Chiarimenti sul minipost "Fermateli!"

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

“Desidero chiarire, su richiesta dell’azienda gestore, che la didascalia che porta il mio nome, pubblicata in data 26/8/12 sul BLOG dal titolo “Fermateli!”, usata come titolo di un post con un video creato dal Movimento 5 Stelle di Trieste e pubblicato a mia insaputa, non è fatto e non è stato fatto per ledere all’immagine dell’azienda o all’azienda stessa che gestisce l’impianto di Trieste, ma è stato tratto e ricavato da un mio commento originariamente rivolto agli attivisti del Movimento 5 Stelle di Verona a proposito del termovalorizzatore di Ca’ del Bue, nel quale riportavo episodi e fatti pubblicati da giornali cartacei e sul web, nonché anche informazioni facilmente reperibili sul web di vicende e fatti che succedevano nel contesto dei termovalorizzatori. Le parole “Fermateli! Fermateli! Fermateli!” erano pertanto rivolte agli attivisti di Verona e non rivolte contro l’impianto di Trieste.” Alessandro Sau

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • gioacchino t. Utente certificato 4 anni fa
    Secondo me non ha senso continuare a sbattere la porta in faccia a tutti. Così facendo si conta meno di zero e continueranno a fare ciò che hanno fatto finora. Per poter veramente cominciare a raddrizzare questo nostro bel paese è necessario e indispensabile entrare nelle stanze dei bottoni, tanto la presidenza della vigilanza Rai o ancor più quella del COPASIR di sicuro non la daranno al M5S quindi tanto vale accordarsi su un governo con Letta e magari un vicepresidente 5 stelle e dei bravi ministri fra gente competente del M5S. Abbiamo visto come al partitino di Monti hanno dato la vicepresidenza del senato ecc. per cui mettiamo da parte tutti i pregiudizi o giudizi negativi su Letta e cerchiamo di collaborare a migliorare questo paese cominciando da dove è possibile cioè da dentro. Solo così sarà possibile dimezzare i parlamentari, bloccare la TAV, togliere questa vergogna delle pensioni d'oro ed iniziare a redistribuire il reddito, eliminare le spedizioni militari all'estero, togliere le porcate di finanziamenti ai partiti e gruppi parlamentari, eliminare le regioni e gli enti inutili, e tornare come prima di questa disgraziata riforma costituzionale che ha inserito i consigli regionali, ecc. ecc. Solo così caro Beppe, ripeto, sarà possibile cominciare a far tornare alla normalità questo paese. E per far questo è inutile imprecare contro Letta dire quello che ha fatto di negativo o di chi è nipote, ecc. sono tutti discorsi di ragazzini d'asilo. Cerchiamo di diventare grandi e maturi. Saluti a tutti.
    • alfonso r. Utente certificato 4 anni fa
      Gioacchino di trapani, non sò quanti anni tu abbia e se considerare le tue esortazioni ingenuo buonismo; ti dico subito che non si può accettare il tuo smettiamola di fare i ragazzini semmai dovremmo smettere di parlare e/o postare senza prima aver riflettuto. Ti dico che entrare nel governo Letta significa riconoscere e legittimarlo, cosa che non possiamo assolutamente permetterci e poi nel governo ci siamo già, siamo all'opposizione e da quella posizione si può far molto se si opera con coscienza e costanza .... ti suggerisco di guardarti il filmato delle dichiarazioni che hanno fatto i nostri eletti. ciao e buon primo maggio
  • RosaAnnaOioli 4 anni fa
    Si comportano come se il M5S non. Esistesse Siamo fortunati, altrimenti ci sentiremmo inciuciati anche noi La nostra libertà preziosa, conserviamola
  • Antonio Conversano 4 anni fa
    Il sig. Mastrangeli con la sua arroganza, pretendeva di farci credere di essere all'altezza di competere contro i lecchini di berlusca, gente che ha i migliori preparatori di lecchinaggio e demolitori di democrazia a livello mondiale, è tù sig. Mastrangeli, non solo hai dimostrato di non essere all'altezza del compito che i cittadini e il M5s ti hanno dato come PORTAVOCE del movimento, il tuo comportamento ha creato disaggio nel M5s, e io ho avuto l'impressione che tù sei un infiltrato. Sappi che 9 Milioni di lettori, non possono stare dietro le tue chiacchiere. La mela marcia si toglie per non far marcire le altre. Ricordo a chi ci rappresenta in parlamento che il vostro compito è quello di portare avanti il Programma del M5s per la salvezza di tutti i Cittadini Italiani, questo è il motivo della nascita del M5s. Beppe il film che vedo nel Parlamento è uguale a quello che tù avevi previsto, questo mi convince sempre di più che il cambiamento stà avvenendo. Beppe e M5s siete sempre più credibili, non mollate.
  • Bruno Cinque (b5) Utente certificato 4 anni fa
    vanno fermati, è giusto dirlo e ribadirlo, senza rettificare
  • Evagrio Pontico Utente certificato 4 anni fa
    Fiuh,fiuh,fiu..Sniff,sniff..Lezzo di piato..Mi sa che sono stata troppo aggressiva,ingiuriosa e scorreta con quell'aziendona,ricca e piena di legulei..Azz..Ucci..ucci..sento odor di denunciucci..Meglio una rettifichetta alla Ca' de Can prima che sia troppo tardi e mi tocchi esborsare danariXDLOL
    • gianluca favaro Utente certificato 4 anni fa
      Premetto caro Beppe che hai avuto la mia fiducia ed il mio voto e che quando ci siamo conosciuti di persona (prima delle votazioni) mi hai sinceramente confermato quanto pensavo di te e del movimento. Ritengo che il problema di base risieda nella mentalità che l'Italiano ha, mi spiego meglio, è risaputo che ci lamentiamo tanto ma che poi in fin fine aspettiamo che il problema lo risolva qualcun'altro, inoltre, ritengo (senza voler offendere nessuno) che l'Italiano medio non abbia la maturità adeguata per comprendere pienamente cosa c'è dietro.. pensano ancora che il problema si risolva in due mesetti.. Ti prego dunque, NON MOLLARE, ti prego! ho veramente il timore che se anche tu mollassi, ci troveremmo in condizioni estreme e inizio a vedere troppi segni di volontaria violenza che sta per esplodere, quindi ti chiedo con il cuore in mano di NON MOLLARE e di fare quanto in tuo potere per continuare questa lotta anche per mio conto. Ti ammiro per aver avuto il coraggio di prenderti cura dei nostri problemi ed è risaputo, non ne avevi bisogno! e se proprio un giorno avrò da parlare ai miei nipotini di qualcuno di onorevole, quello di certo sarai tu. Cordialmente
  • Emanuele Romano 4 anni fa
    Il termovalorizzatore di per sè non è il diavolo. Il problema è che a TS o PD sono dimensionati per il guadagno, non per coprire il territorio e i rifiuti da esso generato. In tre ore una delle tre linee brucia i rifiuti di TS. Poi la bestia ha fame e chiede di essere nutrita per produrre profitto, ceneri e fumi. Il profitto resta al gestore, cenere e fumi ai cittadini. Il post "fermateli" non ledeva alcunchè; afferma una verità, pur scomoda per l'azienda.
  • Luca Fiordelmondo 4 anni fa
    Fermiamo anche tutti quelli che continuano a gettare fango sul Movimento perché collusi con i poteri tradizionali http://lucafiordelmondo.blogspot.it/2013/04/il-conflitto-di-interessi-e.html
  • giulio renzo BIGHIN Utente certificato 4 anni fa
    IL COMPLESSO,LA PRIORITA’ ED IL SEMPLICE SI SENTE SPESSO ESCLAMARE ALL’INDIRIZZO DEL MOVIMENTO CINQUE STELLE:”LA POLITICA E’ UNA COSA COMPLESSA COME I PROBLEMI CHE OGGI PONE L’ITALIA E NON BASTA POLEMIZZARE PER TRAFORMARE E CAMBIARE.CIO’ E’ DETTO PER GIUSTIFICARE LO STALLO ED I RITARDI ANNOSI NEL DECIDERE LE RIFORME.ORBENE,LE COSE COMPLESSE SE AFFRONTATE ATTRAVERSO LA PRIORITA’,PER INCANTO,DIVENTANO SEMPLICI.NON SARA’ CERTO UNA PRIORITA’ FINANZIARE MISSIONI DI GUERRA CONTRABBANDATE COME MISSIONI DI PACE O ACQUISTARE BOMBARDIERI.NON SI FANNO LE MISSIONI E NON SI ACQUISTA ALCUNCHE’ E SI RECUPERANO SOLDI PER I BISOGNI DEI CITTADINI.E’ COMPLESSO STANARE GLI EVASORI? I NOMI LI AVETE GIA’:ANDATE IN SVIZZERA E SEQUESTRATE I LORO BENI TRUFFALDINI IMPONENDOVI CON LA FORZA DELLA LEGGE E NON LI CONDONATE AL CINQUE PER CENTO.HANNO DISFATTO L’ITALIA ED ORA RIPARANO,RIFACENDOLA.LE REGIONI SONO UN POZZO SENZA FONDO DI SPERPERO?ABOLITELE.IL PUBBLICO VA IN MALORA PERCHE’ HA POCHE SOVVENZIONI?NON FINANZIATEI IL PRIVATO.LA PRIORITA’ TRASFORMA IL COMPLESSO IN SEMPLICE.COSA DUNQUE MANCA A QUESTA CLASSE POLITICA?IO DIREI PROPRIO LA VOLONTA’.VI E’ PER CONTRO, IL DESIDERIO DI SGUAZZARE IN UNA PALUDE OVE TUTTO E’ POSSIBILE:DAL MALAFFARE ALLE IMPROVVISE RICCHEZZE PERSONALI OTTENUTE ATTRAVERSO LA CATENA DI S.ANTONIO DEI FAVORI E DELLE INTERESSATE CONOSCENZE.E’ VERAMENTE ORA DI TRASFORMARE IL COMPLESSO IN POSSIBILE ATTRAVERSO LA PRIORITA’,LA SOLA CAPACE DI CONIUGARE L’EQUAZIONE DELL’ASSOLUTA SEMPLICITA’.
  • Pier Angelo Bellettini Utente certificato 4 anni fa
    Beppe! Chissà se leggerai questa lettera..io te la scrivo..per la verità t'ho mandato 1 raccomandata l'11 marzo ma.. ignorato! Ho navigato, oltre 30 anni in tutto il Mediterraneo, noleggiavo 1 mia barca "trasportando" signorotti pretenziosi tipo “pago pretendo” ora basta! Sarebbe stato meglio trasportare dei meloni! Da tempo ho un sogno: portare in crociera intorno l'Italia disabili, pensionati, meno abbienti etc. Persone in grado di apprezzare e condividere la mia passione per il Mare non venuti per schiavizzarmi. Ho per le mani gratis in regalo 1 traghetto di 33 mt. COMMERCIALMENTE inutilizzabile perché obsoleto e lento. Ha il motore revisionato e con pochi soldi si può trasformare in un motoveliero da diporto NON commerciale. Una pensioncina itinerante, per circa 50 persone alla volta, dove ogni partecipante diventa un associato e va in crociera al solo costo del rimborso spese di vitto ed alloggio. La durata di permanenza a bordo è libera; in ogni porto ci si può imbarcare o sbarcare, in ogni porto una festa\gemellaggio con le locali associazioni di disabili e visita dei luoghi. Con questo “contenitore” si realizzano molti scopi sociali e culturali, per ora, alcuni sono:1) Creare, con queste brevi convivenze “forzate” amicizie tra disabili e normodotati che potrebbero continuare anche dopo la crociera. 2)Svolgere corsi di formazione a persone di lunga disoccupazione, disaddatati sociali\ex-detenuti\ex-tossicodip. etc. (non paganti non pagati) alle quali viene rilasciato un attestato di partecipazione ogni mese;Un pezzo di carta con scritto:“il sig.Tizio Caio” ha effettuato 1 corso da:aiuto cuoco\e\o\marinaio\motorista\manutentore\rigger etc che potrebbe essere utile, a questi soggetti, per il loro reinserimento nel mondo del lavoro. Il motoveliero potremmo anche utilizzarlo in ogni porto come palco x comizi con loghi M5S sulle vele! RISPONDIMI! N.B.: Si tratta di 1 iniziativa per passione dove nessuno ci guadagna! Tel. 3386007516 pierangelo.bellettini@gmail.com
    • v man Utente certificato 4 anni fa
      Questa lettera l'ho già letta più di una volta. Però scusa, dovresti anche cercare di attenerti al tema del post. Inoltre non si capisce esattamente il messaggio. Nel senso: cosa vorresti che facesse Beppe a tal proposito? Ti consiglio di inviarla direttamente nella posta a lui dedicata se vuoi avere solo una minima speranza di contattarlo. Però il tuo, mi sembra più un caso in cui dovresti forse cercare di trovare delle persone con cui condividere questo bellissimo progetto. Beppe adesso ha 1 miliardo di problemi a cui pensare. Cerca di rendertene conto. Ciao.
  • WWW.DEMOCRAZIAPURA.IT 4 anni fa
    Vorrei vedere quante persone si sentono rappresentate da un Presidente che ha fatto distruggere le sue intercettazioni con Mancino!!!Nemmeno Berlusconi ha fatto distruggere le sue intercettazioni :-((
  • massimo Gangemi 4 anni fa
    io penso che le persone di ( buona volontà) dovrebbero guardare se stessi non perdere energie nel confronto, ma nel fare, organizzarsi e provare in prima persona. Poi naturalmente aggregarsi con chi condivide anche solo una parte del progetto e costruire e dare l'esempio. Fare come obbiettivo, no raggiungere. La meta non è nostra la meta è Ego, ma il fare insieme è felicità, fare con saggezza, anche se poi sembra di non farcela. Ma quando un amico un fratello ti sussurra ci sono anch'io, allora abbiamo la forza il piacere di esserci,e non c'è sconfitta ma unione, il vero scopo dellUmanità
  • edgardo falzone 4 anni fa
    @gianni satta@ Scusami, per quanto possa essere d'accordo con te sull'art. 21 non c'è nessuna incongruenza. Lo statuto (sottoscritto anche da quel senatore in questione) dice chiaramente "Evitare la partecipazione ai talk show televisivi". E' codice di comportamento, non un elenco di costrizioni, quindi sono delle linee indicative (a cui se non ti attieni ci deve essere un buon motivo, ed è normale essere passibili di giudizio). Detto questo il mio giudizio da elettore è: sento parlare sto Mastrangeli e mi viene lo sconforto. Ma con il mio voto ho fatto eleggere un tizio del genere? Fanno bene per me a cacciarlo. Crimi sì è di certo comportato in maniera diversa, ed ha saputo usare il suo spazio. Mastrangeli oltre ad aver fatto il giro dei programmi televisivi non ha di certo saputo usare il suo/i suoi spazio/i. Se tu PARLAMENTARE infrangi le regole che hai sottoscritto devi farlo sensatamente, deve avere un senso. Oltre al fatto che è CRIMI il portavoce, Mastrangeli è intervenuto a caso in giro in maniera insensata. E' manco a chiesto scusa. Per me va cacciato.
    • carlo s. Utente certificato 4 anni fa
      ma non dire fesserie, il senatore che vuoi cacciare ha fatto solo interviste, come le hanno fatto anche altri, ma lui non ha fatto brutta figura, c'è gente che tra noi non conosce la costituzione ...come la Lombardi, e tu si vede non hai visto le interviste.
    • Andrea P. Utente certificato 4 anni fa
      Concordo con Edgardo. Il fatto importante, da sottolineare è questo. In genere nei Talk i politici vanno solo a fare campagne elettorali e raccontare falsità (come ieri la Mussolini: "noi lavoriamo, e il Movimento no"... peccato che nessuno sappia che lavoro faccia la Mussolini). Mastrangeli si presenta in TV per dire che parla solo con il presentatore, e poi quando apre bocca non dice nulla di utile. E' logico che dà una brutta impressione del movimento e che si lascia poi attaccare in libertà dagli altri politici in studio. Si chiama autodistruzione senza senso. Una persona con un minimo di intelligenza lo capisce. Io penso che sia autopubblicità per fare carriera altrove, approfittando dell'unico mezzo che ora gli possa dare un minimo di sfogo, il Movimento stesso.
    • piero p. Utente certificato 4 anni fa
      ciao Edgardo di norma sono un po'prolisso.ora mi limito a dirti:CONCORDO CON TE!!! ammetto di essermi vergognato un tantino...quando invece ho ascoltato il 27enne carlo,neo-parlamentare di Avellino,in diretta telefonica con ZUCCONI(Radio Capital)li...li mi è venuto da piangere!buona salute a tutti da amogaia m5s AL.
    • edgardo falzone 4 anni fa
      Ma se Mastrangeli non è obbligato dalla sua coscienza a far parte di questo "sottosistema", perchè ne fa parte? Libertà democratica in questo caso non può essere totale, perchè è vincolata delle regole e da quei comportamenti ben definiti nello statuto. Cazzo.
    • v man Utente certificato 4 anni fa
      Lo sappiamo tutti benissimo, Mastrangeli per primo. Sembrerà un po' ignorantello, ma non è fesso! Il m5s è un sottosistema nel sistema,fatto di regole e comportamenti che la società che lo compone deve rispettare. Ma nessuno è obbligato a farvi parte. Quindi ognuno è libero di partecipare alla libertà democratica prevista dal sistema regolato dall'art. 21 Cost.
  • v man Utente certificato 4 anni fa
    Ecco un altro che non ha il coraggio di assumersi la responsabilità delle proprie azioni. Io faccio la denuncia, ma a metterci la faccia deve essere sempre e solo Beppe, vero? Ma facciamoci un bell'esamino di coscienza tutti quanti! Siamo solo un popolo di codardi, a partire dai nostri genitori, che invece di darci una mano e capire che gli stiamo chiedendo aiuto per cambiare, continuano a tenersi i loro privilegi, forse convinti dal fatto che, tutto sommato, loro possono provvedere ai nostri bisogni, per cui è meglio non rischiare. E invece in questo modo ci mortificano nell'anima! Fossi Beppe manderei tutti a fare il c78o a reti unificate! Non siamo degni di lui!
  • Gianni Satta 4 anni fa
    Carissimo Grillo Ti stimo molto e credo che sei una persona troppo intelligente per soprassedere a quanto sto per dirti, non è una critica ma a mio modesto parere una ponderata considerazione. Ossia, ieri ho assistito alla trasmissione quinta colonna dove un senatore grillino ha manifestato il proprio dissenso adducendo a propria diffesa l'art. 21 della costituzione della Repubblica. Ora permettimi di dire che nessuno si può arroccare il diritto di vietare in qualsiasi forma la libera espressione del pensiero e il partecipare a pubbliche opinioni, in quanto questo è un diritto che spetta a qualsiasi cittadino e il venir meno di questo diritto genera un stato di oppressione, questo non lo si può permettere se si ha a cuore la democrazia. Credo dunque che sia opportuno rivedere un attimino questa incongruenza che sta disorientando non poco la pubblica opinione e espone alla berlina gli eletti del movimento cinque stelle. Dando origine, dunque, a un malcontento che può spazzare via i consensi accumulati sino a ora e offre gratuitamente agli avversari il fianco scoperto. Cordialità P.S. Esprimo parere contrario, visto quanto sopra, all'espulsione del senatore incriminato per aver participato a qualche trasmissione televisiva. Ciao
    • Marco Laudiano Utente certificato 4 anni fa
      *tifoseria PIDDINA (scusate)
    • Marco Laudiano Utente certificato 4 anni fa
      Innanzitutto, nessuno lo sta sbattendo in galera, per cui parlare di processo o balordaggini del genere è soltanto una provocazione da asilo. Purtroppo, poi, le TV di regime ci marciano sopra: la Gruber fa i sorrisetti a Renzi, il TG3 tuona indignato, i deputati M5S danno spiegazioni che peggiorano la situazione. Dare in pasto alla stampa di regime una vicenda del genere senza spiegarla adeguatamente è come offrire miele all'orso Yogi. Poi vado nel blog del Fatto a scannarmi con la tifoseria puddinga, però devo dire che ci si trova in seria difficoltà.
    • RodolfoVR 4 anni fa
      Se da un lato chiunque ha diritto a manifestare la propria opinione, dall'altro un movimento che vuole essere il portavoce del popolo, non può e non deve permettere che la voce e l'idea del singolo prendano il sopravvento sulla voce del popolo, è quindi evidente che un portavoce del popolo non può rispondere ad una domanda senza prima aver consultato il popolo o quantomeno una larga parte dei suoi rappresentanti. Al di là comunque da questo ragionamento che lei può condividere o meno, queste sono le regole del MoVimento che il rappresentante sottoscrive prima di essere eletto. Chi contravviene a queste regole, non solo mette se stesso davanti al popolo ma disattende una promessa liberamente fatta. Se infatti è vero che chiunque "voglia" essere eletto deve fare quella promessa, non è assolutamente obbligatorio proporsi quale candidato se non si è in accordo con tale regola. Se mi permette vi sono altri partiti in cui le promesse valgono meno dell'aria che si sposta nel farle, questo NON è il caso del MoVimento.
    • Marco A.- Empoli 4 anni fa
      Gent.mo sig. Gianni, credo che Lei si riferisca alla vicenda Mastrangeli. Il “nostro” senatore ha deciso di candidarsi per il M5S accettando di firmare (e non credo che nessuno gli abbia puntatola pistola alla tempia) un regolamento che prevedeva espressamente, tra le altre regole, il divieto di partecipare ai talk show. Il sig.Mastrangeli è andato in televisione più volte sostenendo di non aver partecipato al talk show ma di aver “semplicemente” rilasciato un'intervista. In realtà, secondo il mio parere, partecipare dallo studio o dall'esterno e interloquire con il conduttore e con gli altri ospiti non fa molta differenza. Il Senatore, che sinceramente non mi ha fatto una buona impressione come persona (ma questa è una mia opinione personale), secondo me è un furbo di tre cotte: sapeva benissimo che sarebbe stato espulso dal M5S ma sa anche che rimarrà in Senato per tutta la legislatura e, dal momento che uscirà dal M5S e rimarrà come indipendente, manterrà tutti i compensi a lui spettanti diversamente da quanto stabilito dal regolamento prima accennato (ripeto, firmato senza alcuna costrizione)! Le faccio un invito: vada sulla pagina facebook del Mastrangeli e legga alcune informazioni che lo stesso ha pubblicato. A me ha incuriosito il fatto che risulta dipendente del Ministero dell'Interno “in quiescenza dal 2007 per infortunio sul lavoro”. A prescindere da ciò io personalmente, in quanto iscritto al M5S, se chiamato a decidere sull'espulsione del Senatore dal gruppo darò il mio assenso. Cordiali saluti
    • Saverio Leoni 4 anni fa
      "Nell'ordinamento giuridico italiano si ha una pluralità di fonti di produzione; queste sono disposte secondo una scala gerarchica, per cui la norma di fonte inferiore non può porsi in contrasto con la norma di fonte superiore (gerarchia delle fonti). [...] Al primo livello della gerarchia delle fonti si pongono la Costituzione e le leggi costituzionali (fonti superprimarie)."
    • edgardo falzone 4 anni fa
      Scusami, per quanto possa essere d'accordo con te sull'art 21 non c'è nessuna incongruenza. Lo statuto (sottoscritto anche da quel senatore in questione) dice chiaramente "Evitare la partecipazione ai talk show televisivi". E' codice di comportamento, non un elenco di costrizioni, quindi sono delle linee indicative (a cui se non ti attieni ci deve essere un buon motivo, ed è normale essere passibili di giudizio). Detto questo il mio giudizio da elettore è: sento parlare sto Mastrangeli e mi viene lo sconforto. Ma con il mio voto ho fatto eleggere un tizio del genere? Fanno bene per me a cacciarlo. Crimi sì è di certo comportato in maniera diversa, ed ha saputo usare il suo spazio. Mastrangeli oltre ad aver fatto il giro dei programmi televisivi non ha di certo saputo usare il suo/i suoi spazio/i. Se tu PARLAMENTARE infrangi le regole che hai sottoscritto devi farlo sensatamente, deve avere un senso. Oltre al fatto che è CRIMI il portavoce, Mastrangeli è intervenuto a caso in giro in maniera insensata. E' manco a chiesto scusa. Per me va cacciato.
  • Nicol Danger Utente certificato 4 anni fa
    Avere il 19% in Friuli è anche più di ciò che ci aspettavamo. Io vedo i miei parenti: Tutti quelli sopra i 60 guardano la tv smarriti e i loro consensi vacillano continuamente seguendo questa o quella dichiarazione. Purtroppo ha più memoria storica la generazione dei 40enni. Sai quanti dicono, con il sollievo di chi trova qualcosa di nuovo nel vecchio merdaio politico, "AHH, ALLA PROSSIMA VOTERO' RENZI..." E' inutile, Renzi è il fighetto che le donne 60 vorrebbero come figlio! Un piccolo berluschino.. E la Serracchiani, cosa credete? E' solo una faccia pulita e carina messa a coprire i vecchi bavosi voltagabbana della pseudo-sinistra.
    • fulvio randazzo Utente certificato 4 anni fa
      Così il nuovo non c'è mai tutti sono uguali e anche quando sono diversi sono comunque segnati dai loro padri e dal loro passato. Ragionamento in cui solo io ho ragione e gli altri hanno sempre torto. Un difetto umano molto diffuso che non fa fare passi avanti. Il motto fondamentale del movimento deve rimanere Competenza e Rettitudine, i giovani o i nuovi non si condannano in anticipo ma si giudicano su questi parametri durante e al termine del mandato.
    • Nicol Danger Utente certificato 4 anni fa
      Credo anche io che parte dei sostenitori/elettori/attivisti del M5S siano un pò pecoroni. Purtroppo i popoli sono in gran parte formati da pecoroni. Ma io seguo Grillo da quando ero ragazzino, seguo la politica assiduamente da 5 anni, ho qualche ricordo su DC, Pentapartito, Fiat, anni di piombo, Cossiga, Scioperi di Una Vera Sinistra Partecipativa Efficace, crescita e morte dei sindacati, svalutazione della lira per controllare lo sviluppo economico, Gelli, Cancelliere Kohl CHE CI SCHIFAVA, Prodi che insisteva per farci entrare nell'Euro..e un sacco di altra roba. Perdonami, Salvatore, se pecco di superbia ma non mi sento un pecorone. CHI, OGGI, HA DAVVERO BUONA FEDE NON PUò ADERIRE AL PD E A NESSUN PARTITO. Renzi è un fighetto che vuole svecchiare l'immagine della sinistra: basta con i pelati col sigaro e i completi beige (marketing) e vai con i fighetti rampanti e carini. Che, però, salvano il culo a Burleska, D'Alema, Banche e Mercati che affamano i paesi in difficoltà. Renzi, Serracchiani e pure Vendola sono SOLO FACCE NUOVE A COPRIRE I VECCHI INCIUCI.
    • Roberto B. Utente certificato 4 anni fa
      che renzi faccia parte di un sistema marcio è innegabile ! .. considera che ha fatto cambiare la legge sul parlamento pulito, mettendo a 2 anni in caso di condanno lo sbarramento, lui, renzi che è stato condannato ad un anno e 8 mesi per aver rubato soldi pubblici !
    • Maurizio salvatore 4 anni fa
      Sai cosa dispiace e che noi tutti stiamo perdendo l'obbiettivita nella politica e nei politici e su delle persone nuove della politica come renzi che dice cose molto simili al m5st però siccome fa parte di uno schieramento politico lo vogliamo x forza identificare co m e loro i vecchi della politica i vari bersani dalema ecc ecc e non riusciamo a vedere il meglio ma solo il peggio : il fichetto , il berluschino ecc ecc solo xche grillo ci sta ficcando in testa che sono tutti uguali tutta la stessa razza e solo i suoi sono tutti cValieri senza macchia e senza paura ma non diciamo cazzate questo è un discorso sbagliato in tutti i campi non solo nella politica
  • alvise fossa 4 anni fa
    CIAO BEPPE, GIUSTO CHIARIMENETO,ALESSANDRO ALVISE
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus