Salute: carni imbottite di antibiotici, vediamoci chiaro

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di MoVimento 5 Stelle Camera

La diffusione di batteri resistenti a qualunque farmaco è un rischio potenzialmente enorme, troppo grande per non provvedere immediatamente ad avviare tutti gli studi e gli accertamenti necessari. Per questo chiediamo al ministro Lorenzin quali misure intenda adottare al fine di ridurre la presenza di antibiotici negli alimenti e se intenda sia introdurre l'obbligo della ricetta elettronica, allo scopo di tracciare i farmaci veterinari, sia avviare un'indagine sulla diffusione dei batteri resistenti agli antibiotici in Italia".
Questo nostro atto prende principalmente spunto dalla puntata della trasmissione Report, andata in onda lo scorso 29 maggio. sui batteri resistenti agli antibiotici. Nel corso dell'inchiesta sono state mostrate le condizioni di vita degli animali allevati all'intero dello stabilimento emiliano del produttore di carni Amadori, costretti in condizioni igienico sanitarie inaccettabili. Per questa ragione chiediamo anche al ministero di avviare un'ispezione ministeriale a partire da tale stabilimento.

Più in generale negli allevamenti intensivi è molto diffuso l'uso di antibiotici somministrati agli animali, al fine di sopperire alle condizioni igieniche precarie e alle infezioni causate dal sovraffollamento. Secondo i dati forniti da Report, in Italia, sono allevati intensivamente 30 milioni di animali, per un consumo totale di 1300 tonnellate di antibiotici;

il sovradosaggio e la diffusione degli antibiotici negli allevamenti intensivi sembra stia causando la formazione di batteri sempre più pericolosi e aggressivi, resistenti a tutti i farmaci esistenti. A tal proposito l'Unione Europea ha commissionato uno studio sugli intestini degli avicoli al macello provenienti da allevamenti intensivi e sono state riscontrate preoccupanti percentuali di batteri resistenti ai farmaci. Inoltre, si stanno già manifestando i primi casi di batteri resistenti agli antibiotici e ai medicinali di ultima generazione.

Di fronte a questo rischio riteniamo necessario mettere in campo tutte le misure di controllo necessarie e, nell'interrogazione a firma Silvia Giordano, chiediamo anche al ministro di indicare quali provvedimenti intenda adottare, in coordinamento con l'Istituto superiore di sanità, al fine di migliorare le tutele per la sicurezza e per la salute dei consumatori e degli animali stessi.

CONTINUA IL #CAMBIAMOTUTTO TOUR - Le dirette streaming saranno trasmesse dalla pagina Facebook del MoVimento 5 Stelle.

Ecco il calendario con date, luoghi, piazza, orari e i portavoce che partecipano (in grassetto sono evidenziati i portavoce che intervengono sul palco, gli altri saranno in piazza per confrontarsi con i cittadini):
OGGI 13 giugno - CATTOLICA per Mariano Gennari sindaco alle 16 in Piazza del Mercato con Di Battista, Sarti, Sorial, Spadoni, Dell'Osso, Dell'Orco, Ciampolillo, Bonafede
OGGI 13 giugno - CASTELFIDARDO per Roberto Ascani sindaco alle 18 in Parco Delle Rimembranze con Di Battista, Sibilia, Fico, Cecconi, Fabio Massimo Castaldo, Terzoni, Agostinelli
14 giugno - NETTUNO per Angelo Casto sindaco alle 17 in Piazza del Mercato con Di Battista, Frusone, Micillo, Lombardi, Gallo, Fabio Massimo Castaldo, Lucidi, Fraccaro, Blundo, Fico, Zolezzi, Baroni
14 giugno - GENZANO DI ROMA per Daniele Lorenzon sindaco alle 19 in via Piave al Parco dell'Olmata con Di Battista, Fattori, Fabio Massimo Castaldo, Fico, Baroni, Lucidi, Frusone, Fraccaro, Vignaroli, Blundo,
14 giugno - MARINO per Carlo Colizza sindaco alle 21 in piazza San Barnaba con Di Battista, Di Maio, Lombardi, Fraccaro, Fabio Massimo Castaldo, Lucidi, Frusone, Gallo, Vignaroli, Blundo, Fico, Zolezzi, Baroni
15 giugno - PORTO EMPEDOCLE per Ida Carmina sindaco alle 16.30 in Piazza Kennedy con Di Battista, Giancarlo Cancelleri, Ignazio Corrao, Di Stefano, Vincenzo Maurizio Santangelo, Gallo, Vignaroli, Puglia, Giarrusso, Fico
15 giugno - FAVARA per Anna Alba sindaco alle 18.30 in Piazza Cavour con Di Battista, Giancarlo Cancelleri, Ignazio Corrao, Di Stefano, Vincenzo Maurizio Santangelo, Gallo, Giarrusso, Fico
15 giugno - ALCAMO per Domenico Surdi sindaco alle 22 in Piazza Ciullo con Di Battista, Giancarlo Cancelleri, Ignazio Corrao, Lupo, Di Stefano, Vincenzo Maurizio Santangelo, Gallo, Puglia, Fico
16 giugno - TORINO per Chiara Appendino sindaco alle 21 con Di Battista, Fico e altri portavoce
17 giugno - ROMA per Virginia Raggi sindaco alle 18 con Di Battista, Di Maio e altri portavoce

Tappe precedenti:
10 giugno - CARBONIA per Paola Massidda sindaco alle 18 in Piazza Marmilla con Di Battista, Corda - Bonafede
11 giugno - PISTICCI per Viviana Verri sindaco alle 18 in Piazza Elettra - Marconia con Di Battista, Liuzzi, Sibilia, Tofalo, Scagliusi
11 giugno - GINOSAper Vito Parisi sindacoalle 19.30 in Piazza Marconi con Di Battista, Rosa D'Amato, Lezzi, Scagliusi, Buccarella, Sibilia, Tofalo,
11 giugno - NOICATTARO per Raimondo Innamorato sindaco alle 21 in Piazza Dossetti con Di Battista, Brescia, Scagliusi, Lezzi, Buccarella, Sibilia, Tofalo
11 giugno - CHIOGGIAper Alessandro Ferro sindaco alle 21 in Piazza XX Settembre con Di Maio, Endrizzi, Fantinati, D'Incà, Cozzolino, Gallo, Cappelletti, Girotto, Da Villa
12 giugno - VIMERCATEper Francesco Sartini sindaco il 12 giugno alle 11 in Piazza Castellana con Di Maio, Di Stefano, Marco Valli, Toninelli, Crimi, Eleonora Evi, Endrizzi, Carinelli, Di Stefano, Sorial, De Rosa, Micillo, Ciampolillo, Buffagni, Corbetta
12 giugno - SAN MAURO TORINESE per Marco Bongiovanni sindaco alle 16 in Ponte Vecchio con Di Maio, Di Stefano, Tiziana Beghin, Laura Castelli, Ivan della Valle, Fabiana Dadone, Alberto Airola, Chimenti, Gallo, Sorial, Crippa, Baroni
12 giugno - ALPIGNANO per Cosimo Di Maggio sindaco alle 18 in Piazza Caduti con Di Maio, Tiziana Beghin, Laura Castelli, Di Stefano, Crippa, Ivan della Valle, Fabiana Dadone, Alberto Airola, Chimenti, Gallo, Sorial
OGGI 12 giugno - PINEROLO per Luca Salvai sindaco il 12 giugno alle 20 in Piazza del Duomo con Di Maio, Tiziana Beghin, Laura Castelli, Ivan della Valle, Fabiana Dadone, Alberto Airola, Di Stefano, Chimenti, Gallo, Sorial, Crippa
12 giugno - ANGUILLARA SABAZIA per Sabrina Anselmo sindaco alle 21 in Piazza Del Molo con DI Battista, Castaldo, Ruocco, Grande
12 giugno - TORINO per Chiara Appendino sindaco alle 21.30 in Piazza Valdo Fusi con Di Maio, Laura Castelli, Ivan della Valle, Fabiana Dadone, Alberto Airola, Sibilia, Di Stefano, Chimenti, Gallo, Sorial, Ciampolillo, Crippa, Baroni, Busto

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Giuseppe Quattrocchi 1 anno fa
    Inviare i NAS per controllare il latte ed i suoi derivati : formaggi,mozzarelle,latte in polvere da cui hanno origine i latti artificiali per i bambini no allattati al seno.
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 1 anno fa
    Tutte sciocchezze non c'e' nessun pericolo, ve lo dice Amadori!
  • Nadia Portolani 1 anno fa
    Spero che se andrete al governo,SUBITO,vi interesserete di questo grande problema..ETICO E SANITARIO..Intanto durante i tour che state facendo per le elezioni vorremmo già sapere cosa farete in proposito ... Questo è uno dei temi fondamentali per i cittadini,tutti consapevoli che ciò che mangiamo ci farà irrimediabilmente ammalare...vogliamo delle risposta subitoooo...grazie...Anche per quanto riguarda i pesticidi su frutta e verdura vorremmo saperne di più...buon lavoro...
  • Alessandro P. Utente certificato 1 anno fa
    Mettetevi nei panni dell'allevatore: senza antibiotici molti animali muoiono e il misero guadagno si azzera. Chi ha paura dei batteri eviti carne cruda. Essendo vincolati dal mercato globalizzato europeo non è possibile prendere alcun provvedimento serio poiché il libero mercato europeo farebbe chiudere le aziende vessate da ulteriori limiti.
    • loris metz 1 anno fa
      Ragionamento pratico il tuo. Aggiungo che se la gente cioè noi popolazione italiana, non volessimo polli, carni e insaccati, bistecche, ecc, ecc.. nella qualtit e scelta che vediamo nei supermercati, non servorebbero fare questi "escamotage" farmacologici. Proprio oggi ne parlavo con un amico: Non mi sono mai informato sull'invenduto di una macellaria e\o salumificio. Ma credo che superiamo comodi il 25%. Che ovviamente viene calcolato sul prezzo finale. Ma è anche un 25% di carne che viene prodotta per andare al "macero\spazzatura" tutto e solo per vere "ogni scelta possibile quando entriamo al supermarket". Per ora si tira avanti, "drogando" il mercato (Ovvero ad antibiotici per abbassare il costo di produzione carne) però tra 25 o 30 anni massimo quando arriviamo a 10 Miliardi di abitanti sul pianeta terra.. non sara che "cambieremo stile di vita" ma che "DOVREMO farlo! O ammazzarci l'un l'altro. Cosi è sostenibile fino a TOT popolazione mondiale. Non so quanta gente serve per far "collassare questo sistema" di sostentamento. Sicuro oltre TOT gente, si dovra limitare all'allevamenti intensivi & CO. Sempre che non ci sterminiamo prima con guerre, disastri, ecc... siamo TROPPPI! (E si centra con antibiotici perchè per sostenere tutto questo di va avanti a farmaci..) Vedete voi... Loris Metz
    • gelonese domenico 1 anno fa
      non so potrebbe funzionare largento collaidale come antibiotico,senza tossicità e effetti collaterali.io lo uso da tempo x i miei animaletti e x me con successo..........
    • pierpaolo spaggiari 1 anno fa
      Non sono d'accordo. Pagherei la carne di pù, se con assoluta certezza, potessi sapere se l'animale è stato allevato rispettando la sua dignità. Si verrebbe a creare quel valore agiunto tale da svincolarsi dalla logica dell'allevamento intensivo. In sostanza tu allevatore se mi rispetti la dignità dell'animale, con regole certe e controllabili, io consumatore ti riconosco il tuo buon lavoro e te lo premio. C'è tanto da fare ma solo così se ne esce.
  • Alessandro L. 1 anno fa
    Tra l'elenco dei batteri resistenti a tutto c'è anche quello denominato PD ?
  • Simone Pianetti 1 anno fa
    Concordo! Finiamola di indignarci e di accettare impassibili tutte le "degenerazione" di oggi.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus