Con Rousseau dalla Rete il cittadino arriva in Parlamento

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di MoVimento 5 Stelle

Oggi per il Movimento 5 stelle è un giorno molto importante perché stiamo ricevendo di fronte al Senato, uno dei nostri iscritti che ha fatto una proposta con il sistema Rousseau ed in particolare con Lex Iscritti, che è stata la più votata nella seconda votazione proposta ai nostri iscritti. Lui si chiama Claudio Volpe e arriva dalla provincia di Torino. La proposta di Claudio riguarda le pensioni d'oro dei politici e dei sindacalisti. Il Movimento 5 stelle ha un modo per trasformare le proposte di legge dei cittadini, in disegni di legge parlamentare, assegnando la proposta ai diversi portavoce del Movimento 5 stelle. In questo caso, sarà il portavoce Sergio Puglia a prendersi cura della proposta di Claudio impegnandosi a lavorarci insieme per presentare la proposta in Senato.

Pensate che rivoluzione! Il semplice cittadino che entra in Parlamento e ha a disposizione i suoi dipendenti. I parlamentari.

Danilo Toninelli: «Claudio, in cosa consiste la tua proposta? com'è nata la tua idea? come sei arrivato qua?»

Claudio Volpe: «dopo la riforma Fornero, che ha spostato l'età lavorativa di diversi anni, ho chiesto ai rappresentanti sindacali del luogo dove lavoro la convocazione di una assemblea per spiegare questa riforma ai miei colleghi. Lavoratori che non sapevano nulla ed il primo diritto è l'informazione. Ho chiesto subito ad alcuni rappresentati e loro mi hanno risposto che prima bisognava vedere di cosa si trattava. Non sapevano con precisione. Alla fine l'assemblea non si è mai fatta. Mi hanno risposto che non era il caso di creare panico tra i lavoratori. Che era una riforma così assurda che era inutile fare un'assemblea per spiegare ai lavoratori di cosa si trattasse perché si sarebbe cambiata da sé. Ho pensato che il sindacato fosse ricattato da questa legge la 564 del 96 che dà a loro una pensione aggiuntiva che ad altri lavoratori non aspetta».

Sergio Puglia: «Claudio, una domanda. Ma tu sei un giurista?»

Claudio Volpe: «No»

Sergio Puglia: «E' stato difficile fare questa proposta di legge su Lex?»

Caudio Volpe: «E' stato facilissimo. Basta iscriversi e proporre una propria legge».

Sergio Puglia: «Bene, adesso scriveremo una prima bozza. Claudio ci darà una mano per buttare giù questa prima bozza. Ovviamente poi ci risentiremo per verificare che quello che abbiamo trascritto come testo normativo rispecchia la tua idea. Una volta terminato tutto, all'atto della consegna della nostra proposta di legge, ci sarai anche tu, insieme a noi. Noi dobbiamo fare in modo che questi palazzi siano aperti ai cittadini e con Lex, questo finalmente può essere realtà».

Grazie al Movimento 5 stelle la democrazia è tornata di moda. Fate come Claudio e presentate una proposta di legge. Saremo onorati di portare la vostra proposta in Parlamento. Con lex iscritti, le leggi le fai tu!

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus