Attivato il Reddito di Cittadinanza a Ragusa 5 Stelle

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.


di Federico Piccitto, sindaco MoVimento 5 Stelle Ragusa

Dignità, collaborazione, inclusione sociale, sostegno attivo. Sono questi i cardini del Reddito di Cittadinanza che l'Amministrazione Comunale M5S di Ragusa ha deciso di avviare, in maniera sperimentale, per i mesi da ottobre a dicembre 2016. In realtà, a Ragusa, l'amministrazione comunale, fin dall'inizio del mandato, aveva già attivato una forma, simile, ma meno strutturata, rispetto al Reddito di Cittadinanza propriamente inteso: si trattava dell'Assegno Civico, che aveva rappresentato una cesura netta rispetto alla logica del sussidio tout court, attiva in passato, ed attivava una collaborazione virtuosa tra Comune e cittadino. Quest'ultimo, infatti, non riceveva un sussidio a pioggia sic et simpliciter, ma in cambio del sostegno economico, forniva alla comunità una piccola collaborazione, come la custodia delle ville e dei parchi pubblici, o servizi di decoro urbano. La sperimentazione avviata oggi, anticipa, con fondi esclusivamente comunali, una misura, chiamata SIA, che il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali avvierà a breve (e con un ritardo di due anni su fondi comunitari già disponibili ed inutilizzati, ma ci siamo abituati). E si affianca ad essa, valorizzando le migliori caratteristiche dell'istituto di mediazione familiare che questo Comune, all'avanguardia nel settore dei servizi sociali in Sicilia ed in Italia, ha già sperimentato con successo. Il reddito di cittadinanza targato M5S Ragusa, intende infatti realizzare un sostegno economico mensile nei confronti di famiglie in disagio economico, per permettere loro una maggiore integrazione all'interno del tessuto sociale cittadino. I metodi e le tecniche, come detto, saranno quelle dello Sportello di mediazione familiare, già precedentemente istituito dal Comune, in una sostanziale ottica di cittadinanza attiva sia intra che extra familiare. L'intervento non avverrà quindi considerando la persona, la sua dignità e la sua vita come semplice terminale di un aiuto economico, bensì, la persona, la sua famiglia ed il suo futuro costituiranno i "caratteri" principali di un patto di collaborazione con il Comune, attraverso un percorso individualizzato utile ad uscire dalla situazione di crisi nei tempi e nei modi più agevoli per la persona. I beneficiari saranno gli utenti già in graduatoria per lo Sportello di Mediazione Familiare, anche al fine di rendere più snello il processo di sostegno alle necessità della persona in difficoltà. Una misura molto importante, anche perchè, il Comune di Ragusa assiste attualmente oltre 600 famiglie in disagio economico,di cui almeno il 25% si è concretizzato solo nell'ultimo anno. L'attivazione del Reddito di Cittadinanza a livello comunale, è infatti, secondo noi, un tassello essenziale soprattutto dal punto di vista sociale, prima ancora che economico, utile a sostenere le persone in difficoltà, verso un percorso di piena integrazione con la comunità, senza lasciare nessuno indietro. La misura economica, per i tre mesi di sperimentazione, prevede un impiego complessivo di 50.000 euro, con fondi, come detto, esclusivamente comunali. E sicuramente sarà ripetuta anche nel 2017, affiancando il SIA, che partirà nei prossimi mesi, con un contributo economico, però, sensibilmente più basso. Il Reddito di cittadinanza comunale, infatti, prevede uno scaglione che va dai 200 euro mensili per un nucleo composto da un solo membro, ai 300 per famiglie composte da 2/3 membri, ai 400 euro mensili per famiglie di 4 o più membri. Un rapporto, quindi, quello tra cittadino e Comune, che diventa "presa in carico" a 360° gradi, ed un supporto prezioso in una situazione che non riguarda solo la difficoltà economica, ma, purtroppo, e fin troppo spesso, una condizione esistenziale traumatica che aumenta il senso di insicurezza e che una comunità come quella della città di Ragusa, non può e non deve permettere. A nessun costo.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • julliene guiz Utente certificato 1 anno fa
    Ciao Li somma stancato del vostro messaggio di prestito, sappiamo tutti che è signora JOSIANA GOMEZ che è la verità prestatrice permessa tutti voi. il mio marito ha ricevuto questi 60.000 euro ne signora JOSIANA GOMEZ. Questa signora lui ha fanno il prestito la settimana scorsa.
  • jake william Utente certificato 1 anno fa
    Ciao signor / signora E 'con profonda gratitudine che voglio te portare la mia testimonianza qui, voi che state cercando prestito di denaro, non so come condividere con voi la mia gioia per essere me stesso alla ricerca di prestito I Ms Anissa attraverso Kherallah affari. Ha concesso un finanziamento di € 150.000 con un tasso del 3%, e ho parlato a molti colleghi che hanno anche ricevuto prestiti da che la signora senza preoccupazioni. Soprattutto per me, Ho ricevuto la mia richiesta di credito da un bonifico bancario durata 72 ore senza protocollo e sono abbastanza soddisfatto. Il motivo che mi spinge a pubblicare questo annuncio è che questa donna continua a fare si chiede alle persone che sono veramente nel bisogno. Così ho deciso di condividere questa opportunità con voi che non hanno il beneficio di banche o che doveva fare per disonesti istituti di credito che non abusano di la personalità degli altri; si dispone di un progetto o di bisogno il finanziamento, è possibile scrivere a lui e spiegargli la situazione; vi aiuterà se è soddisfatta la tua onestà. Ecco la sua e-mail: developpement.aide@gmail.com
  • jean piager véronique Utente certificato 1 anno fa
    Buongiorno a tutti Rendo grazie a dio per averlo messo su chemin de signora Anissa KHERALLAH, grazia essa ho ricevuto il mio prestito tra privato la settimana scorsa dopo una prova dei vantaggi di questa prestatrice generosa. Signora Anissa KHERALLAH il mio fare un prestito di 60.000 euro, per aprire la mia impresa. Ho ricevuto questo prestito nel mio conto dopo avere firmato i documenti. Vi consiglio più non di farvi scroccare da altre persone, la soluzione al vostro problema è signora Anissa, se volete realmente fare un prestito di denaro per un progetto e qualsiasi altro obiettivo; volete contattarla. Accorda di prestito das tutti i paesi: in Italia o in Spagna, il Brasile, il Perù, il Venezuela, la Francia anche. Il suo indirizzo: developpement.aide@gmail.com
  • roberto betti Utente certificato 1 anno fa
    Ma che c'entra il reddito di cittadinanza con la pubblica assistenza ai più poveri? E' mai possibile pubblicare queste baggianate senza incorrere in critiche sacrosante? Ma non vedete che tutto l'articolo trasuda malafede e ignoranza? Ma non pensate al danno che queste stronzate fanno a tutto il M5S?
    • michelangelo b. Utente certificato 1 anno fa
      Giudizio sacrosanto.Ma questi soloni dove vivono? Non si può spacciare per reddito di cittadinanza, un contributo che bene o male esiste da sempre.
  • Massi Grossi (makx) Utente certificato 1 anno fa
    A tutti gli effeti è un sussidio e non un reddito di cittadinanza.
  • garcia rose Utente certificato 1 anno fa
    Ciao Confermo che signora JOSINA GOMEZ è una persona ideale a che si può avere fiducia. Dopo ha numerato prova che riguarda questa signora JOSIANA GOMEZ su questo sito, io lo hanno contattato da 4 giorni passare ed oggi vengo ad avere la conferma di 60.000 euro sul mio conto bancario. Se avete realmente bisogno di prestito, potete contattarla su questa mail: gordonpascal04@gmail.com
  • Enrico Fratus Utente certificato 1 anno fa
    Scusate , lo chiamate reddito di cittadinanza o in altra maniera , ma questa forma di aiuto economico già è in atto in tanti comuni italiani non è un'idea di Grillo . Forse è meglio dire aiuto economico perché 400€ non mi sembra un reddito o qualcuno pensa che una famiglia di 4 persone ci possa vivere? Poi perché sperimentale ? Quando si danno soldi pubblici le regole devono essere molto chiare . Non sarebbe più semplice garantire a tutte queste persone accesso gratuito a tutti i servizi comunali /pubblici tipo gas , luce , affitto .
  • Sauro Vaccari 1 anno fa
    Quando toglieranno le regioni a statuto speciae,in primis quel buco senza fondo della Sicilia,potremo parlare di reddito ......
  • Beppe A. Utente certificato 1 anno fa
    Il percorso verso la piena integrazione avviene solo se riparte la domanda interna (redditi) e relativa offerta (lavoro) cosa che puo' avvenire solo con una politica centrale nazionale. L'aumento della disoccupazione e la chiusura delle imprese avviene dappertutto anche nei comuni 5s pur con tutta la buona volonta'. Azione che puo' limare le disuguaglianze ma non inverte la rotta
  • Carmelo Romeo 1 anno fa
    Questa è un'eccellente notizia
  • Antonello Pibia Utente certificato 1 anno fa
    Per essere un'azione in fase di sperimentazione... non ci si deve sputare sopra! Certo per chi vuole andare in pizzeria!! Non sono "niente"... meglio una goccia del M5S. Che le spugne dei vecchi partiti.. quelli invece di darti la goccia! Te la succhiano l'ultima goccia.. vedo che qualcuno crede che il Movimento abbia la bacchetta magica!! Si sta subendo da decenni con questi vecchi marpioni. Adesso dove governano i Cittadini 5Stelle qualcuno! Vorrebbe che le cose si risolvano con una schiocco di dita. .
  • Paolo Marano 1 anno fa
    Ma scusate se volete cambiare le cose bisogna dare di più , una famiglia in difficoltà economica ed ha 4 membri ma che se ne fa di 400 euro al mese?
    • Sauro Vaccari 1 anno fa
      Quanto metti tu ?
  • Pietro D. Utente certificato 1 anno fa
    200,300 o 400 sommati tutti insieme considerando affitto, spese, cibo una pizza in pizzeria forse, per non morire in un casa ghetto, e carta igienica basterebbero a dirvi di non dire stronzate.
  • Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 1 anno fa
    Un serio reddito di cittadinanza sottrae la gente alla mafia quotidiana.
  • ferdinando santoro 1 anno fa
    Una domanda fuori contesto: chi controlla i voti all'estero? Chiedo perché potrebbero essere determinanti.
  • garcia rose Utente certificato 1 anno fa
    Ciao Confermo che signora JOSINA GOMEZ è una persona ideale a che si può avere fiducia. Dopo ha numerato prova che riguarda questa signora JOSIANA GOMEZ su questo sito, io lo hanno contattato da 3 giorni passare ed oggi vengo ad avere la conferma di 100.000 euro sul mio conto bancario. Se avete realmente bisogno di prestito, potete contattarla su questa mail: gordonpascal04@gmail.com
  • givanni f. 1 anno fa
    BEN FATTO!!!
  • Domenico Pinizzotto Utente certificato 1 anno fa
    Uno sportello simile dovrebbe essere aperto in ogni comune...per avviare quantomeno un censimento del disagio famigliare e consentire mirati interventi di sostegno!
  • giancarlo s. Utente certificato 1 anno fa
    Mi incazzo solo al pensiero che per 70 anni ci hanno preso per il culo. Ringrazio Beppe per aver creato il M5S.
  • Amalia Francesca riso 1 anno fa
    Una iniziativa seria per aiutare le famiglie. A Roma Il SIA è promosso in tutti i municipi ma al sostegno economico possono accedere solo famiglie disagiate con almeno un minorenne o un figlio disabile o una donna in stato di gravidanza. Chi non ha queste peculiarità ma vive nel disagio economico conclamato che fine fa ? Mi pare che a Ragusa non siano necessari i requisiti che chiede il Comune di Roma ,...... La Capitale si distingue sempre. Riflettete.....,..una famiglia monoparentale con studente 18enne e disagi economici è tagliato fuori? Marito e moglie disoccupati si trovano un bel ponte alto.....tante storie di disagio da scriverne un libro. Così SIA Cordialmente
  • salvatore angelo firinu 1 anno fa
    Ottima iniziativa che va a dimostrare la concretezza nei fatti
  • NICOLA DELIGUORI Utente certificato 1 anno fa
    bravo sindaco. persona vera cosciensiosa e solidale con la sua gente. certo,si fa quel che si puo!!! d'altronde si cerca di mettere delle pezze agli errori di una classe politica che ci ha portato allo sfracelo.
  • elena guerini Utente certificato 1 anno fa
    Ottimo bravo sindaco coerente
  • giuseppe mandalà 1 anno fa
    un esempio virtuoso che dovrebbe essere appoggiato da tutte le amministrazioni di ogni sigla politica.Questa è democrazia!!!!!!!!!!!!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus