fuori l'opposizione. Ma da noi la cosa non é possibile grazie ad un regime particolarmente forte ma grazie ad un'opinione pubblica debole e facilmente influenzabile che non reclama nessuna verità e che si accontenta di vivere l'ignoranza felice
  • Franco Massignani 3 anni fa
    Niente di nuovo, la subalternità della stampa italiana a lobby e interessi particolari è storia vecchia, e sarebbe anche ora di abolire l'Ordine dei giornalisti,artificiosa sovrastruttura che non serve a un cazzo. Se l'Informazione non cambia vuol dire che per i politici(politici???)è perfetta così, amen.
  • giuseppe picchio 3 anni fa
    SE TUTTI I TELEIDIOTI, SMETTESSERO DI PAGARE IL PIZZO ALLA RAI, AVREBBERO GIà CHIUSO
  • Inca Tsato 3 anni fa
    @Giorgio. F. quello spot sull'europa non e' un messaggio di pace: E' UNA MINACCIA DI GUERRA e neanche troppo "velata"...
  • remo di piramo () Utente certificato 3 anni fa
    Se l'Italia fosse un paese di livello culturale nord europeo, la migliore propaganda per il M5S sarebbe quella di far intervenire in tv esclusivamente i parlamentari degli altri partiti e i membri del governo.Fanno schifo!
  • GIORGIO S. Utente certificato 3 anni fa
    Posso capire i giornalisti dei giornali "privati". Se sbagliano il colpo sono in strada. Non capisco quelli della RAI che sono intoccabili. Un paio, non dico tutti, ma solo qualcuno, non potrebbe dare aria alle proprie idee? E' impossibile che la pensino tutti come il regime che li inquadra. Se non alle idee (dovrebbero essere sopra le parti) almeno alla reale descrizione dei fatti. Magari se ce ne fosse qualcuno più vecchio, prossimo alla pensione. Non chiedo che parteggi per noi, ci mancherebbe, ma che sia imparziale con commenti sinceri. Troppa roba?
  • guido ligazzolo Utente certificato 3 anni fa
    e qui una breve considerazione sul concetto di terrorismo: dicesi atto di terrorismo una bomba che scoppia tra civili ignari, ma solo se a farla scoppiare e un civile che si autoscoppia; se invece la bomba che scoppia tra civili ignari la fascoppiare un drone che sorvola silenziosamente il cielo sopra i detti civili è un atto tecnologico necessario per rimettere le cose a posto........e non è un atto terroristico; e noi tutti dietro a questi sofismi di distinguo e di si ma!
  • Gaetano Sgueglia 3 anni fa
    Purtroppo è il solo modo che hanno per andare avanti non hanno altro modo per difendere il posto di lavoro.Ma quando hanno studiato(chi lo ha fatto)non sapevano cosa significasse il giornalismo?E' questo che insegneranno ai loro figli?Ma almeno lo sanno che danno stanno facendo agli italiani?
  • Aniello C. Utente certificato 3 anni fa
    Molti italiani pagano il canone per sentire bugie su bugie, purtroppo Una triste realtá. Forza M5S....UNICA FONTE DI REALE INFORMAZIONE
  • Bruno Milano 3 anni fa
    Credo che Roberto Fico si debba dare da fare in commissione di vigilanza Rai per arginare questo schifo...
  • Vincent C. 3 anni fa
    Ancora a dare importanza a questi individui. Certo che cari concittadini del movimento***** siete persone toste o meglio cittadini di dura cervice, vogliamo continuare a fare il loro gioco?. Lasciateli cuocere nelle loro menzogne, i terroristi ...le bombe d'acqua...chissà perché poi è accaduto questa nuova strage della follia...era stato abbandonato ... non si comprende bene come sia successo e chissà perché l'imprenditore si è suicidato, forse era malato o depresso.. forse aveva i problemi..trovano sempre pezze a colore o altro e lasciamoli dire tutto quello che vogliono. Gli italiani sapranno cosa fare al momento del voto, la menzogna è stata da tempo immemore sdoganata "come una verità indiscutibile,cambia il tempo ma loro no e noi ci arrabbiamo?". Ma noi vogliamo ancora stupirci?. In fondo cosa stanno facendo di male, il loro mestiere è disinformare!.
  • Steven H. Utente certificato 3 anni fa
    Nulla di nuovo, la campagna mediatica contro il M5S continua, siamo partiti da populisti ora siamo amici dei terroristi assurdo! Questo è uno dei motivi per cui siamo al 49vesimo posto per la libertà d'informazione!! In calssifica siamo sotto al NIGER!! ITALIANI SVEGLIA!! INFORMATEVI E SCOPRIRETE LA VERITA'!!!!
  • renier giorgio 3 anni fa
    la mazzola come altri decine e decine di pseudo giornalastri mangia alla greppia dei giornali che ricevono i finanziamenti perchè non riescono a vendere copie sufficenti affinchè il loro giornale rimanga in vita e dato che la greppia è ad una altezza di circa 1 metro devono piegare la schiena e si mettono a 90° ma magari ci godono pure. Giorgio
  • Lino Leonardo Piloni 3 anni fa
    Cara Claudia , devi solo vergognarti e quando i tuoi figli capiranno , li avrai persi per cosa ??? Sei veramente povera di idee . Cordialità
  • Luigi P. Utente certificato 3 anni fa
    SONO MESI CHE CONTINUO AD AVVISARE CHE IL "SISTEMA" HA UN SOLO OBIETTIVO: CALUNNIARE, SPUTTAN..., DIFFAMARE, DENIGRARE, MISTIFICARE TUTTO QUELLO CHE FA L M5 AL FINE DI DISTRUGGERLO.... ORA VI SIETE FINALMENTE SVEGLIATI.... QUANDO SI SVEGLIERA' LA MAGISTRATURA? MAI.. PERCHE'? PERCHE' FA COMODO COSI'.... IN UNA NAZIONE NORMALE ALLA NOTIZIA CHE IL TG1 HA DEDICATO 15 SECONDI -RIPETO 15 SECONDI- HA CHI HA PRESO 9.000.000 DI VOTI LA MAGISTRATURA , IL GARANTE DELLE COMUNICAZIONI, LE ASSOCIAZIONI DI DIFESA DEI CONSUMATORI... AVREBBERO FATTO IL FINIMONDO E DENUNCIATO COME MINIMO IL DIRETTORE DEL TG1 PER VIOLAZIONE DELLA LEGGE SULLA PAR CONDICIO IN TV.... MA DA NOI ACCADE L' OPPOSTO E SI DEVONO LEGGERE SUL TELEVIDEO DELLE DICHIARAZIONI DIFFAMANTI DI ESPONENTI CHE APPOGGIANO LA MAGGIORANZA SUL M5 E NULLA SUI 15 SECONDI............... 15 SECONDI PER 9.000.000 DI VOTI. QUESTA E' LA LEGGE DEL GOVERNO ATTUALE.
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 3 anni fa
    Caro Casalino, la TV pubblica non e' mai stata in grado di raccontare la realta'. In particolare il TG1, da che mondo e' mondo o meglio da che TV e' TV, e' stato sempre il telegiornale del governo e del Vaticano. Da quanto mi risulta noi non siamo il Vaticano e neppure il governo. Sono i privilegi dell'opposizione in un paese ancora formalmente democratico, ma puo' andare anche peggio.
  • Andrea Zanella Utente certificato 3 anni fa
    E questo sarebbe l'attacco volgare di cui parlava il tiggi uno ieri sera? Aaahahaaaahaaah, che patetici lecchini da strapazzo!
  • Graziano Priotto Utente certificato 3 anni fa
    I modelli della stampa e dei media italiani Nel dopoguerra e fino agli anni 90 i media italiani prendevano esempio dallo stile inglese (es. BBC e quotidiani Times, Guardian) ed in parte francese (Le Monde). Dopo la fine dell'Unione Sovietica per ironia della storia i media di tutto il mondo cosiddetto "Occidentale" si sono invece gradualmente ma inesorabilmente orientati ai modelli sovietici e trasmettono unicamente la "verità" e le informazioni dettate e selezionate dettate dai rispettivi regimi. Ma mentre in altri Stati ancora esistono testate indipendenti, in Italia salvo forse il "Fatto Quotidiano" tutti gli altri giornali sono carta straccia. La cosa non deve stupire nessuno: la rinuncia alla ricerca della verità e la diffusione delle menzogne è il prezzo che i media pagano per poter sopravvivere, senza sovvenzionamento statale praticamente tutte le testate giornalistiche italiane avrebbero già da lungo cessato di esistere. E sarebbe meglio se cosí fosse avvenuto, avremmo meno disinformazione.
  • Flick Mcintosh Utente certificato 3 anni fa
    Scusi Rocco Casalino, ma cosa pensavate un movimento politico che vuole mettere in discussione quasi tutto il modo di fare della nostra nazione (io sono un sostenitore accanito del M5S) pensava che da un giorno/mese all'altro sarebbe cambiato tutto? Testate giornalistiche abituate a mentire da sempre, così come per magia cambiano il loro stile di vita? Piuttosto penso che subito dopo le politiche del febbraio 2013, il M5S, considerato i risultati, doveva pensare a strategie in grado di spiazzare gli eterni nemici sul piano politico, invece di stupirsi ogni volta che loro, continuano ad essere perfettamente coerenti con le proprie malefatte.
  • Tukko67 aka (acronik-nauta) Utente certificato 3 anni fa
    Spegni la tv, boicotta la tv, ignora la tv, vendi la tv, fotti la tv, fanculizza la tv. (L'hanno detto in tv !)
    • GIORGIO S. Utente certificato 3 anni fa
      tagliamoci i gioielli per far dispetto alla moglie
    • leopoldo p. Utente certificato 3 anni fa
      perfettamente d'accordo!! si accende solo per vedere film!
  • Ginetto Mancuso Utente certificato 3 anni fa
    Quando vi deciderete di combattere ad armi pari sarà un'ottima cosa. Non si può controbattere ad una disinformazione che ha milioni di ascoltatori con un post sul blog.
  • Tukko67 aka (acronik-nauta) Utente certificato 3 anni fa
    Io ho sempre detto che se una legge non ti piace non sei autorizzato ad infrangerla, ma devi impegnarti per cambiarla, ovviamente vi sono delle eccezioni: Quando vivi in uno stato che preserva i tuoi diritti automaticamente la possibilità di correggere eventuali regole sbagliate è garantita ma se vivi in Italia, nel 2014, dove iniziative che raccolgono più di 350.000 firme vengono tranquillamente ignorate, dove le leggi-cardine vengono sovvertite, dove i legislatori sono un pregiudicato reo di aver distrutto il Paese in combutta con un burattino mai eletto con la dirittura morale della banda bassotti ALLORA ci vuole una presa di posizione un tantino più decisa. Io invito tutti a fare obiezione fiscale nei confronti del canone RAI. Io non ho soldi da buttare per dei canali che non ho nemmeno più sintonizzati. Che li prendano dai finanziamenti elettorali i soldi del canone visto che fanno pubblicità spudorata ai partiti. Visto che se li sono presi sti soldi che li usino per pagare i loro servizi !!!
  • mario di genova Utente certificato 3 anni fa
    per poco denaro alcune persone che scrivono e parlano pubblicamente,dalla lingua marrone,fanno questo ed altro ma non si chiamano giornalisti.
  • Giorgio. F. Utente certificato 3 anni fa
    La comunicazione è un'arma...da professionisti. Alla RAI ci sono...da noi no. Se qualcuno avesse ancora qualche dubbio che questo è un regime, si guardi gli spot di propaganda Rai sul progetto Unione Europea, che allietano le nostre serate da alcuni tempi, quando le famiglie del "mulino bianco" (ormai decimate dalla crisi) si raccolgono intorno al desco domestico. Sono straordinari, edificanti, confortanti, degni di una perfetta dittatura neoliberista, che si serve delle potenti armi del marketing della comunicazione subliminale, per consolidare il proprio potere messo in seria crisi dall'urgenza delle proteste euroscettiche. Una voce giovane, suadente, afrodisiaca, ci illustra le virtù dell'Europa, seminando messaggi di propaganda eurista attraverso simboli junghiani molto evidenti, per chi ha un briciolo di buon senso in testa. Ma lo sciame inquieto degli spettatori della tv generalista si ciba di piatti rassicuranti in maniera bulimica, senza riflettere né meditare, tante sono le preoccupazioni ansiogene da sedare. La voce narrante comincia dicendo: "1941 L'Europa è in guerra e sembra destinata all'autodistruzione, però alcuni giovani si trovano a Ventotene e stendono un Manifesto che getta le fondamenta per un'Europa libera e unita." Intanto scorrono sullo schermo immagini di guerra, un aereo che precipita, gocce di sangue che sporcano il terreno, l'incisione di un numero nazista sul braccio di un deportato, poi appare l'isola di Ventotene immersa in un mare cristallino che promette rigenerazione, riscossa, palingenesi per la società europea (acqua simbolo di vita, rinascita, risurrezione). "Sembra una follia", continua la voce suadente, "invece finita la guerra (un sole splendente sbuca dalle nuvole e stelle dorate europee ingombrano la scena) 6 paesi ci credono, oggi sono diventati 28 , è l'Unione Europea (il sole è simbolo del sacro, dell'energia vitale, della vita)... http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News
  • Giorgio. F. Utente certificato 3 anni fa
    Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero Anonimo
  • oltre 3 anni fa
    Questi pseudo giornalisti da 4 soldi che leccano i partiti e vanno dove soffia il vento, saranno i primi a perdere il posto quando avremo piu potere decisionale. Naturalmente assieme alla completa abolizione dei finanziamenti ai giornali (vendi - guadagni, non vendi - fallisci e tutti a casa a fare un'altro mestiere) e al canone rai che è una tangente legalizzata pagata allo stato.
  • Viola Banin (grillottina) Utente certificato 3 anni fa
    In quel videomessaggio, come in tutti gli altri, Beppe Grillo è stato vero, spietato, chiaro e deciso e questo loro non possono tollerarlo, loro venduti di regime, loro che non hanno più un vero e proprio ruolo in una società civile perché per avere un ruolo devi essere vero, devi poter adempiere ai tuoi compiti senza compromessi, senza ricatti; tutto il resto è finzione, è un giogo al quale sperano di tenere tutti gli italiani affinché non si rendano conto del grande potere che avrebbero se decidessero di usarlo, di non accontentarsi. Sono tutti affetti da legacci di convenienza che li rende uguali, le facce improbabili in uno schermo che non sa più di nulla o sa di menzogna, o sa di dubbio. No che non va dato risalto a ciò che dice Beppe Grillo specie se non si trova nulla a cui attaccarsi per cacciarlo dalla speranza pubblica, perché finché non ci riprenderemo il Paese, di speranza pubblica si tratta e non di cosa anche se ristabilita dal M5S che viene quotidianamente maltrattato in quelle tane mascherate da aule. Ora, quello di Alessandro Di Battista, è solo un turno; ma quando avranno spolpato il suo pensiero ci rimarranno male. Quel che rimarrà, sarà identico a quello che avranno cercato di cancellare per abbruttirlo agli occhi di chi si comporta da pubblico quando dovrebbe fare il cittadino.
  • anna m. Utente certificato 3 anni fa
    terroristi sono loro politici e giornalisti. che mandino per intero il discorso di Grillo se hanno un pò di coscienza.
  • giorgio p. Utente certificato 3 anni fa
    "se non state attenti i media vi faranno odiare le persone oppresse e vi faranno amare le persone che le opprimono" (malcom x) dopo tanti anni,questa frase è ancora valida.
  • Bruno L. Utente certificato 3 anni fa
    Verrà il tempo in cui questi "terroristi dell'informazione" dovranno limitarsi a scrivere le biografie invendute dei loro padroni. Ciò che stupisce è la loro capacità di non vergognarsi di sè stessi.
  • raffaele persico 3 anni fa
    di cosa ci meravigliamo siamo in una repubblica delle banane dove la stampa e' asservita ai politici corrotti ed e' nelle mani di palazzinari,mafiosi e papponi che paesaccio.....avanti cosi ragazzi!
  • luciano borghi 3 anni fa
    Stasera ho visto Cicchitto in TV che elogiava una informazione libera e non soggetta a TALEBANI,che sarebbero poi MS,fa schifo solo a guardarlo,figuriamoci a sentirlo,VIA IL CANONE E IL FINANZIAMENTO ALL'EDITORIA,ma x fare questo occorre toglierli di mezzo,si sono coalizzati e solo con la forza ce ne possiamo disfare,occorre un altro 45 ,una nuova liberazione x poter voltare pagina,L'atra sera in TV Nardella non all'altezza di controbattere un imprenditore che lavora all'estero e che ha spiegato i motivi x cui non investe in italia ha attaccato dicendo che la colpa di come siamo messi è di quelli come lui,a mio avviso la colpa è del partito di Nardella,Lui è il proseguimento,ha dimostrato di non essere all'altezza,come Taddei con l'uscita degli 80 €,con Renzi fanno il trio del nulla che purtroppo ci stanno rovinando,più che non sanno è che non vogliono risolvere il problema degli italiani,i loro obbiettivi sono i loro interessi.La soluzione è il taglio immediato e retroattivo dei previlegi(consiglieri Lazio in pensione a 50 anni) e degli alti stipendi della politica e dei funzionari e detassare le aziende da renderle competitive,lasciare soldi ai cittadini x creare consumi.Penso che ci sia un disegno x togliere ai cittadini il frutto del loro lavoro,x renderci schiavi,Scalfari fa il tifo x l'entrata della Troika,io faccio il tifo x tanti piazzali Loreto,questi non sono meglio di Mussolini,entrambi hanno distrutto la Nazione
  • Lobbia Maurizio 3 anni fa
    E' inutile continuare una "guerra" contro stampa e TV, sono tutti servi dei loro padroni. Noi abbiamo iniziato un nuovo percorso e su quello dobbiamo continuare. Noi usiamo l'unico canale d'informazione democratico che esiste la rete il resto riguarda il passato, noi siamo il futuro di questo paese, la gente prima o poi lo capira' per un motivo molto semplice "pesché NOI siamo NOI e loro non sono un caz*o. M5s
  • alfonsina p. Utente certificato 3 anni fa
    Forse vi rompero' le pa**e, anzi senza forse, però mi va di ripetere che l'unica arma che abbiamo noi cittadini è quella di non comprare più prodotti pubblicizzati, così le tv fallirebbero con tutti i loro giornalisti venduti. Rendetevi conto che la pubblicità la paghiamo noi e le stesse case vendono prodotti identici, sotto altri nomi. Fidatevi di chi legge ogni singola virgola delle etichette.
  • Savio 1 3 anni fa
    Informarsi chi e' il direttore , poi li manderemo a pulire i cessi del parlamento,. E' ora di passare agli scoperti e manifestazioni di piazza . Il popolo e' stanco di promesse , vuole risposte energiche.
  • Silvano Armandi 3 anni fa
    Vorrei sapere che fine ha fatto il video postato dal blog di grillo qualche sera fa della simpatica professoressa che in tv parla dei boyscout e di renzi? Addirittura è stato censurato anche su youtube! Ma è mai possibile che nessuno dice niente o è che niente può essere pubblicato sull'argomento. Ma voi rivoluzionari mollate così facilmente o la forza d'urto è troppo forte? Saluti
    • Giorgio. F. Utente certificato 3 anni fa
      Lo trovi qui http://www.dailymotion.com/video/x1e57v4_l-antropologa-amalia-signorelli-definisce-matteo-renzi-come-un-cretino-vestito-da-bambino_news e qui https://www.youtube.com/watch?v=G4wPeiD-uSo
  • franco red Utente certificato 3 anni fa
    ...e quindi casalino CHE FARE? provo a spiegare perche secondo me ABOLENDO IL CANONE E SUCCESSIVAMENTE vendendola quasi totalmente il risultato sarebbe LA DEMOCRATIZZAZIONE DEL SISTEMA MEDIATICO. ------------------------------------- il canone vale molto, nell'ordine dei miliardi di euro (nessuno ce lo dice) pero presupponendo 20 milioni di abbonati per 120 euro circa ciascuno fanno 2x10 alla settima x 1,2 per 10 alla seconda uguale 2,4 x 10 alla nona cioe DUEMILIARDI E QUATTROCENTO MILIONI. una cifra enorme. ----------------------------------- PERCHE tutti i network nazionali sono contro l'abolizione del canone, in primis MEDIASET? PERCHE se noi togliamo quella massa di risorse dal sistema una struttura come la RAI, da qualche parte le risorse le dovra pur prendere, E LE PRENDEREBBE DALLA PUBBLICITA, in misura molto maggiore di come non fa oggi METTENDO IN CRISI I BILANCI DI TUTTI GLI ALTRI OPERATORI ..MEDIASET LA7 GOOGLE FACEBOOK E ANCHE QUEL CHE ANCORA RESTA ALLA CARTA. ------------------------------------ ma la pubblicita significa audience, caccia spietata all'ascolto ricerca di TUTTI i filoni annidati nel pluralismo della società VERREBBE DECISAMENTE MENO la necessita di compiacere la struttura politica per conquistare l'audience che serve all'inserzionista in una lotta concorrenziale senza quartiere tra emittenti, e questo perche all'inserzionista non frega nulla della politica ma interessa la penetrazione del proprio messaggio nei target che ha interesse raggiungere...che poi siamo TUTTI NOI.(i banner che in questi giorni si vedono sul nostro blog ne sono la prova). --------------------------------------- QUINDI MENO SOLDI, PIU CONCORRENZA = MAGGIORE DEMOCRAZIA E INFORMAZIONE. ABOLIRE IL CANONE E VENDERE LA RAI per democratizzare il sistema dei media italiani. per concludere dico che togliere i finanziamenti a quei morti di fame della carta stampata e giusto ma e come vedere la pagliuzza e non accorgersi della trave. ALTRO CHE ANDARE IN TV. franco red
  • Leonardo Bignami Utente certificato 3 anni fa
    Bene, siamo d'accordo con Casalino, e sappiamo che la RAI e altri canali televisivi, ma anche il Corriere della Sera, Repubblica, ecc. fanno disinformazione e propaganda di regime da tempo. E quindi? Questo comunicato serve ben poco a chi è già cosciente di quanto avviene. Mentre a quelli a cui potrebbe servire prenderne atto non giungerà mai.
  • lupo lucio 3 anni fa
    Il TG1 è sempre stato allineato con il governi in carica. Leccaculi ben pagati dal regime. Certo, tremano all'idea che qualcuno possa cambiare qualcosa nel senso della giustizia. Vomitevole sentire stasera il servizio di risposta ai 5stelle.
    • nives b. Utente certificato 3 anni fa
      Vomitevole è che tutte le altre forze politiche sono schierate contro di noi. Vomitevole e che gli italioti credono a loro
  • giuseppe raffaele Piemonte Utente certificato 3 anni fa
    Questa sera il TG1 è stato uno schifo. E' andato a raccattare le opinioni (dal Partito Unico)per difendere la loro informazione democratica.TG1 fate pena.
  • Daniele C. Utente certificato 3 anni fa
    Vero hai ragione casalino,ma la domanda è,che cosa intendiamo fare oltre a fare un post di lamentela,se non siete capaci a fare comunicazione tu e messora,mi sa che vi dovete fare da parte,scusate ma è la verità,i media ci hanno tirato addosso merda per diverso tempo,e la vostra comunicazione purtroppo non và.
  • aldo delli carri 3 anni fa
    non ho capito se a questa giornalista piace di più leccare le palle o il culoooooooooooooo
  • TINO LISSU Utente certificato 3 anni fa
    A proposito del Tg1,poco fa i giornalai si sono difesi dalle accuse di Grillo, sostenendo che è scandalosa la lista di proscrizione che li riguarderebbe promossa dallo stesso Grillo.Avete capito,prima la giornalista Rai diffonde notizie false,parziali(omettendo il resto del discorso di Grillo) e diffamatorie nei confronti del Movimento,poi i suoi colleghi giornalisti si indignano facendo le vittime,per di più difesi a spada tratta da tutto il sistema partitocratico che li spalleggia per le spudorate menzogne che diffondono a piene mani.
  • GIORGIO S. Utente certificato 3 anni fa
    La RAI è così da sempre. Lottizzata e al servizio dei partiti. Ora è più evidente visto che esiste il M5S e "finalmente" hanno un bersaglio diverso da loro stessi per le farse delle false accuse reciproche. Per riformare la RAI e mondarla da tutti i partiti si devono vincere le elezioni politiche. Così come per fare qualsiasi cosa. Gli esperti della comunicazione si diano da fare. Il blog (e tutto il web) non è sufficiente.
  • GIORGIO S. Utente certificato 3 anni fa
    Ho letto un sottocommento (di pietro in risposta a MARY S) dove chi scrive sostiene che la tv è fatta per i vecchi che non stanno al PC. Dove l'hai letta questa, su strano ma falso? Io sono vecchio ma non conto. Sappi che i giovani stanno sul PC per scaricare musica e per altri 1.000 motivi, tranne che per leggere di politica. Certo, non il 100% dei giovani. Solo il 99%.
    • saliola.stefano 3 anni fa
      denunciamoli con firme cumulative la mia ci sarà sempre FATELO E UNA RICHIESTA CHE MOLTI SEcondo me aderirebbero anche nei confronti del governo dei misfatti contro l'etica in generale GRAZIE
  • GIORGIO S. Utente certificato 3 anni fa
    Non mi è mai piaciuto chi si lamenta senza agire per rimediare a un sopruso. O taccio o parlo e agisco.
  • Terry E. () Utente certificato 3 anni fa
    La signora Mazzola viene pagata dagli utenti e anche da me che pago il canone.....per cosa?? Per mentire spudoratamente??attenzione,state oltrepassando ogni limite!! La pazienza sta per terminare. Ma non hanno vergogna?se la dovessi vedere per strada non esiterei a sputarla in faccia.
  • Claudio C. Utente certificato 3 anni fa
    Fate come me non Girate mai dico mai sui tg,tanto non serve ascoltare sempre la stessa LECCATA DI CULO, INTANTO CALANO GLI ASCOLTI SE TUTTI QUELLI DEL MOVIMENTO NON GUARDANO MAI I TG SIAMO ANCORA TANTI...... questo lo scrivo in minuscolo così magari non lo vedono, almeno 20 persone che conosco non hanno votato alle europee ma quando si voterà per le politiche sicuramente andranno a votare (in ITALIA le elezioni europee sono sempre state considerate inutili)e questa gentaglia lo sa perciò sono tutti d'accordo per evitare eventueli elezioni. torniamo pacificamente nelle piazze e facciamoci sentire.
    • GIORGIO S. Utente certificato 3 anni fa
      Io i tg li guardo e mi convinco sempre di più che faccio bene a votare M5S. Si dovrebbe chiedere a Casalino di fare qualcosa per la comunicazione. O a chi altri?
  • Potere Ai Cittadini 3 anni fa
    Spettabili, io, come tutti voi, che ho votato felicemente il M5S, mi sento diffamato dai tg e stampa, non è il caso di dare incarico a uno studio legale la ricerca di notizie diffamatorie e denunciare di conseguenza? con i ricavati si paga lo studio legale, si fanno i tour elettorali, si finanzia le amministrazioni dove governa il M5S e altri VDay. Distinti Saluti.
  • Marcello G. Utente certificato 3 anni fa
    Sono d'accordo. BraVo Rocco.
  • cettina* d. Utente certificato 3 anni fa
    Chiedere a chi non ha un carattere, una personalità, di fare informazione è utopistico. E' più facile lavorare e fare carriera vendendosi al primo offerente....
  • luna piena 3 anni fa
    Casalino, sei stanco della disinformazione in TV? Vai e fai informazione, se ne sei capace. Oppure si continua a delegare e a lamentarsi? Buonasera, Sig. Responsabile della Comunicazione.
  • fulvio sanna 3 anni fa
    ma chi se lo guarda il tg1,tg2,tg3,non esistono più.qualche vecchietta.tanto vinciamo noi.
  • LuigiVis 3 anni fa
    Non ho visto il servizio, non ne sento la mancanza e non mi interessa proprio. Tanto è così ogni giorno. Fruscio di fondo del solito nastro. Pronti a discutere sul nulla, pronti ad alzare le barricate dell'ipocrisia col solo scopo di tenere alla larga i "parìa" del M5S. Intanto stiamo affondando.
  • angela b. Utente certificato 3 anni fa
    ma c'è ancora qualcuno che guarda TG1 e TG2? notorio essere il serbatoio di politici di dx e sx by partisan...ancora più notorio che gli stessi giornalisti siano messi lì dagli stessi partiti che li si guarda a fare? se vuoi notizie nn manipolate bisogna andaresele a cercare nel web...anche il TG3 nn è esente da tutto questo...ma ogni tanto a qualche giornalista scappa, con flebile voce, qualche commento pro M5s...a bassa voce certo...ma qualcosa scappa! quella signora citata quale giornalista sarà solo l'ennesima "amica" di qualche politico di turno veder tutte quelle levate di scudi da parte di PD ed ex PDL...nn son altro che la conferma di quanto sappiamo da sempre se la politica fosse staccata dal distributore nazionale di informazione nn sarebbe intervenuta...sproloquiano solo perchè han la coda di paglia
  • Massimo C. Utente certificato 3 anni fa
    Grazie Claudia. Proprio un bel servizietto. Mi sento meglio... Alla prox. Ciao
  • bruna pornaro Utente certificato 3 anni fa
    Dovete andare in giro per le piazze, in televisione e farvi sentire perché ormai lo sapete da sempre che censurano, tagliano e distorcono tutto quello che dite o fate, ci sono fasce d'età che non hanno il computer e che non saprebbero neanche accenderlo anche se qualcuno glielo regalasse. Per quanto riguarda la signorina Claudia Mazzola serva del tg1 l'unico servizietto che può fare e quello che piace tanto agli uomini
  • MARY S. Utente certificato 3 anni fa
    Era chiaro che avrebbero fatto vedere solo quello che gli interessa, cosa vi aspettavate ????? Dobbiamo andare in tv anche noi... non bastiamo solo noi del blog per vincere le elezioni !!!!
    • pietro 3 anni fa
      I Tg sono fatti per ivecchi che non stanno al PC, questo Grillo non lo vuol sentire, e inutile fare il casino nei Blog, i giovani lo hanno capito, ma i vecchi stanno ancora a papa Giovanni con la testa, e padre Pio, che gli diceva votate i democratici, e venite a trovarmi e pagate, che vi benedico.Lo stesso fanno Silvio, Renzi e Napolitano chiacchiere e promesse per i vecchi, che son quelli che vanno a votare dopo la messa.
  • annibale 51 3 anni fa
    Scusatemi amici del blog...se sono anni che ci diciamo che questo stato è fascista come facciamo a lamentarci della Rai? abbiamo scoperto l' acqua calda? il suo compito è quello di fare propaganda non informazione...come nell' italia fascista, nella germania nazista e forse anche come negli Usa al giorno d' oggi. Ciao a tutti
    • Adriano Benetti Utente certificato 3 anni fa
      Il problema è che ci fanno pagare anche a noi il canone pertanto dobbiamo pretendere tutta l'informazione
    • exalè exmagno Utente certificato 3 anni fa
      No Annibale, è molto ma molto di più comunista che non fascista. Quantomeno lo è stato nel periodo in cui è cominciata la rovina provocata dal compromesso storico e negli anni a seguire. Se ora sia fascista non lo so, forse, ma sarebbe la normale reazione a un periodo comunista. Lo vedo misto, fasciocattocomunista. Facciamo in modo che non sia nè l'uno nè l'altro nè il terzo.
  • antonio de vittorio 3 anni fa
    come evitare LEGALMENTE il pagamento °furto" del canone? Grazie
  • RonPaul MegaSupporter (ronpaul4uspresident2012) Utente certificato 3 anni fa
    Lo riposto, condivisibile: "Sono anni che invito il M5S ad attuare un'informazione radicalmente diversa, organica e soprattutto efficace...Un movimento con il 25% di voti che si affida ad un solo blog...incredibile, assurdo. Blog peraltro di difficile lettura perchè pieno zeppo di banners. E Con irritanti titoli a richiamo (per invitare a leggere) e troppe pubblicità. No, meritate infinitamente di meglio. Non basta essere bravi ed avere idee giuste: bisogna anche saperle comunicare bene, altrimenti esse non vengono capite...Basta. Abbiate l'umiltà di cambiare ciò che non va. Organizzate meglio la comunicazione!- Cambiate Comunicazione 23.08"
  • vincenzo rosciano Utente certificato 3 anni fa
    A breve si voterà per le Province, meglio voteranno solo i Sindaci e consiglieri comunali, però la TV pubblica non ne parla, come se le Province sono state eliminate invece sono vive e vegete. Questo tipo di riforma è stata anticipata da D'Alema ad una puntata di Maurizio Costanzo Show, infatti D'Alema sosteneva che nelle grandi democrazie vanno a votare solo i grandi elettori che appunto sono i consiglieri, sindaci e presidenti, io sobbalzando sulla sieda gli ho fatto il gesto dell'ombrello dicendo: col cazzo, ti devo votare io. Ora Renzi se la prende con i soliti noti, non ho capito chi sono, ma ho capito invece che lui ci va a braccetto alla grande.
  • Rosa Anna 3 anni fa
    Carta dei doveri del giornalista · Il giornalista deve rispettare, coltivare e difendere il diritto all'informazione di tutti i cittadini; per questo ricerca e diffonde ogni notizia o informazione che egli ritenga di pubblico interesse, nel rispetto della verità dei fatti e con la maggiore accuratezza possibile. Il giornalista ricerca e diffonde le notizie di pubblico interesse nonostante gli ostacoli che possono essere frapposti al suo lavoro. E' un suo dovere compiere ogni sforzo per assicurare una dimensione pubblica alle notizie di interesse generale e per garantire al cittadino la conoscenza e il controllo degli atti pubblici. Il rispetto della persona, della sua dignità e del suo diritto alla riservatezza e' dovere fondamentale di ogni giornalista. Il giornalista e' responsabile del suo lavoro verso i cittadini. Eviterà comportamenti arroganti e favorirà il dialogo tra i media e il pubblico. Il risultato del lavoro che propone ai lettori deve essere sempre d'accordo con la sua coscienza. Il giornalista e' tenuto a osservare il segreto professionale e a non rivelare l'identità delle fonti che vogliono rimanere riservate. · La responsabilità del giornalista nei confronti dei cittadini prevale sempre nei confronti di qualsiasi altra. Il giornalista non può mai subordinarla ad interessi di altri e particolarmente a quelli dell'editore, del governo o di altri organismi dello stato. Il giornalista deve sempre ...... Una denuncia ?
  • gianfranco d. Utente certificato 3 anni fa
    Sottoscrivo in pieno quanto denuncia Casalino: è ora di dire BASTA alla quotidiana campagna calunniatrice proveniente da questa VERGOGNOSA AGENZIA di PREZZOLATI del REGIME chiamata "RAI"!!!Costoro evidentemente hanno molto più rispetto per i LADRI gli INDAGATI ed i DELINQUENTI, facenti parte di quel PARTITO UNICO PD/BERLUSCONI che detta loro l'agenda editoriale e dal quale sono stati nominati e raccomandati! Alla stregua di quel che accade in una "Banana Republic", in cui i media sono appiattiti alle esigenze del regime! COSA ASPETTIAMO A DISDIRE IN MASSA IL CANONE RAI!!???
  • Giovanni M. Utente certificato 3 anni fa
    SI', IO SONO UN TERRORISTA Sì, sono un terrorista . Sono un terrorista come i miei nonni. Antifascisti ed antinazisti negli anni 40 del secolo scorso. E come loro, senza colore. E terrorista, fu il paracadutista AMERICANO nascosto dai miei nonni, nel loro fienile. Sono terrorista come i partigiani di quel tempo. Sono terrorista perchè sono stanco di questa propaganda e strumentalizzazione mediatica. Sono un terrorista come gli antinazisti americani, nella seconda guerra mondiale. Sono un terrorista come Che Guevara. Sono un terrorista come Mandela. Sono un terrorista come Ghandi. Sono un terrorista come Gesù. PS: Per ogni forma dittatoriale io sono un terrorista. Purtroppo sì, io sarò, sempre e comunque considerato un terrorista. Sono orgoglioso di esserlo. Grazie nonni.;-)
  • gianfranco r. Utente certificato 3 anni fa
    Logicamente la televisione di stato fa quello che dicono i suoi padroni,però il vero scempio sta nel pagare il canone!.Perchè ora vi sono gli spazi pubblicitari a volontà e dunque il mantenimento delle reti è assicurato;quindi non vedo il motivo di obbligare gli italiani già tassati fino all'osso!.
  • sandro s. Utente certificato 3 anni fa
    Sono anni che scrivo la stessa cosa se il movimento vuole entrare nelle case degli italiani si deve dotare di uno strumento attualmente più forte del web, la televisione, fare o noleggiare un canale sul digitale terrestre a copertura nazionale, così gli altri vincono le elezioni con la tv. Una televisione nuova fatta dal movimento si auto finanzierebbe con la pubblicità non c'è bisogno di dire a Beppe che tanti artisti e personaggi vicini al movimento sarebbero disponibili, so che lo sforzo finanziario sarebbe notevole ma i risultati anche in termini di consenso. Penso che il movimento debba anche pensare ad una crescita ed una espansione vincente con tutti i mezzi e la tv è purtroppo ancora quello vincente. Grazie per l'attenzione sandro
  • Elia . 3 anni fa
    Oggi piu'che mai e' difficile essere giornalista, un giornalista deve dire quello che gli comandano di dire e non puo' pensare diversamente, trattato peggio di un'animale da macello. Lui, il vero prigioniero mediatico quando siede su quella stanza che chiamano studio viene colpito da uno SFORZO mentale e psicofisico senza precedenti e soggetto durante la trasmissione ad una continuita' oratoria e predominante. Sono sempre pronti alle tagliole della scatola dove nascono e e vivono. Non dormono mai. Quando i riferimenti vitali sono sempre costantemente sotto pressione scatta l'incomprensibilita' e non si stabiliscono piu' riferimenti ne' quale sia la parte piu' vera, se sono in vita o respirano con il boccaglio.. Una vita vuota e decentrata potrebbe essere il loro traguardo dove potranno goderne appieno e felici del nulla. La domanda e': Chi ve lo fa fare.
  • Paolo B. Utente certificato 3 anni fa
    La RAI servizio pubblico? Totò avrebbe detto: "ma mi faccia il piacere"
  • Che sPalle (che spalle) Utente certificato 3 anni fa
    Casali', forse non lo sai ma la televisione pubblica MAI e poi MAI è stata in grado di raccontare la realtà,anzi l'ha sempre volutamente celata. Figuriamoci ora che pur di continuare a vivere sulle spalle dei gonzi, sono tutti d'amore e d'accordo, politica e media, anzi come dicono i giornalisti coltissimi ignoranti che abbiamo,midia..il cui unico lavoro è tenere sempre più nascosta la verità.
  • RENZO D. Utente certificato 3 anni fa
    La rai italiana e i giornalisti rai hanno la bocca piena di fango,, e su BEPPE e il M5S sanno tirare solo fango,, io non guardo ne rai ne mediaset e quest"anno non pago il canone rai,,, facciamolo tutti.. Non arricchiamo gente corrotta,. e falsa..
  • davide di noia Utente certificato 3 anni fa
    La RAI è peggiorata di molto. Comincio a pensare che sia stato già deciso tutto a tavolino (un nazareno bis ) su che fine far fare a questo servizio pubblico. Oggi è inguardabile dal punto di vista dell' informazione e non solo. Non ho mai visto una società di comunicazione che negli orari di punta degli ascolti trasmette techeTecheTe' e sulle altre reti in bianco e nero e documentari sugli animali perdendo milioni di euro di pubblicità. Roba da pazzi. Una sola persona è contenta di questo, la concorrenza.
  • Cambiate Comunicazione 3 anni fa
    Sono anni che invito il M5S ad attuare un'informazione radicalmente diversa, organica e soprattutto efficace. Per me siete dei masochisti. Un movimento con il 25% di voti che si affida ad un solo blog...incredibile, assurdo. Blog peraltro di difficile lettura perchè pieno zeppo di banners. E Con irritanti titoli a richiamo ( per invitare a leggere) e troppe pubblicità. No, meritate infinitamente di meglio. Non basta essere bravi ed avere idee giuste: bisogna anche saperle comunicare bene, altrimenti esse non vengono capite e la gente non vi vota. Basta. Abbiate l'umiltà di cambiare ciò che non va. Organizzate meglio la comunicazione! !
  • Mario Eufemi 3 anni fa
    Forse non si doveva proprio entrarci nel parlamento.
  • Aldo Masotti Utente certificato 3 anni fa
    Di Battista se l 'e' anche cercata . Io non concordo con lui nella analisi e vorrei tanto sapere se ha parlato a titolo personale o del movimento . Il movimento dovrebbe aprire un dibattito sull islamismo e far votare alla rete le varie opzioni . Non tanto per isis ma per la continua immigrazione musulmana in corso . LO SAPETE CHE COLUI CHE HA DECAPITATO IL GIORNALISTA AMERICANO E UN CITTADINO INGLESE MUSULMANO DI SECONDA GENERAZIONE ? Dire che senza intervento americano tutto questo non ci sarebbe (come fa di Battista) e' solo stupido , non esiste controprova . Magari sarebbe peggio .
    • Gian Paolo Barsi Utente certificato 3 anni fa
      Il link segnalato da Girolamo Gentili non ha funzionato, ma ho trovato questo: http://www.tribunodelpopolo.it/iraq-usa-isis-contatti-pericolosi/ , che mi sembra ancora più inquietante.
    • Girolamo Gentili 3 anni fa
      Sulla responsabilità degli Stati Uniti a proposito della nascita dell'ISIS non c'è la controprova perchè c'è la...prova. Per verificare di persona apri il linck qui sotto: http://www.tribunodelpopolo.it/hillary-clinton-lo-ammette-lisis-e-roba-nostra-ma-ci-e-sfuggita-di-mano/
    • a T Utente certificato 3 anni fa
      Forse Di Battista non ha torto. Bisogna tornare indietro nella storia per sapere degli equilibri compromessi dagli Usa. Non è un caso l'11 settembre.
    • FABIO B. Utente certificato 3 anni fa
      e' meglio che ti rileggi il post
  • Stefano B. 3 anni fa
    FAZIOSI? Loro lavorano alla grande visto che controffensive o drastiche dimostrazioni di protesta contro questa evidentissima manipolazione delle notizie da parte di cittadini più e realmente informati non sussiste, anzi li dobbiamo pagare per farci prendere per il culo, Canone ? No! ora tassa di possesso, di cosa ? La TV intesa come possesso di un elettrodomestico, quindi come la tassa di possesso dell'auto, non ho l'auto non ho il bollo, se provo che non posseggo un apparecchio televisivo non ti pago. La politica dei solito linguacciuti giornalai, è accontentare chi ha il potere e mantenere la poltrona a discapito di versa con sacrificio i soldi per assicurare loro lo stipendio, il solitopaese dei campanelli.
  • Inca Tsato 3 anni fa
    e' inutile che continuiate a dire che "il Movimento non sa fare comunicazione". Questo sistema di media padronali riuscirebbe a demonizzare anche un discorso di Madre Teresa di Calcutta. Bisogna trovare dei canali di comunicazione appropriati, ivi incluso la creazione di un canale televisivo proprio del Movimento. Anche semplicemente un giornale su supporto cartaceo, da distribuire a copertura costi o anche gratuitamente, che denunciasse le discrepanze fra le dichiarazioni rilasciate e quelle riportate dai media. Ma il tutto dovrebbe essere BEN FATTO. A volte mi piacerebbe far parte dello staff di comunicazione del movimento... di cose da fare ne avrei in mente diverse internet NON BASTA
    • Marco S. 3 anni fa
      Il problema principale è che ci sono ancora persone che guardano la tv sapendo che è totalmente falsa e bugiarda. Questo perchè, secondo me, gli fa comodo. Fa parte di quel sistema che ancora gli garantisce quei piccoli e/o grandi privilegi che ancora hanno. Il problema non si risolve facendosi un giornale o canale tv proprio, ma aspettando che i tanti piccoli e/o grandi privilegi di cui godono ancora una vasta fetta di italiani non potranno più essere sostenuti dal sistema. E' come se gli ialiani sapessero già tutto ma fanno finta di niente sperando che tutto passi e si possa ricominciare tutto daccapo come se niente fosse successo .... in poche parole NON VOGLIONO CAMBIARE!! Io ho spento la tv e consiglio a tutti di farlo. Fatelo anche voi e consigliatelo a chi vi sta vicino!!
    • Gian Carlo M. 3 anni fa
      Condivido.
  • andrea bianchini 3 anni fa
    Cambiare strategia: 1)Aprire un sito del mov 5 stelle semplice, chiaro, immediato con varie sezioni.In 1 vengono illustrate la attività giornaliere del parlamento, chi vota contro e chi vota a favore, forse qlk smetterà di votare i soliti noti.Un'altra sezione che indica gli obbiettivi del m5s con punti e motivazioni.Un altra con proposte( almeno non potranno dire che viene fatto solo ostruzionismo) 2)Sconfiggere il nemico con la stessa sua arma: aprire una TV 5 stelle.Fare informazione e magari anche un "ballarò",un report 5 stelle.Già il fatto di restituire parte dei soldi senza attendere di essere eletti è un FORTE segno tangibile di concretezza e serietà contrapposta alle parole, misfatte e continue scuse degli avversari.Diamoci da fare.Nel mio piccolo discuto di politica e faccio propaganda.La rivoluzione deve partire dal basso. Finchè le persone continueranno a votare certi partiti, è segno che i tempi non sono maturi ed è giusto che la crisi si inasprisca. L'essere umano ha bisogno di fare certe esperienze altrimenti non riesce a capirle.Le parole sono belle ma spesso inutili.Non mollate.
    • Marco Ravich 3 anni fa
      Ehm, esiste già: http://www.beppegrillo.it/movimento/parlamento/
  • marco barbon Utente certificato 3 anni fa
    SLA: RENZI IL PARTITO DEMOCRATICO E LA DOCCIA PER LAVARSI LA COSCIENZA. Popolo senza memoria destinato a soccombere. Tutti i mezzi di informazione postano la foto di Renzi che fa la doccia per la SLA e nessuno ricorda che neanche un anno fa, il 12 novembre 2013, il governo del Partito Democratico aveva tolto ai disabili e ai molti malati di SLA i fondi per l'assistenza domiciliare, altro che doccia. Andiamo a leggere un pezzo di articolo: Il sottosegretario all'Economia Paolo Baretta incontrerà alle 16.30 al ministero i disabili gravi, tra cui molti malati di Sla, che manifestano da ore a via XX settembre per il ripristino dei fondi per l'assistenza domiciliare. Lo rende noto il Comitato 16 novembre, che ha organizzato la manifestazione. All'annuncio dell'incontro, Salvatore Usala e Laura Flamini, rispettivamente segretario e presidente del Comitato hanno riattaccato i respiratori che avevano staccato. Il primo dei malati del Comitato 16 novembre, in presidio sotto il ministero dell'Economia, a staccare le batterie del respiratore è stato Salvatore Usala (segretario del comitato). A partire da questo momento - aveva spiegato la vice presidente del Comitato, Mariangela Lamanna - Salvatore ha poco meno di quattro ore di autonomia respiratoria".
  • Giuseppe Nobile Utente certificato 3 anni fa
    Sempre il solito piagnisteo sui giornalisti brutti, sporchi e cattivi, come se non lo sapessimo ormai a menadito. Questa volta però c'è una differenza, si parla del servizio pubblico RAI. Ma in RAI abbiamo una commissione di vigilanza ed un Presidente che è Roberto Fico. Sinceramente, da un anno a questa parte non ho mica capito il ruolo che svolge e che ci sta a fare. Manco ad un pubblico dibattito, partecipa, e se non lo fa d'estate, mi chiedo davvero quando. Se la commissione di vigilanza non serve ad una beneamata cippa, coerenza vorrebbe (visto che il M5s è coerente) che si smettesse di occupare una poltrona assolutamente inutile. Un'altra critica va al gruppo comunicazione. Oggi è l'unico pezzo del M5s che prende soldi pubblici, giustamente, per comunicare. Ebbene, se la sua comunicazione deve limitarsi ai post sul blog, risparmiamo questi soldi pubblici, facciamo più bella figura. Siccome il gruppo è finanziato, potrebbe farci il santo piacere di realizzare una testata di controinformazione a livello nazionale. Se non altro, potremmo diffonderla ai banchetti, combattendo in questo modo efficacemente la disinformazione televisiva. Se manco questo riusciamo a fare, forse è il caso di smetterla di piangersi addosso, vuol dire che l'esperimento non ha funzionato in quanto inadatto alla struttura del nostro Paese.
  • angelo v. Utente certificato 3 anni fa
    Che la televisione di stato e dei poteri forti siano faziose nessuna novità, credo sia necessaria una svolta, per il M5S, sull'informazione. Ecco una proposta: premesso che non penso che sia così efficace o diciamo meglio, così efficente, Internet ( il blog di Grillo , facebook, i meetup ecc. ecc.)per controbilanciare questa informazione faziosa e di parte, credo sia giunto il momento per fare una scelta drastica. Non rinunciare più al finanziamento pubblico per i partiti (che fra l'altro finisce nel calderone), finchè ci sarà, e ci sarà, ma utilizzarlo, in modo trasparente, per finanziare una informazione 5 stelle.; un canale radio e /o tv, stampa ecc. Insomma un'informazione-verità che pagano gli italiani per conoscere la verità. Pernsiamoci.
  • Arma Gekko (arma2.0) Utente certificato 3 anni fa
    L'unica nota consolatoria è che sto sentendo parecchi miei amici (vicini da sempre alla ex sinistra,quella vera,che alle ultime elezioni europee NON sono andati a votare) cambiare idea verso il M5S. Considerando questa disinformazione assurda e denigratoria verso il M5S degna del peggior partito FASCISTA della storia! E sopratutto li ho visti molto solidali con DiBattista,dal momento che il suo "scritto" è molto più concettualmente di "sinistra" di quello delle stupidaggini dell'attuale PD. Con l'appoggio della mafia e di questi mezzi di comunicazione nazional-popolari vergognosi,stiamo andando verso una nuova,più moderna ma non meno schifosa,sporca e fascistoide dittatura! Rendiamocene conto. Vedere e sentire queste cose dette tra questi miei amici mi ha riempito il cuore di un pò di speranza. Perlomeno...
  • Aldo Borgia 3 anni fa
    Spiace ammetterlo, ma la maggior parte delle critiche al sistema di comunicazione ai cittadini più sprovveduti che non funziona sono da condividere in pieno! Avete provato almeno ad appoggiarvi a televisioni alternative, tipo La7 o TV Rasicale? Comunque dovete trovare un altro sistema, mi sembra chiaro!
  • Jan Niedzielski Utente certificato 3 anni fa
    LA COLPA È ROBA DA SCAMBIO INFANTILE, A CUI GLI ITALIOTI SONO LEGATI COME L'EDERA, DATE LE CONDIZIONI SUB-UMANE O MEGLIO "AB, AB, AB-NORMAL" (da Frenkenstein Jr.) DELLA COSI DETTA "COSCIENZA COLLETTIVA", QUELLA PER CUI CI VERGOGNIAMO, CHI NE È ANCORA CAPACE, POCHI IN VERITÀ, DEGLI ITAGGHIANI ALL'ESTERO, MA ANCOR DI PIU IN CASA NOSTRA! IO SPERANDO DI RIVOLGERMI AD ANIME SUPERIORI, PARLEREI DI RESPONSABILITÀ, NEL CASO IN QUESTIONE È SEMPRE DEGLI ITAGGHIANI PECORONI, ANALFABETI, ED INCAPACI DI UN'ANALISI CRITICA, PERCHÈ GUARDATEVI ALLO SPECCHIO, DAVANTI AD UNA TALE EVIDENTE FAZIOSITÀ, FALSITÀ, MANIPOLAZIONE, SE GLI ITALIOTI NON "REAGISCONO" UN MOTIVO CI DEVE PUR ESSERE, D'ALTRONDE NEL CASO BULGARO, IL SILENZIO ASSORDANTE DELL'OPINIONE PUBBLICA È STATO LO SPARTIACQUE, LA DEFINITIVA CONFERMA, DELL'IGNORANTE INDIFFERENZA O MOLTO PEGGIO DI UNA NAZIONE DI RINCITRULLITI EBETI! DICIAMOCI ANCHE LA VERITÀ, SE ALLA MAGGIORANZA STA BENE COSÌ, DI FONDO IL PROBLEMA NON È LA CASTA, MA GLI ITALIOTI! IO RICORDO ANCORA IL MIO SCETTICISMO ALLA "PRECARIZZAZIONE DEL LAVORO" AVENDO VISSUTO NEGLI USA E VISTO IN PRIMA PERSONA IL PESO DI QUEL "YOU ARE FIRED" CHE TI CANCELLAVA DA UN GIORNO ALL'ALTRO! E CERCAVO DI DIFENDERMI DALLA MANIPOLAZIONE MASS MEDIOLOGICA ITALIOTA, CERCANDO DI RICORDARMI COME GIA NELL'85, SE PERDEVI UN POSTO DI LAVORO, FOSSE DURISSIMO IN QUESTA CLOACA D'ITAGLIA DEL CAZZO, TROVARNE UN'ALTRO, E INFATTI IO CI MISI TRE ANNI, E OVVIAMENTE SOLO TRAMITE RACCOMANDAZIONE A TROVARNE UN'ALTRO! MA IL BOMBARDAMENTO MEDIATICO FU TALE, DA CONVINCERMI DELLA NECESSITÀ DELLA FLESSIBILITÀ! SAPETE CHI MI RISVEGLIATO, BEH ANCORA UNA VOLTA UN COMICO ALBANESE, CHE IN UN SUO PROGRAMMA, SVELAVA L'IPOCRISIA ITALIOTA SULLA FLESSIBILITÀ NELLA NAZIONE PIU IMMOBILE NEL MERCATO DEL LAVORO E NON DI CERTO PER "COLPA" DEI LAVORATORI, A CUI SE ESISTE LA POSSIBILITA DI PERDERE ED IMMEDIATAMENTE TROVARNE UN'ALTRO, CHE FOSSE FLESSIBILE O NO NON IMPORTASSE UN FICO SECCO, MA SENZA SIA DECISAMENTE PAUROSO...?
  • francesco erriquez Utente certificato 3 anni fa
    LO STATO ITALIANO È TERRORISTA…(seconda parte) non abbattere il sistema legislativo che permette l'elusione fiscale delle grandi aziende, depotenziare le forze di polizia e di controllo sul territorio, impedire di far pagare a chi si macchia di gravi crimini le proprie responsabilità, impedire che la giustizia possa essere garantita a tutti i livelli e senza distinzione... non è forse terrorismo impedire ai cittadini con decreti anticostituzionali i diritti sanciti dalla costituzione ottenuta dopo due guerre di sangue versato dai nostri nonni? Sicché dopotutto viene facile pensare che in realtà, ciò che fa la differenza tra un atto disperato di un terrorista, che paga in anticipo con la sua vita il male che sta perpetrando agli innocenti che in quel momento incrociano un loro possibile destino ed il glaciale agire dello Stato "lobbista" e "castista" che invece premedita quali saranno le loro vittime, è confinata nel tempo entro il quale scoppiano i rispettivi ordigni ed il numero di vittime coinvolte, poiché il terrorista impiega qualche millisecondo a far detonare l'ordigno, che coinvolgerà un numero se pur grande ma comunque limitato di vittime che rimane comunque un prezzo altissimo ed inaccettabile... mentre lo Stato, intendo quello dei lobbisti, quello delle caste, impiega anche legislature intere per innescare quegli ordigni resi intelligenti, perché colpiscono solo un certo tipo di persone appartenenti allo stato sociale, intelligenti, perché non feriscono nemmeno di striscio la casta, e le lobbies, ordigni la cui deflagrazione produce quantità di vittime incalcolabili... ma naturalmente di questo nessuno dei giornalettisti di regime parla... di Francesco Erriquez.
  • Nino F. Utente certificato 3 anni fa
    Un altro post contro TG, giornali e media avversi brutti, sporchi e cattivi?! Ma beata ingenuità! Signor Casalino, questi "signori" fanno solo il lavoro, pagati per farlo male e bla bla bla, ma mi permetta, in un servizio di TG da 15-30" che dovrebbero fare? Mandare l'integrale del video-messaggio di Grillo o di un post del Dibba?... Sveglia gente! Li chiamano "strill" non a caso, se Grillo strilla contro Renzi è solo quello che fa notizia. Nel caso non ve ne foste accorti, l'esatto contrario di quello che fanno Renzie ed il nano, consigliati da esperti comunicazione pagati profumatamente, e che da un bel po' hanno smesso di tuonare contro Grillo e contro movimento limitandosi a rilanciare tweet di scherno, ma fondamentalmente senza cagarci manco di striscio. Mentre noi sempre lì a far pubblicità contro media avversi che puntualmente ci viene rivoltata contro. Sono proprio le basi che Vi mancano. Quando finalmente Grillo si deciderà a consultare base per scegliere insieme nuovo guru comunicazione sarà sempre troppo tardi. Che poi dai, ma chi cazzo è che voterebbe Casalino?
    • Arma Gekko (arma2.0) Utente certificato 3 anni fa
      Votare? Casalino? Perchè è candidato? Il suo concetto poteva anche essere condivisibile ma con l'ultima sparata senza senso se l'è un pò giocata...
  • francesco erriquez Utente certificato 3 anni fa
    LO STATO ITALIANO È TERRORISTA… (prima parte) Quante accese polemiche su una riflessione di Di Battista che secondo il mio punto di vista incontra ragione sulla questione del terrorismo come difesa estrema di un popolo oppresso, anche se ritengo debba essere sempre e comunque condannato lo sterminio di persone innocenti, come lo stesso Di Battista sostiene, ma che lo ha portato comunque alla gogna mediatica sebbene sia quella di regime, è dunque necessario visto lo sdegno generale a queste parole di riflessione mettere a fuoco ciò che può essere ritenuto in egual misura "terrorismo dello Stato" ai danni dei propri cittadini. Questa dei giornali è la solita speculazione propagandistica lo sappiamo bene, a loro sfugge sempre la realtà dei fatti ma mai la possibilità di mistificarne il significato, ed allora mi chiedo se prima o poi anche in Italia piuttosto che darci fuoco potremmo cominciare a farci esplodere, magari sotto i palazzi del governo, sicché se premeditare il ferimento o la morte di persone a caso è " terrorismo" e sul fatto che lo sia non vi è alcun dubbio, non è forse un atto di terrorismo lasciare che il popolo impoverisca e cada in condizione di indigenza? Tagliare i fondi allo stato sociale, alla sanità pubblica, ai servizi per i disabili, alle pensioni, lasciare nel limbo gli esodati, distruggere il tessuto industriale e artigianale tartassando e costringendo a chiudere le piccole e medie imprese, usurare con Equitalia i debitori, non pagare i creditori che hanno prestato opere per lo Stato e usurare gli stessi sebbene indebitati a causa dello Stato, impedire lo sviluppo culturale e dell'istruzione, impedire lo sviluppo della ricerca, lasciar andare in degrado tutto il parco artistico/culturale esterno italiano, non agevolare il turismo nazionale, non spendere e per cui rinunciare per mancanza di volontà e/o competenze i fondi europei stanziati annualmente per finanziare i progetti di sviluppo infrastrutturali del nostro paese…segue...
  • Paola L. Utente certificato 3 anni fa
    Stessa identica cosa su TG COM 24 Vi "raccomando" staff della comunicazione Continuate ad insaccare e basta .Continuate a lamentarvi e nello stesso a non fare niente per contrastare questa allucinante disinformazione Sono arrabbiata.
    • Sono incavolato 3 anni fa
      Ha ragionissima!! Grillo, Casaleggio, ma Fico che ci favalla Vigilanza? La foglia di Fico? E voi due, datevi una Comunicazione seria, efficace! Basta con il solo blog di Beppe. Non funziona! Siate persone intelligenti. Se non ce la fate da voi a capire certe necessità, rivolgetevi ad altri. Fatevi aiutare! Basta con la presunzione. Non funziona! Perchè volete perdere voti? Perchè tanta rigidità: cosí e basta. No...no. Pessima Comunicazione! Pessima!
    • exalè exmagno Utente certificato 3 anni fa
      è talmente inspiegabile questa posizione sulla comunicazione del M5S che mi viene da pensare male. Cosa? Non lo so bene, sono confuso lo ammetto. Ma siccome sarebbe talmente semplice far parlare i nostri come fanno tutti... i giornalisti conduttori contro? Embè? Non sappiamo reagire?
  • uno che gli piace dire le cose come stanno 3 anni fa
    diffidare da quegli ingegneri che non sanno progettare neppure uno stadio di amprlificazione hifi in calasse AB!
  • Nicola Lupo 3 anni fa
    A BEPPE E AI RESPONSABILI COMUNICAZIONE Se vogliamo cambiare le sorti di questo Paese è giunto il momento di cambiare strategia. Non si può stare fuori dal principale mezzo di comunicazione che arriva nelle case di tutti gli italiani: la televisione. Tutti i giorni bisogna rilasciare interviste, comparire in tutti i Tg, smettere di urlare e parlare pacatamente spiegando la realtà dei fatti, strategie e mosse del movimento, iniziative fatte e future. Se pensiamo di arrivare a tutti solo con la rete e il passaparola è una battaglia persa. Come possiamo pensare di vincere una guerra con archi e frecce. O si cambia o si muore! L'informazione è sempre stata di regime non è una novità e questo lo aveva capito perfettamente Silvio Berlusconi, facendosi le sue televisioni e spargendo il suo credo nell'etere, fino ad arrivare alla brava massaia di Voghera... Cosa aspettiamo o ci facciamo una televisione oppure si comincia ad occupare lo schermo con comparse in Tg, talk show, dibattiti etc. spiegando il Movimento a tutti gli italiani. O lo capiamo, è anche in fretta, o sarà troppo tardi per l'Italia e per il Movimento.
  • gaiaterra 3 anni fa
    Attenzione!! Volevo segnalare, a proposito di guerra mediatica, che sono sempre più numerosi fantomatici siti web tipo www.m5s.biz m5snews.com che riportano una valanga di ca..ate complottiste allo scopo, mi pare evidente, screditare il M5S. Bisogna denunciarli al più presto.
    • Lorenzo M. Utente certificato 3 anni fa
      nuova rubrica, dove il M5S prende le distanze da questi siti e spiega le sue posizioni. le proveranno tutte, non so se basterà il blog per diffondere la verità.
  • Carlo D'Ottone Utente certificato 3 anni fa
    Sappiamo dell'accondiscendenza dei giornalisti al potere politico, ma il nostro Di Battista doveva essere più accorto, a cominciare dal ricordo fatto in parlamento dell'anniversario del "Che", del quale sorvolo' il sanguinario motivo "imperialista" che lo portò in Africa. Fanciul, pria di parlare pensaci ancora, non si trattien lo strale or che dall'arco uscì.
  • pietro denisi Utente certificato 3 anni fa
    Le persone intelligenti che vogliono combattere seriamente, devono conoscere il proprio avversario. Io qualche volta guardo,anche, la TV cosiddetta pubblica, per avere conferma che viviamo in un regime di violenza verbale inaudita. Amplificato da una stampa altrettanto violenta e bugiarda. Chi non è vaccinato, rispetto al sistema di imbroglio che dilaga, anche nel Parlamento, è bene che non guardi la TV. é come puntarsi la postola alla tempia. Non hanno il minimo pudore nell'apparire servi di un sistema che difende solo i ladri che fanno politica e,qualche vlta, qualche loro clientes.
    • franco red Utente certificato 3 anni fa
      caro denisi bisogna pero dire pure che su queste cose il M5S non sta facendo il suo dovere fino in fondo, CHE SECONDO ME E': a.-DIRE CHE LA RAI SARA VENDUTA E IL CANONE ABOLITO b.-SPIEGARE CHE COSA CI FA ANCORA ROBERTO FICO IN COMMISSIONE DI VIGILANZA RAI. franco red
  • Risso Ferdinanda 3 anni fa
    il governo di larghe intese esiste solo per essere tutti contro Beppe... è uno schifo, una vergogna, ma questo serve a rafforzare la nostra convinzione di continuare a seguire il M5S e sopratutto Beppe, tieni duro, qualche cosa dovrà pur succedere, siamo tutti esasperati....
  • Giovanni Giordani Utente certificato 3 anni fa
    Lo staff comunicazione del M5S non è all'altezza del compito. E' un fatto del tutto assodato. E' preclaro. Se i media riescono a travisare l'informazione che riguarda il movimento, ciò avviene perché questa non è adeguatamente trattata alla fonte. Se nessuno, dicasi nessuno, capisce più quale sia la linea del movimento, credo sia il caso di avvicendare lo staff comunicazione. I toni della comunicazione M5S sono sempre sbagliati e ciò delegittima i contenuti, privandoli di attendibilità. Anche il blog non è più autorevole. Non è e soprattutto non appare più come una fonte attendibile d'informazione. La denigrazione dell' operato altrui, puntare il focus sempore sugli altri è un errore gravissimo, sintomo di infantilismo e frustrazione. L' insopportabile presenza dei post a firma tzetze, fucina etcetera, che polemizzano inutilmente con la disinformatia messa in campo da tv e giornaloni, esprimendosi in modo infantile, è è una delle cause della pessima percezione del M5S. Quindi, gentilissimi Casalino, Messora et compagnia cantante, grazie di tutto, ma è giunto il momento di farvi da parte. Di corsa.
    • Giordano 3 anni fa
      Questa tua critica potrebbe essere valida , ma ,io penso, non in un paese come l'Italia che si trova circa al 60esimo posto nella classifica mondiale della libertà di stampa. Infatti basta fare un confronto e soprattutto fare una verifica dopo un pò di tempo tra le notizie pubblicate sui principali media italiani e le notizie sul blog di Grillo e qualche giornale ( per me sono pochi quest'ultimi). Voglio dire che ci possono essere degli errori di comunicazione del M5S, ma il grosso problema è che in Italia con il finanziamento pubblico ai giornali, non esiste la scelta del cosiddetto mercato; cioè il giornale che non omette notizie e che ti racconta i fatti in modo corretto vende copie e si autofinanzia, gli altri CHIUDONO. Il finanziamento pubblico ai giornali, da quello che ne so io, era nato per dare modo anche a classi sociali, partiti o movimenti con poche risorse, di esprimere le proprie opinioni;GIUSTO ! Ma se la maggior parte dell'editoria è in mano a grandi gruppi economici, banche o partiti politici ,A COSA SERVONO I FINANZIAMENTI PUBBLICI? Cosa può fare più di così il gruppo di COMUNICAZIONE DEL M5S CONTRO QUESTE GRANDI POTENZE ECONOMICHE ?
    • Aldo Borgia 3 anni fa
      Condivido in pieno la tua critica al sistema di comunicare ai cittadini le idee-linea del M5s. In effetti, se non fosse per la mia assoluta fiducia nel Movimento, ben poco riuscirei a estrapolare dai comunicati degli addetti allo scopo, censura RAI a prescindere.
  • Max Della Serietà Utente certificato 3 anni fa
    2013 prima delle elezioni: nessuno si interessava a noi. Vinte o quasi le elezioni guarda caso tutto l'elettorato che non ci ascolta perché non può farlo in quanto non può andare sul web, ci ritiene prima sfigati, incapaci poi fascisti oltre Hitler, stupratori , terroristi. Se non basta questo a capire che bisogna parlare a chi guarda solo la TV per informarsi ...
  • FABRIZIO P. Utente certificato 3 anni fa
    il tg1?.....sono anni che non seguo tg2 idem...mi guardo la vergogna del tg3 per vedere fino a che punto arriva ....berlinguer e mannoni
  • raoul romano Utente certificato 3 anni fa
    Constatato le stesse cose, Tg pubblico di regime, difendersi obbligatorio.
  • SALVATORE P. Utente certificato 3 anni fa
    non voglio pagare il canone.
  • cipi pasuetti Utente certificato 3 anni fa
    GRILLO visto che sai cosa interessa al TG1, dovresti evitare di prestare il fianco a questi servizi. Se avessi parlato solo delle cose importanti allora non saresti qui a lamentarti. Fai meno polemica e meno battute, e limitati a parlare delle cose che contano!
  • GIOVANNI I. Utente certificato 3 anni fa
    Si sapeva tutto questo , perchè dico io perchè , che bisogno c'era di scrivere quel cazzo di post UN PASSO AVANTI E CINQUE INDIETRO siamo sotto dittatura spacciata da falsa democrazia , e quando si sanno le cose è meglio non porgere l'altra guancia . SPERO CHE I PROSSIMI POST NON DIANO PRETESTI INUTILI a questi traditori del popolo Italiano. Forza 5 Stelle , rendiamogli la VITA DURA e non facilitiamo la vita a gli idioti ladri e criminali che vivono alle spalle del POPOLO.
    • Franz M. Utente certificato 3 anni fa
      esattamente: traditori del popolo italiano.
  • Franz M. Utente certificato 3 anni fa
    I GIORNALISTI NON HANNO COLA, LORO RISPONDONO SOLO AL COMANDO DEL PROPRIO EGOISMO. SONO VILI ED INSIGNIFICANTI, LECCANO E SUCCIANO PER SOPRAVVIVERE. RAPRESENTANO AIMÈ L`ITALIANO MEDIO! QUESTA È L `INDOLE ITALIANA. AL SERPENTE GLI SI SCIACCIA LA TESTA E NON LA CODA.
  • sebastiano b. Utente certificato 3 anni fa
    Caro Beppe dai uno STOP. Non si può proseguire con questi termini le notizie non sono più taroccabili se vengono divulgate in TV, dibattiti, resoconti, interventi dei nostri, inviti ad economisti, rendere insomma arduo e squalificante la trasformazione di notizie e dichiarazioni. Non leggi cosa scrivono alcuni buontemponi del Blog? fumi di FAI DA TE, DI SOMMOSSA, DI PLATEALITA'. Se con alcune frasi appositamente falsate ci stanno mettento al muro con l'etichetta di sovversivi,(vedi il proseguire su Di Battista, ed anche sul tuo intervento) figuriamoci se si allarga questo modo di reagire nel Blog, mentre sin dal primo giorno si è sempre parlato e applicato la DEMOCRAZIA. Se non c'è più tempo per la condizione Italiana, lo stesso tempo finisce anche per noi. Questo è ciò che penso.
  • simona marchesi 3 anni fa
    La giornalista Claudia Mazzola appartiene a quel gruppo estremamente poco nutrito di professionisti che meritano questo nome: una formazione di altissimo profilo, un percorso solo fatto di merito e impegno. Difficile smentirla
  • Rolando D. Utente certificato 3 anni fa
    Di questa disinformazione squallida e leccaculo, sappiamo. E' chiaro, a chi ha guardato con obbiettività lo svolgersi dell'attacco, che la maggior parte dei media sono parte del PENSIERO UNICO. Se si tiene conto che il 90% dei media italiani, sono in mano ai due rappresentanti PD_uisti del "pensiero unico", il resto vien da sè. Il motivo dell'attacco mediatico, nei mesi di aprile e maggio 2014 era chiaramente volto a far perdere consensi al Movimento, alle le elezioni europee. Ma nonostante la campagna mediatica, per sicurezza molti elettori sono stati "pilotati" sull'altra sponda... cosa facile, basta turarsi il naso e votare. L'attacco mediatico di questi giorni è una cortina fumogena destinata a nascondere qualcos'altro. Come, per esempio, distogliere l'attenzione dal richiamo giunto da Draghi e dalla Merkel, verso il governo Renzie. Il quale si preoccupa solo di attuare misure per mantenere le poltrone al pd e compari. Ma il governo del venditore di pentole è ormai instradato verso il baratro. Noi siamo in trepidante attesa e diciamo... AMEN !!!
    • Franz M. Utente certificato 3 anni fa
      be dimentichi per caso il ritocco del PIL? l`itaglia crescerà del 2,3%!!! ALLEGRIA!!! http://www.lastampa.it/2014/05/22/economia/droga-prostituzione-e-contrabbando-entrano-nei-calcoli-per-la-stima-del-pil-fGrDGE76B5FetvQusDTZkJ/pagina.html
  • Sal B. Utente certificato 3 anni fa
    Ci sono gli estremi per una denuncia per difendere la reputazione del simbolo? Se si, questa volta conviene farla.
  • alessio dandria Utente certificato 3 anni fa
    andate anche voi in tv e date la vostra informazione al popolo che non segue il blog. E' l'unica difesa contro le menzogne, lo capite sì o no?
    • valtere campigli 3 anni fa
      mi associo al commento anch'io credo che non vi sia sufficiente apertura ,non tutti hanno il computer e passa solo l'informazione televisiva che è distorta da chi la possiede a proprio vantaggio.
    • Ignazio Firbo 3 anni fa
      È arrivato il professore
  • exalè exmagno Utente certificato 3 anni fa
    Tu ti lamenti, ma che ti lamenti? Pigghia nu bastune e tira fora li denti MALARAZZA, RINALDO IN CAMPO, MODUGNO
  • gaetano Savoca 3 anni fa
    Non ci sono commenti da fare, c'è solo da prendere atto della situazione, tener conto delle infinite possibilità che hanno questi meschini personaggi e i loro scendi letto della informazione e adeguarsi prendendo le dovute misure in maniera tale da far trionfare la verità e l'onestà del M5S e i suoi portavoce.-
  • giovanni rea Utente certificato 3 anni fa
    la giornalista Claudia Mazzola? una dei tanti giornalisti pagati per mentire !!!!!!
  • giovanni d. Utente certificato 3 anni fa
    LO STATO ITALIANO E TUTTE LE ISTITUZIONI CHE NE DERIVANO SONO ORMAI OCCUPATI IN PIANTA STABILE DA UN GROVIGLIO PURULENTE DI INTERESSI PERSONALI DI TUTTI GLI ATTORI, DI TUTTE LE COMPARSE. NULLA DI BUONO POTRA' MAI VENIRE SENZA PROCEDERE AD UNA PROFONDA RESEZIONE DI TUTTO CIO' CHE QUARANT'ANNI DI ITALICA IGNAVIA HA PRODOTTO. alcune proposte: 1 - AZZERAMENTO DELLA CLASSE POLITICA (rimozione ed ineleggibilità per i successivi tre anni per tutti coloro che abbiano ricoperto cariche pubbliche per più di tre anni; 1/a - POLITOMETRO esteso al quinto grado di parentela per tutti coloro che abbiano ricoperto cariche pubbliche od incarichi sindacali o di partito (confisca dei beni eccedenti ed arresto del/dei detentori); 2 - AZZERAMENTO DEI VERTICI dell'apparato amministrativo pubblico (tutti i massimi gradi della pubblica amministrazione nazionale e regionale - partecipate comprese). 2/a - DIRIGENTOMETRO esteso al quinto grado di parentela per tutti coloro che abbiano ricoperto incarichi dirigenziali pubblici o di società partecipate(confisca dei beni eccedenti ed arresto del/dei detentori); 3 - ABOLIZIONE DELL'ORDINE DEI GIORNALISTI; 4 - VENDITA/LIQUIDAZIONE DELLA RAI; 4/a - RISTRUTTURAZIONE DEL SERVIZIO PUBBLICO RADIOTELEVISIVO. UN SOLO CANALE PUBBLICO dedicato esclusivamente all'informazione e con suddivisione degli spazi in maniera perfettamente corrispondente alle forze politiche rappresentate in parlamento.
    • giovanni d. Utente certificato 3 anni fa
      @ exalè certo che dobbiamo vincere per poterle attuare. D'altra parte la nostra lotta (l'onestà) sta sempre di più diventando come la loro (privilegio): lotta per la sopravvivenza. La strategia della menzogna continua (rinvio) che "il sistema" ha adottato difficilmente porterà pareggi: o si salvano o si schiantano. @ Fabrizio Tre anni bastano per il semplice fatto che una volta allontanati dal potere clientelare essi non valgono niente.
    • Fabrizio Taddei Utente certificato 3 anni fa
      D'accordissimo su tutto tranne che sul primo punto. Penso che tu intendessi dire "ineleggibilità per i prossimi TRECENTO anni" non è così?
    • exalè exmagno Utente certificato 3 anni fa
      ottime proposte, le condivido appieno. C'è un particolare: per adottarle dovremmo prima vincere contro tutti gli altri.
    • giovanni d. Utente certificato 3 anni fa
      @ marcello il punto 4 invece è essenziale perché permetterebbe di eliminare in un sol colpo tutta la feccia dei giornalisti rai senza offrire appigli legali.
    • marcello acquaviva (giobbe - 1943) Utente certificato 3 anni fa
      APPREZZO E CONDIVIDO LE PROPOSTE INDICATE. L'unico che non asseconderei è il n° 4, anche se poi, in quella successiva, vi è un larvato cambiamento.
  • rosanna scarpa 3 anni fa
    perche' non andate in tv per smentire e chiarire tutta la faccenda? la maggior parte non ha il computer o non lo usa per informarsi. bisogna sbattergli in faccia la verita' dal mattino alla sera tramite i canali televisivi. non c'e' niente da fare.o cosi' oppure la propaganda ci sotterrera'. basta guardare cosa ha fatto la propaganda durante il nazismo ed i fascismo per avere un quadro di quello che possono fare. mi sono accorta anch'io tantissime volte come tagliano gli articoli o le interviste a loro uso e consumo.
  • marcello acquaviva (giobbe - 1943) Utente certificato 3 anni fa
    Ho, moltissime volte, parlato, con conoscenti ed amici dell'argomento riferentesi all'articolo. I vari tg (1, 2, ed ora anche 3) mostrano dei servizi relativi a gossip ad animali, o a molti altri beni di consumo. A seguito di questo anomalo modo di fare conoscere agli ITALIANI (non italioti) cosa è accaduto di importante, in alcuni campi come politica, medicina ed altri e cosa "bolla in pentola", deviano l'interesse pubblico, mostrano notizie di GOSSIP che interessano soltanto alle LAVANDAIE (chiedo scusa a questa nobile categoria di lavoratrici). Hanno "condizionato" la mente dei telespettatori e fanno sapere solo notizie inutili, o di scarso contenuto. Credo che sia più importante mettere in evidenza ciò che accade sia in ITALIA e sia nel mondo. Ricordo che molti anni fa i TG iniziavano, normalmente, con notizie dallo interno, per poi passare a quelle dall'estero, salvo il verificarsi di qualcosa di eclatante. Era in effetti un SIGNOR TELEGIORNALE. Da oltre 20 anni è simile a quei giornaletti che erano nelle edicole e che parlavano solo di gossip e che venivano letti da persone della stessa portata delle notizie e che, per tali persone, risultavano indispensabili ed IMPORTANTISSIME!!! Gli Italiani sono stati portati a questo livello culturale, da molti che si qualificano GIORNALISTI, ma che non sono altro che giornalai e deviano l'interesse culturale verso notiziole scarsa importanza messe in onda dalle tv di proprietà del pregiudicato. Continuando su tale strada , arriveremo al punto che, ogni mattina, ci sveglieremo, che sia giorno e che ci sia la luce che non sapremo da dove provenga.
  • alvise fossa 3 anni fa
    TG1 UGUALE FAZIOSO,VENDUTO E PIENO DI DISINFORMAZIONE
  • Franco Della Rosa 3 anni fa
    LA COSA PIU' VERGOGNOSA IN ITALIA É LA RELIGIONE CATTOLICA CHE TACE SU TUTTO (É VERO CHE NON HA FONDAMENTO E MOTIVO DI ESISTERE COME TUTTE LE ALTTRE 36.000 DEL MONDO) MA PER IL RUOLO CHE SI PROPONE É IL PRIMO MOTIVO DEL DEGRADO UMANO !!! grupporicercafotografica.it/l'areligione.htm
    • Franz M. Utente certificato 3 anni fa
      Associazione di stampo m: religione e stato. due strumenti per contenere la plebaia.
  • Luigi Orsi 3 anni fa
    Purtroppo è largamente palese che siamo sotto dittatura, poi andiamo a combattere gli Iraqheni per proteggere le losche macagne degli Americani.
  • Luca 3 anni fa
    Concordo al 100% Di Battista e L'ISIS http://lumiebarlumi.blogspot.it/2014/08/di-battista-e-lisis.html
  • Arma Gekko (arma2.0) Utente certificato 3 anni fa
    Sono sempre più schifato da questa ridicola disinformazione fascistoide di questi schifosi parassiti della televisione pubblica! Per fortuna non pago il pizzo a questi mafiosi!...
  • Mau 3 anni fa
    Buon giorno Roberto Casalino. Lei cosa fa per far pervenire i messaggi del post di Grillo a tutti gli italiani. E' il responsabile della comunicazione al senato. Mi risponda, la prego, indicando delle azioni che possano cambiare l'handicap attuale di cui soffre il M5S. Grazie
  • Franco Della Rosa 3 anni fa
    LA POLITICA ITALIANA SA SOLO SVENTOLARE LA BANDIERA DELLA DISONESTA' E DELLA SCORRETTEZZA E A RUBARE IN TUTTI I MODI POSSIBILI !!! CONTINUANO A FARE GLI STRUZZI SULLA REALTA' INTERNAZIONALE E A SOSTENERE LE MALEDETTE MULTINAZIONALI DEL PROFITTO, A TUTTI I COSTI, FREGANDOSENE DELL'UMANITA', DEFINENDO GLI ALTRI TERRORISTI !!! E I MESCHINI DELLA FALSA INFORMAZIONE CONTINUANO A RESTARE ATTACCATI ALLA PAGNOTTA !!!
    • Franz M. Utente certificato 3 anni fa
      PURTROPPO, SE I CITTADINI NON LI TOLGONO DI MEZZO CON LA FORZA, QUESTI NON LASCSERANNO MAI IL IL POTERE CHE HANNO COSTRUITO. IL POPOLO È PRIGIONIERO DI QUESTI DELINQUENTI. QUESTA È LA PURA VERITÀ.
  • Luigi M. Utente certificato 3 anni fa
    intanto ci vuole un sito parallelo al blog, epurato di qualsiasi appiglio, stile giornale online: i giornalisti che commentano dovranno allora rifarsi a questo, invece che raccontare il come e il quando di M5S per interposto giornalista o giornale.
    • Luigi M. Utente certificato 3 anni fa
      siccome li frequento tutti i nostri siti, proponevo appunto un quotidiano digitale. parlamento5stelle lo leggiamo noi, forse. non tutti quelli che dovrebbero e comunque NON è un giornale. e come tale non rientra ad esempio nelle rassegne stampa di radio e televisione.
    • exalè exmagno Utente certificato 3 anni fa
      sì Alex, ma chi va a leggere quanto postato? Mi sai dire quanti accessi giornalieri ci sono e quanto dura ogni accesso?
    • exalè exmagno Utente certificato 3 anni fa
      qualsiasi cosa purchè riservata agli iscritti per i commenti e libera come accesso in lettura. Ma non lo faranno.
    • ALEX MARESCHI Utente certificato 3 anni fa
      ce' gia parlamentari5stelle.it
  • deu seu (gundar) Utente certificato 3 anni fa
    POVERINA LA CLAUDIA...BISOGNA CAPIRLA...METTERSI A 90 GRADI E LECCARE PER FAR QUEL LAVORO NON E' DA TUTTI....O LE PIACERA' ??
  • gabriele f. Utente certificato 3 anni fa
    Naturalmente: sparare a zero, prendere il peggio di qualsiasi commento per screditare il Movimento e cercare di sgretolarlo piano piano agli occhi dei tanti disinformati. Bisogna continuare a denunciare e cercare di coinvolgere il maggior numero di persone, amici, conoscenti per smascherare le nefandezze e l' ipocrisia dei nostri "geniali" governanti. Grazie RAGAZZI per tutto quello che fate. Ciao Beppe. uno di uno.
  • Via Dallarai 3 anni fa
    Ma che ci fa ancora Fico alla Vigilanza? Per me sarebbe molto meglio che lasciasse. Non si sta in posti in cui si è resi impotenti.
  • Michele P. Utente certificato 3 anni fa
    Non guardo mai il TG1 ma comunque anche gli altri TG fanno dei bei lavoretti di propaganda governativa e anti M5S! Sono vergognosi, ma la gente spero si accorgerà sulla propria pelle che le cose non vanno bene e poi sta a noi tutti informare il più possibile sulle verità! In alto i cuori M5S.
  • Attilio Disario Utente certificato 3 anni fa
    Piu'che giornalisti li chiamerei mercenari se non peggio.
  • stefanodd 3 anni fa
    Come mai secondo voi tutte le rivoluzioni democratiche degli ultimi anni sono cominciate dalla occupazione della TV pubblica? Continuare a raccontarcele fra di noi sul Blog non serve!
  • vincenzo b. Utente certificato 3 anni fa
    Perché non facciamo comunicazione porta a porta, si costituiscono dei gruppi in tutta italia che bussino tutte alle abitazioni parlando direttamente con le persone creando anche un grande passaparola. Sarebbe fantastico
    • exalè exmagno Utente certificato 3 anni fa
      come i testimoni di Geova? O vuoi che chiamino la polizia scambiandoci per rapinatori di vecchietti? Ma per favore. C'è la tv che arriva in ogni famiglia e tu vorresti vendere enciclopedie tipo anni 50/60?
  • exalè exmagno Utente certificato 3 anni fa
    Rocco, per favore, smettetela di menarla con queste lamentele. Basta lagne. Pretendevi che mandassero il video integrale? Ma non abbiamo il divieto di apparire in tv? E allora cosa pretendiamo!? Sei il responsabile della comunicazione! Comunica allora. Ma in tv, dove tutti possono sentire quanto si ha da dire, non qui tra noi quattro gatti o nel web dove la stragrande maggioranza delle persone va per le previsioni del tempo o per prenotarsi le vacanze o per motivi del tutto diversi dall'informazione politica.
    • exalè exmagno Utente certificato 3 anni fa
      che io non mi renda conto delle cose evidenti è certo, sono tonto. Però, come la stragrande maggioranza degli italiani guardo, ascolto la tv e poi (qui non so) penso con la mia testa perchè so con chi ho a che fare e non posso fidarmi. Spiegami tu, che capisci, perchè non si debba andare in tv.
    • Vincenzo Caggiula Utente certificato 3 anni fa
      La tv di stato viene pagata dai cittadini. Lamentarsi per come ci trattano e doveroso. Se abbiamo deciso di non andare in TV un motivo ci sarà....ma forse tu non te ne sei reso conto.
  • Luca M. Utente certificato 3 anni fa
    Beh e il tg3??? Il servizio contiene il discorso di grillo tagliato che inizia e finisce di dire "dialoghiamo con i terroristi e non il governo" facendolo apparire come un'affermazione ... indecente
  • Paolo Soragna 3 anni fa
    Eroderli piano piano è la strada giusta. Ci vuole pazienza ma stanno iniziando già il loro (purtroppo lento) declino.
  • luciano passalacqua Utente certificato 3 anni fa
    si ragazzi tutto vero..le tv e i giornali non passa giorno senza attaccarci o sputtanarci..(vedi diba in questi giorni,stravolto totalmente il suo pensiero)..ok ormai noi elettori simpatizzanti e iscritti lo sappiamo,e tutti giorni la solita storia..diffamazione e disinformazione..dunque? che si fa?continuiamo a piangere o si fa qualcosa di concreto? una tv nostra? un giornale nostro? facciamo querele ogni giorno?io non sono nessuno per dare consigli..pero' mi rendo conto che molti,troppi cittadini ci considerano meno di niente..forse è il caso rivedere la strategia comunicativa..comunque w. m5s
  • salvatore . Utente certificato 3 anni fa
    Ho letto : ai vari politici di torno" ? Direi ai vari associati a delinquere, parassiti e ladri da anni.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus