Una famiglia disperata

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
famiglia_fano.jpg

"Lo sappiamo che andremo incontro ad una denuncia, ma le difficoltà ci hanno costretto a fare quello che abbiamo fatto". Ha gli occhi lucidi di frustrazione e di rabbia Raffaella, 30 anni, mamma di un bambino ipovedente di 5 anni e mezzo. Sabato scorso, insieme al marito Mario, 38enne disoccupato, ha forzato la finestra di un appartamento al primo piano del civico 11 di via XXVI strada a Bellocchi, Fano, e vi si è introdotta, occupandola abusivamente con tutta la sua famiglia. Sapeva che quella casa di proprietà dell’Erap era vuota da anni e loro avevano bisogno di un tetto. "I servizi sociali volevano dividerci - racconta la donna - hanno detto che non potevano fare nulla di più che mandare me e mio figlio in una casa famiglia. Senza tenere conto di quanto il piccolo è attaccato al padre. E così per la disperazione sabato sera abbiamo occupato questo appartamento e ora ci autodenunciamo, perché alla fine noi vogliamo la legalità, sia per noi e sia per le altre famiglie nella nostra situazione. Non è possibile che a Fano ci siano delle case dell’Erap come questa, vuote, quando c’è tanta gente che ha bisogno di un tetto. I vicini hanno capito la nostra disperazione, non siamo soli." Tiziana Petrelli

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • mihaela v. Utente certificato 4 anni fa mostra
    io non son d'accordo.... ho fatto dei grossi sacrifici per 20 anni per pagarmi il mutuo di una casa di edilizia economica popolare (PEEP il vecchio piano fanfani), so solo io a quante cose ho rinunciato (e ho tolto forse dalla bocca dei miei figli). praticamente i miei anni più belli li ho "sacrificati" a questo traguardo (qualità della vita, viaggi, cultura, teatro, opera..insomma, il cosidetto "bello" della vita intorno a me, madre lavoratrice con 2 figli , separata e senza alcun aiuto (niente alimenti dal padre, non incapiente ma semplicemente un pidocchio), il mondo correva, ma io dovevo stare sul "punto" e pagare le mie rate....quanto penso a quante rinuncie, quante cose della mia gioventù perse... il problema è che la vecchia DC si poneva il problema del sociale e arrabattandosi, offriva (qualche) possibilità, tipo appunto il Piano Casa. Questi di adesso COSA FANNO?? Occupare??? ma cara signora, con le mie tasse IO ho pagato anche gli alloggi di edilizia pubblica che lei occupa OGGi abusivamente...si metta in fila!!!! ed aspetti il Suo turno Sta prepotentemente infrangendo i diritti di altri....come gli immigrati che con la prepotenza infrangono i divieti venendo qui e pretendendo di essere mantenuti .... da noi, e da chi non c'entra. per il resto, auguri e stia bene
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus