La Repubblica sprofondata sul lavoro #VoucherNoGrazie

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Mattia Fantinati

L’INPS sbugiarda il JobsAct di Renzi che si sta mostrando per quello che è: un disastro di riforma del lavoro che sta riducendo gli italiani in miseria. È odioso dire "ve lo avevamo detto" eppure ci risiamo: l’ennesima grande balla gonfiata ad arte da questo Governo.
L’INPS rivela dati aggiornati ed inquietanti. Nei primi dieci mesi del 2016, al netto delle trasformazioni, i contratti a tempo indeterminato sono stati 1 milione e 370 mila, ne sono cessati ben 1 milione e 308 mila, cioè un saldo positivo di appena 61 mila unità. L’Osservatorio dell’INPS conferma che questo dato è peggiore dell’89% rispetto al saldo positivo di 588.039 contratti stabili dei primi dieci mesi del 2015. Perché questo crollo? Semplice, riduzione degli incentivi: diminuito il doping, sgonfiato il muscolo.
A proposito di doping: aumentano i voucher del 32%, utili a gonfiare i dati sull’occupazione. Ben 121,5 milioni i voucher per remunerare con un valore nominale di 10 euro il lavoro occasionale. A diminuire in questo caso, solo i diritti e le speranze degli italiani che ormai vivono una situazione di caporalato legalizzato.
Sempre l’Osservatorio dell’INPS conferma il triste trend dei licenziamenti: ben +3,4%, passando dai 490.039 agli attuali 506.938. Gran parte di questi per motivi disciplinari, passati da 47.728 a 60.817; e poi qualcuno si chiede ancora perché difendevamo ARTICOLO 18 e contestavamo le (inesistenti) tutele crescenti. Soldi pubblici, ben diciassette miliardi di euro gettati in decontribuzioni e bonus, senza i quali torna tutto come prima e anche peggio. Alla faccia delle riforme strutturali, anche queste precarie, almeno in questo il governo Renzi è stato coerente. Eppure doveva essere la “volta buona”, e lo è stato, ma solo per erodere i diritti dei lavoratori che oggi tra JobsAct e Riforma Fornero si trovano imprigionati in un mercato del lavoro infernale.
Mentre si continua a spostare l’attenzione da una parte all’altra, l’Italia affonda. L’Italia di Renzi e Gentiloni è quella fondata sui voucher, con cui puoi permetterti al massimo un pasto in un fast food.
Infatti aumentano i poveri relativi e quelli assoluti: +141% negli ultimi dieci anni. Oggi infatti l’8% degli italiani, cioè ben 4,6 milioni di persone, vivono in uno stato di indigenza assoluta. Un dato vergognoso che raffrontato con il dato Istat-Eurostat del 2005, dove la popolazione in povertà assoluta era meno di 2 milioni, evidenzia l’unica crescita che gli ultimi governi hanno saputo realizzare: la povertà degli italiani.
L’undici gennaio la Corte Costituzionale deciderà sull’ammissibilità del referendum sul JobsAct. Se ci sarà la possibilità di andare al voto ed esprimere il parere del popolo sovrano sull’azione del governo, ricordatevi di questi numeri. Dopo il 4 dicembre prepariamoci a dare un altro schiaffone all’arroganza e alle prese in giro di questo esecutivo.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • faustino a. Utente certificato 1 anno fa
    Aiuto finanziario/ Se ho trovato il sorriso è grazie a signor ISER che ho ricevuto un prestito di 50000€ e due dei miei colleghi hanno anche ricevuto prestiti di quest'uomo senza alcuna difficoltà con un tasso di 3% all'anno. Vi consiglio più non di fuorviarsi di nessuno se volete effettivamente fare una domanda di prestito di denaro per il vostro progetto e qualsiasi altro. Pubblico questo messaggio perché signor ISER mi ha fatto bene con questo prestito. È tramite un'amica che ho incontrato questo signore onesto e generoso che mi ha permesso di ottenere questo prestito. Allora vi consiglio di contattarlo e li soddisfarà per tutti i servizi che gli chiederete. ecco la sua posta elettronica: iserphilippe4@gmail.com
  • finelli leonardis Utente certificato 1 anno fa
    Dio è grande ! La signora Anissa KHERALLAH posso solo dire grazie per la vostra attenzione e aiuto , per farmi concedere un prestito di 10.000 euro. Dio vi benedica per tutto il bene che hai fatto per la gente . Sarebbe disonesto se non capisco le persone che in realtà sono il buono e perfetto, persona di cui ci si può contare per un prestito veloce e serio. Contattare questa donna a questo indirizzo : developpement.aide@gmail.com la persona che ora è a fare di me un essere felice e buona giornata a tutti voi
  • Oronzo Barberio Utente certificato 1 anno fa
    Quando i romani conquistarono la grecia c'erano così tanti schiavi a buon prezzo che i latifondisti utilizzavano solo loro per i lavori. Fecero una legge perché almeno la metà dei lavoratori dovessero essere braccianti non schiavi. Es. moderno, perché una clinica prende dipendenti solo a partita Iva? Almeno la metà siano obbligatoriamente assunti. Perché bloccare le assunzioni e poi immettere, per es., cooperative di infermieri negli ospedali che costano pure di più? Perché le pulizie nelle scuole solo a cooperative e non almeno la metà assunti? Etc. Etc. Per chi è interessato, vedi su blog "paziente serpente" articolo "Cooperative".
  • vito La creta 1 anno fa
    Salve Mattia, Ti scrivo come attivista ma in primis questa volta come Ispettore dell'Inail, con venti anni di lavoro alle spalle in questa attività. Vedere come in questi anni lo sfruttamento del lavoro giovanile è avvenuto è davvero avvilente. Libro Bianco di Marco Biagi , co.co.co/Pro, lavoratori a chiamata, partite Iva ed infine Voucher. questi ultimi partiti per tamponare una richiesta di alcuni settori, si chiamava e si chiama ancora lavoro accessorio è divenuto nei fatti lavoro principale. Tipologia di lavoro che nei fatti ha solo legalizzato il lavoro nero e/o grigio come lo definiamo noi tecnici. a nulla vale la comunicazione preventiva, non è un deterrente per i Datori di lavoro; bisogna semplicemente eliminarlo e stabilire con criteri ferrei dove solo in quali casi lo si può utilizzare. Ti faccio un esempio è impensabile che in un bar dove vi è il titolare non possa esserci alcun lavoratore dipedente e quando vai a fare una ispezine trovi ragazzi pagati solo con i voucher, ragazzi che vengono sottopagati anche rispetto al CCNL di settore e senza tutele, malattie ferie permessi o altro. NO l'unica cosa da fare è cassare questo sistema dei Voucher è far si che si assumano i ragazzi in modo corretto.
  • Eugenio B. Utente certificato 1 anno fa
    Dopo aver letto i commenti capisco diverse cose 1) il PD governa grazie alla famosa tattica del dividi et impera 2) qualsiasi altro governo non farà nulla di che, poiché gli avversari politici continueranno ad ostacolare il lavoro svolto dal governo indistintamente se una legge é buona o no 3)salvare l'ITALIA è un dovere di tutti maggioranza ed opposizione ma questo concetto non è mai stato concepito del perché non so!!! 4) tutti siamo colpevoli di questa situazione (dal semplice cittadino alla carica politica più alta), nessuno escluso quindi o cambiamo noi per primi o non si cambierà mai 5) una maggiore responsabilità civile per tutti e guardiamoci dentro di noi e miglioriamoci prima, così non avremmo tempo di fare critiche ad altri
  • massimo manuelli Utente certificato 1 anno fa
    Spero che sia possibile andare al referendum per riavere l'Art.18. Un'altra stangata al "renzaccio".
  • daniella 1 anno fa
    Buongiorno! Avete bisogno di un prestito ?? WhatsApp:+22964314988 daniella.finance29@gmail.com sono daniella io offro il prestito ha tutto persona in necessità di denaro dunque la mia offerta comincio di 2000€ A 1 000.000€ allora tu ha bisogno di un prestito WhatsApp: +22964314988 daniella.finance29@gmail.com
  • Massimo 1 anno fa
    +61.640 in più di rapporti stabili in 10 mesi ....ma nello stesso periodo 2015 +588.000 nuovi contratti stabili!!!! Comunque il Jobs Act sta funzionando....non parliamo di voucher. E poi ci sono anche 431.000 giovani che hanno ricevuto formazione con Garanzia giovani ....leggiamo i quotidiani seri non queste pagine!
  • carlo p. Utente certificato 1 anno fa
    Mattia...meglio il lavoro nero dei voucher????? Ti faremo ministro dell'economia.
  • Aldo Masotti Utente certificato 1 anno fa
    Tarcisio, Franco non siamo in un sistema capitalistico. Ma in una cleptocrazia partitocratica organizzata per bande . Se mi comparo con il mio amico che abita ad Orlando (USA) e faccio la lista di quello che lui puo' fare ed io no mi viene il mal di fegato . In USA hanno eletto Trump con una disoccupazione al 5-6 % e li' si' che c'e' un sitema capitalistico. O da noi non siamo capitalisti e allora si spiega il nostro 12% di disoccupati o loro sono capitalisti e non lo sanno perche' hanno quasi la piena occupazione . Non vi pare che vi sia qualcosa che non torna ? http://www.tradingeconomics.com/united-states/unemployment-rate
    • franco bressanin Utente certificato 1 anno fa
      il nostro si puo' definire un sistema capitalista portato all'estremo, nel peggio. tutti i difetti che si riscontrano in Italia, disoccupazione, bassi salari, incapacita' di crescere, perdita o riduzione dei benefici sociali e dei diritti, non sono altro che una conseguenza di un mancato freno o controllo al sistema. Da noi il liberalismo e' sfrenato, senza regole e "libero" di fare cio' che vuole, dato che i nostri governi mai si sono opposti alle storture del capitalismo. pero' altrove non va meglio, sembra, ma non e' meglio. il capitalismo sta morendo di una lenta e naturale morte, dovuta ai suoi intrinseci ed estrinseci difetti. prima che venga il caos, dobbiamo trovare un sistema nuovo che rimpia il vuoto che il capitalismo morente lasciera'.e non deve essere un rimaneggiamento delle vecchie idee, ma qualcosa di completamente nuovo ed originale.grazie ciao
    • Tarcisio Bonotto 1 anno fa
      Aldo, un saluto. certo il nostro non è un sistema capitalistico spinto come lo è quello USA, ma siamo sempre dipendenti da una teoria economica capitalista o meglio liberista. Che afferma la forza economica sulle necessità collettive, l'edonismo integrale, come valore culturale rispetto all'uguaglianza sociale, di cui avremmo tanto bisogno. E' in effetti un diritto nascita di tutti gli esseri umani di avere garantite le necessità basilari per l'esistenza, l'espansione della conoscenza e la possibilità di realizzare i propri obiettivi esistenziali soggettivi. Ma senza un sistema economico adeguato, più sociale e una democrazia non politica ma economica, non riusciremo mai a realizzarli. Per questo il capitalismo deve andarsene ed essere sostituito con un sistema economico bilanciato e un sistema di valori come l'uguaglianza sociale, che ci pone tutti indistintamente sullo stesso piano. ciao
  • franco bressanin Utente certificato 1 anno fa
    penso anch'io che ci sia necessita' di un nuovo sistema economico. quello capitalista attuale, dove la crescita e' basata su dati poco significativi, dove si guarda all'export come mezzo per aumentare il PIL, dove si salvano le banche e si schiavizzano i lavoratori, deve finire. L'unico sistema che puo' funzionare ora e' quello basato sui consumi interni,sulla produzione interna e su un sistema cooperativistico reale, non fasullo come le attuali cooperative. Questo tipo di sistema creerebbe posti di lavoro, non sarebbe basato sul mito dei bassi salari=crescita, potrebbe anche fare a meno dell'Euro. Se si potesse cambiare lo statuto delle cooperative attuali (basato sulla legge Basevi del 1947), oppure si istituisse una nuova forma di azienda cooperativa, dove i lavoratori partecipano alla gestione e agli utili, cio' aiuterebbe a ristabilire la coesione sociale e la solidarieta' tra le persone, facendo anche diminuire il divario tra ricchi e poveri. presentiamo un progetto di legge su questo? grazie
  • tarcisio bonotto 1 anno fa
    Mattia, concordo nell'analisi che descrivi. I numeri sono impietosi. Per questo riteniamo che un piano sociale ed economico per l'Italia, per la ripresa del lavoro e l'equilibrio produttivo sia ultra necessario. Si sa che il capitalismo è responsabile di questa debacle. Per questo motivo il capitalismo se ne deve andare e deve essere sistituito da un sistema economico che garantisca a tutti le necessità basilari, che miri perciò alla autosufficienza economica, per la massima occupazione. La buona volontà è un primo passo, una buona leadership è una necessità, ma un sistema socio-economico alternativo al capitalismo è un 'sine qua non' per gli obiettivi che tutti ci prefiggiamo. Non dovremmo aver paura del Frankestein di sistema che ci troviamo di fronte. Anche i muri più grossi sono crollati. Ma dobbiamo avere un ideale costruttivo per quando questo capitalismo non potrà più sostenerci. Speriamo bene.
    • franco bressanin Utente certificato 1 anno fa
      penso anch'io che ci sia necessita' di un nuovo sistema economico. quello capitalista attuale, dove la crescita e' basata su dati poco significativi, dove si guarda all'export come mezzo per aumentare il PIL, dove si salvano le banche e si schiavizzano i lavoratori, deve finire. L'unico sistema che puo' funzionare ora e' quello basato sui consumi interni,sulla produzione interna e su un sistema cooperativistico reale, non fasullo come le attuali cooperative. Questo tipo di sistema creerebbe posti di lavoro, non sarebbe basato sul mito dei bassi salari=crescita, potrebbe anche fare a meno dell'Euro. Se si potesse cambiare lo statuto delle cooperative attuali (basato sulla legge Basevi del 1947), oppure si istituisse una nuova forma di azienda cooperativa, dove i lavoratori partecipano alla gestione e agli utili, cio' aiuterebbe a ristabilire la coesione sociale e la solidarieta' tra le persone, facendo anche diminuire il divario tra ricchi e poveri. presentiamo un progetto di legge su questo? grazie
  • matteo stefanutto 1 anno fa
    siamo comandati da una banda di briganti luamari
  • matteo stefanutto 1 anno fa
    CHE TRISTEZZA AD ESSERE COMANDATI DA QUESTI BRIGANTI LUAMARI
  • genova genova Utente certificato 1 anno fa
    SERVE SUBITO IL REDDITO DI CITTADINANZA COSI' BESTIE DA SFRUTTARE A 600 EURO AL MESE PER 60 ORE SETTIMANALI DI LAVORO NON NE TROVANO PIU'! SI AL REDDITO , BASTA SCHIAVI SUL LAVORO!
  • flavio guglielmetto mugion Utente certificato 1 anno fa
    VOGLIO UNO STIPENDIO . la richiesta di migliaia di persone che soffrono la crisi del momento. Non esiste una soluzione a tutta questa disoccupazione o dobbiamo rovesciare le cattedre?
  • Leonardo Maffei 1 anno fa
    Ma possibile che non c'è un modo per mandare a casa questo Governo? Siamo ormai l'80-90% di italiani contro un gruppetto di politici e non riusciamo a cacciarli solo perché hanno in mano tv e giornali. Dietro questa facciata non c'è niente. Un abisso. Un vuoto assoluto. Neanche loro ci credono più in quello che dicono. Vivono in una realtà virtuale. Sono zombies. Forza cacciamoli.
    • Gianfranco B. Utente certificato 1 anno fa
      Ad oggi, potremmo essere al massimo il 72%. Comunque dovrebbero andare a cagare. Saluti Talebano
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 1 anno fa
    Ha da veni' il referendum !
  • Roberto Bucci 1 anno fa
    Cinqueatelle schiena dritta e basta dilettanti, basta regole assurde é ora di lnciare Di Maio Leader, Di Battista suo vice! Fico fuori!
    • Gianfranco B. Utente certificato 1 anno fa
      Bene! Brevo! 7+ Ciao Talelbano
    • Roby F. Utente certificato 1 anno fa
      Fuori Roberto Bucci
  • giova si 1 anno fa
    ormai tutta italia ha capito che razza di persone ci governano e che razza di persono vivono al governo gia da 30 anni...senza mai aver fatto qualcosa di positivo per il paese ma solo per le multinazionali che ormai stanno facendo da padrone al NOSTRO paese.......ma oggi grazie al m5s siamo riusciti ad APRIRE GLI OCCHI...ora come tante persone che ho conosciuto su fb sempre grazie al m5s....abbiamo capito come difenderci da questi impostori e ogni giorno che passa sempre piu persone capiscono VERAMENTE chi sono i NEMICI....quelli che vogliono vedere i cittadini in ginocchio......VAFFANCULO.....non cela farete perche il popolo cioe noi non velo faremo fare .....quindi come dice la costituzione ....IL POPOLO E SOVRANO....io vorrei un governo a 5 stelle perche mi fa venire in mente i bellissimi tempi di Alessandro Giuseppe Antonio Pertini, detto Sandro, ....,,
  • Taipan X Utente certificato 1 anno fa
    Chi sta ancora dietro a questi ritardati mentali del governo è ovvio che sono i loro miseri parenti,gli sfigati che lavorano alle poste,all'enel,alla rai,ai giornali ecc ecc Quei pochi invasati che frequentano questo blog difendendo falliti come loro ci fanno solo un gran ridere :-) Continuate cosi scarti della società,presto sareste estinti insieme ai mongoloidi sottosviluppati del governo ahahahah
    • sanchez olivia Utente certificato 1 anno fa
      Ciao io sono OLIVIA SANCHEZ infermiere a Lima Sto cercando di prestito è stata di 3 anni mi sono rifiutato dalla mia banca. Ho visitato questo sito di annuncio di prestito tra particolare sul serio in tutto il mondo e ho incontrato una donna meravigliosa, che si chiamava Signora Anissa Kherallah di nazionalità francese che aiuta ogni persona in Portogallo, Francia, Martinica, Guadalupa, Riunione , Nuovo , Italia , Polinesia e altri che li rende i prestiti e che mi ha dato un prestito di 20.000 euro che mi devono rimborsare più di 15 anni, con un basso interesse, e ieri sera ho ricevuto il denaro senza protocollo. Bisogno di credito personale , la vostra banca si rifiuta di concedere un prestito, non guardare qualsiasi ulteriore lei è la migliore. Ecco il suo indirizzo di posta elettronica : developpement.aide@gmail.com
    • gabriella garofalo 1 anno fa
      Per esprimere le idee,per chi è capace di farlo,non è necessario usare dei termini non consoni,"ritardato mentale" e "mongoloide".
  • Amalia Francesca riso 1 anno fa
    Leggo " Vi abbiamo fregato" , significa raggirato? Trarre in inganno ? Comunque azioni di basso profilo
  • marco c. Utente certificato 1 anno fa
    La proposta di legge Damiano che permetteva agli anziani di andare in pensione lasciando il posto ai giovani costava la metà di questo decreto salva banche. Ora abbiamo capito perchè. Il Ministro Poletti ci da detto che i giovani meritano solo di espatriare. Non c'è un termine più pesante della vergogna per descrivere tutto ciò? Che razza di paese siamo?
  • Finta Grillina 1 anno fa
    grilliiiiinii ! AVETE PERSO ROMA ! tutti sapevano che Bergamo cercava da tempo di costruirsi un partito di sx tutto suo, ci siete cascati nella trappola della "Raggi & Cricca" e ci siamo dimostrati + furbi dei vostri pseudo_strateghi Grillo&Casaleggio. avevate l'occasione di affondare il governo Raggi con l'arresto di Marra oppure di mettere DeVito o Meloni come viceSindaco e avreste avuto tutto il tempo x rifarvi la maschera fino a nuove elezioni. invece così sarete costretti a fare pubblicità gratis al partito di Bergamo che ricambierà la Raggi & Mazzillo & Frongia & Stefano dandogli un posto di peso alle prossime elezioni romane, sfidando voi e nel frattempo in questo periodo i vostri elettori romani pian-piano travaseranno nel futuro partito di Bergamo, e voi grillini farete nella migliore ipotesi la stessa fine di Milano in cui siete una sparuta minoranza insulsa. VI ABBIAMO FREGATO ! e adesso fate pubblicità gratis al governo Raggi-Bergamo che ormai tutti sanno NON essere + vostro ! FEEEEESSIIII ! non avete al vostro interno neppure uno stratega degno ma solo 2 co*lioni sopravvalutati da tutti anche da se stessi. mi fate pena poveri sprovveduti ingenui dilettanti allo sbaraglio. se la furba Lombardi avesse avuto carta bianca e + potere invece di essere isolata-esclusa(come abbiamo voluto noi perchè era l'unica che temevamo) avrebbe quanto meno limitato i danni, ma avremmo fregato anche roberta alla fine.
    • riccardo c. Utente certificato 1 anno fa
      intanto rosica..rosica..rosica..
    • Gianfranco B. Utente certificato 1 anno fa
      Il tuo intervento mi ha coommosso per acume, analisi e soluzioni. A proposito noi abbiamo perso Roma tu cosa ci hai gadagnato? Ciao Talelbano
    • FRANCESCO 1 anno fa
      Guarda che qui siamo tra gente adulta e si parla di politica e come migliorare la vita degli italiani. Per il tifo infantile rivolgiti altrove
  • Unsoldo 1 anno fa
    E cosa ne è delle responsabilità di decenni di "dominazione" della coalizione di destra? Ci vuole una legge che sanzioni i responsabili.
  • Rolando Di Vaio 1 anno fa
    Ma chi ci crede che la Corte Costituzionale riterrà ammissibile il referendum sul Jobs act.
    • Oronzo Barberio Utente certificato 1 anno fa
      Credo proprio di no. Per me sono chiaramente inammissibili.
  • gianni benetti Utente certificato 1 anno fa
    Oltre che raccontare i drammi causati da questo neoliberismo , e' giunta l'ora di dire anche la soluzione ai problemi del lavoro , ben individuati a macchia di leopardo da singoli parlamentari 5S . E' giunta l'ora di inserirli in un programma completo e dettagliato degli obiettivi, e dello strumento ( Utilizzo moderno dell'uso del denaro allo scoperto attraverso la banca pubblica al fine di risolvere tutti i problemi sociali ). Lo so che ci vuole coraggio , ma ora e' indispensabile .
    • franco bressanin Utente certificato 1 anno fa
      sono d'accordo con te. un progetto a medio-lungo termine potrebbe anche unire le molte teste del Movimento, che ovviamente non pensano tutte uguale, e meno male! tutti sentirebbero di appartenere a questo progetto, unico, ed avremmo tutti una direzione verso cui guardare, ed un obiettivo che ci farebbe superare le differenze interpersonali. lo si dice da molte parti e se ci pensiamo lo potremo fare.
  • Giuseppe C. Utente certificato 1 anno fa
    Io non mi capacito' come alcune persone seguono ancora questi individui
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus