Invalidi e abbandonati

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
invalidi_abbandonati.jpg

"Io e mia madre siamo entrambi invalidi e sono ormai cinque mesi che non paghiamo l'affitto. Le case popolari da sempre le danno a chi ha amicizie e raccomandazioni. Gli assistenti sociali invece che darci una mano a pagare, ci prendono in giro da anni con promesse e ci dicono solo che l'affitto va pagato. A mia madre gli è stato riconosciuto il 100% di invalidità perchè quasi non si muove, ma ancora non ha visto una lira, così come non gli è stato dato un carrellino e una carrozzina per deambulare." franco70

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • salvo ciciulla Utente certificato 4 anni fa
    Questa casta si sta scavando la fossa con le propie mani.Sentire i discorsi del pd alla camera o al sena to,viene da vomitare.Sentire Alfano paVoneggiarsi davanti ai microfoni,viene il disgusto.Questi VAMPIRI parlano come se fossero angeli venuti in terra per liberarci di tutti i mali.Evidentemente questa gentaglia si sente sempre più forte.Sindacati e gruppi vari avevano annunciato manifestazioni d'ogni genere,marce su ROMA ma tutto s'é risolto in grosse bolle di sapone.Qusta casta altamente corrotta sa che solo nuove elezioni potranno cambiare le cose.Le sceneggiate nelle aule del parlamento,i litigi,gli insulti non cambieranno un bel niente.Una sola cosa conta:I PARLAMENTARI 5STELLE DOVRANNO SEMPRE DENUNCIARE TUTTO E TUTTI,COME AN FATTO FIN QUÌ.SEMPRE,NELLA SPERANZA CHE SI VADA AL VOTO AL PIÙ PRESTO.
  • Laura Galluzzi Utente certificato 4 anni fa
    IL REDDITO MINIMO GARANTITO POTREBBE RISOLVERE ANCHE I PROBLEMI DEGLI INVALIDI CHE NON POSSONO LAVORARE.
  • Alessandro B. Utente certificato 4 anni fa
    Questi sono i risultati di POLITICHE CRIMINALI (l'integrazione europea, la moneta unica, i Trattati comunitari, la stabilità, il rigore dei conti...) che hanno messo al centro argomenti contabili al posto del BENE COMUNE. In nome dell'emergenza (creata ad arte) e con l'espediente comunicativo del T.I.N.A. (There Is No Alternative) thatcheriano, vengono attuati da anni TAGLI SELVAGGI AL WELFARE, alle GARANZIE, alle TUTELE, ai DIRITTI DEL CITTADINO, alle CONQUISTE SOCIALI del XX secolo (spiace dirlo, distrutte con il contributo principale della sinistra -politica, sindacale e intellettuale- che ha avallato e tutt'ora continua ad avallare l'ideologia economica neoliberista). Compito dello Stato e della politica, secondo i nostri saggi e responsabili espertoni, non è più quello di DARE RISPOSTE AI BISOGNI DEL CITTADINO, bensì di DARE RISPOSTE AI MERCATI e AI PARTNER INTERNAZIONALI (che gioiscono ogni volta che vengono attuate politiche "dolorose ma necessarie", ma non basta mai a placare la loro sete di sangue umano), e ovviamente TENERE I CONTI IN ORDINE (che, senza sovranità monetaria, si può fare solo imponendo SACRIFICI sull'altare della Stabilità). Queste politiche criminali alle quali gran parte della popolazione (quelli che, per il momento, non soffrono) è stata mitridatizzata, sono gratificate da un sistema informativo appecoronato e servile come "CORAGGIOSE". Mi chiedo che coraggio serva a coloro che detengono il potere per infierire sui deboli, incuranti delle loro sofferenze. Questo è il CORAGGIO DEI VIGLIACCHI. Da tre decenni in cui ogni nuova riforma non è più finalizzata ad allargare i DIRITTI dei cittadini (toccatevi le palle ogni volta che sentite i politici invocare una "necessaria riforma"!) ma, se mai, si contratta sul grado di contrazione dei diritti medesimi: la sinistra e i sindacati gioiscono se invece di farti tagliare un braccio sono riusciti a ottenere un'amputazione appena sotto il gomito. Un abbraccio e Auguri a tutte le persone che soffrono
  • MAURIZIO MARINO MOTTA 4 anni fa
    ciao a tutti,io sono malato oncologico con disabilità al 100% ma devo lavorare per forza(un ringraziamento al mio datore di lavoro che mi ha permesso di continuare a farlo)per mantenere 2 figlie al liceo,avevo ottenuto piccola pensione di invalidità per la durata di tre anni,ora è scaduta ed ho dovuto rifare le pratiche,speriamo in bene...c'è chi stà molto peggio ed a loro faccio i miei più calorosi auguri di buon NATALE.
  • Giulio Cabella (Giulio Cabella) Utente certificato 4 anni fa
    Sono sempre più orgoglioso d'essere iscritto (col mio vero nome) al Movimento.
  • Silvano G. Utente certificato 4 anni fa
    Temo che contro questa vergognosa classe politica, non basterà il voto, come non bastò per cacciare i fascisti.
  • Andrea Zanella Utente certificato 4 anni fa
    Coraggio, e incazzatevi! Altrimenti siete tutti responsabili come i politici! Io sono disabile e incazzato! Tutto il santo giorno!
    • antonello c. Utente certificato 4 anni fa
      .. grazie per l'incoraggiamento :) .. incazzarci lo saremo sempre finche' questa Nazione non verra' ripulita da amministratori e politici che la corrompono , inquinano e ne deturbano la dignita' .. Ma incazarsi non basta , dobbiamo attivarci , ognuno come puo' ma muoVerci .. cerchiamo , ognuno nel proprio comune , di formare comitati di cittadini che in collaborazione con altri gruppi del territorio si organizzano e portano ava ISTANZE E PETIZIONI , credimi caro Andrea , in questo modo si riuscira' ad essere molto incisiVi ;) ( non con i denti ;) ) .. ciao e Buone feste
  • Carlo 4 anni fa
    In carrozzina, 100% invalidita', in una casa in affitto da 700 euro mese. Casa popolare? Solo un sogno! Quindi ho dovuto per quella che era disponibile tra l'altro essendo molto rari i locatori che danno casa in affitto a chi invalido. Casa fatta di scale, gradini anche per tentare di uscire, quindi impossibile qualsiasi movimento se non rimanere solo nell'angolo in cui, cara grazia, qualcuno letteralmente alla mattina mi trasporta di peso per poi alla sera trasportandomi a letto e cosi' per giorni, mesi e anni. Nel 2013 sono uscito tre volte, tre volte per alcune ore, aiutato da una persona. Ricordo il calore del sole, l'aria, anche la pioggia, ricordo che erano favolose. Il paese dove sopravviso e' piccolo, nel nord, seppure il Comune sa, fa nulla. Se non ci fosse quell'amico dovrei tentare di trascinarmi con le braccia strisciando a terra salendo le scale per raggiungere i letto e per ogni altra cosa, ma l'amico non e' sempre qui, non potrebbe, quindi passa solo al mattino e alla sera. I bisogni li faccio in secchio vicino a dove sono, per abbassarmi uso le braccia, poi l'amico provvede a svuotare. Badante a pagamento, impossibile, costerebbe troppo. Pagato l'affito mi rimane il poco per mangiare una piatto unico una volta al giorno ma non di piu', mangiare che mi fa alla sera quell'amico, poi ci sono le bollette. Come pago? Con quel poco di pensione di invalidita' con integrazioni di soldi dell'amico, lui non me lo dice che paga le bollette e altro per non farmi sentire peggio di quello che gia' mi sento, ma io lo so. Di giorno pero' posso vedere fuori dalla finestra, osservo una piccola fetta di cielo e sogno ad occhi aperti di poter volare. Il mondo lo vedo al computer su internet, grazie a internet da solo ho cosi' imparato quattro lingue oltre altro. Si, confesso molte volte penso alla morte, ma poi mi dico che devo assolutamente resistere, IO SONO quindi ho diritto per lo meno a sopravvivere, per quel che mi e' dato. Grazie Beppe, M5S e voi tutti.
  • antonello c. Utente certificato 4 anni fa
    quello che ho postato in precedenza e' quello che lo Stato italiano ha l'obbligo di GARANTIRE per la VITA sociale del cittadino diversamente abile .. Totalmente disatteso tale diritto che e' scritto solo sulla carta .. Il vero problema secondo me e' che i comuni sono sprovvisti della figura del DIFENSORE CIVICO .. In alternativa , nel paese dove vivo abbiamo costituito un COMITATO CITTADINO che si fara' promotore di istanze sul sociale e ambiente .. Vi posso dire di essere anch'io portatore di disabilita' , vivo sulla mia pelle l'esclusione sociale da diversi anni .. siamo costretti a ricorrere in tribunali che rispondono dopo mesi e mesi alle nostre Istanze , per poi ricevere una miseria ( quando te lo riconoscono ) per " vivere " . Ricordo ai cittadini del blog che l'assegno per invalidita' civile in Italia e' di E 276 al mese . Vero anche che gli assistenti sociali non ottemperano ai compiti di sostegno .. L'esempio che porto e' che come sostentamento per chi e' senza reddito ne lavoro ed e' diversame abile , dove vivo , e' , un pacco alimentare al mese .. Poche cose che non bastano neanche per una settimana .
  • antonello c. Utente certificato 4 anni fa
    La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA la seguente legge: Art. 1.... Finalita' 1. La Repubblica: a) garantisce il pieno rispetto della dignita' umana e i diritti di liberta' e di autonomia della persona handicappata e ne promuove la piena integrazione nella famiglia, nella scuola, nel lavoro e nella societa'; b) previene e rimuove le condizioni invalidanti che impediscono lo sviluppo della persona umana, il raggiungimento della massima autonomia possibile e la partecipazione della persona handicappata alla vita della collettivita', nonche' la realizzazione dei diritti civili, politici e patrimoniali; c) persegue il recupero funzionale e sociale della persona affetta da minorazioni fisiche, psichiche e sensoriali e assicura i servizi e le prestazioni per la prevenzione, la cura e la riabilitazione delle minorazioni, nonche' la tutela giuridica ed economica della persona handicappata; d) predispone interventi volti a superare stati di emarginazione e di esclusione sociale della persona handicappata
  • Romj Bi 4 anni fa
    Per gli ausili vai da un Geriatra e fatteli prescrivere , dopo fai domanda e devono darteli subito . Ma udite udite : si può essere licenziati per legge 104 ? Io assisto i miei due genitori invalidi al 100%, l'azienda per cui lavoravo durante i permessi giornalieri per legge 104 che prendevo per svolgere le attività che i due portatori di handicap non sono più in grado di svolgere , tipo fare la spesa , andare in farmacia ecc. , ha pensato di farmi pedinare da un investigatore privato ,questo ha constatato che invece di stare tutto il tempo che avrei dovuto lavorare, con i miei assistiti ,mi allontanavo per andar a far compere ,chiaramente compere che l'oro non sono più in grado di svolgere , ma l'azienda in seguito a questo mi ha accusato di calugna o di falso e mi ha licenziato venedo meno al patto di fiducia, ho fatto ricorso e il giudice ha dato ragione all'azienda andando contro le leggi attualmente in vigore , questa è una vergogna , adesso sono in appello e tra qualche mese ci sarà la causa , speriamo bene perchè attualmente sono disoccupato con moglie ,tre figli a carico e due portatori di handicap da assistere che tralaltro convivono con mè . Siamo al limite dell'assurdità , ci sono le leggi che parlano chiaro ma non vengono nemmeno rispettate da chi dovrebbe farle rispettare . Ora immaginate voi come sopravviviamo senza più reddito , senza un lavoro e con le bollette comunque da pagare . Sono disperato non sò più come e cosa fare , speriamo solo che abbia sempre la forza di andare avanti ! Buon Natale per chì fede e volontà ancora ha !
  • Paola L. Utente certificato 4 anni fa
    L'indennità di accompagnamento ci mette un po' ad arrivare e i tempi non sono uguali dappertutto Vengono comunque poi dati gli arretrati a partire dal mese successivo alla presentazione della domanda Per quanto riguarda gli ausili si può comunque richiedere un certificato provvisorio e con quello chiedere ciò che spetta Nel caso,una persona invalida muoia ,prima di avere ricevuto l'indennità,i parenti possono presentare all'inps la domanda dei ratei maturati e non riscossi.Per qualsiasi problema val la pena di tentare di sentire un Patronato ed esporre le problematiche Per ultimo,si può sempre fare ricorso(anche attraverso il patronato)se non si è d'accordo con quanto indicato nel verbale (entro 6 mesi) Per i malati oncologici la legge 80 determina la precedenza e la chiamata a visita entro 30 gg
    • Paola L. Utente certificato 4 anni fa
      SE una persona purtroppo muore prima di avere fatto la visita, ma la domanda di invalidità era stata presentata, si può richiedere l'accertamento post mortem ,basato sulla documentazione medica
  • Claudio 4 anni fa
    Grillo non può fare molto... ormai il M5S è troppo dentro il sistema per farsi carico di un problema così imponente che interessa non solo gli invalidi ma anche i loro famigliari che devono rovinarsi la vita sotto la minaccia di sanzioni penali... se volete firmate la mia petizione http://firmiamo.it/lo-stato-non--penalizzi--chi-aiuta-i-parenti-bisognosi#petition
  • Giovanni D. Utente certificato 4 anni fa
    CI SONO MILIONI DI PERSONE CHE IN ITALIA NON SONO AUTOSUFFICIENTI...CHE VIVONO SENZA SPERANZA E NELLA SOFFERENZA...SENZA IL MINIMO DI ASSISTENZA ECONOMICA PER SOPRAVVIVERE...A CHI E' INVALIDO AL 100% VIENE DATA UNA PENSIONE DI 287 EU...E QUESTO SAREBBE UNO STATO CIVILE...???!!! CHE RUBA AI POVERI DISGRAZIATI ED INDIFESI PER DARE SEMPRE DI PIU' AI RICCHI...???!!! BEPPE QUESTA E' LA PRIMA BATTAGLIA DI CU SI DEVE FARE CARICO IL M5S...!!! LE COMMISSIONI MEDICHE SONO DEGLI ORGANI COLLUSI COL REGIME CORROTTO...E DEVONO ESSERE PERSEGUITE...!!! IL LORO POSTO E' SOTTO DUE METRI DI TERRA COME TUTTI I MALEDETTI BASTARDI POLITICANTI DI QUESTO MALEDETTO PAESE...DOPO ESSERE STATI FUCILATI ALLE SPALLE PER ALTO TRADIMENTO E CRIMINI CONTRO L'UMANITA'...!!!!!!
  • nicolò scramuzza 4 anni fa
    Prima di tutto grazie per avermi fatto rivivire quella passione per l'appartenenza che da molti anni non provavo più. Poi il piu sentito plauso per la vostra capacità di saper leggere e controbattere a tentativi di malaffare che tanto hanno danneggiato questa nostra società. Siete giovani siete capaci state dimostrando in modo sempre più chiaro la vostra onestà. Continuate così e molti milioni di italiani saranno orgogliosi di avervi votato e continueranno a sostenervi. L'Essere OLTRE vi appartiene.
  • Renzo Cafaggi 4 anni fa
    Non ci danno un euro per andare avanti, e non lo danno a persone, che questo Paese lo hanno portato alla richezza. Ma pretendono soldi da tasse, e bollette, sempre più gravose,quando la maggioranza del popolo non sarà pi ingrado di pagare, sarà la fine di questo regime.
  • Francesca Bassani 4 anni fa
    Venite a Pomezia a vedere in che condizioni siamo,qui la legge non arriva nemmeno con una giunta grillina. A noi non ce ne frega un cazzo se non ci sono i soldi se volete ve lo dico io dove andarli a trovare vogliamo le leggi comunitarie approvate,rispettate e rispetto per i piu' deboli ma vi garantidìsco che e' impossibile ottenere cio'.Guardate MI manda rai 3 del 3 dicembre dove dice Pomezia e le difficolta' per i disabili sentite cosa cazzo dice il sindaco.
  • paola misticoni 4 anni fa
    devi rivolgerti all'ADI ( associazione domicialiale) loro sono tenuti per legge a darti tutti gli ausili che ti servono..in bocca a lupo!!
  • umberto vassallo 4 anni fa
    bisogna creare una struttura nazionale contro la poverta la disabilita l handicapp i diversamente abili le malattie psichiatriche dove caritas protezione civile volontariato laico e religioso sindacati partiti fondazioni vengono coordinati dai comuni e pagati dalle tasse dei cittadini le regioni che senso hanno se non hanno questqa competenza e meglio abolirle se non si occupano di chi viene lasciato indietro dallo stato ah dimenticavo in italia non esiste lo stato ma una coagulo di interessi particolari che succhiano il sangue ai cittadini
    • serena ceccarelli 4 anni fa
      I MIEI HANNO PRESO UNA CASA POPOLARE IL DOPO GUERRA IO ERO APPENA NATA , LA MORTE DEI GENITORI , NON ME L'HANNO DATA , SUL CATASTO A TOLTO LA CARTELLA IO HO LE MIE VECCHIE LA QUALE DICE SPETTA FINO ALLA 4 GENERAZIONE IO SONO LA 2 GENERAZIONE , HO I MIEI PROBLEMI , PER VIVERE MEGLIO DEVO TORNARE AL MIO PAESE HO MESSO L'AVVOCATO , HO MANDATO UN GEOMETRA SUL CATASTO E MI HA DETTO CHE NON C'è NESSUNA CARTELLA DEI MIEI GENITORI FANNO COME A DETTO SOPRA? LA DANNO LA CASA POPOLARE AGLI AMICI PERCHE' LA MIA RISIEDE A SAN BENEDETTO DEL TRONTO , E STO IN AFFITTO ESSENDO SPOSATA IN UN ALTRA CITTA'
  • cecrodi 4 anni fa
    se può consolarti mia madre è nelle stesse condizioni della tua ma prende 499 euro di accompagno è stata due mesi in casa di cura per riabilitazione dopo una frattura all'anca e ad un polso e ora l'INPS presenta il conto che deve restituire 900 euro. Fortunatamente non paga l'affitto e ha una piccola pensione di reversibilità ed entrambe vanno alle badanti ( che se le portano all'estero). Chissa cosa direbbe Renzi in proposito visto che la nonna prende 3000 euro e non è neppure invalida ( forse direbbe è tua madre, mica mia nonna?)
  • napoleone . Utente certificato 4 anni fa
    sì...bonanotte..lo devo dare subito..lasciamo perdere...sono "vie crucis"...le asl combattono con le risorse che hanno..le liste d'attesa sono lunghe..!non parliamo poi della casa...che in molti casi..l'invalido è di fatto agli "arresti domiciliari"...anzi siamo agli arresti "domiciliari"!!!!...."quando si vince questi biglietti della lotteria alla rovesccia"...non c'è ombra di agevolazioni fiscali o contributi a fondo perduto...!!nulla..nada..!!Capitan Bastoncino dice che ha messo i fondi per la disabilità...seee bonanotte.."briciole"....la rivalutazione delle pensioni fino a 2000 euro..aahhh!! intanto andiamo avanti con 275,00 euro..intendiamoci i "contributi versati" se non raggiungono il minimo contributivo(20 anni) finiscono al cesso...l'edizia privata agevolata non esiste..gli alloggi ERP non ne parliamo...quando arrivano e se arrivano passano anni..e se sono funzionali alle esigenze del "disabile" uno deve ritenersi fortunato..al pari di una lotteria.. La corte Europea ha sentenziato che lo STATO Italiano non ha fatto una "benemerita sega" per l'integrazione dei disabili per il lavoro...!!avete sentito spendere una parola dal PDR sui disabili?..io no...!si preoccuppa delle CARCERI..!!capito..!ognuno faccia le debite considerazioni..!
  • Pietro M. Utente certificato 4 anni fa
    Leggendo questo caso, simile a moltissimi altri,desidero portare la mia testimonianza con quanto accaduto a mia moglie, ormai deceduta. Dopo anni di malattia-Diabete grave-cecità-cardiopatia,ecc., nell'ultimo anno di vita era totalmente dipendente da altri, ovvero per mangiare, per andare in bagno,lavarsi, assumere medicinali, deambulare anche in casa.Avrebbe avuto diritto ad assistenza medico-infermieristica a domicilio, feci la domanda per lei, ma nessuno si vide mai. Ebbene, con queste patologie ed appena dimessa dall'ospedale con prescrizione anche di ossigeno, fu esaminata dalla "commissione per l'invalidità" e riconosciuta invalida al 100%. Però attenzione! Ciò non significò il riconoscimento all'indennità di accompagnamento, bensì un attestato fine a sè stesso. In pratica secondo quei luminari lei non avrebbe avuto alcun bisogno di aiuto umano. Infatti quindici giorni dopo,da sola in casa, stramazzò a terra morta. Mi ero ripromesso di dimenticare come va il mondo, Sanità italica inclusa,ma leggendo questo caso non ce l'ho fatta.Pertanto vi dico, non fatevi ingannare dal riconoscimento al 100%, a volte può significare solo una presa in giro, com'è accaduto a mia moglie.Di chi sono le colpe? Degli sporchi burocrati, vil razza dannata che non si estingue mai,di chi da ordini o dei medici delle Commissioni che li eseguono? Perchè a qualcuno sì e magari non gli spetterebbe e ad altri no? Cui prodest? Comunque sia anche questo andazzo è una delle vergogne d'Italia. A tutti i veri disabili Italiani giunga la mia vicinanza, con l'auspicio che non siano lasciati soli.Cincinnatus da Genova
  • Alessandro P. Utente certificato 4 anni fa
    beh, dopo il riconoscimento dell'invalidità passano mesi prima che arrivino i soldi, comunque dovrebbero pagare anche i mesi arretrati (accompagnatoria inclusa che suppongo abbiate già richiesto). Purtroppo la burocrazia tende a favorire i falsi invalidi e non i bisognosi. Che la ussl non abbia dato la carrozzina è invece vergognoso! dopo il riconoscimento (e a volte prima) viene data sempre! sarebbe carino sapere di quale ussl stiamo parlando, giusto per poterli sputtanare...
  • Paolo A. Utente certificato 4 anni fa
    Tieni duro, non mollare mai!!! La visibilita offerta dal blog ti porterà sicuri aiuti, anche dal tuo cazzo di comune.
  • Luca Storchi Utente certificato 4 anni fa
    Beccato con le mani nella marmellata! Grazie a queste azioni da qualche tempo vedo un cambio di atteggiamento delle persone nei confronto dei nostri rappresentanti in parlamento. Avanti così e vincerà l'onestà! Vinciamo noi!!!
  • roberto fiaschi Utente certificato 4 anni fa
    a i politici vergognatevi di tenere gli invalidi in quelle condizioni...
  • Dar T. Utente certificato 4 anni fa
    Dovrebbe andare in galera subito per direttissima chi nega l'abitazione agli invalidi commercializzandola per interessi personali!
  • Giuseppe Maldera 4 anni fa
    Il popolo se si incazza non lo fermi certo con i poliziotti ( anche loro nella nostra stessa merda) che mando per strada. I nostri politici sono così geneticamente idioti da sottovalutare l'incazzatura del popolo. Loro non avvertono che il termometro sta salendo di temperatura e la nostra rabbia troverà pace solo quando avremo cacciato quegli assassini dalle istituzioni.
  • alvise fossa 4 anni fa
    CIAO BEPPE, NON MOLLATE,SIAMO TUTTI CON VOI,NON MOLLATE ALVISE
  • Aisha T. Bravi 4 anni fa
    Quando stavo per essere sfrsttata con tre bambini di 6, 2 e 1 anno ero venticinquesima nella graduatoria delle case del comune. Dopo innumerevoli incontri con assessori vari di tutte le forze politiche che mi assicuravano che non mi avrebbero abbandonata, hanno annullato la graduatoria. Abbiamo tutti ripresentato richiesta per le case popolari e alla fine ero passata dal 25° all'83° posto e i politici, arrivato il giorno dello sfrstto se ne sono infischiati alla grande. E il comune in questione e' Imola che si vanta di essere di sinistra!!!
  • Dario M. Utente certificato 4 anni fa
    Denuncia tutti amico mio. Il modo come vi trattano è inaccettabile.
  • andrea s. Utente certificato 4 anni fa
    guarda non ho parole,posso solo dirti che gesti forti vanno fatti per cambiare questo schifo,nel senso che se resti invisibile ti rispondono "sai quanti come te ci sono"
  • Alessandro pampagnin 4 anni fa
    Ciao sono nella stessa tua situazione da molti anni e ti dico che i porci della asl gli ausili per tua mamma te li devono dare gratis e subito, in caso contrario vai dai carabinieri, dal comune non ti aspettare grandi cose , i servizi sociali sono strutturati in modo da creare vantaggi e aiuti solo per i propri dipendenti che non hanno nemmeno la voglia di lavorare ,purtroppo siamo governati da ladri e truffatori.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus