Il pd contro il reddito di cittadinanza

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
pd_contro_reddito_cittadinanza.jpg

"Renzi(e, ndr) ribadisce ancora una volta con assoluto cinismo il suo netto NO al reddito di cittadinanza o al reddito minimo garantito dimostrando di non aver capito niente come al solito. Renzi(e, ndr) afferma: "sono contrario al reddito di cittadinanza perché non sono d'accordo sul fatto che crei posti di lavoro". Questa dichiarazione non fa altro che confermare l'assoluta inadeguatezza di Renzi(e, ndr), infatti, il reddito di cittadinanza o il reddito minimo garantito è un ammortizzatore sociale destinato a coloro che si trovano drammaticamente fuori dal mercato del lavoro e sono sprovvisti di un qualsiasi reddito necessario al proprio sostentamento. Renzi(e, ndr) conferma in pieno la linea del pd che preferisce l'indigenza e i suicidi piuttosto che erogare un reale aiuto umanitario a nostri connazionali disperati in condizioni di estrema difficolta'. il prossimo mese di maggio riflettete bene sullo spietato cinismo di certi vergognosi rifiuti quando vi troverete all'interno della cabina elettorale." Marco T.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Guy Fawkes 3 anni fa
    Il reddito di cittadinanza, così come lo propongono quelli del M5S che, ribadiamolo per chi ancora non ha capito, prevede che chi è in disoccupazione percepisca tra i 600 e i 1000 euro mensili a patto che si iscriva nei centri per l'impiego (riformati e funzionali non le schifezze che sono ora) e con la possibilità di rifiutare un massimo di tre offerte di lavoro, al terzo rifiuto perde il diritto al reddito di cittadinanza. Ma chi può opporsi ad una cosa tanto sensata e tanto importante per coloro che vorrebbero lavorare ma non possono..persone che hanno comunque il diritto a vivere dignitosamente??! Sai che c'è? C'è che il PD non è un partito che pensa alla gente perchè vivono grazie ai soldi che ciucciano insieme al PDL ai lavoratori italiani.
    • Annunziata Rabbone 3 anni fa
      L'idea in se sarebbe pure giusta, però: 1) il lavoro non c'è e pertanto i disoccupati percepiranno dai 600 ai 1000 euro per stare a casa vita natural durante, a fronte di gente che lavora a 800 euro al mese. Non devono essere consentiti rifiuti a proposte di lavoro. 2) il reddito di cittadinanza è dato anche agli stranieri senza tenere conto da quanto tempo sono residenti in Italia? Perchè se è così avremo un'invasione di stranieri fagnani che vengono qua a vivere sulle spalle degli italiani. Tanto possono rifiutare fino a 3 volte!!!! Tenuto conto di quanto lavoro c'è in giro prenderanno 1000 euro al mese per anni. 3) sapete quante finte separazioni ci saranno per far figurare un reddito basso in famiglia? Ci saranno un sacco di madri sole disoccupate che percepiranno i soldi e padri di famiglia che risulteranno in stati di famiglia a parte e con regolari stipendi. Il tutto, pur vivendo di fatto sotto lo stesso tetto. 4) i conti ve li siete fatti bene? Siete sicuri che i tagli al costo della politica bastano per mantenere tutti i disoccupati, compresi quelli che arriveranno in massa da fuori? O poi dovranno cominciare a pagare quelli che prendono 800 euro lavorando? Ho troppi dubbi su questa proposta.
  • stefano mathi 3 anni fa
    Prima il M5S parlava di un reddito per tutti e senza condizioni, anche per chi non ha voglia di lavorare. Ora è legato alla ricerca del lavoro. E come lo si trova in Italia? Nei tanti commenti leggo: ho inviato migliaia di cv, ho girato per le aziende? Quali aziende, tolti i capannoni delle periferie, essendo ben visibili, e i marchi famosi. Tutto con internet? E se non esistesse più, come fino a 20 anni fa? Solo le pagine gialle e solo della propria città? Per girare serve una macchina. E mantenerla costa. Costa anche trasferirsi altrove, anche di 150 km, per cercare lavoro. E dove vado? Per una società complessa i lavori sono sterminati, improbabili, di nicchia, specifici. Il M5S parla di 600 euro di reddito, rispetto ai precedenti 1000. Attualmente abbiamo ancora l'indennità di disoccupazione ridotta per gli stagionali, le famose 68 giornate: 300 euro medi per max 6 mesi. Come dire 150 euro mensili all'anno. La mia idea di reddito minimo dovrebbe essere di 300 euro medi(250-350 divisi per residenza e favorendo i paesini di provincia e di montagna) per tutti i disoccupati/inoccupati per scelta italiani (o dopo 4-5 anni di cittadinanza) e senza condizioni. Quanto costerebbe? Tanto ma non tantissimo. In parte si recuperebbe dall'indennità ridotta, in parte dal ritorno Iva e soprattutto tagliando lavoratori e posti di lavoro inutili o non indispensabili e soprattutto con una piccola rendita sui grandi capitali, come proponeva Ferrero. Resta il buco nero delle casalinghe ufficiali, tipo 5 milioni. Senza di loro saremmo a quota 8-9 milioni, ossia 35 miliardi di copertura all'anno. Naturalmente va riformato il centro per l'impiego, di fatto inesistente, e il modo di assumere, anche a livello di mentalità, portati alle conoscenze, al caso, all'amico dell'amico. Pratica che andrebbe tassata maggiormente con sconti fiscali offrendo altrettanti sconti per chi assume tramite centro per l'impiego e con inserzioni sui mass-media locali. Internet serve a pochissimo.
  • Gabriella M. Utente certificato 3 anni fa
    In ogni paese civile esiste il RdC o il RMG. Ma ovviamente l'Italia non è un Paese civile. Il PD, col pieno appoggio di quelle strane creature che si chiamano "sindacati", crede che elargendo a destra e a manca milioni di ore di CI (che sono molto più utili e vantaggiose agli imprenditori che non ai lavoratori) possa comprarsi questa etichetta e fregiarsi del merito di aver salvato tanti posti di lavoro. Niente di più sbagliato. E' pur vero tuttavia che il RdC, messo lì da solo e non inglobato in un progetto "reale" molto più ampio volto a creare effettivamente nuova occupazione, diventerebbe solo un costo sterile ed inutile, che il nostro Paese non potrebbe sostenere più a lungo di 6 mesi. Perché, parallelamente, questo tempo di 6 mesi, deve essere quello massimo in cui ogni soggetto abile al lavoro dovrebbe poter trovare occupazione e sappiamo benissimo che da noi è pura utopia. Ben venga il reddito di cittadinanza, che nel suo piccolo aumenterebbe la disponibilità di denaro in circolazione e quindi una significativa spinta all'economia produttiva, ma solo dopo aver messo in campo una concreta politica per il lavoro, che deve avere tre capisaldi basilari: 1-una "vera" riduzione del cuneo fiscale (attuabile con una riscrittura totale del sistema fiscale) e non le solite mancette da fumo negli occhi 2-investimenti "seri" per le nuove tecnologie e relative formazioni ma soprattutto per il recupero delle nostre più grandi risorse: turismo, beni culturali e Made in Italy (alla faccia della Merkel) 3-norme estremamente severe per tutti gli imprenditori, che dopo aver beneficiato ampiamente degli ammortizzatori sociali, intendono traslocare all'estero. Chi è stato aiutato, deve essere costretto a rimanere in Italia, pena la restituzione di tutti gli aiuti. Non ha i capitali? Poco male: le aziende diventano di proprietà dei dipendenti. Non è una ricetta complicata se c'è una vera volontà politica di realizzarla
  • salvatore palumbo 3 anni fa
    Io sono un umile padre di famiglia che ha perso il lavoro,che per poco che era mi permetteva di vivere con tante difficoltà che non sto a ripetere perchè, le sappiamo tutti,si tutti tranne chi dovrebbe pensare soprattutto a queste tematiche come lavoro,scuola,e servizi vari che servono a che una società viva e prosperi. Quello che non capisco come si possa mettere in discussione quello che da sempre viene sbandierato, da tutte le forze politiche parlo di tutti i valori che noi tutti aspiriamo che ci sono state inculcate fin da piccoli. Allora perchè è dovuto arrivare Beppe Grillo a confermare, quello che io personalmente non mi aspettavo fosse vero si perchè visto come tutto sta andando, quello che dice il movimento di Grillo è tutto vero. E questo mi preoccupa e non poco,per il fatto che tutto questo significherebbe che le persone come me in questa società sono poco più che delle nullità,questa è la mia impressione alla luce dei fatti che stanno avvenendo in questo paese.Persino una nullità come me si ribellerà a questo stato di cose.
  • Maurizio Sarlo 3 anni fa
    Il Reddito di Cittadinanza è un principio "sacro" del "buon progetto"! Servono il "buon Pastore" (leggi Persone come Beppe Grillo) ed il "buon progetto". E nel "buon progetto" serve tarare un nuovo paradigma economico-sociale: nel quale far emergere il miglior altruismo al posto del più esasperato, ipocrita e ignorante egoismo (attualità di sempre). Gli ingredienti del "buon progetto" devono però superare in creatività gli egoismi promossi nella Storia sino ad oggi. Quindi, alla Sovranità Monetaria, alla nazionalizzazione dei servizi strategici, serve superare l'abominevole istituto delle tasse. La soluzione c'è, eccome se c'è! L'economista migliore al Mondo, Antonino Galloni la propone da tempo con arguta lungimiranza.
  • roberto di patrizi 3 anni fa
    Ho quasi 50 anni. Un anno e mezzo fa, ho perso il lavoro che avevo da 15 anni perché, a causa della "crisi", sono stato risucchiato nella riduzione del personale. Per 6+2 mesi ho percepito la disoccupazione. L'ufficio di collocamento non è stato ancora in grado di ricollocarmi. Ho spedito e continuo a spedire quotidianamente il mio cv, ma niente. Sono 6 mesi che non pago l'affitto di casa. Per fortuna il proprietario è una brava persona e non ha ancora preteso niente. Ma prima o poi... Il reddito di cittadinanza mi aiuterebbe, certo, ma un lavoro sarebbe senz'altro risolutivo per la mia situazione. E più dignitoso.
    • Stefano Simeoni (elmagicosimeoni) Utente certificato 3 anni fa
      Scusami caro, ma il lavoro con la dignità non c'entra nulla. Ci hanno convinto che dobbiamo essere schiavi per un tot di ore al giorno solo per vivere. Per VIVERE, cazzo. Il diritto alla vita è sacrosanto per natura. Ps: il reddito di cittadinanza esiste in quadi tutti i paesi avanzati.
    • Rocco D. Utente certificato 3 anni fa
      ma il reddito di cittadinanza serve finchè sei disoccupato ma poi far funzionare i centri per l'impiego è VITALE...son loro che devono sbattersi per trovarti l'impiego al posto di stare li a non fare nulla e costarci circa 500 milioni di euro all'anno!!! informazione è questa che ci vuole...negli altri paesi europei il reddito minimo o di cittadinanza come lo si vuol chiamare esiste e serve a dare un minimo di dignità a chi ha perso il lavoro specialmente per chi ha una certa età...poi c'è da dire che questi soldi vengono immessi nell'economia perché la persona spende per vivere. Questo ci è stato chiesto dall'Europa stessa fin dagli anni 90 ma nessun politico l'ha voluto fare....hanno preferito mettersi loro in tasca i soldi piuttosto che darli al disoccupato! apriamo gli occhi, informiamoci e poi verrà naturale mettere una croce sul M5S.
  • Antonello Contu 3 anni fa
    Ho giá commentato in precedenza , ribadisco : Renzi preferisce dare il vitalizio alle migliaia di clandestini che sbarcano in Italia . mentre gli Italiani senza lavoro non hanno diritto a niente
  • Domeico Scopelliti 3 anni fa
    Ci sono degli esempi di paesi extraeuropei es."Ausralia" una a caso tanto per capirci. Si al reddito minimo per poter vivere.Condizione primaria essere iscritto nelle lste di collocamento ed essere disponibile a qualsiasi lavoro dal momento che si rifiuta non si ha più diritto a tale reddito e viene cancellato. Semplice quanto disarmante a prova di furbi e fannulloni...In Itala è troppo difficile attuarlo? Ci sono tanti mestieri e lavori umili ma dignitosi...Mettiamoli alla prova...
  • Lucio B. 3 anni fa
    Sono d'accordo per il reddito di cittadinanza. Ma occorre che i beneficiari di questo sostegno economico, necessario per perdita di lavoro o altro, diano il loro contributo nella società, rendendosi disponibili in attività di utilità sociale, anche part-time. Solo così si riesce a rendere produttivo l'impiego di fondi statali. Per questo, abolirei cassa integrazione e istituti simili.
    • Roberto R. Utente certificato 3 anni fa
      Grazie. Finalmente qualcuno ripropone ciò che io sto proponendo da circa 6 anni... forse nelle piazze sbagliate o forse con le persone sbagliate. Anch'io sono dello stesso parere... proponendo addirittura uno sgravio fiscale alle imprese che assumono in "emergenza" un disoccupato. Non è giusto dare una cassa integrazione o reddito di cittadinanza assolutamente gratuito. Anche rifornire gli scaffali di un supermercato può essere utile in attesa di migliore collocazione, e intanto ne guadagna la società, ne guadagna l'imprenditore, ma ancora di più ne guadagna il disoccupato anche in termini di dignità perché non sarà additato come parassita o mantenuto. Spero ci si arrivi a questa evoluzione del lavoro... e lo spero con il M5S.
    • Andrea B. Utente certificato 3 anni fa
      sono assolutamente d'accordo con il redditto di cittadinanza, fin tanto che non esca un lavoro
  • PANTALONE 3 anni fa
    Agli extra tutto pero', LI MORTACCO LORO E DE CHI LI VOTA
  • Marina Berardinelli 3 anni fa
    È fondamentale abolire la riforma Fornero sulle pensioni. Solo così si rimetterebbe in moto il ricambio generazionale nel mercato del lavoro. Prepensionare i disoccupati anziani e abolire la legge Biagi che ha precarizzato l'Italia.
  • chiari a. Utente certificato 3 anni fa
    sono stato in lussembuergo 5 anni fa e incontrando cittadini italiani mi spiegarono che li hai diritto al rerddito di cittadinanza ma devi andare una volta al mese presso aziende e chiedere se serve a loro manodopera se non serve ti firmano un foglio pre stampato dove dichiarano che hai fatto una domanda di lavoro non ricordo quante aziende devi contattare entro la fine del mese ma mi raccontavano che non puoi rifiutare più di due proposte di lavoro o perdevi il diritto al reddito di cittadinanza questo mi sembra giusto visto i soliti furbi
    • Daniela Termini Utente certificato 3 anni fa
      Bisogna riscrivere lo statuto,eliminare i partiti ladri e rimettere in gioco gli ideali...Renzi,un altro egoista che pensa solo a salvaguardare quel gruppo di massoni che purtroppo dirigono la stanza dei bottoni!
  • baracca paolo (itemme71) Utente certificato 3 anni fa
    sicuramente il reddito di cittadinanza è giusto introdurlo i un paese civile cosa che l'italia è ampliamente lontana dall'esserlo, purtroppo in mano al nostro sistema politico clientelare corrotto diventerebbe come sempre un altro strumento per ottenere voti da parte di chi detiene il potere e il mezzo per tanti nullafacenti per continuare a percepire soldi pubblici senza fare nulla. Prima di tutto bisogna riformare il sistema burocratico e politico del paese e la regolamentazione del mercato del lavoro altrimenti l'introduzione di questa giusta norma che viene applicata in tutta europa rischia di diventare il solito mangia mangia all'italiana. In italia i centri per l'impiego non ti trovano lavoro in germania si, se in germania dopo 3 proposte di lavoro ricevute e non accettate dal disoccupato, tale reddito viene tolto, in italia io da disoccupato in 6 mesi ho ricevuto 0 proposte nonostante fossi disposto a fare qualsiasi cosa, da elettricista ora faccio l'autista grazie a un amico perchè in italia il lavoro anche il piu umile lo trovi solo col passa parola o per conoscenze, tutto qua il problema di introdurre il reddito di cittadinanza, vanno modificate leggi sulle modalità contrattuali per i lavoratori visto che ormai il lavoro in italia è affidato alle agenzie interinali che per loro stessa ammissione dopo che ho inviato 500 curriculum dicono che i profili oltre i 35 anni sono poco spendibili sul mercato del lavoro, sotto i 30 anni ci sono i contratti di apprendistato, ergo si hanno 5 anni di massima possibilità per trovare lavoro dai 30 ai 35 il resto è lavoro sottopagato e/o disoccupazione, in questo contesto il sussidio per diritto di cittadinanza pare non un aiuto provvisorio in attesa di lavoro ma una soluzione perenne e quindi una mera utopia per il costo sociale a carico della comunità, prima si devono riformare i contratti di lavoro, abolire intermediari incompetenti come le agenzie interinali e sviluppare i centri per l'impiego come unico referente
  • Manuele V. Utente certificato 3 anni fa
    Pff..gli fà specie che un "comico milionario" (cit. Renzie) voglia dare ai cittadini bisognosi più di 80 denari..ehm Euro! ^.^
  • ALFONSO BRUNO Utente certificato 3 anni fa
    Non una croce sul movimento 5 stelle ......ma 10 croci e' il caso di dirlo in questo caso uno vale 10-100-1000......VINCIAMONOI e saranno cazzi.....
  • giuseppe . Utente certificato 3 anni fa
    e un cesso senza girare a torno. non saprei cosa auguragli .....(....................)
  • Federico Sorbilli 3 anni fa
    Il reddito di cittadinanza è una cosa giusta e moralmente degna di un popolo civile e democratico ma purtroppo il sazio non crede al digiuno i rappresentanti del popolo devono assolutamente abbandonare quella vecchia politica che ha portato il nostro paese al disastro economico sociale e democratico ora ci vogliono i fatti concreti e duraturi con più giustizia sociale il reddito di cittadinanza va dato a sostegno di tanti lavoratori che perdono il lavoro e di tanti giovani in cerca di lavoro che dia loro dignità e futuro per programmare la loro vita in questo modo ci sarebbe più impegno da parte delle istituzioni a creare posti di lavoro senza sprecare soldi pubblici per dare incentivi alle aziende che creano solo futuri disoccupati con contratti precari bisogna dare incentivi solo a quelle aziende che trasformano i contratti precari in contratti a tempo indeterminato dando dignità al lavoratore queste cose si possono e si devono fare tagliando drasticamente i costi della politica tagliando stipendi e pensioni doro eliminando tutti gli enti inutili comprese le partecipate che sono servite solo a creare poltrone per gli amici della vecchia politica bisogna rifare con la massima urgenza una nuova legge sulle pensioni che va ad eliminare tutti i danni economici e sociali causati dalla legge Fornero una legge che va applicata a tutti compresi i politici senza nessun privilegio queste sono le cose che un popolo civile e democratico si aspetta dai propri rappresentanti persone oneste e moralmente degne di poterli rappresentare basta ingrassare gli obesi della vecchia politica e i suoi adepti.
  • Rosa Strati Utente certificato 3 anni fa
    Si al redito di cittadinanza ; nel attesa che si cerca un lavoro .E non diventa una scusa pe non cercare un lavoro .Il governo in seguito si deve impegnare , per mettere a lavoro queste persone ,in modo che non , diventi un parassitismo.
  • miopaz 3 anni fa
    Ma i Sindacati che fine hanno fatto non si vedono e non si sentono PIU',PERCHE'??!!!""""
    • Gabriella M. Utente certificato 3 anni fa
      Perché sono stati, sono e continueranno ad essere più pagnottari, menefreghisti ed opportunisti degli stessi politici!! Faranno gli splendidi giusto ai comizi del 1° Maggio, poi torneranno velocemente nelle loro oasi felici, dove magnano beati con i contributi scippati ai lavoratori. C'erano dubbi??
  • Paolo Besso Utente certificato 3 anni fa
    L'ITALIA si potrà risollevare con: - apprendistato con FP in Azienda; - lavoro a tempo indeterminato; - 10% di partecipazione lavoratori in CdA Aziende con più di 100 dipendenti; - flessibilità in uscita con accordo aziendale; A livello macro governativo occorre riportare nei giusti binari: - il costo totale della P.A. locale e centrale DEVE ESSERE 1/5 del costo dell'INDUSTRIA, ENERGIA COMPRESA che sarà di 2/5, il costo del TERZIARIO DEVE ESSERE 1/5, IL RESTANTE 1/5 DEVE ESSERE RISERVATO A AMBIENTE, SCUOLA E RICERCA OBIETTIVO: TERZO MILLENNIO !! Per ciò: una programmazione OMOGENEA TERRITORIALE DI QUANTO SOPRA È INDISPENSABILE INTRODURRE il concetto di "REDDITO DI CITTADINANZA" alternando lavoro-formazione SENZA SOLUZIONE DI CONTINUITÀ MA eliminando: CIG, MOBILITÀ e altri strumenti simili.
  • miopaz 3 anni fa
    A Giuseppe Marino se tu facessi parte della Casta la penseresti cosi? E questo vale per tutti una volta che assapori il Potere perdi la testa W i Nostri che ancora resistono tranne qualcuno,comunque stavolta credi che e' la volta Buona e crediamo ci TUTTI....ITAlIANI. in PIEDI non inginocchiamoci MAI E MAI PIU' VinciamoNoi!!!!!
  • mariocasillo 3 anni fa
    Che l'autoritarismo di sinistra abbia sempre puntato sui capisaldi,quali occupazione dei media, pensiero unico tramite ignoranza,popolo allo stremo e' ormai noto dalla notte dei tempi!!Quello che credo oggi sia importante x noi del m5s sono le dichiarazioni del pregiudicato.Abbandonando le ideologie,ma non per questo fare accordi,bisogna pur con i necessari distinguo cavalcare la tigre del pragmatismo cercando di affondare definitivamente le pseudo/riforme di Renzi che vogliono cancellare la democrazia per attuare in pieno il programma eurotroika che vuole il controllo del nostro paese!
  • fabio pelliciari 3 anni fa
    con il reddito cittadinanza alk centro sud la disoccupazione skizza al 90%
  • Antonello Contu 3 anni fa
    È favorevole all'aiuto dei Clandestini , quello si Poveri veramente noi Italiani
    • Antonio T. Utente certificato 3 anni fa
      Ma la conosci la proposta del reddito di cittadinanza? Se la conoscessi non diresti questa madornale enormità.
  • massimo.vaccaielli@live.it 3 anni fa
    Appurato credo da qualsiasi persona con un minimo di quid che il reddito di cittadinanzs Non crea lavoro ma dovrebbe cercare di dare un minimo di sollievo per chi perde il lavoro o non lo trova ma nessuno dice a quanto ammonterebbe questo reddito e se lordo o netto,la tari o tardi o trise la paga il ticket lo paga insomma mi sembra una cosa un po' vaga indubbialbente utile ma da studiare molto ma molto a fondo per non favorire i soliti molti furbi italiani come i falsi invalidi etc....!!!!
  • Giuseppe Marino 3 anni fa
    Senza un lavoro e un reddito sufficiente per vivere non è vita non si è liberi non si ha dignità e non si è neppure più uomini. Chi non fa partire il suo programma elettorale dal rendere al cittadino condizioni di dignità ed uguaglianza effettiva vuole semplicemente il popolo stanco stressato e schiavo - che per l'appunto va a votare chi ogni tanto gli fa elemosina con generosa accondiscendenza - e non è di sinistra ne' cristiano ma solo ignobile sfruttatore e parassita se riserva a se stesso e ai suoi familiari lauti stipendi e prestigiosi incarichi. Forza ragazzi.
  • Vincenzo Di Gennaro 3 anni fa
    Penso che il reddito di cittadinanza non sia solo una soluzione al problema dell'indigenza e dei suicidi ma, molto probabilmente, secondo me, anche una soluzione del problema del lavoro in "nero". Con un reddito di cittadinanza, tutti i disoccupati ed inoccupati, tramite i centri per l'impiego, dovrebbero essere chiamati a fare, in determinati periodi di tempo (a sorpresa), dei lavori socialmente utili (ad esempio). Con questi impegni, secondo me, non si potrebbe più lavorare in nero ed anzi lo Stato potrebbe guadagnarci perchè, forse, solo così potrebbe emergere tutto il lavoro "nero", in quanto non converrebbe più (per chi lo fa) lavorare in nero. Con i conseguenti ricavi, naturalmente, come in altri Paesi europei, ci sarebbe bisogno di un reddito minimo garantito. Inoltre, i centri per l'impiego, potrebbero essere più funzionanti (altrimenti che ci sono a fare questi centri per l'impiego se non chiamano a fare dei lavori, nelle proprie possibilità, a chiunque sia disoccupato: "solo per far lavorare a chi è impiegato in questi centri"?). Inoltre, se emergesse tutto il lavoro nero, tutti potrebbero pagare anche meno tasse. Ma, chissà, forse io ho capito il motivo per cui quelli del PD ed altri partiti non siano d'accordo nell'istituire un reddito minimo garantito. Forse, penso che questo sia dovuto al clientelismo. Cosa potrebbero promettere i politici, magari, solo a chi dicono loro, se non un lavoro? Quindi, probabilmente, per quei politici che, magari, pensano solo a se stessi, l'istituzione di un reddito di cittadinanza non sarebbe conveniente perchè tutti avrebbero finalmente il minimo necessario per la sopravvivenza ed una vita dignitosa e, forse più nessuno si sottometterà ai politici, facendo i lecchini, con la speranza, in mancanza d'altro, di trovare un lavoro. Ma un lavoro, come da Costituzione, dovrebbe essere un diritto di tutti ed anche se non fosse stabile ci potrebbe essere l'aiuto di un reddito minimo garantito, in caso di mancanza di lavoro.
    • massimo.vaccaielli@live.it 3 anni fa
      tu dammi almeno 700 euro di reddito di cittadinanza e poi mi faccio qualche lavoro in nero per altri 5 o 600 euro e sto bene cosi,come tanti baby pensionati che conosco,si deve per forza tornare all'assunzione a tempo indeterminato e far uscire a 60 anni per la pensione affinche' ci sia uno scambio di tasse e contributi reciproco.
  • Pier Luigi Tenci Utente certificato 3 anni fa
    Così ci fu insegnato: ...Quali sono, o figlio di famiglia, i quattro cattivi elementi da eliminare? La distruzione della vita, o figlio di famiglia, è cattivo elemento, il prendere il non dato è cattivo elemento, il non retto comportamento per brame è cattivo elemento, il dire menzogna è cattivo elemento. Questi sono i quattro cattivi elementi da eliminare. Così sta accadendo oggi oppure è proprio l'esatto opposto degli antichi insegnamenti? Chi trasmise quegli insegnamenti non è più rappresentato da secoli nelle debite sedi. Oggi constatiamo che: ...anni or sono si diceva che quel partito era del popolo e avrebbe tutelato i lavoratori e le classi sociali meno abbienti... ma oggi chi rappresentano costoro? E quegli italiani che per anni e anni hanno ciecamente creduto in loro, oggi che cosa pensano? Chi sono realmente costoro? Dai fatti appaiono governanti non ligi al dovere ed ancor meno del rispetto della giustizia di cui si son sempre fatti paladini! Il lavoro nobile che fu svolto dagli uomini di buona volontà non è stato forse calpestato sino a portare il nostro Paese alla svendita totale dei tesori che appartengono allo nostro Stato? Le attività umane improntate al merito ed all'onestà nel lavoro furono distrutte dal potere espletato nella corruzione ordita dalle istituzioni di potere che ancor oggi, accorpano moltitudini di esseri al soldo in cambio di lavori sicuri e remunerati oltre ogni limite umano. Buona cosa è il rispetto della Costituzione Italiana che è alla base di una società civile e democratica ed è quanto si evince nelle azioni illuminate del Movimento 5 Stelle. Infatti operando con la rettitudine si governa un Paese mentre più vi sono leggi e divieti più il popolo precipita in miseria e con tanto più il governo di un Paese è corrotto con tanto più il Popolo si fa scaltro e più ci sono grassatori e ladri. Ma tutto ciò conduce forzatamente ad una fine.
  • Vittorio M. Utente certificato 3 anni fa
    M. TRAVAGLIO tira fuori l' asso stampato per LA CASTA parla di Amato: ispirò i decreti Berlus. donati da Craxi all'amico Silvio per neutralizzare ordinanze dei pretori su antenne fuorilegge Fininvest, e nel 1993 varò da presidente del consiglio il primo decreto Salvaladri per depenalizzare il finanziamento illecito ai partiti e affossare Mani Pulite preannunciato a Craxi con una lettera che lo invitava ad "avere fiducia in quel che io sto cercando di fare " per fornire ai tangentari "possibilità di uscita" perché "continuo a esserti grato ed amico", Elisa Amato, figlia dell ex PRESIDENTE vuole svuotare le tasche di T. MARCO/> con una causa da 500 mila euro per "una inspiegabile..... campagna diffamatoria Insomma Amato prepara la vendetta, non vuole essere "descritto come un personaggio sordido, pienamente addentro alla parte corrotta e prepotente del mondo politico, asservito a Craxii; ...mentre c'e' Equitalia che AFFIDA UN INDAGINE SULLA SODDISFAZIONE... dei CLIENTI ALLA GN RESEARCH, SOCIETA' IN CUI SPUNTA PIETRO MASTRAPASQUA... FRATELLO DI ANTONIO, FINO A qualche Giorno FA VICEPRESIDENTE DI EQUITALIA...E altre 25 megaziende e poi dimesso per varie frodi......LA CASTA va FINGE tagli dell'. andreottiano D.C. RENZIE (abolitore di reati mafiosi ) ai Superman EGER ... .....proCASTA......... GIUdici che reinseriscono Berlusconi nella Società Trascurando CHE BERLUSCONI SILVIO E' INSERITO fin troppo bene nella società la Casta dei politici criminali Italiani e' schifata dal reddito minimo che darebbe DIGNITA' e liberta' a tante persone. Quando c'è' da prendere E' perche' non c'è' lo chiede l'europa; MA LO SI FA PER IL FUTURO DEI NOSTRI FIGLI ( chi e' il populista? ) E' un altra Europa quella dov'e' previsto il reddito di cittadinanza Per tutti i paesi dellUnione ? Oppure al PD PdL non conviene quell' europa se per la casta criminale Italiana non porta voti Vittorio M. Nuoro
  • daniele n. Utente certificato 3 anni fa
    bene, ha detto che x lui il reddito di cittadinanza non crea lavoro !! avevo ancora dei piccoli dubbi su di lui, ora me li ha tolti !! questi non hanno ancora capito un cazzo, e sono convinti che il m5s voglia il reddito di citt. x creare lavoro !!
    • Dar T. Utente certificato 3 anni fa
      Purtroppo caro Daniele "questi" hanno capito eccome! Se ne fregano altamente di noi! Pensano solo a spartirsi ricchezze pubbliche che la loro posizione gli consente di arraffare! Quando lo capiranno anche gli altri ITALIANI allora: VINCIAMONOI!!!
  • napoleone . Utente certificato 3 anni fa
    agli "economisti" che si spacciano come divinità e sputano sentenze sul reddito di cittadinanza...in "Politica" le scelte che vengono fatte non devono si devono basare sulla matematica finanziaria..in Politica 2+2 può fare anche 8...in politica si fanno le scelte..l'UK scelse di rimanere fuori dall'euro pur facendo parte dell'europa..e allora..?economia significa "gestione delle risorse"...le risorse sono anche le "persone" "l'ambiente" ecc...non tutelare le persone e le famiglie significa colpire il primo pilastro di una società e conseguentemente s'impoverisce il sistema economico...la geopolitica studia proprio il combinato disposto tra economia-territorio e interessi politici di una paese..ecco perchè al di là dei numeri e dei conti matematici, contano le scelte..numeri alla mano gli USA hanno 16 trilioni di dollari di debito..provate a chiederli di restituire subito i soldi ai loro debitori...
  • angelo t. Utente certificato 3 anni fa
    non ci crederete stamattina ad Agorà chi ha mandato il pd ancora una volta la Picierno si ipappina nel parlare dopo la prova che aveva dato a servizio pubblico quando la nostra Paola Taverna la ridicolizzata non ne ha avuto abbastanza la continuano a mandare per le tv a parlare del nulla visto che fino ad oggi ci sono solo slogan ma io mi chiedo ma tutti quelli che votavano a sinistra come mio nonno e che adesso non sa più dovè la sinistra quando andranno a votare il pd vedrà quanti di quelli come mio nonno hanno aperto gli occhi e i sondaggi diranno VINCIAMONOI
  • Angelod 3 anni fa
    Un cittadino:vorrei fare un invito a tutti gli onesti giornalisti, cui è stato soffocata l'imparzialità, cui è stata soffocata la libertà di giudizio sincero e onesto, a prendere posizione ad unirsi tutti insieme e creare altri giornali staccarsi dal capestro che gli attanaglia la gola e gli lega la “penna”, fate un passo avanti. Avete l’occasione di cambiare, anche e soprattutto per i vostri cari, di ritornare a fare la professione più bella del mondo, se vera e sincera. Molti sono morti per questa libertà, che alcuni vostri amici hanno rovesciato autoconvincendosi di essere nel giusto. Ma non li sentite questi giovani del movimento, cosa dicono. Non sentite la sincerità nelle loro risposte e la loro onesta nel loro operato, ogni volta che parlano dicono tutto quello che vorremo poter gridare ogni giorno tutti noi a quei bugiardi insaziabili, che hanno fatto suicidare dei loro simili per pochi spiccioli senza intervenire e lo potevano fare. Pubblicate nel blog queste parole: chiedo a tutti i miei colleghi di metterci insieme e creare nuove edizioni libere da tutto questo marciume. Segue nome e cognome. Questo è il grande momento fare piazza pulita, (democraticamente), di ogni disonesto e liberare tutti, compreso loro, dalla gabbia cui si sono trovati per aver accettato compromessi. Perché se avverrà un completo cambiamento, si libereranno per sempre degli occulti che li dirigono e molto spesso li obbligano, pena chissà cosa, senza rischiare per averlo fatto e forse, finalmente, anch’essi a vivere felici, con meno soldi, molti rimorsi in più, ma liberi e felici. Diamo una mano al popolo, a loro, ai 5 stelle e diamo un esempio a tutti gli altri paesi. Ricordate, l’onesta il rispetto del prossimo, una vita serena, sono un’epidemia inarrestabile e finalmente lasciarci alle spalle questi squallidi personaggi, che non si sono ancora accorti che il popolo onesto vive ormai in un'altra dimensione. Anche i loro figli vi ringrazieranno un giorno, pensateci.
  • Marco 3 anni fa
    Se aspettiamo che in Italia si crei anche un solo posto di lavoro mezzo paese fa in tempo a morire di fame. C'è l'emergenza povertà e bisogna intervenire subito tagliando le spese inutili. Intanto diamo un po' di soldi a chi ne ha bisogno, nel frattempo organizziamo lavori socialmente utili, corsi di formazione ecc...
  • Ugo Petri 3 anni fa
    Quando penso che gli immigrati prendono 30,00 euro al giorno non capisco perché lo stesso trattamento non viene riservato agli indigenti nostrani. E' un razzismo alla rovescia!
  • 3mendo 3 anni fa
    Cominciamo a prendere a calci nel deretano quei media che pubblicano false intenzioni di voto, falsi dati gonfiati a favore di partiti ormai inesistenti. Sono proprio quelli che mettono la gente in condizioni di non capire. Sondaggi taroccati per mostrare una verità inesistente e tutto quello per paura di perdere la privilegiate sovvenzioni che notoriamente non sono altro che ruberie alla collettività che giovano a loro e ai politici. All'estero siamo dati al primo posto, ma stranamente solo in Italia c'è qualcuno, che pur non essendo stato eletto regolarmente, quindi governo inesistente, pretende con arroganza di essere il primo. Un po' come i porci che vogliono spacciare pezzi di vetro per perle e vogliono fare scema la popolazione.
  • Carlo 3 anni fa
    Qui in Germania esiste ma piú che reddito di cittadinanza é un aiuto sociale che arriva a 350€ per l´affitto di una stanza/monolocale e circa 400€ per le spese di sopravvivenza. Ma per averlo devi comunque dimostrare di cercare lavoro e se non riesci a trovarli ti pagano anche un corso di formazione o di lingua per gli stranieri. Ecco perche qui ha senso il lavoro a tempo determinato, appena perso il lavoro hai diritto alla discoccupazione calcolata in basa al tuo stipendio medio e finito questo periodo puoi chiedere questo aiuto sociale. Questi aumentano il precariato dicendo che in altri paesi funziona ma omettono di dire che ci sono degli ammortizzatori sociali che tutelano la dignitá dei cittadini.
  • Paolo C. Utente certificato 3 anni fa
    Renzi è contrario al reddito minimo garantito perché vuole essere lui a decidere chi beneficiare . Ora ha scelto i dipendenti con reddito tra 8.000 e 26.000 euro l'anno, confidando che per ringraziamento gli diano i loro voto. Incrociando i sondaggi con i dati del fisco,di cui dispone come presidente del Consiglio,è convinto che così gli convenga. In pratica si sta facendo la campagna elettorale con i soldi dell'Erario.
  • Mario R. Utente certificato 3 anni fa
    Sinceramente ho la presunzione di capire qualcosa di economia, visto che ho studiato per questo ed è il mio lavoro da oltre 20 anni. In tutta onestà il reddito di cittadinanza oltre a non risolvere nulla è una misura dannosa. Le misure per chi è fuori dal mercato del lavoro sono ben altre del reddito di cittadinanza, cavalcare questa misura non servirebbe davvero a nulla.
    • Dar T. Utente certificato 3 anni fa
      Forse ne capirai di economia Mario R. ma di sicuro non ti sei letto la legge proposta (e appoggiata online) da noi del M5s! Propone un aiuto solo ai veri indigenti spingendo al mercato del lavoro con proposte reali da accettare entro un anno di tempo, pena la drastica riduzione e fino all'eliminazione dell'aiuto in caso di rifiuto accettazione del lavoro da parte dell'aiutato. Vattela a leggere prima di esprimere opinioni per favore.
    • Mario R. Utente certificato 3 anni fa
      Oltretutto non è nemmeno vero che il mercato del lavoro è immobile; nel 2014 si sta muovendo anche per gli over 50. La verità è che la cultura sindacal-assistenzialista ci ha inculcato l'idea sbagliata che dobbiamo a tutti i costi avere un reddito anche senza far nulla, e questo non fa girare l'economia e ci ha portato ad essere iper-tassati: non è l'unica causa della tassazione, ma una delle concause. E' molto più efficace agire in direzione di una sensibile riduzione della tassazione sul lavoro.
    • Mario R. Utente certificato 3 anni fa
      Il reddito minimo è una misura assistenzialista, e come tutte le misure assistenzialiste sono un palliativo inutile perchè non genera reddito nè dà la possibilità di creare posti di lavoro. Le misure assistenzialiste sono un cancro per l'economia, bisogna dire le cose come stanno.
    • Rocco D. Utente certificato 3 anni fa
      non sono d'accordo...il reddito minimo esiste in tutti i paesi europei civili tranne in Italia e in Grecia....è un sostegno economico per che ha perso il lavoro e deve campare....e mi creda se uno il lavoro lo ha perso a 50 anni è difficile ritrovarlo, poi comunque chi ha il reddito lo immette in circolo acquistando e ritornerebbe allo stato sotto forma di tasse....se lei è un economista dovrebbe saperlo.
    • Salvatore Castelli Utente certificato 3 anni fa
      allora come pensa di risolvere il problema che per molte famiglie è di vitale importanza?
  • Aldo Gambino 3 anni fa
    Io credo che oggi la situazione economica è peggiorata per colpa dell'euro, che fin dal suo ingresso ha dimezzato di fatto le pensioni, gli stipendi.... mettendo in crisi famiglie che con lire 1.000.000 o con 2.000.000 potevano dignitosamente vivere. Abbiamo tenuto, finché i risparmi ci hanno aiutato, ma ora siamo allo sfascio, tranne coloro (politici in prima linea) che hanno avuto rivalutato e aumentato emolumenti, mentre pensioni, stipendi fermi sempre al cambio euro/lira e disoccupazione ai massimi livelli perché non c'è nessuno che se ne occupa.
  • Daniele Mancuso 3 anni fa
    Un conto poi è dire che non ci sono i soldi per il reddito di cittadinanza, ma per viene affrontata la questione sembra proprio una posizione ideologica: ce l'hanno in tutta Europa, ma secondo questi signori l'Italia è l'unico paese intelligente a non adottarlo.
  • attilio baio 3 anni fa
    dopo 34 anni di lavoro mi trovo senza lavoro chiedo un lavoro ma mi vedo extra comunitari che lavorano per il comune di Brescia e rom ed extra comunitari hanno aiuti e chissà cos altro sono schifato di essere ITALIANO
  • Gaetano Zavolta 3 anni fa
    Il reddito minimo di solidarietà per chi non ha mezzi di sostentamento esiste in tutti i paesi europei(vedete in Francia ad esempio). Le parole di Renzi dimostrano che il PD e' venduto ai poteri forti delle massonerie dell'alta finanza, che da sempre affamano i popoli e che usano il lavoro come arma clientelare per prendere voti. I politici italiani sono tutti uguali, succubi e complici dei poteri forti e delle banche. E del signor aggio bancario ne vogliamo parlare? Invito tutti ad informarci sul prof. Auriti, su Arrigo Molinari e sul suo assassinio e anche sulla risoluzione 11110 di JFK, e sul suo tragico omicidio. Coincidenze? Mah! Tani63
  • Antonio Giacobbe 3 anni fa
    Dobbiamo uscire dall'euro ma non dobbiamo dare la possibilita all'europa di usarci come esempio per mostrare al resto dei paesi che l'uscita dal'euro e' pericolosa.Deve esserci un piano per impedire un silente embargo economico.Io vedo una moneta che unisca i paesi distrutti dall'europa. Italia Grecia spagna portoggallo cipro ed altri dovrebbero creare una loro moneta e iniziare a coesistere per fronteggiare il resto d'europa che restera con l'euro.Le produzioni agro-alimentari e il turismo possono permettere, con una buona gestione dei fondi, di creare una struttura tale da poter fronteggiare ogni avversita.Potremmo incentivare le produzioni di canapa ed usarla per produrre beni, quali indumeti utensili plastica organica e bio diesel di canapa.ovviemente dovra cambiare totalmente il modo di produzione della moneta. Basta semplicemente non doverla pagare. E' solo una idea per ora ma vorrei sapere cosa ne pensate ...
  • Daniel S. 3 anni fa
    Ci vuole la doppia moneta: con la moneta interna si comprano i beni di prima necessità. Se vuoi un bene accessorio, te lo paghi in euro. Con un'attenta gestione del cambio fra moneta interna ed euro, si può gestire bene l'economia, lo scambio delle merci internamente e le Esportazioni.
  • maurizio d. Utente certificato 3 anni fa
    SEGNALO A GRILLO E CASALEGGIO CHE C'è UN SIGNORE CHE VI INSULTA SEMPRE SU QUESTO FORUM. VEDERE POST 8 IN CUI SCRIVE CHE QUELLI DEL M5S SON TUTTI DELIQUENTI http://forum.termometropolitico.it/640554-primo-arresto-di-candidato-m5s-rapina-estorsione-e-sequestro-di-persona.html
  • stefano frigieri 3 anni fa
    volevo solo dire che siamo alla canna del gas e questi personaggi fanno finta di non vedere io ho sempre pensato di essere contrario alle dittature ma se questa e' la democrazia (secondo me anarchia )viva il duce di qualunque colore esso sia
  • Giorgia B. Utente certificato 3 anni fa
    Che abbiamo fatto di tanto male per avere uno come Renzi al governo?
    • Giuseppe Marino 3 anni fa
      Danilo Adriani, il reddito di cittadinanza esiste nei paesi più civili e nel programma stabilisce una delle priorità, chiaramente va disciplinato e armonizzato in maniera intelligente e sensato. Esci dagli schemi mentali inculcati dalla cultura degli sfruttatori di destra e di sinistra, l'uomo di oggi potrebbe vivere lavorando di meno e potrebbe già essere sconfitta la fame e la sete nel mondo!
  • Rocco D. Utente certificato 3 anni fa
    spero che le elezioni europee siano il loro canto del cigno....spero muoiano politicamente. Quello che ha affermato Renzie ieri riguardo il reddito di cittadinanza è raccapricciante, spero che il "popolino" apra gli occhi, è tempo di reagire
  • Alessia G. Utente certificato 3 anni fa
    CHE SCHIFO!!!CHE SCHIFO!!!ORMAI NON CI SONO PIU' ALTRE PAROLE!!!MA NON DOBBIAMO RASSEGNARCI!!ALLE ELEZIONI VINCEREMO NOIII!!!!VIVA M5S
  • arnaldo . Utente certificato 3 anni fa
    Commissione Europea (COM(2006)44) sui caratteri distintivi del RM: 1. Garantisce un tenore di vita minimo, assistendo i beneficiari quando non ci sono altre fonti di sostegno finanziario. 2. È finanziato dalla fiscalità generale (carattere non contributivo). 3. Dipende da una serie di criteri (tra cui età, situazione familiare, minimo periodo di residenza). 4. Non prevede limiti temporali (pur essendo considerato temporaneo). 5. È soggetto ad accertamento dello stato di necessità (ad es. condizioni di reddito) e lascia un certo margine di valutazione alle autorità. 6. Richiede la disponibilità dei beneficiari a svolgere attività lavorative, quando sono in grado di farlo. 7. È abbinato ad altre prestazioni sociali (alloggio, riscaldamento, assegni per i figli).
  • NOVECENTO SULL'OCEANO Utente certificato 3 anni fa
    ....ma Renzi chi???? sarà mica Fonzie???
  • marco e Utente certificato 3 anni fa
    La verita' e' che il lavoro deve rimanere oggetto do ricatto e strumento do potere della casta. Il reddito minimo darebbe dignita' e un po' do liberta' a tante persons in difficolta'. Quando c'e ' da prendere dicono di adeguarsi all'europa quando c'e' da proteggere chi e' rimasto indietro se la svignano con Una balla colossale come in questo caso. CHE SCHIFO!
  • vincenzo di giorgio 3 anni fa
    Molto democratico di sinistra ! Questa strana creatura sorta dalle ceneri del comunismo chiamata PD si sta dedicando anima (?) e corpo alla distruzione del Paese ! Parafrasando uno pseudo regista chiedo ai notabili di questo pseudo partito : volete fare qualcosa di sinistra ? Da venti anni dalla sua nascita non ricordo nulla , nessun provvedimento preso in favore dei poveri ! Sarebbe opportuno un cambio di nome che definisca meglio le motivazioni di tale partito : PRI ( partito per la rovina dell'Italia ) , suona meglio ed è certo più appropriato !
  • alvise fossa 3 anni fa
    DEVONO ANDARE NTUTTI QUANTI A CASA,COMPRESO RENZI
  • Non voto più i partiti Utente certificato 3 anni fa
    La colpa non è di Renzi, ma di chi vota questi criminali che in 20 anni si sono mangiato un paese intero, e hanno ancora fame di denaro e potere, a scapito dei più deboli e indifesi. Ognuno raccoglie quello che semina, votino pure Renzi, ma poi non si lamentino!!!!!!!!
  • Matteo G. Utente certificato 3 anni fa
    Condivido questo post. Credo che un reddito di cittadinanza sia il modo migliore, se non l'unico, per uscire dalla crisi: è necessario che tutti abbiano la certezza della sussistenza, anche solo 250 euro al mese. C'è bisogno di tranquillità per uscire dalla profonda crisi in cui siamo.
  • A L. Utente certificato 3 anni fa
    CRISI - Non c'è il rischio di un taglio del debito pubblico italiano come è successo in Grecia, ha assicurato Renzi. "Tuo nonno può non preoccuparsi", ha aggiunto il premier a chi gli riportava la preoccupazione dei proprietari di Bot. Il mio di nonno lo abbiamo dovuto legare alla sedia per avitare che incorresse in atti da codice penale, dopo che ha letto "Tuo nonno può non preoccuparsi"
  • napoleone . Utente certificato 3 anni fa
    ...nessuna novità...era prevedibile...non solo chiedeteli che fine ha fatto il disegno di legge per l'adeguamento dell'assegno di assistenza ai disabili nel quale l'anmic chiede di adeguarli alle pensioni sociali 580 euro..contro i 280 euro attuali.. DISABILI che vanno avanti con poco più di 9 euro al giorno e nella fascia che va da i 18-65 anni i disoccupati iscritti alla legge 68 sono 750.000...l'85% senza lavoro...no una parola...da nessuno dei massimi vertici istituzionali...silenzio assoluto su un categoria di cittadini "abbandonati" dallo STATO....pochi mesi fa è intervenuta la corte europea denunciando la gravità della situazione e l'inesistenza degli interventi legislativi atti ad incentivare l'occupazione di questi cittadini...gli ultimi..i più deboli.."emarginati"...basta questo peer dimostrare la pochezza di questa partitocrazia inutile e inconcludente...#renziaumentalepensioniaidisabili....fatti non parole..
  • LUIGI LACENTRA Utente certificato 3 anni fa
    ma dove non c'è lavoro come campano gli italiani? Cretino fatti curare....
  • Gian A Utente certificato 3 anni fa
    I posti di lavoro li creerà la sua politica dell'aria alla bocca. E delle tasse, non essendo in grado di fare altrimenti.
  • danilo adriani 3 anni fa
    Cari tutti, premesso che condivido il programma M5S al 90%, dico che l'assistenzialismo non produce effetti positivi, anzi è devastante per le menti e l'energia degli esseri Umani attivi e quindi del futuro della Società, tutta. Spiego: dare soldi a chi non è davvero in grado di poter svolgere alcun lavoro e quindi di provvedere alla propria sopravvivenza e, magari, quelle dei propri figli, ci potrebbe stare...mentre darli a solo perchè sei povero o non hai lavoro, UCCIDE LA MENTE! Investirei quei i soldi in Istruzione Finanziaria nella vita reale! Spieghiamo a questa gente che il Mondo è cambiato, l'era industriale e terminata da un pezzo e che lavorare per una busta paga è follia pura. Spieghiamogli anche come fare per guadagnare 1.000 euro al mese, facile e senza mal di testa....es. facciamogli gestire un prato di proprietà dello Stato, dove piantare ortaggi e frutta da rivendere porta a porta...questo è solo un esempio tra milioni di esempi...molto meglio che sentirsi un "pappone" e non avere stima di se stessi. Concludo dicendo che sono deluso da questo vostro cavallo di battaglia da usare in campagna elettorale...nn è da voi! ciao, ciao
    • emmanuela courlios Utente certificato 3 anni fa
      Il reddito minimo di cittadinanza, invece, è un mezzo per creare posti di lavoro e mi spiego: quante persone occupano posti di lavoro senza esserne veramente all'altezza del compito che hanno? Quanti dipendenti abusano di permessi, agevolazioni, malattie e spesso infortuni non propriamente coerenti, mansioni ridotte per dichiarate patologie, etc. Allora, se queste persone devono occupare un posto di lavoro per meritarsi un reddito, non è meglio che siano a casa con un reddito di cittadinanza e lascino il loro posto a chi può lavorare con più solerzia? (questa non vuole essere una accusa, ma solo una constatazione: non tutti sono psicofisicamente abili al lavoro anche se lo hanno). Faccio presente che molte volte periodi di lavoro vengono retribuiti due volte (uno per il dipendente e uno per l'incaricato temporaneo), molte volte la qualità del lavoro ne viene compromesso. Purtroppo i sacrosanti diritti dei lavoratori, (malattie, infortuni e maternità), sono state troppe volte abusate, elargite. Inoltre ci sono persone attive che hanno la disgrazia di non avere più il posto di lavoro, perchè dipendenti di ditte scomparse, senza più ammortizzatori, queste persone possono sempre garantire su qualcuno che li mantenga? Un reddito di cittadinanza non addormenta le menti, (anche perchè non diventi ricco con il reddito di cittadinanzama)ma da la linfa sufficiente per sviluppare la mente e le idee, senza la paura e la depressione dell'indigenza imminente. L'instabilità e il panico, invece, rende l'uomo più fragile.
    • Gian A Utente certificato 3 anni fa
      E' il momento grave che richiede soluzioni anche discutibili. Personalmente lo stato sociale non lo vedo un male. Purtroppo abbiamo visto, ad esempio, privatizzazioni folli. Chimate così solo perchè passate al privato, ma che godono sempre dei ritrasferimenti di denaro pubblico. Un esempio? Le ferrovie hanno sostituito qualche migliaio di operai con qualche centinaio di dirigenti. Stesso costo del personale diviso su un numero inferiore. Solo che il lavoro degli operai è andato in mano agli appalti, che, è bene ricordare, sfuggono alle leggi degli appalti pubblici (e qui andrebbe un post ad hoc). Il risultato è che i 10/15 mila operai non lavorano più e non pagano contributi, lo stesso costo è stato girato ai dirigenti, con casse previdenziali diverse, e in più altrettanto costo in appalti (privati) per svolgere il lavoro degli operai che non ci sono più. Che tradotto: 8/9 mld di euro annui dallo stato alle ferrovie. Ad oggi, le ferrovie, rappresentano il 12% del debito pubblico http://www.today.it/blog/trasporti/trenitalia-costo-stato.html Che privatizzazione è?
  • salvatore piazza 3 anni fa
    Idiota sei Renzi
  • Luigi Di Pasquale Utente certificato 3 anni fa
    Ahahahahahaahh Renzi... oddio Renzi.... Il reddito di cittadinanza per lui crea posti di lavoro... ahaahahahah! Ma dove l'avete preso Renzi voi del PD, in una discarica di rifiuti nucleari? Ecco a voi i pensieri atomici modificati geneticamente di Renzi. Ma roba da matti veramente!
  • salvatore piazza 3 anni fa
    Spero che un giorno i suoi figli abbiano bisogno.
  • angelo t. Utente certificato 3 anni fa
    il reddito di cittadinanza è un aiuto a tutti quelli che non hanno nessun reddito neanche il minimo per vivere molti politici se ne accorgeranno tra un po di tempo quando i lavoratori che sono in cassa integrazione arriveranno al termine del periodo di erogazione, oppure finirà la disponibilità economica e già si sente che è un problema rifinanziare la cassa in deroga perchè non ci sono le risorse economiche,però prima accadrà che tutti quelli che prendono il sussidio di disoccupazione(aspi) finiranno anche loro il periodo di 8 mesi che prima era di 12 mesi ed è stato abbassato da quella ministro che non voglio nominare visto che per fortuna è stata ministro per poco tempo ma abbastanza per creare macerie tra esodati e pensionati ( io non capisco come possa essere docente in una università )in un paese che vive un periodo di crisi cosi profonda penso che il reddito di cittadinanza sia il minimo e penso che vada fatta una seria riforma del lavoro non un decreto che aumenta la precarietà come quello che è in discussione attualmente, ma come diceva un proverbio diamo tempo al tempo.
  • giuseppe raffaele Piemonte Utente certificato 3 anni fa
    Mia figlia, 31 anni, è senza lavoro.Tantissimi altri sono senza lavoro. Se Renzi non fa votare a favore i suoi per il reddito di cittadinanza è un buffo.ne. Esattamente come si è auto proclamato.
    • Daniele . Utente certificato 3 anni fa
      rimarrà un buffone uguale.
  • maurizio d. Utente certificato 3 anni fa
    http://www.investireoggi.it/forum/tetto-alle-pensioni-2300-32-3-miliardi-trovati-reddito-cittadinanza-vt76952-4.html al posT 35 ho dimostrato che METTENDO UN TETTO A 2300€ MESE A QUEI 1,4 MILIONI DI PENSIONATI PRIVILEGIATI, SI RISPARMIANO 33 MILIARDI OGNI ANNO. SOLDI CON CUI DARE 800€ MESE X 13 MESI A 3,4 MILIONI DI DISOCCUPATI.
  • Mirco 3 anni fa
    A me non mi fregano più, bastardi affaristi e parassiti di sinistra , che ho votato, e fascisti e speculatori di destra che ho sempre schifato. Adesso...Vinciamo noi brutti affamatori di gente onesta!
  • nando c. Utente certificato 3 anni fa
    Uno dei tanti motivi per mandarli a casa al più presto!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus