I partiti si tengono le province (e le poltrone)

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
voto_province.jpg

"Oggi si è votato per l'abolizione delle Province (all'interno del Decreto Femminicidio, figuratevi voi). Nel famoso tabellone vedete i puntini verdi, quelli sono i voti del M5S. Il partito unico ha detto ancora una volta NO all'abolizione delle Province, malgrado le promesse in campagna elettorale! L'ennesimo trucco dei partiti per tenersi strette le poltrone, allora delle due l'una: o non sono in grado di fare le leggi, oppure sono vergognosamente ipocriti." M5S Camera

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Paolo B. Utente certificato 4 anni fa
    Le province, secondo l’Unione Province Italiane, fonte non sospetta, costano l’anno la bellezza di 12 miliardi di euro per il loro funzionamento più 2,15 miliardi tra stipendi dei 61000 dipendenti e i 4200 politici. Un ulteriore inganno verso tutti gli italiani, visto che tutti i partiti ne avevano fatta una bandiera di campagna elettorale. Dunque, tranne gli elettori del M5S, tutti gli altri italiani elettori sono stati ingannati! Vergogna!!!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus